Persona 4 The Animation episodio 3

In questo nuovo episodio molto simile a quello precedente, visto che non ci sono particolari novità, potevano farlo fra un paio di puntate così sembra un pò noiosetto. La sparizione della migliore amica di Satonaka, Amagi e l’averla vista a mezza notte in televisione fà subito pensare che sia lei la prossima persona a dover morire, ma inizialmente non è così sembra che non sia semplicemente andata a scuola per dover lavorare. La notte seguente riguardano la televisione e riappare Amagi con una personalità completamente diversa, più simile ad un Idol in cerca di fidanzati. La stessa notte Satonaka corre subito dai genitori della sua amica e sembra sia sparita. Hanamura, Narukami e Satonaka entrano nel mondo dove dovrebbe trovarsi Amagi per cercarla, nel castello dove l’hano vista entrare, tramite la televisione vengono attaccati da dei mostri, in breve tempo li sconfiggono. Appare una copia di Satonaka come è accaduto a Hanamura e precisamente uguale la sua seconda personalità usa il suo potere, però viene aiutata dai suoi amici ricordandogli che l’importanza è essere amici ed il cuore che ci si mette per questo forte sentimento che è l’amicizia. La cosa pià interessante è che Narukami si ricorda di poter evocare un altro Persona, facendo apparire un piccolo mostriciattolo molto in stile con il periodo di Halloween che si stà avvicinando, con il viso a forma di zucca che usa il fuoco come suo potere. Satonaka riuscendo a comprendere che quella è solo un suo lato di sè stesso, lo accetta e così appare la sua carta per evocare la sua “Persona”, da ora in poi vedremmo anche lei combattere ed il Team si stà facendo sempre più numeroso, da dei semplici sconosciuti ad un Team che si aiuta e cerca di aiutare gli altri. Però riguardo Yukiko non si è capito ancora dove sia andata e se sia morta, nel mondo reale non si è ancora trovato ne il corpo ne la persona, probabilmente è ancora viva nell’altro mondo e stà combattendo anche lei contro la sua personalità? Per ottenere la sua carta Persona?

Annunci

Kamisama Dolls episodio 3

In questa nuova puntata c’è molta brace al fuoco, anche se apparentemente molto tranquilla e fluida, ci sono molti fattori e interessanti novità, come l’apparizione di due nuovi personaggi misteriosi. Subito vediamo Aki riuscire ad evadere dal furgone che lo avrebbe portato al villaggio, per segregarlo ancora una volta nelle prigioni. Si ha la certezza che Utao sia completamente invaghita di suo fratello Kyouhei, infatti nelle puntate precedenti si potrebbe pensare che sia una specie di sentimento fraterno, la gelosia che prova verso Hibino, ma è abbastanza chiaro che in realtà sia qualcosa di più. Anche se Kyouhei e Aki sono nemici per qualche ragione che non è ancora chiara, ma sicuramente è inerente alla mattanza che ha combinato Aki. Sembra continuare ad affermare la complicità di Kyouhei, per qualche strana ragione poi, dopo essere evaso torna nella città dove ha cercato la tranquillità Kyouhei e lo incontra in uno brutto stato, come se fosse una specie di barbone. Gli offre addirittura un panino, è strano questo comportamento, prima Aki ha tentato di uccidere la sua sorellina e lui, però c’è questo legame che per quanto Aki sia ostile e giochi con lui continuerà a essergli amico. E’ proprio in questo frangente di tempo che incontriamo Koushirou della famiglia Hyuga, un’eterna rivale dei Kuga. Questi due clan sembrano essere rivali, forse perché entrambi usano gli Dei per svariati scopi, oppure sono di due villaggi diversi. Fatto stà che adesso Aki ha un rivale piuttosto forte e sembra avere il polso duro, senza paura di ucciderlo. Mentre Kuga e Hibino sono in giro in città, a fare compere, un camion vede un ragazzino sulla strada e nel tentativo di schivarlo finisce fuori strada verso loro due. Kuga fortunatamente sfruttando il suo potere riesce a bloccare il camion prima che gli arrivi addosso, però il ragazzino non era li per caso, anzi è la seconda persona misteriosa che appare in questa puntata. Non è molto chiaro il motivo perché abbia tentato di uccidere Utao, però sembra conoscersi, ed è strano il fatto che il suo volto non si mostra chiaramente. L’ultimo fatto importante di questo episodio è che mentre Aki tenta di scappare dagli attacchi di Koushirou, dove interviene anche quel ragazzino che ha tentato di uccidere Utao facendo svenire Aki. In tutto questo Kuuko, l’amica di Hibino, assiste a questa fuga e vedendo Aki svenuto a terra lo porta con se al salvo, pensando che sappia qualcosa riguardante il robot che ha visto.

Sacred Seven episodio 3

Finalmente l’anime si fà più interessante, il misterioso robot che ogni tanto si vede è in realtà Night Kijima che è evaso al centro di ricerca del signor Yuuji Kenbi, sembra che questa persona faccia esperimenti per migliorare la qualità della vita sfruttando i poteri delle Gemme. Comunque kijima non è l’unico ad essere evaso, ma lo ha fatto anche Lau Fei Zui e sembra che vivono insieme. Il signor Yuuji sembra voler imbrogliare Kijima, poiché è a conoscenza che la sua scorta del siero per farli tornare umani, senza imprigionarli in forma di robot e dare sfogo a tutta la loro forza. Il ricercatore chiede aiuto a Ruri che a sua volta ha bisogno dell’aiuto di Alma. E’ evidente che quel misterioso scienziato pieno di soldi abbia fatto strani esperimenti sui privilegiati che hanno questo potere dentro di loro, infatti lui all’inizio della puntata usa una gemma per trasformarsi e combattere contro di lui, però poi la gemma si distrugge, quindi ogni volta che vuole sfruttare il potere della gemma ha bisogno di diversi fondi. Vale la stessa cosa per Ruri che per aiutare Alma a trasformarsi deve utilizzare una gemma per dargli il potere, in modo che possa controllarlo e tornare umano senza grandi sforzi, in tutta libertà. Allora la trappola per catturare Kijima comincia, mettono delle scorte del siero in una fornace, molto velocemente entra al suo interno sfruttando un potere per trapassare le porte e i muri, arrivando subito al suo scopo. Ma lo scienziato brucia la fornace ad un livello di calore molto alto, con scarso risultato allaga tutto e prova con le scosse elettriche che sembrano funzionare ma lui trapassa una stanza sicura. Finalmente arriva nella stanza di Yuuji, infatti, la sua missione secondaria era ucciderlo e si trova contro Alma trasformato, hanno un piccolo combattimento, dato che la loro forza è simile cercano di parlare e Kijima vuole essere libero non intrappolato come un topo da laboratorio. In fine scappa senza risultato, ma dice di aver trovato il suo prossimo bersaglio, è interessante scoprire più cose riguardo questi due fuggitivi, in particolare sulla ragazza Lau che si è vista molto poco e Kijima sembra non volerla in forma di Robot, forse perché ha un potere devastante e incontrollabile?

NO.6 episodio 3

Shion dopo essere entrato nel covo di Nezumi e aver scoperto il suo grande intelletto, visto la grande quantità di libri in suo possesso, il suo piccolo insetto al suo interno cominciava a svilupparsi e a crescere, divorandolo dall’interno. Nezumi ha continuato a osservare Shion e il No.6, ancora non è chiaro come mai ce l’abbia così tanto con quella città però sicuramente centrano le sue cicatrici ed il suo passato. All’improvviso Shion nota le sue mani nere e comincia a sentirsi male, un’eterna sofferenza, che lo fà contorcere. Grazie a Nezumi che cerca di confortarlo e a farlo ragionare riesce a incidergli il collo e a tirare fuori il piccolo verme che lo stava uccidendo. Mi piace questa strana personalità di Nezumi, spesso esageratamente negativo e aggressivo contro il No.6 però con grandi sbalzi di personalità comprende la difficoltà che ha passato Shion ed al lavaggio del cervello che è stato sottoposto, vivendo nel braccio No.6. Shion dormirà per 3 lunghi giorni, dopo essersi svegliato si accorge del suo cambiamento d’aspetto, i suoi capelli sono diventati completamente bianchi e il suo corpo è percorso da una lunga cicatrice che si ferma sulla guancia destra, come per ricordare di essere arrivato ad un passo dalla morte. La personalità di Shion come ci si aspetta è molto fragile, forse anche grazie a quello che ha dovuto passare, la distanza con sua madre, l’abbandono di tutta la sua vita dal giorno alla notte, può essere un grande shock. Però grazie a Nezumi, riesce a viverre, Nezumi sicuramente è un importante personaggio per Shion, la sua forza riesce a farlo reagire, senza di lui non sarebbe mai arrivato a questo giorno. Dopo aver mangiato, hanno una discussione molto interessante, Nezumi pensa che quella vespa assassina che si ciba degli umani, probabilmente mette le sue larve all’interno del corpo della persona per farlo crescere ed ucciderlo. Non siano semplici vespe, ma probabilmente animali o robot controllati dai grandi capi del No.6 che decidono di uccidere le mele marcie della città. Potrebbe avere ragione visto che Shion ha aiutato Nezumi, un pericoloso fuori legge, quindi la punizione ad aver abbandonato la sua vita precedente, piena di soldi e sogni non è stata abbastanza. Nezumi e Shion raggiungono un Hotel abbandonato e conosciamo una strana ragazza chiamata “Presta cani” gestisce questo grande hotel abbandonato fornendo ai suoi clienti uno o più cani per riscaldarli, visto che il riscaldamento non c’è. Sembra che questa ragazza ricerchi informazioni per Nezumi, mentre cercava ha trovato un biglietto scritto dalla madre di Shion, così il suo giovane figlio ha un attimo di felicità e fantastica sul fatto di poter salvare le persone che hanno dentro di se una piccola larva di vespa parassita. Però questa felicità viene spenta subito da Nezumi, contrario nell’aiutare il No.6, infatti gli dice che se avrà ancora intenzione di aiutare il No.6 dopo aver scoperto la verità saranno rivali. Quest’anime sicuramente per la sua trama, ha bisogno di queste scene di supance e eterno mistero, per dare al pubblico sempre grande curiosità nel guardarlo, infetti in ogni puntata c’è sempre qualche strano evento che non ci annoierà.

Ao no Exorcist episodio 3

Rin prima di lasciare la sua casa alla chiesa ripensa a tutti i momenti belli passati con suo padre e saluta tutti i monaci, che si comportano molto amichevolmente e va al punto d’incontro dove dovrebbe arrivare Mephisto. Arriva con una limousine rosa molto vistosa con un po’ di ritardo, guardandolo bene sembra essere un demone, ha le orecchie simili a Rin ed ha i canini molto pronunciati. Recandosi all’Accademia Vera Croce con suo fratello Yukio scopriamo che Mephisto sia anche il Preside della scuola, mi sarei aspettato che entravano in qualche mondo parallelo oppure con qualche magia in questa città Accademica, invece lo fanno molto normalmente come se sia vicino. Avrei preferito qualcosa di più magico, tenendo presente che la città ha uno stile molto Europeo è strano pensare una cosa del genere in Giappone, poi la città sembra essere su un isolotto o una montagna, molto carina come è stata realizzata molto fantasy. Yukio nel viaggio dice di essere un po’ teso anche se è il rappresentate delle matricole, sembra molto falso suo fratello infatti dopo scopriremo che è addirittura uno dei loro insegnati. Che sia il rappresentate mi và benissimo, visto che ha dei buoni voti, però tutto questo fascino non lo vedo proprio. Le lezioni del primo anno si tengono nell’aula 1106 ed incontriamo un aula normale con pochissimi studenti, c’è uno studente che mi incuriosisce parecchio ed è quello incapucciato che per qualche strano motivo gli danno un effetto grigio per nascondergli il viso. A parte scoprire che Yukio sia il loro professore, qui abbiamo un piccolo dibattito che dura incredibilmente poco, mi sarei aspettato un litigio eterno. In sostanza Rin è infastidito dal fatto che Yukio abbia nascosto al fratello tutto quello che aveva fatto e tutto quello che sapeva, infatti si era allenato da quando aveva sette anni ad essere esorcista e si è laureato due anni fa; alla fine si riappacificano vedendo che hanno lo stesso scopo, quello di proteggere le persone e non vedere più nessuno morire. Mentre tutto questo accade, c’è un piccolo combattimento contro dei Hobgoblin piccoli demonietti non molto forti, che continuano ad attaccarli, Yukio usa due pistole per ucciderli è molto divertente vederlo sparare in ogni angolazione uccidendo i mostri con un singolo colpo, anche se non mi sarei mai immaginato un personaggio del genere fare cose alla Matrix. La puntata finisce vedendo la camera del dormitorio di Rin che dovrà dividere con Yukio, che in realtà è li per tenerlo d’occhio un pò come in galera, però avendo il professore come compagno di stanza è obbligato a dover fare i compiti hehe. Nella prossima puntata vedremmo Yukio e Rin lavorare insieme per il bene di una giovane ragazzina che odia sua madre, almeno questo è quello che intuisco.

Ano Hi Mita Hana no Namae wo Boku-tachi wa Mada Shiranai episodio 3

Quest’anime è davvero toccante e nostalgico, un po’ triste in certe occasioni ma è davvero carino, interessante questa narrazione e lo sviluppo di questa storia, infatti alla fine sembra che Jinta non sarà l’unico ad avere l’esclusiva di vedere Menma. Jinta come al solito, come tutti gli studenti non vuole andare a scuola però alla fine grazie a Menma e alla sua insistenza riesce a spronarlo ad andare a scuola, sfrutta la promessa fatta da lui e Anaru e dicendo che potrebbe essere il desiderio di Menma. Anche se andando a scuola era infastidiato dal caldo, dagli sguardi delle altre persone ed altre cose, sembra che voglia continuare ad andarci, però dopo aver visto Anaru e le sue amiche che continuavano a prenderlo in giro decide di non andarci. Sarebbe stato interessante vedere Jinta a scuola, principalmente perché ha il banco di fronte a Anaru che ha un debole per lui. Mentre Jinta non è a casa Menma un piccolo loculo in casa, non saprei che nome abbia in Giappone, comunque un piccolo armadio, dove c’è la foto della defunta madre di Jinta, dove si può fare offerte e preghiere, mi piace molto come usanza, così hai sempre il parente vicino. Qui vediamo un piccolo Flashback di quando erano tutti piccoli e tornando a casa di Jinta, sua madre gli preparava dei gustosi Muffin, ma ben presto sua madre si ammalò. Jinta e suo padre andarono a fargli visita in ospedale ma il piccolo Jinta non riusciva a vedere sua madre in quelle condizioni e se ne andò via. Poppo sembra un personaggio molto forte, forse quello che stà cercando di riunire il gruppo, in fin dei conti sembra anche l’unico ad essere ancora in buoni rapporti con tutti. Infatti ha organizzato una festa per cercare Menma e commemorare la fine dell’estate, dopo aver visto un fantasma molto somigliante a Menma aggirarsi nella loro piccola base dove giocavano nell’infanzia e dove vive Poppo. Alla festa si presentano quasi tutti in perfetto orario, a parte Atsumu Matsuyuki che arriva parecchio in ritardo, tutto è molto tranquillo sembra che Anaru cerchi di riappacificarsi con Chiriko anche se sembra essere un personaggio molto freddo per ora, anche se mentre mangiano sembra essere un pò più elocuace. Mentre parlano di Menma e discutono sul fatto che sia vera questa cosa del suo desiderio, arriva Atsumu che ha portato un po’ di costolette e delle verdure. E’ molto carina la scena in cui Menma stà per dire “i Super Peace Buster ..” e Poppo dice “I super Peace Busters sono i migliori” a parte fare commuovere Menma, è una scena molto carina perché alla fine i bei ricordi del loro passato sono sempre rimasti nelle loro menti, come pensieri preziosi da non dimenticare. Atsumu mi è molto antipatico dalla prima volta che l’ho visto, in questa puntata dice di avere visto lo spirito di Menma, però secondo me è una menzogna lo fa solo per scontrarsi con Jinta infatti sembra mettere i puntini sulle “i” quando dice “non sei l’unico a vedere Menma”, però potrei anche sbagliarmi però si sà che c’è sempre stato un conflitto di interesse, ad Atsumu piace Menma che a sua volta piace Jinta.

Hidan no Aria episodio 3

Questo episodio è molto malinconico verso la fine, inizia molto allegro e simpatico come è questa seria, infatti Riko regala un coupon di una sala giochi che può scambiare per gettoni gratis e giocare, la scena divertente è che questo Coupon lo tira fuori dal seno così Kinji vede il suo reggiseno giallo. Come ricordiamo Aria e Kinji lavoreranno assieme per una missione nell’Unità d’Assalto e tornando negli uffici incontra un sacco di ragazzi che lo conoscono, sembra che Kinji sia parecchio famoso, al contrario Aria sembra molto temuta, infatti appena la vedono se ne vanno. Aria e Kinji vanno alla sala giochi sfruttando il Coupon gratuito, anche se Kinji voleva andare da solo, Aria sembra stranamente affascinata da un gattino peluche, provano a prenderlo ma Aria è piuttosto sfortunata in quei giochi in cui devi manovrare un braccio meccanico, infatti spende quasi tutti i gettoni. Ne rimane solo uno e Kinji riesce ad ottenere addirittura 2 pupazzetti, tornando a casa Kinji rimane piuttosto stupito dalla felicità di Aria e dalla sua spensieratezza, in genere è sempre rigida e severa non pensava che riusciva ad essere spensierata e felice per dei piccoli Peluche. Aria come ricompensa per averli vinti dà uno dei due gattini a Kinji. La mattina seguente Kinji perde l’autobus, colpa del suo orologio che è in ritardo così gli tocca andare a piedi. Aria lo chiama subito dicendo che il pullman è stato dirottato con una bomba che lo obbliga ad andare a quella velocità se no esploderà. Come era già successo a Kinji una misteriosa macchina senza pilota equipaggiata di una mitraglietta spara al pullman cercando di uccidere gli studenti al suo interno, sicuramente è opera del Butei Killer. Finalmente Kinji e Aria riescono a raggiungere il pullman, mettendo fuori uso la macchina salgono sull’autobus cercando la bomba che si trova sotto al mezzo. Aria cerca di raggiungere la bomba, intanto Kinji trova sul tetto un ricetrasmittente e la distrugge. Una nuova macchina con mitragliatore incorporato li raggiunge e cerca di sparare a Kinji che viene protetto da Aria che riesce a salvarlo distruggendo il mezzo, ma Aria è stato colpita di striscio e perde i sensi. Un elicottero sorvola la zona e Reki, sembra una conoscente di Kinji, armata di fucile da cecchino spara alla bomba facendola cascare in mare e salvando i civili. La puntata finisce con Kinji che va da Aria a fargli visita ed incontra Reki che dice di lavorare per Aria. Infatti in questa missione Aria sentiva che qualcosa sarebbe andato storto e l’aveva avvertita, sembra quasi che Aria possegga uno strano potere, Kinji ha il potere di cambiare personalità e diventare più forte e più abile con la sua arma, ed in questa puntata in ben due occasioni sembra che Aria riesca a sapere sempre quello che accadrà, anche appena i due si erano trovati per rintracciare il pullman aveva intuito dove stava andando. All’ospedale Aria e Kinji finiscono col litigare, perché pensava che lui era l’uomo che cercava e non capisce perché ha usato l’abilità che possiede, sembra che per qualche motivo Kinji non vuole uttilizzarlo come se ci fosse qualcosa di sbagliato, forse qualche esperienza passata che gli ha fatto decide di non essere un Butei, alla fine i due si salutano tornando alle loro rispettive vite.

Steins;Gate episodio 3

Okabe finalmente è riuscito a far viaggiare nel tempo una banana ed in quel momento appare Kurisu, sembra quasi che anche lei si sia teletrasportata li, questa almeno è l’impressione che ho avuto io, ma invece è entrata nel laboratorio dopo aver bussato e avendo trovato la porta aperta è entrata. Okabe e Kurisu sembrano non andare molto d’accordo, infatti per parecchio tempo si punzecchiano entrambi chiamandosi pervertiti. Però la loro curiosità li fa’ alleare lavorando assieme per scoprire questo curioso evento di teletrasporto da parte di una banana. Kurisu è il quarto membro del gruppo, provano a fare un ennesimo esperimento, mettendo nel microonde una scatola che chiamano Kara-age numero 1 e dopo aver attivato il microonde col computer ed essersi fatto mandare un messaggio al cellulare di Okabe ed averlo inviato. Mayuri apre il microonde facendo uscire una grande scarica elettrica che distrugge la macchina e spacca il tavolo a metà. Però anche se sembra essersi distrutto tutto, scopriamo che il messaggio è arrivato cinque giorni prima, concludendo che il microonde Telefonico è una macchina del tempo. Kurisu da quel giorno non si fece più vedere al laboratorio perché non accetta l’idea dell’esistenza di una macchina del tempo. Hashida navigando in internet scopre LHC (Large Hadrom Collider) l’acceleratore di particelle del SERN, è interessante che in quest’anime vengano inserite cose che si possono trovare realmente su internet, oltre a John Titor il SERN, in realtà CERN Organizzazione europea per la ricerca nucleare e la paura del mini buco nero è reale per alcune persone. Tornando all’episodio sembra che Amane la nuova dipendente di MR Braun senta tutto dal negozio ed abbia sentito anche la conversazione riguardante il SERN. Okabe e Hashida cercano di hackerare il sito del Sern per scoprire qualcosa di più su questa associazione, è sbalorditivo che in due giorni riescano ad accedervi senza essere circondati da uno squadrone della polizia. Dopo aver letto vari documenti, alcuni molto fantasiosi riescono a trovare un progetto nominato “Z-program” dove nell’esperimento la connessione con il mini buco nero è stata stabilita ed il risultato dell’esperimento è stata la morte di un umano. Fine

IS: Infinite Stratos episodio 3

Gli allenamenti per gli IS continnuano Cecilia e Orimura fanno un paio di esercizzi base per migliorare le loro capacità e la loro dimestichezza per pilotare le loro macchina, Cecilia è molto abile, sicuramente la sua esperienza gli dà una grande mano. Quando devono eseguire una picchiata improvvisa seguita da un’arresto totale Orimura non riesce a fermarsi e si scontra con il terreno, però grazie al fatto che mentre si pilota un IS è quasi impossibile farsi del male è incolumo. Però Cecilia si preoccupa per lui, già da subito notiamo un brusco cambiamento di modo di fare dalle puntate precedenti, infatti inizialmente Cecilia lo aveva sfidato e lo considerava plebaglia ora che ha und ebole per lui è completamente cambiata. Più tardi c’è un party per l’elezione di Orimura Ichika come rappresentatne di classe, appena ho sentito questo mi sembrava strano visto che la sfida è stata vinta da Cecilia, sembra però che lei si sia ritirata come rappresentatne dando la vittoria a Orimura. Nel momento quando arriva una giovane studente del club del giornale, che vuole fare una foto a Orimura e Cecilia, vediamo la classica gelosia di Shinonono che si mette in mezzo, ma non è la sola anche altre ragazze si mettono sullo sfondo della foto. Comunque tutto fila liscio e la vita tranquilla di Orimura viaggia tranquillamente, fino all’arrivo di Lin Yin non che rappresentate della classe due che sfida Orimura. Anche in questa occasione la nuova ragazza trasferita è anche una vecchia conoscenza di Orimura, infatti sono amici d’infanzia era nella sua classe prima ancora di Shinonono. Veniamo a scoprire come mai Orimura sia in stato in grado di pilotare un IS, cercava la sala dove si sarebbe svolto l’esame d’ammissione ma anche chiedendo indicazione non era ancora riuscito a raggiungerlo, così entrando in una sala vide un IS e toccandolo capì subito che c’era un legame e la macchina reagiva al suo tocco. Subito delle professoresse lo videro e da li cominciò tutto, compreso il suo trasferimento in questo istituto completamente femminile e per coloro che possono pilotare un IS. Gli allenamenti di Orimura sono molto devstatnti, infatti gli tocca combattere con Cecilia e con Shinonono, in contemporaneo, sfiancandolo. Nello spogliatoio incontra Lin Yin che gli porta una bibita e cerca di capire i sentimenti di Orimura verso di lei, ma è praecchio tonto un pò come tutti i maschi con un arem di donne in tutti gli anime che ho visto fino ad ora. Lin Yin è gelosa nel rapporto che ha con Shinonono e del fatto che vivano assieme nella stessa stanza. Così Lin Yin cerca di convincere Shinonono per fargli cambiare stanza e poter essere lei al suo posto, subito non accetta infatti cè un conflitto di interesse. Dopo di che Lin Yin gli chiede se si ricorda la promessa che si erano fatto, ovvero “se migliorerai in cucina, tutti i giorni mi preparerai maiale in agrodolce” chiaramente non è letteralmente così, il significato è completamente diverso, infatti è una sorta di proposta di fidanzamento, anzi una promessa di fidanzamento. Lin Yin decide di sfidare Orimura e il vincitore ha il diritto di fare una richiesta al perdente, così finisce la puntata e ci vedremmo alla prossima puntata, decisiva per questa risposta e per un torneo organizzato dalla scuola. FIN

Yumekui Merry episodio 3

I soni sembra che vedono quando ci addormentiamo, in realtà vengono da un mondo parallelo e gli abitanti di quel mondo cercano di usare i nostri corpi per venire nel nostro? così comincia la nuova puntata di questo favoloso anime e con queste parole Yumeji promette di cercare Merry ed aiutarla a trovare quello che cerca. Yumeji da una mano a Tachibana a portare dei pacchi pesanti e gli dice che cercerà di aiutare Merry, lei dice che sia grandioso questo suo lato devoto nel aiutare gli altri. In televisione traspettono un supereroe che fà l’oroscopo, dicendo che per gli scoprini le cose andranno bene invece per il Cancro adrà decisamente male, poi consiglia di fare attenzione alel cose sopra la loro testa, un indizzio che in tutta la puntata sarà utile. Intanto Merry è al parco a pensare come raggiungere il suo mondo ed incontra una ragazzina molto carina che gli offre un pezzo della sua ciambella, anche perch’è Merry ne è incredibilmente golosa. Così cominciano a fare amicizzia e Merry gli dice che ha intenzione di lasciare la città, visto che non cè niente da fare e anche perch’è è sola. Anche questa ragazzina è sola e non ha alcun amico, forse perch’è è goffa e svampita, però secondo Merry non lo saprà fin che non provera a fare amicizzia, e questa bambina dice che una cerca Ichima gli ha detto che in nessun caso avrebbe potuto avere degli amici. Yumeji comincia a cercare Merry e mentre passeggia al parco riceve una lattina in faccia è quella strana bambina che ha da poco conosciuto Merry, che stà giocando a calcia la lattina e dopo poco sente una voce famigliare è Merry che tentava di dormire su un albero ma viene disturbata ancora una volta dai corvi, propro come la prima puntata cade sopra Yumeji. Finalmente Merry e Yumeji si sono incontrati e chiacchierano con la bambina così decidono di giocare tutti assieme a calcia la lattina e la giovane bambina riesce a batterli sfiancandoli, come ricompensa Yumeji decide di fare l’indovino e guardare di che colore sarà il suo sogno. Con grande stupore la ragazzina è completamente nera, questo vuol dire che farà un incubo, attaccata dai demoni dei sogni. E così accade, la ragazzina si trova nel mondo dei sogni e scopriamo che Ichima è un demone dei sogni che cerca di farla diventare il suo involucro, però proprio mentre stà per ottenere quello che vuole Merry irrompe nel suo sogno e la ferma. Anche Yumeji per qualche strano motivo riesce ad entrare nel suo sogno, Ichima perde la pazzienza mentre la bambina gli dice di aver giocato con altre persone e comincia a diventare aggressiva. Merry combatte contro questo demone colpendolo al viso, Yumeji fà capire alla bambina che Ichima non è sua amica visto che vuole usarla. La bambina dice ad Ichima che ha capito che l’unica che non ha amici è lei e ha notatao che aveva già degli amici tempo fà. Poi Merry la colpisce un’altra volta facendo aprire il cencello che chiude i sogni e cerca di raggiungerlo ma non ce la fà, ancora una volta Merry ha fallito ma questa volta non è triste visto che ha aiutato una giovane ragazzina. La bambina dopo essere tornata nel mondo reale cerca di fare amicizzia con delle bambine nel parco. Invece Yumeji racconta a Merry una leggenda su un tapiro, un mito nel nostro mondo, una creatura che divora i sogni cattivi come stà facendo Merry, un alleato della giustizia. Merry e Yumeji decidono di lavorare assieme visto che lui riesce a vedere le persone che stanno per incontrare un Demone dei sogni per raggiungere il sogno ad occhi aperti e magari far tornare Merry nel suo sogno. La puntata finisce vedendo due misteriosi demoni dei sogni, uno particolarmente forte e con delle ali da angelo uccidere l’altro demone dicendo di aver perso la sua strada, ma chi sà chi è questa, alla prossima puntata.