Angel Beats! episodio 9

Come abbiamo visto nel episodio 8, Kanade ha ricevuto dentro di se molte coscienze nel suo corpo ed ora è in coma in infermeria, Otonashi veglia su di lei e si addormenta; Yuri si sente un pò in colpa e nel quartier generale degli SSS si discute su cosa potrebbe succedere, Kanade potrebbe non svegliarsi più ma potrebbe anche svegliarsi il lato cattivo, ovvero Tenshi. Per precauzione Yuri ha fatto modificare cancellare i dati, cambiare la password e bloccato le sue abilità dal suo computer ma potrebbe funzionare come contromisura momentanea. Intanto Otonashi sogna il suo passato, e scopriamo che in realtà non era morto nel incidente nel treno infatti lo vediamo sopravvissuto nel treno. Da subito i primi soccorsi ai feriti e li fa uscire dal treno pericolante, lavora sodo per fare il possibile per quelle persone che si sono salvate e poi decide di andare a cercare un uscita, quindi decide di esplorare la galleria, però ci sono brutte notizzie da entrambe le parti è chiusa dalle macerie, e vediamo che Otonashi ha un brutto livido sullo stomaco, potrebbe essere qualcosa di grave. Otonashi decide di raccogliere tutto il cibo e l’acqua che trovano per dividerla equamente, un signore sviene, ha perso i sensi; Otonashi esegue il massaggio cardiaco e la respirazione artificiale ma l’anziano non sembra dare alcun cenno di miglioramento, allora si ferma. Sono arrivati al terzo giorno la sotto e non c’è traccia dei soccorsi, mentre sono tutti sfiniti e affamati ad Otonashi viene in mente che sua sorella prima di morire aspettava un donatore, così prende dal suo portafoglio la tessera dei donatori e decide di firmarla per donare Cuore, Polmoni, Fegato, Reni, Pancreas, Intestino, Cornea e altro; sembra che anche gli altri superstiti decidono di donare i proprio organi in questo caso se perdessero la vita anche così la loro vita potrebbe essere usata per salvare qualcun’altro. Otonashi perde i sensi e muore, sofrtunatamente proprio qualche istante dopo arrivano i soccorsi, Otonashi si sveglia grazie alle carezze di Kanade, e gli chiede subito se sta bene. Otonashi gli dice che si ricorda tutto il suo passato ma alla fine è morto, anche se il suo corpo dev’essere stato in grado di salvare qualcuno, Otonashi era convinto di scomparire ma non è così, Kanade gli fà capire che non ha rimpianti ma ora ci sono i suoi amici ed è ha un nuovo scopo nella sua vita “vuole stare con loro per sempre”. Scopriamo che Kanade voleva fargli capire a modo suo che questa è una seconda vita, e che si può trovare un altro scopo in questa senza scomparire, così decide di aiutare Kanade nel salvare gli altri suoi amici. La puntata finisce vedendo Kanade di nuovo presidente del consiglio studentesco, poi vediamo anche una piccola conversazione fra Otonoashi e Kanade che si chiede Quando tutto sarà finito.. che ne sarà di loro? F I N

Annunci

RAINBOW: Nisha Rokubou no Shichinin episodio 4

In mezzo al fumo, i cinque lottavano disperatamente contro la morte tutti pensavano che sarebbero morti li imprigionati nella loro cella che verrebbe distrutta dalle fiamme, ma dentro di loro avevano fiducia in Sakuragi che però tardava nel arrivare, e svennero grazie al fumo provocato dal fuoco. Per fortuna Sakuragi arrivò e con tutta la sua forza c’ercò di aprire la porta anche se era chiusa a chiave, Sakuragi gli disse di non arrendersi, le loro vite non valgono così poco. Nel frattempo Nomoto c’ercò la chiave della loro cella, che era stata gettata nell’erba da Ishihara, e la trovò, sfortunatamente Ishihara arrivò e gli disse di dargli la chiave lui si rifiutò dicendo di non aver mai creduto in nessuno e gli importava solo di sè stesso così la pensava, ma loro sono i suoi primi veri amici, dopo questo Ishihara cominciò a picchiarlo. Sakuragi tentava di forzare la porta ma il tetto in fiamme gli cadde addosso e lo ferì, sfortunatamente il suo piede rimase incastrato, non poteva muoversi, tutti persero le speranze ma Sakuragi era sicuro che Nomoto si sarebbe fatto vivo. Nomoto stringendo la chiave che aveva rubato ad Ishihara corse disperatamente verso la cella pensava che se loro morivano, non avrebbe motivo di restare vivo, per la prima volta nella sua vita, sentì un tale sentimento nel suo cuore così aprì la cella, e grazie a Nomoto che gli incitava di alzarsi e di non morire se no tutti i loro sforzi non sarebbero serviti a nulla, riescono a raccogliere le forze e ad alzarsi. Sakuragi era bloccato e come al solito fa il duro dicendo di andarsene subito se no le fiamme ucciderebbero anche loro, questò però non servi a nulla e tutti i ragazzi cercarono di alzare la pietra per liberare il suo piede. Intanto Ishihara al sicuro fuori dal perimetro delle prigioni, si godeva già il momento della morte dei ragazzi, e sopratutto della morte di Sakuragi e mentre se la rideva vide tutti i ragazzi vivi, e cominciò a dire di averli cercati dappertutto anche se non era vero, Sakuragi diede un bel pugno a Ishihara sbattendolo a terra e gli disse che era solo un avvertimento, la prossima volta farà sul serio. Il fumo aveva riempito i loro polmoni l’esperienza di essere quasi bruciati vivi fuse i loro cuori, saldandoli assieme, le fiamme spazzarono via tutti i cattivi pensieri e i dubbi; Sakuragi era sfinito e perse i sensi cadendo a terra. Sakuragi venne ricoverato all’ospedale Shonan svegliandosi chiese subito dov’erano i suoi amici, linfermiera gli disse che dovrebbe preoccuparsi per se stesso dato che ha delle ustioni, un emoragia interna e la gamba fratturata; l’infermiera disse che gli altri stanno bene, erano disperati proprio come lui fecero perfino promettere al dottore che si sarebbe salvato. Sakuragi sentiva di non meritare tutto questo, e cominciò a raccontare il suo cupo passato, rispettava e ammirava suo padre che era un soldato, partì per il fronte e quando la guerra finì risultava tra i dispersi, i suoi cinque fratelli maggiori erano morti in guerra lui e sua madre erano rimasti soli. Così Sakuragi diventò grande e dopo la scuola si allenava per il pugilato un giorno torò suo padre, ma era completamente cambiato, si ubriacava di sake e si sfogava urlando contro lui e sua madre. Un giorno lo vide sbattuto fuori da un locale, e gli raccontò che faceva il pugile, suo padre non la prese bene, Sakuragi gli chiese perch’è era tornato, era tornato per mostrare quanto è patetico? Forse queste parole fecero aprire il cuore a suo padre che con un sorriso gli disse di prendersi cura di sua madre. La mattina successiva lo trovarono morto nel fiume, a pensarci ora si sentiva colpevole per essere sopravvisuto alla guerra, mentre cinque dei suoi figli erano morti dentro di sè soffriva, ma Sakuragi gli ha detto la cosa peggiore così pensava che era colpa sua che si è suicidato. I suoi amici che stavano venendogli a fare visita, sentirono tutta la storia, e facendo finta di niente entrarono nella sua camera parecchio felici di rivederlo, Nomoto prese un pò di coraggio per dire che in realtà è stata colpa sua ad aver appiccato l’incendio, ma Sakura prima che dica qualcosa lo ferma e gli dice che non vuole sapere niente e che quello che importa è che gli ha salvati, questo fà commuovere Nomoto che si mette a piangere. Dopo aver fatto quattro chiacchiere l’infermiera dice che il tempo delle visite è terminato e che se ne devono andare. Quel giorno i sei conobbero la profonda ferita nel cuore di Sakuragi quando guarirà potrà finalmente tornare libero senza guardarsi indietro e dopo di lui toccherà a loro i suoi amici erano pieni di speranza. F I N

Durarara!! episodio 19

Sonohara come sappiamo, è andata nel covo dei Turbanti Gialli e ha visto il boss di questo gruppo ed è Kida, ora scappa perch’è è stata vista da qualcuno e non vuole farsi vedere da lui così si nascose dietro a delle casse, anche se alcuni membri dei tubanti Gialli erano vicino a lei, e stavano rovistando dappertuto non provava paura, perch’è lo shock causato da quello che aveva visto aveva avuto il sopravvento. Tornando indietro nella storia vediamo Sonohara che esce dall’ospedale perch’è è stata dimessa e Mikado e Kida sono li ad aspettarla, Sonohara nota subito che Kida era diverso dal solito, lo capì sin da quando era venuto a farle visita la prima volta e dopo che a Kida squillo il cellulare se ne andò con una scusa. Più tardi nella chat vediamo che Saika si scusa per come si era comportata in passato, così chiecchierano sul Turbanti Gialli e i Dollars poi Kanra che in realtà e Izaya è logicamente la persona che muove i fili di tutto, infatti mette sottopresione sia Saika ovvero Sonohara e Mikado che in chat è Tarou. Izaya è convinto che ci sarà una guerra tra i Dollars e i Turbanti Gialli e sarà una vera e propria guerra tra bande, così Mikado si promette di non permettere che questa cosa succeda. Sonohara continnua a pensare a quello che stà succedendo cosi pensa che deve fare qualcosa però Kida che è rientrato nel suo mondo era già stato imprigionato dalle catene del suo passato, non era più in grado di scappare. Sonohara intrappolata, voleva scappare e le voci nella sua testa cominciarono ad essere troppo persistenti, Saika voleva amarli tutti, il pensieri che Kida potesse scoprire che lei in realtà era un mostro la terrorizzava, per fortuna Celty apparve e riuscì a prendere Sonohara e gli diede un casco per proteggersi il viso. Celty capisce subito che Sonohara non vuole farsi vedere da Kida, e capisce anche che quello davanti ai suoi occhi era un amico di Mikado così anche se non capiva tutto si trasformò nella sua vera forma, nel cavagliere senza testa della leggenda e se ne andò. In un attimo capirono che l’intruso era proprio Saika e che la motocicletta nera è venuta in suo soccorso, e le voci che collegavano Celty ai Dollars si rivelarono vere, Kida non sapeva se quella conclusione fosse giusta o sbagliata ma di certo non poteva più tenere a freno i suoi compagni. Il ragazzo che guidava i Dollars conobbe del terribile scontro tra i Turbanti Gialli e i Blue Squares, senza sapere che la ragazza sacrificata era stata l’amore del suo amico; e senza sapere che l’uomo che glielo stava raccontando controllava l’anima di quella ragazza e aveva inflitto terribili e durature ferite al suo amico. Scopriamo che alla fine rimaserono solo i Turbanti Gialli e che i Blue Square si riunirono a loro formando un solo gruppo. Nella chat Izaya come al solito manovra Mikado dicendogli che alcuni membri dei Dollars fanno anche parte dei Turbanti Gialli, e anche a sua insaputa potrebbe anche esserci il Laceratore, questo fece molto riflettere Mikado. Il giorno dopo Kida non andò a scuola e fece visita a Saki, vediamo che gli dice di combattere dato che non può fuggire dal suo passato, Kida desiderava solo trovare il suo posto, ogni volta che parlava con il suo amico d’infanzia della città in cui viveva capiva di non fare realmente parte delle cose di cui parlava, ma ora capiva che il suo posto nei Turbanti Gialli non era altro che al fianco di Mikajima Saki e ora stava lavorando per il suo amico, che era diventato il nuovo fulcro della sua vita. La puntata finisce vedendo Kida chiedera a Kadota di fare due chiacchiere, molto misterioso.

Arakawa Under the Bridge episodio 7

La balena salta in aria nel tentativo di arrivare più in alto possibile oltrepassando la superficie dell’acqua cerca di saltare sempre più in alto, forse l’immagine del cielo si è impressa nei suoi occhi? Cosa succederebbe se scoprisse che il mondo non si ferma lì? Se sapesse che oltre il cielo c’è uno spazio infinito pieno di stelle sognerebbe di saltare ancor più in alto? Senza conoscere il suo scopo gli altri esseri viventi, possono solo restare a guardare; non è un disagio è il battito del cuore. Rec in questa puntata crea la sua classe all’aperto e ha già 2 studenti ovvero Tetsuo e Tetsurou i due ragazzini con la testa di latta e Nino. Rec vuole insegnarli l’educazione ovvero stare in piedi e inchinarsi, chide ai ragazzini qual’è il motivo per “Stare in piedi e inchinarsi” loro non lo sanno e allora gli diche che è il Rispetto che si ha verso una persona. Viene interrotto dal Kappa e Hoshi così Rec cerca di convincerli a venire alle sue lezioni e il Kappa scappa inventandosi di andare ad una lezione di Summo, Hoshi invece stà facendo pratica con la sua nuova canzone che chiamerà “Crollo della Scuola” però poi vede che Nino stà frequentando le lezione e le frequenterà sempre, questo distrugge Hoshi che se ne và. Rec grazie al consiglio di Nino, decide di insegnarli il Magnetismo e prendendo una calamita la avvicina alla testa metallica di uno dei ragazzi che logicamente la attira fermandosi sulla sua testa, questò fà entusiasmare parecchio i due fratelli. Le lezioni sembrano procedere bene e Rec decide di creare un Razzo e arriva Stella che fà finta di essere un mafioso dicendoc he Rec debba pagare il pizzo, Rec crede che anche lei ha qualche sentimento nascosto e in realtà vuole partecipare alle lezioni per stare con i suoi amici così propone a Stella di partecipare, dandogli il compito di scrivere un desiderio su un pezzo di carta per poi lanciarlo insieme al razzo. Rec prima di lanciarlo nota che manca qualcosa, la Sorella ha staccato la cannuccia dicendo di aver già disinnescato quel missile poi va da Stella accarezzandogli la testa e dicendogli di ascoltare e obbedire all’insegnante. Più tardi Rec si reca da P-ko e viene intrappolato da una sua trappola, P-ko tenta di levargliela ma grazzie alla sua sbadataggine quasi lo uccide; Rec vuole andarsene ma P-ko insiste per stare con lei dato che nessuno viene mai a fargli compagnia, chiacchierando scopriamo che P-ko vuole fare la patente della macchina ma Rec gli dice che è meglio che non lo faccia se no ucciderebbe ogni 10 minuti una persona grazzie alla sua sbadataggine. Appare il Kappa e P-ko gli consiglia di cambiare immagine cambiando il tipo di pettinatura che aveva in passato, così lo vediamo con dei capelli lunghi poi se ne và. P-ko si strugge preoccupata per il fatto che Nino e Maria non lo abbiano mai visto con quel taglio di caplli potrebbero cadergli ai suoi piedi; scopriamo che P-ko ha un debole per il Kappa, anche se ce lo eravamo immaginati poi hanno un dibattito, Rec pensa che lei si sia innamorata solo del fattore estetico e lei dice che ama anche il suo carattere e com’è fatto dentro, poi P-Ko dice che forse il suo modo di vivere non è normale questo perch’è il Kappa vive nel modo più naturale possibile e invidia il suo “essere se stesso” questo fà riflettere Rec.

Il Codice QR è arrivato anche sul Blog

qrcode
Un Codice QR (in inglese, QR Code) è un codice a matrice (o codice a barre bidimensionale) creato dalla corporation giapponese Denso-Wave nel 1994. Il “QR” deriva da “Quick Response” (Risposta Rapida), poiché il creatore pensava ad un codice che consentisse una rapida decodifica del suo contenuto. I codici QR sono maggiormente comuni in Giappone e sono attualmente il più popolare tipo di codice bidimensionale in quel paese.
Infatti essendo stato in Giappone e avendolo visto davvero dappertutto questo Codice ho deciso di crearne uno mio che funzioni, infatti con qualsiasi dispositivo, con fotocamera e connessione al web, di cellulari 3G, meglio se UMTS è possibile con il proprio software scattare una foto del Codice QR che vi manderà direttamente sul mio Blog.

BlackBerry

BlackBerry Messenger versione 5.0 o superiore comprende un lettore compatibile, assicurati di avere il sistema operativo del tuo BlackBerry aggiornato alla versione 4.5 o successiva.

iPhone
Ti consigliamo di scaricare dall’App Store un’applicazione tra:
i-nigma e ZBar.

Per tutti gli altri telefoni
Visita il questo sito dove con una semplice ricerca puoi reperire il software gratuito compatibile con il tuo cellulare.

Ichiban Ushiro no Daimaou episodio 8

La puntata comincia con un flashback del passato in cui un misterioso bambini dona alla piccola Soga una statuetta in argento a forma di uccello, e poi se ne và dicendo che finchè non si libererà del fermaglio non potrà mai dimenticarla e se ne và. Invece a scuola Akuto dorme sotto un albero, viene svegliato da Soga che gli chiede quando sia il suo compleanno, che è il 25 dicembre anche se non conosce la sua vera data di nascità dato che è stato abbandonato davanti alla chiesa. Anche a Soga non sà la sua vera data, per questo ne ha decisa una; poi gli chiede se gli và di festeggiare insieme il suo compleanno, lui risponde di si però se ne và senza dirgli quandè. Più tardi vediamo Etou in una caverna che dopo aver combattuto contro un mostro con molti tentacoli, quindi immaginiamo che scene echi il registra ci abbia proposto (le classiche) poi raccoglie un uovo di mostro che si trova li, prendendosene cura. Intanto Akuto è preoccupato per Soga che spesso non frequenta le lezioni così la trova al parco che mangia uno spuntino, ma lei scappa sentendosi rimproverata che dovrebbe andare a scuola e diventando invisibile sparisce. Poco dopo Akuto pensa che la gente potrebbe pensare che Soga sia strana visto che è sempre in presenza di Akuto quindi ha deciso di non vederla più, ammenochè non tornasse alle lezioni. Akuto incontra Hattori e gli chiede aiuto riguardo a Soga, lei gi dice che non cè problema se non frequenta le lezioni visto che comunque ha dei buoni voti, poi gli chiede cosa prova per Soga però decide di andarsene visto che in questa situazione non è di nessun aiuto e se ne và. Nel pomeriggio Soga e Korone trovano l’uovo del mostro, che in realtà è stato preso da Soga che l’ha rubato a casa di Etou usando il suo potere dell’invisibilità, decidono di cucinarlo ma appena Akuto lo tocca diventa enorme e poi schiude, facendo uscire un enorme gallo a due teste che attacca Soga, Akuto però riesce a prenderla e a schivare tutti gli attacchi. Hiroshi si trasforma in Brave e inseggue il mostro che si è diresso verso una città, Brave con le sue varie abilità riesce a sconfiggerlo e va ad aiutare una ragazza che era a terra, e guarda caso è Hoshino Yuri un Idol che stima molto, lei lo ringrazzi e come segno di gratitudine gli da un bacio. La puntata finisce vedendo Akuto che promette a Soga di proteggerla, e dalla prossima puntata iniziano le vacanze ne succederanno delle belle..

Angel Beats! episodio 8

Tenshi è tornata e combatte contro Yuri, gli altri ragazzi non capiscono come mai succeda questo visto che Kanade è sempre stata con loro, e poi questa Tenshi sembra molto più aggressiva. Vedendo Yuri in difficoltà decidono di formare un semicerchio per fargli fuoco di copertura ma i loro proiettili non hanno nessun effetto su di lei, per fortuna Kanade la colpisce al petto, però anche lei viene colpita. Più tardi Kanade è in infermeria per fargli guarire le sue ferite, tutti si chiedono come mai ce ne siano due di Tenshi, Yuri gli ricorda che in una vecchia missione, quando erano nella sua stanza e hanno visto un software nel suo computer e si vedeva che Tenshi usava un’abilità chiamata Harmonics in grado di duplicarla. Decidono di attendere che Kanade stia meglio e quindi devono comportarsi bene e fanno il loro dovere di studenti, anche se non stanno attenti perch’è se no potrebbero scomparire, allora c’è chi disegna, chi mangia, chi scrive, chi si esercita con la propria arma ecc. Intanto Yuri torna nella camera di Kanade e decise di riscrivere il programma per fare in modo che il clone torni nels uo corpo senza dare problemi a nessuno, appena finito il Team degli SSS fa visita a Kanade in infermeria ma lei non c’è sembra essere attaccata da Tenshi. Dalle informazioni che anno recuperato, c’è una buona possibilità che Kanade sia tenuta prigioniera nella Guild, così decidono di andare a prenderla e inoltrandosi nella galleria incontrano un clone, è molto forte riesce ad avere la meglio su di loro, e qui perdiamo Noda (è sempre il primo a morire) per fortuna vedono un passaggio su un muro e decidono di entrarci nascondendosi li. Decidono di proseguire e incontrano un altro clone, peò qui Matsushita decide di scagliarsi su di lei bloccandola e sacrificandosi, anche perch’è è l’unico modo che hanno per rallentarla. Così ogni membro degli SSS si sacrifica per far proseguire gli ultimi 2 ovvero Yuri e Otonashi incontrano l’ultimo clone e Yuri da ordine ad Otonashi di andare a cercare l’originale, ovvero Kanade e lei combatte contro il clone. Otonashi trova Kanade e gli dice che tutti quelli della banda sono venuti fin qui dando la loro vita per salvarla, e gli chiede se può usare Harmonics un’altra volta, salvando tutti gli altri. Lei lo fà e crea un clone che gli dice che hanno modificato il programma facendo così tutte le malefiche copie torneranno nel suo corpo principale però Kanade ne pagherà le conseguenze, scaduti i 10 secondi tutti i cloni svaniscono e entrano in lei facendola soffrire terribilmente, Otonashi la abbraccia per fargli forza. Kanade tornerà come prima? o morirà? tutto nella prossima puntata ^^

Durarara!! episodio 18

Kida finalmente fece visita a Mikajima Saki, e in questa puntata scopriremo anche che legame ha con Izaya ma sopratutto con Kida; Saki scopre che Kida è venuto all’ospedale per fare visita ad un altra ragazza e Kida se ne và quando Saki gli chiede se voleva tornare ancora come ai vecchi tempi. Kida se ne và anche perch’è non voleva sentire queste frasi dette da lei: Anche se dovessi uscire con decine di ragazze diverse, alla fine torneresti sempre da me, dopo tutto gle lo ha detto Izaya e questo era il fatto che gli dava più fastidio. Ora scopriamo il loro scuro passato, Kida era il capo dei Tubanti Gialli e passava tutto il tempo a fare a botte fu allora che incontrò per la primva volta Saki. Lei fece i complimenti a Kida poi gli presentò Izaya che è il suo tutore non che un informatore che sà tutto di tutti, fu allora che conobbe per la prima volta quella persona che non avrebbe mai voluto conoscere. Da allora in poi, ogni volta che era in certo su qualcosa Saki gli consigliava di chiedere a Izaya e così fece anche se non riusciva a fidarsi di lui. Un giorno Kida passeggiando con Saki capì che lei adorava in un certo senso Izaya e Kida voleva liberarla da quell’uomo pericolo, a Saki piace Kida e gle lo dice chiaramente poi chiede a lui se gli piace, e lui risponde che se smettesse di adorare Izaya potrebbe anche piacergli, così decide di aiutarla in questo e così cominciò la loro relazione. Kida passo quasi tutti i giorni con lei, faceva sul serio e i Turbanti Gialli erano troppo impegnati a combattere i Blue Squares; fin quando i Blu non attaccarono in massa alcuni piccoli gruppo dei Turganti gialli così molti dei suoi amici rimasero feriti, così decise di chiedere il consiglio di Izaya. Le sue informazioni cambiarono profondamente i Turbanti Gialli fin e da quel momento non persero più contro i Blue Squares, prima che se ne accorgesse era arrivato a fidarsi completamente di Izaya. Ma un giorno il capo dei Blue Square prese in ostaggio Saki rompendogli una gamba, e se Kida non fosse arrivato entro venti minuti in un luogo previsto potrebbe succedere di peggio alla sua ragazza, così tento subito di contattare Izaya ma non rispose e cominciò a correre più forte che poteva per salvarla. Appena arrivato sul luogo non riusciva più a muoversi era invaso dalla paura, pensava di poter fare qualsiasi cosa per lei ma era solo un piccolo studente delle medie e non riuscì a raggiungerla. Per fortuna Kadota membro dei Blue sentì che avevano rapito la ragazza del capo dei Turbanti gialli, e così decise di fare qualcosa. Con l’aiuto dei suoi amici riuscì a prendere Saki e la portò subito in ospedale dato che aveva perso i sensi e vide Kida immabile d’avanti al capannone; di li a poco Saki si risvegliò, il leader dei blue venne arrestato grazie alla sua testimonianza, la gang dei Blue Square si sciolse. Kida voleva fare visita a Saki ma non sapeva come affrontare il discorso di quello che era successo, così non saliva mai, un giono Kadota vide Kida e gli disse che Saki dalla finestra lo vedeva e lo ringrazia per essere venuto, Kadota gli ha raccontato che era stato fermato da un gruppo di Blue Squares e non era riuscito ad arrivare la in tempo. Kida gli chiede perch’è lo ha fatto dato che non gle lo ha chiesto, e poi sà che in realtà era spaventato, Kadota dice che sta scappando ancora da lei poi lo tira per la maglia dicendogli che se prova rimorsi per essere scappato, per ilr esto della sua vita, dovrebbe convivere con il dolore di averle mentito, solo così potrà espiare alla sua colpa e se non le vuole mentire allora non deve scappare e deve dirle la verità. Kida nonostante tutto non riuscì ad andare, più e più volte cercò di farlo ma non ci riuscì, lasciò i Turbanti Gialli. Cominsiò a sentirsi solo e da li venne aiutato da Mikado che lo faceva sentire rilassato e da li conobbe Anri e comincò una pacifica vita da studente. Però tornò indietro per sconfiggere il Laceratore che ha ferito Andri, questa volta non si bloccherà; tornando ai giorni d’oggi vediamo che c’è qualcuno che si aggira per la base dei Turbanti gialli è Anri che sembra aver scoperto che Kida è in realtà il Capo di quella Gang e la puntata finisce con una notte piovosa.

Arakawa Under the Bridge episodio 6

Per prima cosa tutti noi siamo nati nella stessa galassia, nati nella stessa specie, le nostre vite si sovrappongono; l’incontro tra due persone è di per se un miracolo, ridere, essere afflitti, persino l’innamorarsi sono tutti creati dall’aggregarsi del 1% di possibilità, ed io rimango abbagliato da questo mondo così pieno di colorati miracoli. Finalmente c’è la sfida fra Hoshi e Rec, loro due dovranno suonare solo un brano e ciò che determinerà la vittoria sarà l’spressione di Nino. Hoshi comincia a suonare la sua canzone pensando di vincere dato che conosce il suo pubblico, ora tocca a Rec che è molto bravo con il violino, Hoshi pensava fosse a livello basso di bravura, invece è molto bravo, Hoshi indica Nino dicendo che la stà facendo addormentare perch’è ha chiuso gli occhi, ma si sbaglia perch’è quando la gente si concentra su di una musica chiude gli occhi e si rilassa; questo dà la vittoria a Rec. Rec comincia a prenderlo in giro dicendo che è lui che si occupa della musica e sarebbe meglio che fosse lui in realtà dato che è più bravo, inoltre gli dice di lasciar perdere Nino, poi prosegue dicendo che non è nemmenu un mantenuto è solo un disoccupato distruggendo così Hoshi impazzisce e comincia a suonare una canzone dicendo continnuamente Mantenunto. Il giorno dopo mentre Rec cerca un lavoro su internet viene interrotto da Nino che cerca di isegnare a nuotare ai due bambini con la testa di latta, ma quello che gli ha insegnato è inutile per nuotare, così Rec decide di isegnarli, gli prende le mani e gli fà stare a galla, poi gli fà provare senza tenersi e vanno a fondo per colpa della pesante testa in metallo che gli tira sul fondo. Così a Rec viene in mente di dargli dei coperchi di polistirolo che ha preso da P-ko, così provano e riescono a stare a galla e a nuotare. Nino si siete affianco a lui e gli fà i complimenti perch’è è riuscito a insegnarli a nuotare, poi gli dice che è bravo ad insegnare. Più tardi vediamo i due ragazzini che eseguono il loro lavoro, ovvero riscaldare il bagno, loro gli chiedono se vuole farsi un bagno, e se non gli scoccia farlo insieme a qualcun’altro, ma Rec non nota nessuno, guarda meglio e vede il Kappa sul fondo. Il Kappa a preso il raffreddore così gli consiglia di bere molta acqua e starsene al caldo a riposarsi, il Kappa gli dice che è davvero bravo ad isegnare però poi sembra che non lo ha ascoltato per niente e dà ai ragazzi, che si sono presi il raffreddore, una boccietta di acqua calda, che lui sostiene essere fatta da lui. Così Rec prend in considerazione il fatto di fare l’insegnante, inizialmente pensa che sia inutile creare una scuola per dei tizi senza un briciolo di buon senso, però se lui gli insegnasse un pò di buon senso allora potrebbe creare un mondo migliore. Così decise di iniziare a fare l’insegnante pensando di cominciare dai bambini, per poi passare dagli adulti facendo in modo di eliminare ogni mancanza di buon senso sotto questo ponte.