NO.6 episodio 4

Questa puntata ricca di affetto fra i duo amici, con in lontananza la tristezza e la desolazione del mondo e delle persone in cui trattano male gli altri loro simili, vediamo com’è dura la vita al di fuori del distretto 6. Sorcio grazie alle sue informazioni riesce a contattare la madre di Shion mandandogli un topolino con un biglietto dove dice che Shion stà bene, ed è con lui. Shion probabilmente non è adatto ad un mondo così ostile, pieno di delinquenza e gente che ha secondo fine, infatti ben presto la gente capirà che è un debole e potrebbero sfruttarlo, oppure fargli del male, alla fine dei conti è un debole con un grande cuore. Sorcio e Shion vanno da un tizio che ha fatto fortuna vendendo e dando piaceri sessuali alle persone del braccio 6, sfruttando le donne che lavorano per lui, sicuramente è una persona molto spregevole sfruttare le persone per arricchirsi, però capita anche nel nostro mondo, alla fine quest’anime non è poi così lontano dalla vita vera. Shio perde la pazienza rischiando di uccidere il tizio soffocandolo con le proprie mani, dopo aver sentito le parole che insultavano Sorcio, proponendo di prostituirsi e Shion non è riuscito a trattenersi. Questo lato di Shion non me lo sarei immaginato, avendo capito com’è Sorcio saprei che se la può cavare da solo e a degli insulti di così poco livello se ne sarebbe fregato, però mi piace che Shion l’abbia difeso dando un ottimo valore all’amicizia. Conosciamo un pò meglio la presta cani, quando Shion deve lavorare per lei, lavando i cani e scopriamo che lei è stata abbandonata ed è sempre vissuta da sola con come madre un cane. Sorcio con la sua solita spavalderia, continua a voler sembrare il solito duro ed insulta la madre della presta cani. Infatti, più tardi la presta cani fà un imboscata a Sorcio attaccandolo nella notte dai suoi cani per l’insulto verso sua madre, questo dimostra ancora una volta che non ci si può fidare di nessuno in questo mondo, al di fuori del distretto 6. Proprio quando Sorcio riesce a puntare un coltello alla gola della presta cani, si sente in lontananza Shion che lo cerca, lei chiaramente sfrutta questa debolezza di Sorcio visto che in presenza di Shion non riesce ad ucciderla, per poi dovergli mostrare il suo cadavere. Così la presta cani scappa, ormai è certa che Sorcio non è più quello di una volta, ora ha un punto debole che potrebbe costagli la vita. La puntata finisce con la madre di Shion che riceve un nuovo biglietto, però questa volta scritto dalle mani di Shion, dove si scusa e dice di stare bene.

Annunci

Kamisama Dolls episodio 4

Sono felice di aver scelto questo’anime da recensire, si rivela davvero un ottimo prodotto, ha tutto quello che serve per un’ottima serie, azione, colpi di scena, episodi tranquilli ma colmi di emozioni. La cosa interessante è che in ogni puntata si vede un pezzo che nella precedente puntata si sia tagliato di proposito, infatti, vediamo Koushirou e Akiavere una piccola conversazione, dove Koushirou gli chiede di andare con lui dagli Hyuga, dove sarebbe trattato bene senza stare dietro le sbarre. Però a lui non importa queste piccole vicende tra clan rivali, oppure combattimenti tra i Kakashi senza scopo apparente, come dei banalissimi robot. Dopo il piccolo combattimento, dove Koushirou stava per essere ucciso dal Kekashi di Aki, però salvato sa un altro Seki, quello con il volto sempre nascosto. Come abbiamo visto Kuuko ha rapito Aki e gli ha legato mani e piedi, tenendolo nel suo appartamento, molto confusionario e pieno di spazzatura, impensabile che una donna viva in quel disordine ed in quella sporcizia. Comunque Kuuko si rivela un personaggio davvero fuori di testa, sembra avere una strana personalità, in parte violenta, infatti vuole sapere tutto riguardo quei Robot che ha visto, forse è la classica ricca che si annoia e non sà come occupare il tempo. Però è davvero un personaggio pazzo e violento, negli altri episodi sembra un pò folle, ma niente di così esagerato invece sembra una pazza maniaca con sete di sapere. Aki usando il suo Kakashi si libera facilmente, anche se Kuuko ha una pistola giocattolo ed un Teaser, appena Kuuko esce di casa per scappare incontriamo Hibino, Utao e Kyouhei. Aki cerca subito di provocare Kyouhei, infatti lo fà esplodere appena dice che Hibino assomiglia alla sua insegnante e lo riempie di pugni. Aki non usa il suo Kakashi infatti è tutto un piano per mostrare ad Hibino la vera natura di Kyouhei, poi scappa e cominciano un inseguimento. Anche se Aki con molta furbizia entra nell’appartamento di Kuuko dalla finestra, infatti nessuno penserebbe che un fuggitivo sarebbe tornato nel posto da cui è scappato. Kyouhei finisce per arrabbiarsi continuando a prendere a pugni il muro, la frase sulla maestra lo ha profondamente ferito, forse perch’è lei voleva che Aki e lui rimanessero sempre amici, quindi è solo per la promessa? oppure perch’è Aki potrebbe averla uccisa? Non è per niente chiaro quest’anime, infatti mette tante informazioni e poche certezze. Finalmente però vediamo il personaggio misterioso, è del tutto simile a Utao, stesso viso, stessi occhi, sembra quasi un clone ed entrambi hanno un Kekashi. Finiscono per combattere ma Utao è molto debole, qui si vede chiaramente la scena tagliata, infatti il ragazzino simile ad Utao sembra volerla stuzzicare e subito saltiamo ad una scena dove la copia di Utao chiama Kyouhei “Fratello”, sono proprio curioso di capire questo personaggio se sia un nemico od un alleato è troppo confuso per ora, poi si mostra così facilmente agli occhi di Kyouhei.

Sacred Seven episodio 4

Ed eccoci ad un nuovo episodio, un pò il classico che ci si aspetta nel corso della seria, la solita festa della scuola dove tutti gli studenti preparano stand per pubblicizzare al meglio il loro club e lo scopo principale è fare pubblicità alla scuola, per avere sempre molto inscritti. E’ un classico vedere puntate di poco interesse come questa, dopo una puntata molto avventurosa, come la puntata precedente dove c’è stato un bel combattimento. Però alla fine non è poi così tanto noiosa, alla fine ci hanno fatto cascare una gemma demone nella scuola, per continuare un pò la storia. Ruri è eccitata per questa festa della scuola, la sua prima dove lei è la direttrice dell’istituto, per questa ragione Kagami decide di lavorare in segreto senza dire niente a Ruri per paura che lo venga a scoprire e la sua felicità svanisca. Kagami però ha bisogno di un complice per distrarre Ruri e chiaramente chiede ad Alma di aiutarlo, con una scusa banale chiedendogli di andare sul tetto per parlare. Ruri pensa che sia una specie di appuntamento, infatti per gli studenti Giapponesi è un classico dichiararsi sul tetto della scuola, però lui vuole solo chiedergli di poter attivare il suo potere per fare un pò di esercizio per controllare meglio il suo potere. E’ un pò stupido pensare che ogni gemma che Ruri debba usare costi una cosa esagerata di soldi per un semplice allenamento, ma lasciamo stare questo fatto. Mentre si trasforma Itou la ragazza del club delle pietre, lo vede trasformato e pensa che sia un Cosplay, così pensa sia un ottima opportunità per pubblicizzare il suo club mettendogli dei cartelloni addosso. Dopo questa piccola situazione continuano le ricerche, Kagami riesce a distruggere metà della gemma demoniaca, visto che si è divisa non appena aveva notato il pericolo. Mentre Alma salva la vita ad un ragazzo che stà cascando dal ponteggio dove lavorava al cartellone principale della scuola. Dopo essersi messo in luce, come bravo ragazzo ed aver salvato il ragazzo cerca l’ultima gemma e non appena gli sferra un pugno torna in forma umana, infatti la gemma che ha usato Ruri è un pò debole ed infatti è durata poco per fortuna Kagami riesce a prenderlo e si trasforma in bomba, così la lancia per non ferire gli studenti esplodendo come dei fuochi d’artificio. Un pò strano una gemma che esplode e fà dei fuochi d’artificio però alla fine la festa scolastica ha avuto un grande successo e speriamo che la prossima puntata abbia più azione inerente alla storia.

Ao no Exorcist episodio 4

Devo dire che questo episodio non mi ha fatto urlare “adoro quest’anime e sarà il migliore della stagione” anche se sarà sicuramente uno dei migliori, ma oggi è parecchio noioso, preferivo vedere Rin studiare o ripreso in qualche lezione. Invece questo episodio è prevalentemente servito per presentare un nuovo personaggio “Moriyama Shiemi” che sarà un probabile futuro esorcista. Yukio ha un compito importante da svolgere, un esorcismo e suo fratello Rin vuole assistere perché probabilmente imparerebbe di più vedendo un esorcista professionista come lui. Si recano al negozio di approvvigionamenti Fujutsumaya ma solo gli esorcisti possono metterci piede e Rin è costretto a stare fuori. La sua attenzione va ad un cancello, dove uno splendido giardino pieno di fiori colorati ed un’incantevole ragazzina lo incuriosiscono di più. Appena tocca il cancello salta la barriera anti demone e la ragazzina impaurita cerca di scappare da lui chiamandolo demone, subito si accorge che lei non si può muovere. Finiscono per fare amicizia e a lavorare insieme per piantare una pianta, sicuramente il fascino di Shiemi ha colpito il famelico demone ed ha placato il suo caratteraccio. Sembra che Shiemi dopo la morte di sua nonna sia stata immobilizzata per qualche motiva, probabilmente un demone di scarso potere risucchia la sua energia dalle gambe. Appena Yukio dà un occhiata alle sue gambe e nota delle incredibili radici comprendendo che sia opera di un demone, Shiemi perde i sensi e sviene. Qui vediamo il passato di Shiemi e i suoi ricordi di sua nonna, infatti lei la adorava molto e stava più con la nonna che con sua madre, aveva avuto un legame molto forte. E proprio quando sua nonna morì un fiore gli parlò e gli disse che la aiuterà a proteggere il giardino rendendolo rigoglioso come voleva sua nonna però non sapeva che tutto questo aveva un costo. Shiemi appena si sveglia torna a lavorare nei campi ed è piena notte, incontrando Rin gli racconta di sentirsi in colpa perché sua nonna è morta per colpa sua che non era ad aiutarla a coprire l’uva ed avendo fatto tardi, l’anziana provò a farlo da solo e rimase uccisa. Ricorda molto il passato di Rin che a sua volta si sentiva responsabile della morte del suo padre Shirou. Rin riesce a fargli capire che non è proteggere il giardino quello che vuole e quello che gli aveva promesso alla nonna, ma in realtà era quello di cercare il giardino di Amahara ciò che vuole veramente. Ed in quel istante il demone dentro di lei esce usandola come scudo, è un enorme fiore viola che non perdona Shirou nel aver infranto la promessa. Yukio e Rin combattono in sieme per cercare di salvare Shirou, è forse l’unica cosa che sia interessante. Alla fine la battaglia finisce velocemente, Yukio spara un proiettile finto al corpo di Shirou per dare il tempo a Rin di colpire il demone senza fare del male a Shirou. Dopo aver sconfitto il demone le sue gambe tornano a muoversi, permettendogli di camminare e andando verso sua madre per scusarsi, che senza farla parlare la abbraccia preoccupata che gli potesse succedere qualcosa di brutto, ed anche se non è stata una buona madre alla fine il loro legame è incredibilmente solido. Alla fine Shirou decide di entrare nella scuola degli esorcisti entrando nella classe di Rin e mostra subito il suo debole per Yukio, probabilmente la prossima puntata e le prossime saranno tutte per descrivere e raccontare il passato dei compagni di classe di Rin.

Ano Hi Mita Hana no Namae wo Boku-tachi wa Mada Shiranai episodio 4

La puntata si svolge come di consueto molto tranquillamente e spensieratamente, ma alla fine scopriremo un preoccupante vizietto di Yukiatsu, lo avevo già inquadrato come personaggio fastidioso e saputello del gruppo e in questo episodio ho avuto la certezza della sua stupidita. Nell’episodio precedente eravamo rimasti con il gruppetto che cercava Menma nel bosco e Jinta ne ha abbastanza e se ne vuole tornare. Anaru però vuole parlare con lui così coglie l’occasione per scusarsi del comportamento delle sue amiche, che lo avevano preso in giro, ma lui molto freddamente dice che non gli interessa e che il loro comportamento non influenzerà la sua vita. Anaru cerca di corrergli in contro e scivola, prontamente Jinta la prende proteggendola, senza farla cadere a terra. Stranamente proprio in quel punto era caduta Menma ed era morta, infatti in fondo alla fitta foresta c’era un fiumiciattolo e vediamo una piccola immagine dove si vede la scarpa di Menma galleggiare nell’acqua. In questa scena Jinta cerca di dire che se accadesse anche a lei una cosa come è accaduta a Menma non ce la farebbe, Anaru è convinta che gli piaccia ancora Menma e che sia questo il motivo per il quale riesce a vedere Menma, dicendo che gli piace talmente tanto che è l’unico nel riuscire a vederla. Il carattere forte di Anaru si vede anche in questa scena che dice a Jinta di essere carina con lei, anche se sotto sotto gli piace è felice se lui è felice molto poetico. Alla fine il party finisce, Yukiatsu dice che Menma gli ha detto di non fare un dramma più grande di quello che è, come se la dovessero lasciare stare. E Menma che vede Jinta si arrabbia dicendo che non vorrebbe mai una cosa del genere, al contrario vorrebbe che tutti loro stessero riuniti e che la ricorderanno per sempre. Qui Jinta offre a tutti i Muffi che ha fatto Menma dicendo che li ha fatto lei, anche se verrebbe considerato pazzo decide di dirlo. Infatti in un primo luogo partendo da Yukiatsu pensa che sia un pazzo, però a lui non importa e gli fa sapere che Menma dice che sarebbe felice se loro rimanessero ancor insieme. Le giornate seguenti si svolgono tranquillamente per Jinta, fino a che non riceve la visita di Tsurumi che ha un favore da chiederli, in sostanza vuole far uscire allo scoperto Yukiatsu. Così Jinta appena lo vede lo provoca dicendo che la sua Menma in realtà è un falso, gli animi si incendiano e arrivano quasi a fare a botte. La sera seguente si organizzano per vedersi al nascondiglio che usavano come casa di quando giocavano da piccoli. Poppo quando esce vede Menma nella foresta chiamando gli altri corrono tutti a cercarla, riescono a vederla, all’improvviso Tsurumi grida “Puoi raderti le gambe, ma hai ancora il corpo da uomo Yukiatsu” appena la falsa Menma si sente scoperta corre via ed inciampando perde la parrucca e tutto il gruppo vede che in realtà era Yukiatsu. Sarà interessante la prossima puntata, cosa gli diranno vedendolo conciato così? Di sicuro dobbiamo ringraziare Tsurumi che è grazie a lei che Yukiatsu si è fatto beccare, però sembra avere un occhio particolare verso di lui, come se lo volesse aiutare a dimenticare Menma o forse gli piace? In questa puntata possiamo analizzare meglio Menma, quando abbraccia Poppo sente un peso sul suo corpo e percepisce un brivido, è chiaro che non sia stato un pò di Caffè invece potrebbe essere un segno tipico di un fantasma. Anaru è palesemente innamorata di Jinta, questo mi invoglia a vedere questa coppia più riunita e non così staccata, spero che la storia si svolga in loro favore con l’approvazione di Menma, poi questo è un mio capriccio ed immagino che non si realizzerà.

Hidan no Aria episodio 4

In questa puntata scopriremo molte cose dei protagonisti, sia di Aria che Kinji e assisteremo ad un bel combattimento contro un avversario che conosciamo molto bene, anche se personalmente pensavo che avesse avuto uno scopo diverso e fosse un alleato, invece che un nemico. Kinji si sveglia dopo aver avuto un incubo di una nave che è stata attaccata da un Butei Killer, però non è solo un incubo ma è il suo passato. Il fratello di Kinji è stato coinvolto nell’incidente della nave da crociera, riuscendo a far evacuare gli ospiti e l’equipaggio ed ha finito per essere l’unico a morire, ma anche dopo il suo ottimo comportamento altruista, aiutando gli altri e sacrificando sé stesso, la società lo ha criticato. Kinji ha imparato che i Butei vengono criticati anche se perdono la vita salvando le persone ed è il motivo per qui non vuole essere un Butei. Kinji incontra Aria e sembra essersi vestita di tutto punto, per un appuntamento? No, semplicemente per andare al dipartimento di polizia dove è stata rinchiusa sua madre. Kanae la madre di aria è stata arrestata per dei crimini ma aria è sicura che sia stata incastrata quindi cerca un partner per risolvere i casi, dando la colpa al vero colpevole. Assistiamo ad una scena molto ecchi, Riko è in una stanza privata con Kinji e gli fa delle avance, provocandolo, saltandogli in braccio e dandogli una leccata ad un orecchio. Gli mostra un documento del dipartimento di polizia che riguarda sua fratello coinvolto nel dirottamento di una nave ad opera di un Butei killer che ha per l’appunto ucciso suo fratello. Dopo tutte queste provocazioni di Riko il suo sangue ribolle e la fase Hysteria Mode si è attivata, cambiando personalità. Kinji è convinto che ci sarà un nuovo dirottamento, però questa volta di un aereo puntando ad Aria. Così sfruttando i suoi privilegi di Butei riesce ad entrare nell’aereo, anche se non riesce a fermare l’aereo ed incontra Aria. E’ una scena parecchio poetica, fuori piove e tuona ed Aria è terrorizzata dai fulmini che si spaventa di continuo, però Kinji gli stringe la mano per proteggerla, non come compagno ma come amico è molto sdolcinato come momento ma è comunque sempre carino. All’improvviso l’aereo viene dirottato, comunicandolo in tutte le cabine e Aria e Kinji vedono una donna che beve un bicchiere di vino, il probabile dirottatore e con stupore si toglie la maschera ed è Riko. Sembra che sia ossessionata dal essere la numero Quarta ed ha deciso di uccidere Aria, scopriamo che Riko per fare tutto questo ha messo la bomba sulla sua bicicletta e sull’autobus, ha addirittura ucciso suo fratello. Aria e Riko combattono entrambi con doppie pistole, è un combattimento molto avvincente molto stile matrix e rapido, anche se le loro pistole non sono armi letali, i loro colpi devono essere sparati a bruciapelo per essere efficaci. Aria e Kinji riescnono a fermare Riko lavorando assieme, ma Riko riesce ad estrarre un coltello con i capelli e a tagliare aria per poi sparare un colpo a bruciapelo ferendo Aria. Forse tutto questo non sarebbe successo se Kinji non avesse usato il suo potere nascosto “Hysteria Mode”, però nel prossimo episodio vedremmo il combattimento finale.

Steins;Gate episodio 4

Dopo essersi intrufolati nei computer della “Sern” e aver scoperto che nel corso di un esperimento sia morto un umano, vengono a sapere che i dettagli sono nel rapporto chiamato Jellyman n°14, che è stato scritto con un codice di programmazione molto complesso, infatti neppure un genio del computer come Hashida riesce a tradurlo e codificarlo. (Jelliman mi viene in mente quando Okarin e gli altri erano riusciti a far viaggiare nel tempo una banana che era diventata Jell, non vorrei che una persona abbia provato a viaggiare nel tempo ed in realtà è diventato una sagoma di Jell) La loro missione segreta finisce qui, però Okarin cerca di contattare John Titor che magari conosce qualche macchinario in grado di tradurlo, intanto vanno alla lavanderia a pulire vari vestiti. Incontrano Suzuha Amane la dipendente di Mr Brown, del negozio di televisori sotto casa loro, sembra insistere sul fatto di essere un militare, ed è molto convinta. Sembra che non gli diano molto caso a quello che dice, però sicuramente il regista riesce a trasmetterci che sia un personaggio importante, forse più avanti nello sviluppo della storia. Titor risponde che tale codice potrebbe essere stato sviluppato dal IBN, così torniamo al IBN 5100 il vecchio computer che più persone lo cercano, quindi non era solo una leggenda ma un oggetto molto importante per codificare quel codice. Più tardi Okarin incontra Makise e la porta alla lavanderia per continnuare il loro dibattito su cosa sia vero e cosa sia falso, perché come sempre Makise non può credere alla teoria della Macchina del Tempo. Okarin decide di dire a Makise tutto quello che sa, la informa che l’IBN 5100 ha a che fare con i segreti della SERN che sta facendo ricerche sui viaggi nel tempo, la notizia le interessa molto anche se ne va facendo finta che sia spazzatura, sebbene contatta una sua amica, probabilmente Moeka Kiryuu infatti non la vediamo parlare con nessuno però mi sembra di riconoscere la sua voce. E’ interessante sapere che Makise abbia un brutto legame con suo padre, non si capisce bene il motivo, ma deve aver fatto qualche scelta sbagliata che lei non vuole fare. Feiris la collega di Mayuri ha qualche informazione su l’IBN 5100 e dice ad Okarin che l’aveva visto in un tempio; Torna utile avere degli amici che lavorano ad un tempio e grazie a Ruka e a suo padre che ha un incredibile notizia, una misteriosa persona lo ha donato al tempio dicendo che un giorno un giovane uomo a cui serviva si sarebbe presentato, sembra quasi un misterioso viaggiatore del tempo che lascia indizi qua e la per Okarin. La puntata finisce vedendo Okarin e Kurisu portare questa grossa scatola con dentro l’IBN 5100 allo studio, ed è chiaro che non possano mancare svariati litigi e bisticciamenti.

IS: Infinite Stratos episodio 4

Eccoci al primo scontro del torneo scolastico, che vede Lin Yin contro Ichika per entrambi non è un semplice torneo infatti ha chi dei due vincerà potrà chiedere qualsiasi cosa all’avversario. Il combattimento ha inizio subito dopo che entrambi i combattenti indossino i loro IS, Ichika rispeto a Lin che è molto aggressiva, schiva e para tutti gli attacchi, sia a corpo a corpo che ha distanza. Infatti Lin puo combattere in entrambi i modi ed ha delle potentissime armi sulle spalle degli IS che sparano colpi molto precisi. La sorella di Ichika, Chifuyu gli ha insegnato l’Ignition Boost un attacco a sorpresa che consiste nell’andare a massima velocità per un momento, per poi avvicinarsi improvvisamente al proprio avversario ed attaccarlo. All’improvviso qualcuno ha perforato il bordo dello scudo dell’arena, Chifuyu subito dice a tutti di ritirarsi, attivando l’auto difesa che ha l’arena, che protegge gli spettatori da qualsiasi attacco. Un misterioso IS si trova nel bel mezzo dello stadio, semba diverso da quelli che abbiamo fino ora visto, è anche più grosso del normale. sembra però non rispondere alle domande e attacca a distanza sia Ichika che Lin. Intanto sono stati chiamati i più abili piloti di IS non che gli insegnanti per formare delle truppe per fermarlo, Cecilia vuole andare a dare una mano pilotando il suo IS però gli è negato visto che non ha la macchina impostata per attacchi singoli e non ha un buon bagaglio tattico per combattere in un Team. Lin e Ichika cercano di colpirlo usando la potenza da distanza di Lin per distrarlo e poi colpirlo da vicino grazie ad Ichika, ma non ce la fanno l’IS avversario è troppo potente e agile. Ichika comincia a capire che quel IS non sia pilotata da un umano, visto che i suoi movimenti sono troppo meccanici, pensa che sia un qualche drone a pilotarlo. Ichika decide di usare tutta la potenza che ha usando Yukihira-type 2 la sua spada modificata, è anche troppo potente, infatti nel torneo non la usa per non fare del male ai piloti. Decidono di riprovare con la stessa tattica, però questa volta Ichika si mette in mezzo ricevendo i colpi di Lin e caricando la sua potenza, dopo si scaglia su quella macchina e riesce a tagliarli un braccio di netto, però con l’altro viene colpito. Ed ecco Cecila con il suo IS che spara con tutto quello che ha contro quel misterioso IS, sembra distrutto però sotto tutta quella nebbia il Robot si rialza, cercando di attaccare Ichika che subito cerca di attaccarlo. Ichika lo rivediamo in ambulatorio e Lin cerca di baciarlo mentre stà dormendo, però nel momento cruciale si sveglia, sembra che quel misterioso IS è stato preso e studiato, per fortuna apparte Ichika non ci sono feriti. Ichika ripensa a quella volta che erano in classe alle elementari e Lin gli chiese se la sua cucina migliorerà, mangierà la sua carne di maiale in agrodole tutti i giorni, ed Ichika pensa che dietro a quella domanda ci sia un altro significato, finalmente c’è arrivato anche lui, però Lin fa finta di niente. La puntata finisce vedendo Chifuyu studiare quel misterioso IS e scoprire che sia un drone senza pilota ed ha un cuore non registrato in quei 467 in questo mondo, chi sà chi ha deciso di farlo attaccare propio nella scuola migliore riguardo piloti di IS, alla prossima puntata.

Yumekui Merry episodio 4

Dopo la scelta per Yumeji di aiutare Merry, sfruttando la sua abilità di vedere i sogni delle persone può raggiungere il suo obiettivo e tornare nel suo mondo, quello dei Sogni che tanto vuole. Nel club di letteratura, dove fà marte Yumeji, Akiyanagi, Saki e Mei la responsabile del club leggono una nuova storia scritta da Yumeji e discutono sugli errori e le imperfezioni della storia, dopo di che finita la lezione decidono di andare al Karaoke e festeggiare. Tutti e quattro vanno al club ed incontrano Isana che cerca di farsi amica Chizuru, la nuova trasferita della classe è molto solitaria e asociale ma a lei non importa vuole comunque diventare sua amica. Incontrano anche Merry che viene rimprovverata dal custode della scuola, visto che lei dice di essere li solo per cercare Demoni dei Sogni e chiaramente pensa che lo stia prendendo in giro. Yumeji la salva e se la porta al Karaoke con il resto del club, cantano tutti allegramente e si divertono, Merry non capisce completamente quello che stanno facendo e come mai lo stiamo facendo ma resta li imparando qualcosa di più sugli umani. Mei gli spiega che gli umani sono supportati dai loro sogni e dalle loro speranze, hanno sempre la paura che li si perda o di venire traditi da loro ma cosa più importante, i sogni e le speranze possono dare la forza e il coraggio per fare qualsiasi cosa. Intanto Isana raggiunge Chizuru e decide di invitarla nel locale di suo padre offrendogli un caffè caldo e qualche chiacchiera, le due cominciano a chiacchierare anche se Chizuru è molto chiusa però sembra che comincia ad aprirsi. Al Karaoke Mei racconta che ha un appuntamento con un ragazzo che ha conosciuto via mail, però ha paura di come potrebbe sembrarli e Yumeji gli dice che solo gli attori devono preoccuparsi dic ome saranno visti, per il resto essere sè stessi è sufficiente. Il giorno del appuntamento di Mei, per qualche strano motivo è andata a casa di Yumeji molto preoccupata e in uno strano stato d’animo, sembra che per l’agitazione sia andata via. Yumeji osservandola bene, nota che i suoi occhi siano diversi dal solito e dopo averla guardata meglio vede che è il contenitore di un demone dei sogni. Senza aspettare oltre Yumeji gli corre dietro cercando di salvarla ed entra nel suo sogno, incontra questo misterioso ragazzo del suo appuntamento “Chris”. Yumeji come ovvio vuole portare via Mei da quelle catene, Chris ha un graosso potere riesce a muovere le sue mani ovunque facendo attacchi a distanza senza mai avvicinarsi, dopo una grande conversazione sembra che questo demone non abbia poi così cattive intenzioni e fà la sua entrata Merry. I due combattono e Merry si limita a schivare tutti i colpi e a colpirlo sul volto e Chris comincia a frantumarsi, Mei si sveglia nel suo sogno e immagina che quella persona davanti a lei sia Chris, gli chiede di girarsi e mostrarsi ai suoi occhi, ma lui non vuole perch’è è un essere diverso da lei. Dopo essersi mostrato ai suoi occhi, lei è felice visto che è carino come si immaginava e lui dice di essere solo un incubo e lei gli tira una sberla, proseguendo col dire che ha intenzione di mettere tuta sè stessa per scrivere un romanzo su di lui, mentre Chris stà scomparendo si vede un sorriso sul suo volto e le sue labbra muoversi per ringrazziarla. Mei torna nel mondo reale e pensa che sia stato tutto un sogno però è allegra e lo ringrazzia, alla fine non tutti i demoni dei sogni sono cattivi. La puntata finisce vedendo Merry vestita da cameriera, perch’è deve lavorare per il madre di Isana visto che vive sul suo stesso tetto, FIN.

To Aru Majutsu no Index II episodio 4

La puntata comincia con un breve riassunto dell’episodio precedente, dove le due sorelle della chiesa Cristina Cattolica Romana, volevano portare via Orsola ma dopo aver udito un suono prodotto da un fischietto, si ritirano. Dopo di che Index, Touma, Stiyl e Saiji camminano dicendo che Orsola non sarà subito uccisa, e non possono uccidere una persona che crede nel Vangelo Divino però pososno ucciderla se dichiarata “nemica di Dio”, Touma dentro di se non riesce ad accettare che avvenga tutto questo, così dice algi altri di dover andare al Kombini (tipico supermercato Giapponese). Ma in realtà và in una chiesa nella vicinanze, Touma si ricorda che da quella parte c’era una chiesa dedicata ad Orsola, visto che era riuscita a difendere il Vangelo Divino in tre paesi pagani gli hanno dedicato quella chisa. Mentre Touma cerca di raggiungere quella chiesa, vediamo Agnese picchiare e calciare la povera Orsola, la suora sottomessa anche se stanca di subire e sofferente, mostra sempre il sorriso e si preoccupa per gli Amakusa che sono stati ingannati da loro, questo non fà altro che infuriare Agnese che continnua a picchiarla. Allimprovviso la bariera intorno alla chiesa viene spezzata, ed ecco l’arrivo del nostro ero Touma che subito gli chiede se vuole ingannarlo ancora, e lei risponde che non capisce la situazione ed ha un ultima occasione e deve scegliere bene cosa fare, chiaramente Touma è li per salvare Orsola, e tutte le suore impugnano la loro arma, sono pronte per attaccarlo ma per forntua Stiyl appare con la sua solita entrata, bruciando tutto. Stiyl dice alla sorella Agnese che Orsola è proprieta della chiesa d’Inghilterra, infatti ha la collana con la loro croce e dal momento che l’ha avuta al collo è un loro membro, così non può stare con le mani in mano mentre una della chiesa cattolica Romana tortura un loro membro. Tanto Agnese ha dalla sua parte il numero più alto di combattenti, e vincerebbero facile contro Touma e Stiyl, erò appare Saiji e dietro di se alcuni membri dell Amakusa, così comincia una guerra per proteggere Orsola. Touma riesce a fuggire, ma le suore sono davvero numerose, scappa su un tetto cercando di seminarle ma non demordono, appare anche Index, e grazie al potere “Sheol Fear” che sfrutta il potere dei 103.000 grimori, il peggior nemico per coloro che vivono la loro vita seguendo la loro dottrina, ascoltare quel canto fa si che i loro animi crollino temporaneamente. Vediamo anche una piccola scena in cui Kanzaki parla con Tsuchimikado dicendo di essere felice che i loro amici non siano i colpevoli di aver portato Orsula nelle mani dei Cristiani. Intanto alcune suore vicine ad Agnese decidono di mostrarsi, ed uscire dalla chiesa per dare una mano alle altre sorelle. Alcune vedendo il potere di Index si preparano, sembrano voler usare qualche sorta di magia o potere, e con delle penne in entrambe le mani le conficcano nelle orecchie, diventando sorde e sconfiggendo il Sheaol Fear di Index. Puntata molto carina e movimentata, però ancora non è conclusa quest’avventura e c’è ancora tanta carne al fuoco, alla prossima puntata.