Ao no Exorcist episodio 15

Quest’anime è davvero favoloso, ricorda un pò troppo naruto in certe fasi, poi la puntata comincia con un mega riassunto della puntata precedente, ripercorrendo molto velocemente tutto quello che abbiamo visto, fino al punto in cui una Falena Gigante Demone prende Rin. Ryuji vedendo Rin, un suo caro compagno intrappolato e molto tranquillo, dicendo di farcela da solo si arrabbia siccome sono un gruppo e tutti si devono dare una mano, così riesce colpire il demone liberando Rin e dandosi alla fuga, raggiungendo la loro base al sicuro. Alla base sono attaccati da Amaimon, il fratello di Mephisto, con un suo piccolo animaletto demoniaco, per fortuna Shura ha preparato un campo di forza intorno alla base, che dovrebbe fermare persino un demone di alto livello come lui. Sentendosi al sicuro pensano a cosa fare e Shiemi per qualche strana ragione esce dalla barriera, sembra che Amaimon gli abbia fatto deporre le uova di una farfalla demoniaca dentro di lei, per farlo collegare ai sui nervi e comandarla. Dopo questa trappola Rin non può stare con le mani in mano e esce dalla barriera per combattere contro Amaimon, dopo che Shura gli abbia restituito la sua spada. Rin inizialmente non sfodera la sua spada, per paura di mostrare ai suoi compagni i suoi veri poteri, per questo continua ad essere colpito e sbalzato a terra. Ryuji si infuria perché ancora una volta Rin non ragiona come un gruppo ma decide di affrontare un demone di così alto livello da solo e anche gli altri due monaci lo seguono. Proprio quando Amaimon stà per strappare un occhio a Shiemi i monaci lo colpiscono con dei fuochi d’artificio e Amaimon si infuria e se la prende con loro. E’ una scena molto banale, la classica azione dove il protagonista sfodera tutto il suo potere incurante di ciò che potrebbe accadere, dopo aver visto i suoi amici morti od in questo caso in balia del nemico. Così Rin sprigiona il suo potere, una forza tale da distruggerlo, senza dargli un attimo di tregua però dando sfogo alla sua forza, questo lo ha fatto impazzire, perdendo completamente il controllo delle sue fiamme rendendolo un demone a tutti gli effetti. Però qualcosa non và la spada anti-demoni si stà per rompere, si vede spesso una piccola crepa nella spada, probabilmente non è stata creata per un potere così devastante o forse non dovrebbe essere usata da un demone. Tornando al mi discorso iniziale, dove ho detto che assomiglia molto a naruto, la scena dove i suoi amici vengono picchiati da Amaimon mi ricorda la morte di Inata per mano di Pain e Naruto poi lo sconfigge, poi quando Rin perde il controllo delle fiamme, mi sembra Naruto che usa il potere del Kyuubi e perde la lucidità mentale distruggendo tutto e tutti, mi sembra molto somigliante, forse troppo.

Annunci

Steins;Gate episodio 15

In questa puntata torna un pò l’allegria di Okabe, visto che rispetto alle precedenti puntate torna la tranquillità, visto che Okabe finalmente lavora con tutti i membri del suo studio e riuscendo a scoprire parecchie cose. Analizziamo un personaggio molto importante di questo anime, ovvero Suzuha, cosa sappiamo sul suo conto? Bè in questo episodio si vengono a sapere parecchie cose, innanzitutto è venuta dal futuro 2036 in una sorta di incubo distopico, in cui SERN governa il mondo con pugno di ferro e punendo con la propria vita i trasgressori. Suzuha fà parte della resistenza e combatte per liberare il mondo dalla morsa della SERN e per farlo ha usato la macchina del tempo lasciata da suo padre. Questo è tutto quello che si sà di lei, per ora, fatto stà che è un personaggio chiave della storia, fatto stà che la mia curiosità su suo padre che non si riesce mai a capire chi sia mi incuriosisce non poco e probabilmente sarà un bel colpo di scena, che ci lascerà a bocca aperta. Le nuove cose che si sanno è che Kurisu lavori per la SERN e sia la creatrice della macchina del tempo, ed è per questo che Suzuha non l’aveva presa in simpatia ed Okabe è il Leader della resistenza contro la SERN, sia Kurisu che Okabe muoiono nel 2036, è un pò curioso come mai muoiano nello stesso anno. Tornando all’episodio Suzuha vuole tornare ancora in dietro nel tempo nella data 1975 ed impedire ad Okabe di inviare la D-mail che ha permesso alla SERN di mettere le mani sulla macchina del tempo. Ed in questo caso vuole cancellare i database della SERN per impedirgli di monitorare Okabe e quindi non fargli sapere che ha creato la prima macchina del tempo e non rubarla. Per qualche strana ragiona la macchina del tempo di Suzuha non funziona, l’unica cosa da fare è saltare in dietro nel tempo appena la macchina salta tempo era completata e da li, tornare in dietro di 48 ore, il massimo che per ora possono viaggiare. Per Okabe non resta che riunire tutti i membri del laboratorio, in particolare Hashida, formando tre gruppi diversi, uno per riparare la macchina del tempo di Suzuha, uno per completare la macchina salta tempo ed in fine l’ultimo per cercare il padre di Suzuha. Chiaramente Hashida è il più bravo a riparare cose di quel genere, complicate come la macchina del tempo di Suzuha e Kurisu deve finire la macchina Salta tempo. In fine Mayuri cerca di testa sua il padre di Suzuha, a loro volta Okabe e Suzuha lo cercano in aree diversi di Akihabara, l’unica cosa che hanno per trovarlo è una spilla che gli ha dato suo padre, non è molto. La puntata finisce con una persona che vende spille chiama Okabe dicendogli che gli è venuto in mente di quella spilla che gli hanno mostrato, forse siamo ad un passo nel ritrovamento del padre di Suzuha. Proviamo un azzardo, l’unico personaggio che per ora potrebbe essere suo padre è Hashida, riesce a riparare una macchina del tempo del futuro come se fosse facile, ed è parecchio incredibile per una persona normale, ed una cosa che noto è il colore dei loro capelli parecchio simile, potrebbe essere un indizio, ma è comunque un azzardo. Comunque se Hashida fosse suo padre, chi potrebbe essere la madre di Suzuha? Questo è parecchio difficile pensarlo però potrebbe essere Feyris, l’unica cosa di simile è il timbro della voce e l’allegria che ci mette, però questo è probabile diverso dalla realtà. Hashida e Feyris sposati insieme? No dai ragazzi, mi rovinate un mito; Alla prossima puntata, dove forse scopriremo il vero volto del padre di Suzuha, che se guardare il video qui sotto, si intuisce che le mie idee sui suoi genitori sono completamente sbagliate.

To Aru Majutsu no Index II episodio 15

Come abbiamo visto nella puntata precedente Agnese incontra Touma e Orsola su una nave che forma una grande flotta denominata “Regina del Mar Adriatico” e senza pensarci due volte Agnese colpisce Touma. Dopo di che Agnese decide di aiutarli ma ottenendo qualcosa in cambio, lei vuole permettergli di scappare però devono portare via Angelene e Lucia. Nella nave lavorano coloro che sono in punizione, per qualche atto contro la chiesa o semplici richiami, così lei e le sue amiche sono finite a lavorare su una di quelle navi. Però Angelene e Lucia hanno usato una magia che manda in tilt il sisteama di sicurezza della nave, evadendo e sono state prese usando un’apparecchio legato alla loro testa che le immobilizza. Agnese è preoccupata per loro visto che potrebbero fargli dal male per aver evaso, apparte questo le due suore sanno come fuggire dalle navi, così che Touma e loro si possano aiutare reciprocamente. Così Agnese e Touma si strignono la mano, segno per accettare il loro patto, però Touma con il suo potere racchiuso nel braccio distrugge l’abito di Agnese, per il semplice fatto che i suoi vestiti sono stati modificati con una magia sia per tenerla d’occhio sia per non permettergli di usare la magia. Touma e Orsola vanno a cercare la stanza dove sono rinchiuse Angelene e Lucia, dopo averla trovata vengono attaccati da un gueriero di ghiaccio che lo distruggono velocemente grazie al potere di Touma. Entrando nella stanza Orsola fà finta di avere un immanso potere, mostrandogli i pezzi del gueriero, chiaramente è un bluf, visto che non hanno realmente armi e sono solo in due contro 3 uomini ricorrono a questa idea riuscendo a fargli paura, così li legano. Angelene e Lucia vengono liberate e gli raccontano che Agnese vuole farle scappare e dopo averle convinte, la stanza dove si trovano viene distrutta da un colpo di cannone, finendo in mare. Sembra che l’arcivescovo Biagio vuole affondare certe barche della sua formazione, per il semplice fatto di eliminare scomodi testimoni. Intanto vediamo il passato di Agnese, proprio quando era molto piccola e dopo aver assistito all’omicidio dei suoi genitori si trova da sola e povera, viene accolta da due sacerdoti che la fanno diventare una suora e da li conosce Angelene e Lucia. Touma si risveglia in un sottomarino di proprioetà della chiesa di Amakusa, per fortuna anche Angelene e Lucia sono state salvate da loro e incontriamo Index, che sembra la persona che ha contattato gli Amakusa. Tatemiya il capo degli Amakusa, mentre Touma era addormentato ha usato il potere del suo braccio per distruggere gli abiti delle due suore, per questo Index si arrabbia con lui e lo morde, anche se in questa occasione non era coscente. Dopo una cena con alcuni membri dell’Amakusa veniamo a sapere che tempo fà la chiesa cattolica Romana e Veneziana erano nemiche, la chiesa cattolica romana ha creato la Regina del Mare Adriatico per cancellare Venezia in un sol colpo, ma non con un bomba o qualcosa di simile, ma con un potere che poteva far scomparire la cultura e la storia della città completamente. Dopo di che Touma, gli Amakusa, Index e le due suore, decidono di andare a salvare sia Sorella Agnese che l’intera Venezia dalla distruzione. Nella stessa notte gli Amakusa fanno avanzare delle navi esplosive per fare danni alle navi delle flotta, ma servono solo per sviare le loro idee, infatti fanno avanzare un sottomarino, facendoli concentrare su quello e intanto da tutt’altra parte gli Amakusa e gli altri sono saliti sulla nave principale. Inevitabilmente comincia uno scontro, tutti si danno da fare per combattere, e le suore di quella nave si sentono tradite, perch’è l’arcivescovo Biagio ha dato ordine di attaccare la loro stessa nave per distruggere i nemici, facendo così uccideranno anche i loro alleati. Angelene e Lucia usando la loro magia cercano di parare e distruggere i colpi però non riescono, Angelene mettendo a repentaglio la sua stessa vita spinge una suora per fargli schivare un colpo e viene presa in pieno. FIN

Bakuman episodio 15

Dopo aver deciso di creare un manga commerciale i nostri futuri mangake hanno incontrato Nizuma, il geniale ragazzino che in poco tempo è riuscito a pubblicare un suo manga sulla rivista di Jack ed a essere molto popolare. Il loro editore Hattori anche se molto contrario gli dà un bel po di tempo per creare un name che gli possa interessanre, se entro quei sei mesi non ce la faranno non sarà più il loro editore. Hattori gli dà qualche consiglio su come fare breccia nei cuori dei lettori, per prima cosa il lettore deve sentirsi parte del mondo creato, poi occorre dare ai personaggi uno scopo credibile che li spinga a combattere. Le battaglie devono essere spettacolari, ma allo stesso tempo semplici da seguire, i nemici devono essere interessanti e accattivanti quanto i protagonisti e se possibile aggiungere anche un’eroina carina, fa sempre piacere ai lettori e infine è bene inserire dei momenti sia comici che drammatici. Nizuma torna a farsi vedere e gli interrompe dicendogli che dovranno disegnare senza pensarci troppo, infatti lui non disegna nemmeno i Name lui crea sempre le sue storie senza pensarci troppo, infatti quel capitolo di CROW l’ha creato in pochi minuti senza avere in testa una vera e propria storia, infatti l’ha creata sul momento. E’ riuscito a creare il capitolo in così poco tempo perch’è è talmente concentrato e convinto dei suoi personaggi, che riesce perfino ad immaginarseli che si muovono, è motivato da questo e dal vedere come i suoi protagonisti possano cavarsela in una nuova avventura, questo è il suo punto forte. Però Mashiro e Takagi sono completamente diversi perch’è creano dei manga riflessifi e non solo avventure, per questo sono abituati a fare i name. Mashiro prima di andare dice a Nizuma fino a quando non avranno una serie deve continuare a farsi pubblicità e ad aspettarli è una sorta di sfida, infatti dopo gli dice che non crede che lui possa diventare il numero uno. Intanto Azuki fà qualche provino per il suo futuro come doppiatrice e non viene presa, però ha l’opportunità di farne un secondo su un anime, trasmesso in estate dal titolo L’istituto Femminile Saint Visual, chiaramente accetta di fare il provino e intanto si documenta su questo anime, comprando il manga e provando a cantare al Karaoke le sigle di esso. E’ un pò frustrata considerando il fatto che non sia molto brava a cantare e che i precedenti provini siano andati male, però motivata anche grazie alla forza di Mashiro che continnua ad andare avanti, cercando di realizzare il suo sogno. Così in poco tempo il giorno del provino arriva, dopo aver provato e riprovato ad immedesimarsi in quella storia riesce ad essere presa, debutando con quell’anime che partirà il 7 luglio all’una di notte, anche se non è un personaggio importante ma secondario è già un passo avanti. Mashiro a sua volta viene motivato dalla sua bravura, anche se pensa che ci sia più concorrenza nei manga che nei doppiatori però anche lui ha avuto il suo debutto in NEXT jack e sono vicini, chi sà se i loro sogni si realizzeranno

Shiki episodio 15

Puntata molto tranquilla ripsetto alla puntata precedente dove c’era l’uccisione della moglie di Toshio, in modo molto violento e freddo, ma apparte questo la fine della puntata ci lascia molto curiosi di vedere il seguito. Comunque facciamo un passo per volta Toshio come sappiamo chiama il monaco Seishin per dargli una mano a pulire il lago di sangue che ha fatto per uccidere Kyouko, gli chiede anche se gli dà una mano ad uccidere gli altri Shiki prima che uccidano tutti, Seshin essendo un uomo di fede è contrario nel uccidere un altro essere vivente, sia per una giusta causa sia per difesa, così gli porge la schiena e se ne và. Seshin appena arriva a casa trova la finestra spalancata, e i fogli del suo manoscritto, del suo futuro libro che in qualche puntata fà ne aveva accennato, trova delle domande scritte sul bordo della pagina. Domande del tipo “Gli omicidi senza l’intento di uccidere sono incidenti” cose del genere, è chiaro che sia stato qualche Shiki facilmente Sunako essendo una sua grande fan. Il giornod opo Toshio va nel bar del paese per cercare alleati per dargli una mano a scavare la fossa dove è sepolta Nao, per controllare il corpo, chiaramente gli altri non sono daccordo e fanno finta di nulla, lasciando stare il discorso. Sembra che in tutto il paese tutti pensino che sia una semplice malatia, anche se è chiaro che tutte queste morti e altre prove facciano capire che non è una semplice malatia, ma tutto il paese fà finta di niente. Toshio rimane da solo, mentre i cittadini vivono la loro vita come se niente fosse, anche se ora mai le persone muoiono giornalmente come se niente fosse. Nella sera Toshio si reca all’ufficio pubblico e nota subito che tutti i dipendenti siano Shiki, appena chiede loro quanti morti ci siano stati nel paese, loro risposero 0, questo è molto strano visto che muiono ogni giorno delle persone, ma sfruttano il fatto che prima di morire le persone dicono di trasferirsi e così il paese non ha decessi, chiaramente il dottore si infuria. Dietro ad una tenda si mostra Chizuru, che gli dice di tenere la bocca chiusa e di essere la sua preda, Toshio capisce che non gli manca molto tempo per diventare come loro. La stessa notte ha inizio il funerale di Atsushi e proprio quell anuova ditta di pompe funebri si occupa del funerale. Come sappiamo la nuova ditta è tutta controllata dagli Shiki in modo di tenere sotto controllo i loro possibili nuovi compagni. Il funerale è molto appariscente, sembra quasi una grande festa, molti paesani sono allibiti e increduli a quello che vedono infatti oltre ai coriandoli ci sono anche i fuochi d’artificio. Ed eccoci al funerale di Kyouko svolto regolarmente dal monaco Seishin che però non sembra mau guardare Toshio. Nella notte mentre è sul prato della sua clinica Toshio riceve una strana visita di Natsuno, il dottore pernsa che sia venuto per ucciderlo ma non è così, infatti lui è venuto per dirgli che non è solo, finalmente questi due si sono incontrati, visto che sono gli unici ad aver aperto gli occhi e a combattere contro questi Shiki, era ora che si parlassero, forse ha inizio questa alleanza, speriamo. FIN

RAINBOW: Nisha Rokubou no Shichinin episodio 15

Nuova vita e nuovi amori? La puntata comincia vedendo Mario che fà un salto a casa di Setsuko e decide di invitarla al cinema a vedere un film il giorno dopo, lei accetta felice, poi prosegue andando a lavorare, Setsuko nota un cambiamento in Mario sembra totalmente simile a sakuragi, la sua timidezza e la sua serietà. Poco dopo Setsuko è ad un appuntamento con uno strano tipo, probabilmente una persona fatta conoscere dalla sua famigli, ma lei non fà altro che pensare a Mario. Mario lavora nel bar e arrivano due clienti, ovvero Jou e Maeda finiscono per ubriacarsi festeggiando per l’appuntamento ben riuscito fra Setsuko e Mario. La mattina seguente Setsuko riceve una telefonata e sembra essere daccordo nel sposarsi con probabilmente quel misterioso personaggio, anche se è parecchio pitubante dal idea. Finalmente è arrivato il tanto atteso appuntamento fra i due, e appena escono dal cinema Setsuko ha notato che Mario si è addormentato e se la ridono, poi vanno sulle sponde del fiume a chiacchierare, Setsuko probabilmente cerca dirgli del matrimonio ma mario la ferma dicendogli che dora in poi potrebbero uscire più spesso. Il giorno dopo Jou vede Setsuko con questo misterioso ragazzo e viene a sapere tutto, così riferisce a Mario che Setsuko stà per sposarsi, Mario cambia totalmente comportamento, intristito da questa cosa, però non può farci niente. Intanto nel bar si sente del casino, un cliente si rifiuta di pagare e spinge il capo, Mario in qualche modo doveva scaricare la rabbia che aveva dentro così picchio quel cliente buttandolo fuori, la sera stessa il capo del Bar decide di licenziare mario visto che non approva questi comportamenti. Mario passò tutta la notte a pensare a quello che era successo recentemente, a Satsuko e al licenziamento, facendo finta di niente decide di andare dal capo del bar a chiedergli scusa, e mentre lo fà due poliziotti lo arrestano, accusandolo di rissa e lesioni aggravate. La stessa sera tutti i ragazzi, non che gli amici di Mario si riuniscono al bar, e pensano a un modo per tirarlo fuori da quel guaio, visto che ora verrà accusato in un carcere vero, non in un carcere minorile e quindi gli toccherà scontare 7 anni, visto che era anche evaso in precedenza. Nomoto come al solito comincia a pensare ad un piano, questa volta non ad un evasione, o qualcosa del genere, ma di provare a farlo uscire in altri metodi più legali. Intanto Mario è convocato nel ufficio del procuratore che sembra odiare le persone come lui, addirittura accusa quelli come lui la causa principale perch’è il Giappone dopo la guerra non è riuscito a rialzarsi velocemente, cosi la vita sembra tornare dura come prima per il povero Mario.

Durarara!! episodio 15

Questa puntata racconta la vita a Ikebukuro di Shuji Niekawa un brillante giornalista che vuole scoprire qual’è l’uomo più forte su questa città, e così comincia a cercare indizi e informazioni si imbatte in Shizuo che facendogli troppe domande lo fa irritare, e finisce per fare un bel volo. La storia di Shuji comincia dal episodio 07 che per chi si ricorda lo vediamo venir picchiato da Shizuo. Da questo giorno il giornalista venne travolto dalla curiosità verso Shizuo, così continnuò la sua ricerca verso l’uomo più forte. Facendo uno spuntino nel locale di Simon riceve delle informazioni che lo portano da Shiki un mafioso di vecchio stampo che gli consiglia di rivolgersi a Izaya. Quest’ultimo vuole essere l’unica persona che può avere informazioni su Shizuo però poi decide di farlo incontrare con una sua amica ovvero Celty; Gli racconta che secondo lei è molto forte Shizuo, è paragona la sua forza a quella di una pistola, il giornalista non si sarebbe aspettato di incontrare una leggenda metropolitana, men che meno immaginarsela così eloquace. Shuji tornando a casa venne accoltellato da quella che sembra il laceratore e dopo essersi svegliato all’ospedale sentiva il bisogno di tenere d’occhio Sonohara così la seguì fino a casa e tentò di accoltellarla, per fortuna passavano di li Kadota, Erika, Saburo e Walker che vedendo il giornalista con gli occhi rossi seguirla si sono insospettiti e seguendolo videro la scena e lo tirano sotto il loro furgone, però l’uomo si rialzò agitando il suo coltello a destra e a manca, poi vide Sonohara, ciminciò a dirigersi verso di lei, però perfortuna Celty che passava di li la salvò colpendo Shuji con la moto. Anche questa volta il giornalista si alzò e vedendo Shizuo cominciò a dare i numeri e cominciarono a combattere FIN.

  1. Una puntata un pò più lenta del solito, però almeno ha spiegato bene questo personaggio “Shiki” che vedendolo parecchie volte mi aveva incuriosito, come abbiamo visto nelle puntate precedenti, sua figlia è il Laceratore; in questa puntata non capisco come mai proprio quando vuole riappacificarsi con sua figlia, questa lo colpisce con il coltello e diciamo che gli diffonde un pò della sua pazzia.
  2. E’ stato molto divertente quel pezzo in cui Celty è sulla moto e Shizuo come un bambino si dondola sulla moto e continnua a ripetere “Lo ammazzo, lo ammazzo …” e poi và a scaricare la tensione su dei piccoli delinquenti.
  3. Una cosa da notare è i pochi indizi che abbiamo scoperto di Sonohara ovvero grazie al sogno che faceva ogni giorno sappiamo che i suoi genitori sono morti in un incidente cinque anni fa, e forse questo fatto la rende simile al laceratore, che sembra che sua madre sia morte e suo padre non ha eseguito il ruolo di padre nei suoi confronti, questo forse è il motivo per l’accanimento su di lei?.