Ano Hi Mita Hana no Namae wo Boku-tachi wa Mada Shiranai episodio 11 [END]

Alla fine Menma non è scomparsa, anche dopo che i fuochi d’artificio sono finiti; il desiderio era sbagliato? Comunque mentre Menma si è addormentata nel salotto della casa di Jinta, riceve una chiamata da Yukiatsu dicendo di incontrarsi al loro vecchio fortino. Tutti si chiedono se il suo desiderio era quello ed ogni protagonista di questa storia avevano degli interessi nel far andare Menma in paradiso. Anaru voleva che Menma andasse in paradiso e non gli importava che il suo desiderio fosse esaudito ma solo per il suo tornaconto. E così anche per Yukiatsu che ama Menma e non poteva sopportare che Jinta fosse l’unico a poterla vedere e a parlarme, così avrebbe preferito che non la vedesse nessuno. Tsuruko interviene dicendo che è il peggiore e che anche quella volta, Anaru e Yukiatsu avevano complottato per testare i sentimenti di Menma per Jinta. Ed Anaru dice che è identica a loro visto che è invidiosa per Menma perché ama Yukiatsu per questo ha provato a farla andare in paradiso. Però ha sempre saputo di non potersi confrontare con Menma così era invidiosa sin da allora di Anaru, il rimpiazzo di Yukiatsu. Tsuruko finalmente esprime le sue paure e i suoi sentimenti, per una volta questo personaggio ci fà capire definitivamente cosa prova per Yukiatsu. Allora spettegolò a Menma che Yukiatsu e Anaru volevano scoprire i loro sentimenti però dopo aver visto che Menma era così pura nel dire che amava tutti i suoi amici, capì che non poteva confrontarsi con lei era ad un livello troppo alto per lei. Era evidente che era impossibile far andare in paradiso Menma quando i suoi amici, gran parte del suo desierio avevano questi conflitti di interesse. Anche Poppo alla fine si pulisce la coscienza dicendo che ha visto Menma morire e non è riuscito a fare nulla, si era capito che voleva farla andare in paradiso ed aveva paura di qualcosa e finalmente si è capito come mai era così motivato nel far andare Menma in paradiso, forse è il suo modo per chiedere scusa. Dopo questa rimpatriata piena di tristezza e malinconia, dove tutti i protagonisti si liberano la coscienza dicendo i loro peccati agli altri amici riescono a trovare la forza per far andare Menma in paradiso ed essere felice per lei, senza interessi personali. Per qualche strano motivo Menma si sveglia senza riuscire a muovere un muscolo, forse il suo tempo è scaduto e Jinta capisce che sia arrivato il suo momento e la porta dagli altri, al fortino per condividere la sua fine. Intanto Menma capisce che il suo desiderio non era quello di stare con i suoi amici e vedere i fuochi d’artificio ma era una promessa fatta alla madre di Jinta. Dove gli aveva promesso di far piangere Jinta facendogli uscire tutti i sentimenti che siano belli o brutti. Dopo essersela caricata sulle spalle e correndo al loro fortino pensa al periodo favoloso che hanno passato insieme, raggiungendo il fortino menma svanisce dalle sue spalle e non riesce più a vederla. Così Menma dice “nascondino” e senza capire come mai Menma sia sparita dagli occhi di Jinta tutti corrono a cercarla ovunque, in giro alla foresta. Sentendo tutti i suoi cari amici urlare il suo nome e cercarla in lungo ed in largo, riesce a trovare la forza per scrivere su un foglietto delle cose a tutti i membri dei Super Peace Busters. Vicino ad un albero si fermano tutti, esausti e perdendo le speranze visto che non la riescono a trovare, Anaru però vede dei foglietti del diario di Menma per ogniuno di loro. E per ogni suo amico ha una frase importante, Jinta però urla che non può finire così nascondino sino a quando non la trovano e per un breve tempo tutti riescono a vedere Menma con i loro occhi. Finalmente tutti possono vedere Menma e colgono l’occasione per ringraziarla della lettera e per dirgli che la adorano, Jinta la ringrazia per aver esaudito il suo desiderio e gli dice di amarla. La puntata finisce con tutti i Super Peace Busters urlano di averla trovata e Menma con un sorriso sparisce per sempre. Finisco questa recensione di questo favoloso anime che mi ha fatto versare litri di lacrime con le frasi di Jinta nel ultimo minuto “Stiamo diventando adulti come cambiano le stagioni, anche i fiori che sbocciano al lato delle strade cambiano. Mi chiedo quale sia il nome del fiore sbocciato quella stagione, ondeggiava anche se leggermente, se lo toccavi pungeva, se lo portavi al naso emanava un odore di maturità ed allegria. Quel profumo è scomparso gradualmente, stiamo diventando adulti ma quel fiore è sicuramente sbocciato da qualche altra parte. Si, continueremo a esaudire il desiderio di quel fiore per sempre!”.

Ano Hi Mita Hana no Namae wo Boku-tachi wa Mada Shiranai episodio 10

Adoro questo anime per quanto sia colmo di sentimento e la cosa ancora più incredibile è che te lo riesce a trasmettere, secondo me è forse l’anime migliore della stagione. Avendo visto anche la prossima puntata in Giapponese posso dire che meriti dall’inizio alla fine, anche se ha così pochi episodi e sarei curioso di vedere il loro futuro, cosa succederà ai “Super Peace Busters” e le varie relazioni non corrisposte alla fine avranno un futuro? Non lo sapremo, a meno che non faranno una seconda stagione o qualche episodio speciale e ne dubito, però devo dire che questo rende la serie unica in un certo senso. In questa puntata carica di emozioni per i protagonisti e anche per chi li segue vede una piccola festa di addio a Menma perché il giorno dopo spareranno il loro fuoco d’artificio che gli è costato tanta fatica e sudore e dopo Menma dovrà scomparire. Jinta ha spedito una lettera ai genitori di Menma per invitarli a questa specie di festa con i fuochi d’artificio, ma i genitori non si presenteranno, in vece il fratello di Menma darà anche una mano. Ma facciamo un passo per volta La sera prima fanno la festicciola di addio nel loro fortino, tutti si presentano con un leggero anticipo. Yukiatsu e Anaru sono usciti il pomeriggio insieme e tramano qualcosa. Dopo essersi incontrati con tutti bevendo e festeggiando a Yukiatsu viene in mente di giocare riportandoli in dietro, ricreando quello che stavano facendo l’ultima volta che erano tutti riuniti come Super Peace Busters. Anaru anche se un pò contraria chiede a Jinta se gli piace Menma, anche Poppo lo spinge a rispondere sinceramente, l’unica contraria è Tsurumi. Jinta alla fine risponde che gli piace, come già immaginavamo ed anche gli altri sapevano. Odio sempre più Yukiatsu e si dimostra ancora una volta spregevole in questa occasione, poi dopo averlo visto annusare la parrucca che aveva usato per fare finta di essere Menma e parlarci, mi sembrava molto psicopatico da rinchiudere. Però anche se è stato un comportamento molto brutto ha permesso a Jinta di dire quello che prova, visto che si sentiva sempre in colpa per avergli detto che era brutta e non era mai riuscito a scusarsi o a chiarirsi è un bene che ora si sia chiarito, visto che Menma prima o poi se ne andrà. Anaru sapeva già i sentimenti che provava Jinta verso Menma però dopo averlo sentito a chiare lettere si sente molto triste, dal punto di piangere senza mai smettere. Anaru è completamente distrutta visto che Jinta, la persona che gli piace non la considera per niente. E finalmente Tsurumi dice di capire come si sente, perch’è gli piace Yukiatsu ma sà che lui anche quando Menma se ne andrà lui rimarra sempre innamorato di lei e non la sceglierà mai. Intanto Jinta passeggia con Menma verso casa ed hanno una piccola conversazione, Jinta vorrebbe che Menma rimanga li al suo fianco però Menma con la sua solita spensieratezza dice che dovrà andare in paradiso e reincarnarsi. La mattina seguente tutti si danno da fare per allestire e sistemare il cilindro di lancio dei fuochi d’artificio e si presenta il fratello di Menma. Dopo aver sistemato tutto ed essere pronti a lanciare il razzo, tutti sono motivati a farla andare in paradiso a parte Jinta che vorrebbe che rimanga con lui. E’ molto profondo questo pezzo, per quanto sia tranquillo e non accade nulla di esaltante, si percepisce una grande tranquillità forse la pace di Menma. E mentre l’anziano che gli ha dato una mano a creare i fuochi d’artificio accende la miccia, Jinta continnua a ripetersi di potere fermarlo, per tenere Menma al suo fianco, ma alla non riesce a farlo forse dentro di lui sà che deve lasciarla andare. Appena i fuochi d’artifico esplodono tutti pensano che Menma sia sparita, ma non è così è dietro di loro, non si sa il motivo. Potrebbe essere perché Jinta la vuole al suo fianco, o forse Menma vuole rimanere ancora un po’ li? Fatto sta che Menma rimarrà ancora li per l’ultima ed incredibile puntata che ci aspetta ^^.

Ano Hi Mita Hana no Namae wo Boku-tachi wa Mada Shiranai episodio 9

Menma dopo averci stupito scrivendo a tutti i suoi cari amici che non dovrebbero mai litigare ora prepara anche dei muffin con l’uvetta portandoli persino a tavola, immedesimiamoci in questa scena noi miscredenti di fantasmi e una vita al di là vediamo una scritta su un diario segreto di un defunto apparire come per magia, ma per questo potreste anche giustificarla dicendo che era già stata scritta in precedenza da qualcuno. Però dopo aver visto un piatto di Muffin oscillare per la stanza e il tuo piatto riempirsi la vostra mente non troverà alcun metodo per giustificarlo. Infatti Anaru e Tsurumi si abbracciano a turni avendo una paura incredibile. Come se non bastasse Yukiatsu è ripetitivamente geloso di Jinta perché è l’unico a vederla ed è stufo di dover parlare con Menma tramite lui senza poter avere una conversazione da solo con lei. Le giornate continuano tranquillamente con Poppo, Jinta ed Anaru che continuano a lavorare per racimolare qualche soldo per i fuochi d’artificio per Menma e grazie a Yukiatsu e Tsurumi che parlano con il padre di Menma e riescono a convincere sua moglie a dargli il permesso di farsi dei fuochi d’artificio. Tutti insieme come dei veri amici si danno da fare a costruirlo e Anaru si sente come allora, che non era all’altezza di Jinta e in continuo conflitto con Menma che riesce ad avere più attenzioni da Jinta. Con una scusa riesce ad allontanarsi e si sfoga un pò piangendo, Yukiatsu la segue sentendosi anche lui geloso di Menma in un certo senso sono simili, anche se qui non sono solo loro gli innamorati non corrisposti, più che altro sono quelli che lo fanno capire più facilmente, forse perché sono più emotivi degli altri. Dopo aver visto Yukiatsu asciugare le lacrime di Anaru, una scena molto carina ma visto che è quel odioso di Yukiatsu a farlo non mi tocca più di tanto, torna sul punto di uscire insieme a lei. Per uno strano motivo Tsurumi cercava Yukiatsu e assiste alla scena, dopo aver sentito Yukiatsu che gli chiede di uscire immagino solo cosa possa provare visto che come personaggio è piuttosto silenzioso e freddo. Dopo essersi fatta sera Jinta deve andare al lavoro part time e Menma sembra voler stare con Poppo e riescono ad avere una conversazione grazie al fatto che lei possa scrivere sul suo diario. Jinta appena finisce il lavoro, tornando a casa non trova Menma come al solito ad accoglierlo e corre subito a cercarla, trovandola poco dopo sulle sponde del fiume affascinata da un pesce. E finalmente Jinta è onesto con sè stesso e riesce a dire a Menma di non andarsene anche se alla fine fà finta di niente, però almeno a sè stesso dice di non volerla far scomparire dalla sua vita. Un punto che non ho discusso è il legame tra Anaru e Jinta che in questa puntata si è visto, infatti Anaru non può non pensare a quando gli ha detto che gli piace. Inve il punto che gli interessava più a Jinta non è quello di piacere ad Anaru ma invece il fatto che gli aveva detto, ovvero che se esaudirà il suo desiderio sparirà e questo è il suo principale interesse. Un punto che mi ha un pò scombinato i pensieri è quando Menma e Poppo rimangono soli nel loro nascondiglio e lui sembra volergli chiedere qualcosa di quando erano piccoli e lei era ancora viva, sembra quasi che anche a lui piaccia Menma però non finisce neanche la frase che gli dice di giocare a qualcosa, come comportamento mi sembra parecchio strano per un certo senso posso capire che anche a Poppo gli piaccia perché alla fine in questo anime c’è un nodo che intreccia tutti i protagonisti in qualche legame o amore non corrisposto, però è anche vero che tutti si sentono in colpa e responsabili per la morte di Menma quindi la cosa da capire è se a Poppo piaccia Menma oppure se si sente responsabile per la morda, per ora non avevo mai immaginato una cosa così perché Poppo è un personaggio molto simpatico e spensierato dell’anime non avrei pensato ad un amore verso Menma, vedremmo come si svilupperà questa storia.

Ano Hi Mita Hana no Namae wo Boku-tachi wa Mada Shiranai episodio 8

Eccoci alla nuova puntata di questo anime malinconico la puntata che trasmette più emozioni, forse per il fatto che manchino solo tre puntate alla fine ed ora si fà sul serio. La madre di Menma riceve la visita di tutti i ragazzi, che vogliono chiederli delle informazioni per i fuochi d’artificio e come tutti i protagonisti della storia, anche lei è stata colpita dalla sofferenza per la perdita della figlia con grande invidia e risentimento verso i suoi amici. Era chiaro che la madre non avrebbe accettato facilmente che gli amici di sua figlia fossero cresciuti e si divertono ancora insieme. Ma per la madre il giorno in cui è morta Menma tutto si è fermato, vedendo gli amici di sua figlia crescere e divertirsi è evidente la gelosia che prova nei loro confronti. I ragazzi dopo aver sentito il dolore della madre vorrebbero fermarsi per non creare altro dolore e se la prende con Jinta anche se in realtà è sè stesso che stà parlando di sè stesso. Jinta dopo aver perso l’aiuto dei suoi amici decide di continuare a lavorare duramente per il desiderio di Menma, aumentando le ore di lavoro manovale. Così invece di andare a scuola lavora al negozio con Anaru e di notte lavora come manovale in montagna, mentre stà lavorando con Anaru perde i sensi e cade a terra esausto per non aver dormito. Anaru gli dice che dovrebbe smetterla e poi si scaglia contro le sue spalle supplicandolo di non farlo, ricordandosi del passato e del suo dolore per essere stata sollevata quando Jinta disse che non gli piaceva Menma, ma quando se ne era andato via era come se stesse dicendo che l’amava. Anaru non riesce a perdonarsi di essere stata felice in quel momento sia per il fatto che Jinta abbia ferito Menma e per il fatto che sia tutto finito e finalmente Anaru gli dice chiaramente di piacergli. Jinta se ne và anche dopo avergli detto che se lui esaudirà il desiderio di Menma lei se ne andrà e scomparirà dalla sua vita. Questa scena è troppo triste è difficile trattenere le lacrime ma non è finita qui, infatti tutto l’episodio è intriso di insicurezze. Jinta infatti non sà bene come comportarsi, ha un conflitto di pensieri in testa ed ha il duro compito di farla scomparire anche se nel profondo del suo cuore non vorrebbe. In questa scena torna a casa e Menma gli pulisce le unghie sporche dal lavoro come operaio e Jinta pensando a cosa dovrebbe fare scoppia a piangere. Menma allora accarezza la testa di Jinta e lo abbraccia, come se non bastasse diventa ancora più duro voler far scomparire un fantasma come Menma, chi non vorrebbe un fantasma che gioca con te e che ti stia vicino nei momenti tristi? L’episodio è in una tensione costante ed oggi Jinta deve andare con suo padre a fare visita alla tomba di sua madre, non ho mai tenuto in considerazione gran che suo padre però devo dire che merita almeno due righe. Atsushi Yadomi ha una personalità molto forte, anche se è molto liberale con suo figlio facendogli fare quello che vuole anche se un genitore dovrebbe sempre obbligarti ad andare a scuola. Mi piace questa sua serenità dopo aver perso la moglie, ed avendo un figlio un pò scapestrato che non và a scuola e che lavora senza avergli mai detto niente, ma il loro legame di padre e figlio è davvero indistruttibile. Altre emozioni sono in arrivo, il fratello di Menma incontra Jinta e gli racconta di sua madre che non esce più di casa dal giorno della scomparsa di Menma e secondo lui è un pò strana, anche se era molto piccolo ricorda che Menma gli aveva detto di proteggere la casa, sembra quasi una premonizione su cosa dovrà fare il fratello quando lei non ci sarà. La puntata finisce che tutti i ragazzi ed amici di Menma ricevono una chiamata senza risposta e si sente solo un fruscio ed anche se sanno che Jinta a quell’ora era a lavoro, non credono alle sua parole. Yukiatsu perde la pazienza e aggredisce Jinta, anche gli altri non credono più a quello che dice di vedere Jinta ma lui se ne frega e vede menma entrare nel loro vecchio fortino. Yukiatsu per una volta non mi è antipatico e finalmente invece di fare il gradasso e il saputello gli chiede di smetterla di nominare Menma visto che le cose che hanno fatto con Menma non sbiadiranno per il resto della loro vita e crede che Menma non li possa perdonare. Ed in quel momento il diario di Menma cade a terra, Poppo raccogliendolo legge “Oggi ho giocato al forte segreto con tutti quanti, che sono cresciuti.. Non dovete litigare. I Super Peace Busters dovrebbero andare sempre d’accordo”. Quelle frasi le ha scritte Menma e i ragazzi tornano a credere alle parole di Jinta. Come episodio mi ha toccato profondamente ed è stato davvero bello vederlo, comunque ancora non si capisce che cosa vuole Menma e perché sia li, spero che in questi episodi si capisca qualcosa di più.

Ano Hi Mita Hana no Namae wo Boku-tachi wa Mada Shiranai episodio 7

Anaru vivrà per un po’ di tempo nel loro vecchio fortino visto che ha litigato con sua madre per quello che era successo, è bello vedere Jinta preoccupato per lei e gli consiglia di andare a scuola anche se potrebbe non andare, ma così facendo entrerebbe in un vortice senza uscita, trovandosi come lui che non và a scuola da mesi e mesi. C’è anche una scena molto divertente, diciamo un classico dell’animazione Giapponese dove Anaru scivola e sta per cadere addosso a Jinta e Poppo entra e vede una scena imbarazzante, come se i due si stessero per baciare è un classico ma mi fa sempre ridere. Finalmente il diario segreto di Menma lo aprono e leggono qualche pagina a caso, ripensando ai loro momenti divertente gli viene in mente quando andavano a fare visita alla mamma di Jinta che era sempre ricoverata in ospedale e a Menma era venuto in mente di mandare una lettera a Dio per fare stare meglio sua madre e per farlo avrebbero creato un enorme fuoco d’artificio che avrebbe raggiunto persino Dio. Se fossi stato in Jinta e gli altri avrei letto velocemente il diario segreto di Menma, soprattutto le ultime pagine per vedere cosa aveva scritto prima di morire, sicuramente ci sarà qualcosa di interessante. Questa puntata mi ha colpito parecchio, anche se è tranquilla come le altre è interessante vedere il riavvicinamento di Jinta e Anaru e la tenacia che Jinta ha nel voler realizzare il sogno di Menma. Jinta riesce a contattare un signore che fa fuochi d’artificio attraverso a suo padre ma per farlo gli servono parecchio denaro, così Jinta decide di lavorare part- time un po’ nel negozio dove lavora Anaru. Infatti qui abbiamo parecchie scene carine, una in cui Jinta protegge Anaru da dei ragazzi che avevano sentito parlare di Anaru e della sua scappatella in un Love Hotel così urlò “Benvenuti” tirando l’attenzione su di sè e poi altre scenette di timidezza. Menma ben presto capisce che ci sia qualcosa che sta nascondendo Jinta, infatti rispetto a prima che era sempre a casa ora va a scuola mattiniero e torna di sera esausto. Una conoscente del padre di Jinta viene a fargli visita per firmare qualcosa e gli chiede se suo figlio abbia abbandonato la scuola visto che lo ha visto lavorare part-time, Menma ha sentito tutto e lo và a cercare. Andando nella loro vecchia base sente Anaru che parla con Poppo per un lavoro part-time in un cantiere e dice che i razzi d’artificio sono alimentati a soldi. Menma ricorda di quel suo desiderio e capisce quanto lei e Jinta siano simili, entrambi si preoccupano degli altri più di loro stessi. La stessa sera Menma và a vedere Jinta lavorare al cantiere dandosi da fare al meglio, Menma commossa dalla sua tenacia gli sposta un faro per migliorare la luminosità della strada che percorre Jinta per scaricare del materiale. E’ interessante come scena, Jinta sembra vedere i capelli di Menma e tutti si chiedono come mai la luce si è spostata per i fatti suoi, è davvero ben ideata come scena visto che rende alla perfezione l’idea che un fantasma abbia spostato il faro, tanti anime magari queste piccole cose le fanno molto rozzamente che uno capisce che sia una cosa messa li per allacciare al meglio un discorso o un’azione, dandogli poco interesse, invece in questa scena rende perfettamente fluido l’anime. La puntata finisce con Jinta, Poppo e Anaru che mettono da parte un pò di soldi portandoli all’amico del padre di Jinta che però non può dargli una mano visto che era stato rimproverato dal direttore del festival, dando il nome del direttore che è Honma un parente di Menma. Oggi voglio chiudere questa recensione con un mio personale odio verso la coppia Tsurumi x Matsuyuki, allora in questa puntata lui gli chiede di uscire e anche se entrambi sono dei secchioni lei dice che deve studiare, ma lasciamo stare questo. Perché Tsurumi si mette in testa quel ferma capelli che Matsuyuki avrebbe regalato a Menma? Mi infastidisce un pò questo suo modo di fare, quando c’è una scena con loro due al cellulare lei se lo mette come rituale o come porta fortuna, di certo è odiosa.

Ano Hi Mita Hana no Namae wo Boku-tachi wa Mada Shiranai episodio 6

In questa puntata Jinta torna a scuola, anche perché potrebbe essere il volere di Menma, mentre va’ a scuola cerca di rilassarsi e a non pensare a tutti gli sguardi che gli ricadrebbero addosso dopo la sua lunga assenza a scuola. Però questa volta tutti gli sguardi sono su Anaru, in una piccola cittadina le voci circolano velocemente, così tutto l’istituto mormora che sia andata in un Love Hotel a fare del sesso a pagamento con uno molto più grande di lei. Anche se non sanno che in realtà non ci ha nemmeno messo piede ed invece di fare sesso consenziente era quasi una violenza sessuale, Jinta chiaramente non sa nulla e per un lato è un po’ tranquillo visto che lo ignorano. Appena cominciano le lezioni Anaru entra in classe ed il silenzio di tomba che si è fatto è terrificante, fossi in lei avrei una paura incredibile, da farmi tremare persino le gambe. Jinta che è vicino di banco la vede subito scrivere sul quaderno, pensando che stia prendendo appunti, ma appena dà un’occhiata al suo quaderno degli appunti vede scritte come “non l’ho fatto dannazione!”, “aiuto” e cose simili. Sentendo tutti i compagni di classe bisbigliando di lei senza sapere la realtà su cosa sia accaduto è facile una reazione del genere. Anaru arriva al limite, ad un secondo per piangere e Jinta da un pugno sul suo banco e si alza rivolgendosi ai suoi compagni di banco dicendo che dovevano sparlare di lui e della sua infinita assenza. Poi dice che anche se Anaru sia andata in un Love Hotel sono fatti suoi, è inutile fare tutto questo casino visto che guardandola potrebbe esserci andata una o due volte, per la sua bellezza. Poi prendendo più sicurezza nelle parole dice che sicuramente Anaru non ha mai preso soldi per fare del sesso, poi comincia a chiacchierare sul fatto che sia Capricorno e altre cose inutili, facendosi scappare che con gli occhiali la rendono così figa. Anaru perdendo la pazienza lo porta fuori dalla classe e se ne vanno al parco a riderci sopra, anche se è preoccupata per i suoi genitori che saranno stati avvertiti dagli insegnati, decide di dormire nel vecchio fortino dove giocavano da piccoli, fin che le acque non sarebbero calme. Poppo, Anaru e Jinta decidono di andare a casa di Menma per fare un saluto al loculo e far visita alla sua famiglia, lo fanno anche se Jinta non ne era molto sicuro. Sicuramente per la madre è stato un duro colpo perdere la figlia così giovane, si intravede l’infelicità nel suo sguardo. I tre riescono a farsi consegnare il diario segreto di Menma. Arrivata la sera se ne tornano tutti alle proprie case, Anaru finge di avere delle cose da fare anche se è preoccupata per i suoi genitori e gli vuole un gran bene, non potrebbe mai scappare di casa. Jinta a sua volta inventa delle scuse per non leggere il diario segreto, forse per paura di cosa ci sia dentro o forse per paura di infrangere la fiducia che c’è con Menma. Jinta tornando a casa racconta della sua visita a casa di Menma e lei si arrabbia, aprendo il suo cuore dicendo che non vuole più far stare male sua madre e che preferirebbe che si dimenticasse di sua figlia. Jinta questo non lo può accettare, lei stessa vuole essere ricordata dai suoi amici, così dice di essere stufo di vederla così altruista, dovrebbe pensare più a se stessa. Manca poco che Jinta riesca a scusarsi per avere detto che era brutta, che gli sanguina il naso e Menma gli porta dei fazzoletti e gli cade addosso. Jinta decide di fare un giro fuori per pensare e tranquillizzarsi e va’ al loro vecchio fortino, incontrando Anaru, alla fine starà li per un po’ e vedendola con dei vestiti un po’ più casual e scollati gli torna a sanguinare il naso, come in quei vecchi anime che appena vedono un seno gli sanguina il naso. Ed alla fine viene sbattuto fuori e Jinta dice di non avere dubbi che Anaru sia sicuramente vergine, visto quel comportamento. Non vedo l’ora di vedere il prossimo episodio, ogni puntata riesce a farti apprezzare la vita e ti inculca un gran piacere nel vederlo, nel prossimo episodio scopriremo cosa Menma aveva scritto nel diario segreto, forse un “Ti amo Jinta?” alla prossima puntata

Ano Hi Mita Hana no Namae wo Boku-tachi wa Mada Shiranai episodio 5

Ecco il nuovo episodio di questo malinconico anime, eravamo rimasti con Jinta che vede Yukiatsu travestito da Menma e c’è un piccolo litigio e Poppo che vorrebbe intervenire viene fermato da Tsurumi, pensa che sia l’occasione perfetta per liberare Yukiatsu da dei cattivi pensieri. In questa scena Yukiatsu sembra completamente pazzo, poi si incolpa della morte di Menma, un po’ come tutti in questo anime. Mentre Yukiatsu piange sentendosi in colpa, Jinta fa dà tramite con Menma, riportandogli quello che gli vorrebbe dire, così gli fa sapere che sia li e lo ringrazia per il fermaglio per capelli. Con queste parole Yukiatsu se ne và senza dire una parola, a parte rivolgendosi a Tsurumi chiedendogli se è soddisfatta. Vediamo un piccolo flash beck del passato dove Jinta corre vie e Menma lo segue, è proprio nel momento in cui Jinta si accorge di aver detto quelle brutte frasi contro Menma che abbiamo visto e stra visto. però vediamo un pezzo nuovo dove Yukiatsu segue Menma e gli consegna il fermacapelli dicendogli che l’ha comprata perché gli piaceva, Menma non sa cosa rispondere e in agitazione se ne và da Jinta dicendo che ne riparleranno più tardi, così Yukiatsu butta via il fermacapelli nel prato. Tornando nei giorni nostri Yukiatsu piange vedendo il fermacapelli e invece Tsurumi ha un fermacapelli identico però molto più consumato, qui si capisce chiaramente che quello di Yukiatsu sia una copia presa dopo la sua morte e quello di Tsurumi sia l’originale. Qui è evidente che a Tsurumi piaccia Yukiatsu certo che se si comportasse in modo differente potrebbero anche avere un futuro. Pià tardi Jinta và al supermercato per comprare qualcosa da mangiare per Menma e portandoli litigano, cioè Jinta fà una cosa carina per Menma e poco dopo gli dice di essere stufo di fare il babysitter a lei. Fine della prima parte, come ho già detto ogni episodio si svolge in due parti, in questo episodio comincia con il gruppo che scopre Yukiatsi e la seconda parte vede un Yukiatsu leggermente cambiato aiutare Anaru, che prima non l’avrebbe nemmeno guardata. Alla stazione dei treni Anaru è con le sue amiche e vede Yukiatsu ma non lo saluta, sicuramente infastidita dal fatto che si era travestito da Menma, in effetti è un pessimo scherzo. Va con le sue amiche e due ragazzi al Karaoke, ed uno di loro porta fuori Anamaru costringendola ad andare in un Love Hotel contro la sua volontà. Stranamente passa di li Yukiatsu che finge di avere degli amici che la cercavano, facendo andare via quel ragazzo. Anaru e Yukiatsu tornano a casa in treno ed hanno una conversazione strana, Yukiatsu gli fà i complimenti dicendo che è una bella ragazza e gli chiede se è vergine, poi gli propone di uscire. Ma alla fine gli risponde di no perché gli piace Jinta anche se è cambiato diventando un pò asociale. Mi piace questa scena in cui Anamaru apre il suo cuore dicendo che non sà realmente se gli piace, ma non riesce proprio a smettere di pensare a lui. La puntata finisce parecchio tristemente, Poppo mangia a casa di Jinta delle erbe selvatiche che ha colto e cerca di parlare con Menma chiedendogli di farsi vedere e di dirgli quale sia il suo volere, visto che se non riesce ad andare in paradiso è per una cosa molto importante e Menma si mette a piangere perché non sa cosa vuole. Secondo me è per far riunire tutti come un tempo, però mi sembra strano che Menma non lo capisca, quindi mi sto sbagliando oppure cercano di farci sbagliare strada.

Ano Hi Mita Hana no Namae wo Boku-tachi wa Mada Shiranai episodio 4

La puntata si svolge come di consueto molto tranquillamente e spensieratamente, ma alla fine scopriremo un preoccupante vizietto di Yukiatsu, lo avevo già inquadrato come personaggio fastidioso e saputello del gruppo e in questo episodio ho avuto la certezza della sua stupidita. Nell’episodio precedente eravamo rimasti con il gruppetto che cercava Menma nel bosco e Jinta ne ha abbastanza e se ne vuole tornare. Anaru però vuole parlare con lui così coglie l’occasione per scusarsi del comportamento delle sue amiche, che lo avevano preso in giro, ma lui molto freddamente dice che non gli interessa e che il loro comportamento non influenzerà la sua vita. Anaru cerca di corrergli in contro e scivola, prontamente Jinta la prende proteggendola, senza farla cadere a terra. Stranamente proprio in quel punto era caduta Menma ed era morta, infatti in fondo alla fitta foresta c’era un fiumiciattolo e vediamo una piccola immagine dove si vede la scarpa di Menma galleggiare nell’acqua. In questa scena Jinta cerca di dire che se accadesse anche a lei una cosa come è accaduta a Menma non ce la farebbe, Anaru è convinta che gli piaccia ancora Menma e che sia questo il motivo per il quale riesce a vedere Menma, dicendo che gli piace talmente tanto che è l’unico nel riuscire a vederla. Il carattere forte di Anaru si vede anche in questa scena che dice a Jinta di essere carina con lei, anche se sotto sotto gli piace è felice se lui è felice molto poetico. Alla fine il party finisce, Yukiatsu dice che Menma gli ha detto di non fare un dramma più grande di quello che è, come se la dovessero lasciare stare. E Menma che vede Jinta si arrabbia dicendo che non vorrebbe mai una cosa del genere, al contrario vorrebbe che tutti loro stessero riuniti e che la ricorderanno per sempre. Qui Jinta offre a tutti i Muffi che ha fatto Menma dicendo che li ha fatto lei, anche se verrebbe considerato pazzo decide di dirlo. Infatti in un primo luogo partendo da Yukiatsu pensa che sia un pazzo, però a lui non importa e gli fa sapere che Menma dice che sarebbe felice se loro rimanessero ancor insieme. Le giornate seguenti si svolgono tranquillamente per Jinta, fino a che non riceve la visita di Tsurumi che ha un favore da chiederli, in sostanza vuole far uscire allo scoperto Yukiatsu. Così Jinta appena lo vede lo provoca dicendo che la sua Menma in realtà è un falso, gli animi si incendiano e arrivano quasi a fare a botte. La sera seguente si organizzano per vedersi al nascondiglio che usavano come casa di quando giocavano da piccoli. Poppo quando esce vede Menma nella foresta chiamando gli altri corrono tutti a cercarla, riescono a vederla, all’improvviso Tsurumi grida “Puoi raderti le gambe, ma hai ancora il corpo da uomo Yukiatsu” appena la falsa Menma si sente scoperta corre via ed inciampando perde la parrucca e tutto il gruppo vede che in realtà era Yukiatsu. Sarà interessante la prossima puntata, cosa gli diranno vedendolo conciato così? Di sicuro dobbiamo ringraziare Tsurumi che è grazie a lei che Yukiatsu si è fatto beccare, però sembra avere un occhio particolare verso di lui, come se lo volesse aiutare a dimenticare Menma o forse gli piace? In questa puntata possiamo analizzare meglio Menma, quando abbraccia Poppo sente un peso sul suo corpo e percepisce un brivido, è chiaro che non sia stato un pò di Caffè invece potrebbe essere un segno tipico di un fantasma. Anaru è palesemente innamorata di Jinta, questo mi invoglia a vedere questa coppia più riunita e non così staccata, spero che la storia si svolga in loro favore con l’approvazione di Menma, poi questo è un mio capriccio ed immagino che non si realizzerà.