Hidan no Aria episodio 10

Quest’anime mi ha deluso parecchio è diventato troppo tranquillo rispetto alle prime puntate, me lo sarei aspettato più avventuroso invece che le solite missioni ovvie. Riko decide di far entrare nella residenza di Vlad, nei sotterranei dove si trova il tesoro Aria e Kinji vestiti da camerieri per non dare nell’occhio, in sostanza una semplice missione di infiltrazione. Subito Aria è contraria ad entrare vestita da cameriera, però alla fine decide di andarci dopo aver sentito la storia di Riko. I suoi genitori sono entrambi morti all’età di otto anni e Vlad gli ha rubato il rosario di sua madre, è un simbolo molto importante per Riko visto che gli era stato regalato dalla madre al suo quinto compleanno e farebbe di tutto per riprenderselo. Dopo aver provato un paio di vestiti da cameriera per Aria non rimane che fargli imparare a dire “Padrone, come posso aiutarla?”. E dopo svariate prove finalmente ce l’ha fatta, anche se è stata molto dura, Riko invita Kinji in infermeria dell’ambulatorio per il suo turno. Non immagina che prova sarà, mentre cammina per la scuola sentendo un violino vede Jeanne che sembra essere diventata una semplice studentessa e non più un avversaria. Gli racconta il passato di Riko, dopo aver perso i genitori è cresciuta con l’affidamento da parte di Vlad che la segregata per diversi anni in una cella. Dopo aver provato a scappare Vlad gli diede la possibilità di scappare ma solo ad una condizione, quella di riuscire a superare Lupin I. Per questo nelle puntate precedenti dove aveva combattuto contro Aria era motivata a sconfiggerla, solo per superare il suo bisnonno ed essere libera. Arrivato in infermeria si nasconde subito in un armadietto sentendo un sacco di ragazze arrivare, questa è la prova di Riko cercare di resistere all’Histerya mod che non appena vede Aria spogliarsi rimanendo solo con l’intimo esce il suo potere in un batter d’occhio. Per qualche strana ragione un Lupo bianco irrompe in infermeria attaccando tutti, per poi scappare, Kinji e Reki lo seguono usando una moto. Il lupo si è nascosto in un edificio in costruzione, anche se è dura devono uccidere il feroce lupo che non appena vede Kinji lo attacca, invece Reki appostata in un posto sicuro aspetta il momento giusto per sparargli, non appena è a tiro lo colpisce di striscio sfiorando l’area tra le vertebre toraciche e celebrali, applicando una pressione istantanea paralizzandolo. Inizialmente sembra che Reki abbia sbagliato il colpo di proposito visto che è un genio in quello che fà, ed alla fine lo ha bloccato per ammaestrarlo e renderlo suo. La cosa più strana di questa puntata è il comportamento del professore Sayomaki che sembra avere per un istante uno sguardo gelido e sembra fissare la finestra, appena l’ho visto ci ho fatto caso ma non più di tanto ed è troppo strano che proprio da quella finestra è uscito il Lupo. Anche questa cosa del Lupo bianco in via d’estinzione si trovi li in una scuola al centro della città e non in montagna o cose simili è un pò insensata come cosa, ma và bè facciamo finta che è stato mandato da qualcuno.

Hidan no Aria episodio 9

Eccoci alla nuova puntata di Hidan no Aria dove vedremmo Riko tornare dopo essere stata espulsa dalla Eu ed un certo Vlad che non si è mai visto, ha preso il tesoro di Riko. Ma tutto non accade così velocemente, infatti Riko si mostra con le sembianze di Aria e provoca Kinji in tutti i modi più pervertiti, però capisce subito che lei non sia Aria visto che non si sarebbe mai comportata così e dopo Aria che ha scoperto tutto entra nella loro stanza dalla finestra e comincia una piccola battaglia, più verbale che con armi da fuoco. Tutta la puntata gira attorno al Harem di Kinji prima Riko che provoca Kinji e vuole essere la sua unica ragazza, ma potrebbe essere tutta una messa in scena per imbrogliarlo, visto che conosce il suo Hysteria mod e lo potrebbe fare apposta per giocare con lui. Dopo che Aria, Kinji e Riko decidono di lavorare insieme per rubare il tesoro di Vlad anche Aria mostra la sua gelosia nei confronti di Kinji litigando, però mostra un lato tenero e riesce a dire che lui è solo suo e non è cosa da poco anche se mi sarei aspettato una scena più timida ed imbarazzante nel momento in cui l’ha detto, invece si mostra prevalentemente dura con lui. Al test di biologia torna Riko a stuzzicare Kinji con i suoi giochetti perversi, non appena le luci si spengono Riko minaccia Kinji che se non gli accarezzerà i capelli urlerà che gli stia facendo delle strane cose, così è costretto ad accarezzarla. Come se non bastasse la penna per il test la nascosta proprio in mezzo al seno e la scena pervertita fan service è servita. Appena finisce il test il professore vede una scena molto strana e sgrida Kinji dicendogli di raggiungerlo in sala professori per una bella discussione e Kinji non è riuscito neanche a svolgere il test. Ed ecco la terza ragazza del Harem di Kinji Shirayuki ed è inevitabile un piccolo combattimento ma finisce subito, appena Riko gli alza la gonna e se ne và lasciando Shirayuki in una crisi. Kinji è costretto a portare Shirayuki in infermeria e sfruttando il suo potere surriscalda la maniglia e bloccandola. Così sono rimasti soli soletti e una nuova scena di fan service ci mostra Shirayuki nascosta ed infreddolita sotto alle coperte che si leva con tutta fretta i vestiti poi chiede a Kinji di concedersi a lei e lui gli chiede di chiudere gli occhi. Appena Shirayuki chiude gli occhi Kinji scappa dalla finestra e se la dà a gambe. La puntata finisce con la riunione fra Aria, Kinji e Riko per discutere la strategia per rubare il tesoro di Vlad.

Hidan no Aria episodio 8

Ecco la seconda parte di questa storia di Durandal che vuole rapire e fare entrare nel Eu Shirayuki, la puntata precedente si era fermata quando Durandal portava nell’oscurità Shirayuki ed appare Aria, che ha sfruttato la conoscenza che Durandal combatte sempre uno contro uno e avrebbe cercato di dividerli. Facendo così ha deciso di stare sempre nascosta aspettando solo la prossima mossa di Durandal, trovandosi alle strette lega Shirayuki ad una sbarra e fa allagare il magazzino. C’è poco tempo prima che Shirayuki anneghi per la continua fuoriuscita dell’acqua, Kinji decide di far andare Aria all’inseguimento per prendere Durandal e sottraendogli la chiave per liberare Shirayuki. Intanto Kinji cerca in tutti i modi di levare i vari lucchetti che la bloccano, però con l’attuale potere è davvero difficile, riesce a sbloccare un solo lucchetto. Quando la situazione è critica e Shirayuki è completamente sommersa dall’acqua, Kinji da un bacio a Shirayuki per liberare il suo potere Hysteria Mod riuscendo senza grandi difficoltà a scassinare gli ultimi lucchetti rimasti, portandola in salvo. E’ una scena abbastanza poetica ma anche banale, Shirayuki infatti dice a Kinji di lasciarla morire e mettersi in salvo ed è parecchio banale poi Kinji la bacia per far scaturire il suo potere e tutto finisce bene, fin troppo ovvio. Dopo che si sono messi in salvo, incontrano Aria e Kinji riesce a vedere una trappola di Durandal distruggendola. Nota subito qualcosa di strano in Shirayuki, più che altro nella sua scollatura e gli chiede come stanno le sue labbra e Shirayuki risponde in modo fin troppo tranquillo. Kinji allora capisce che sia un impostore e gli spara infatti è Durandal con qualche sorta di travestimento, riesce a congelare le pistole di Aria e tenendola come ostaggio però non ha tenuto conto della vera Shirayuki che con le sue catene riesce a disarmare Durandal mettendola in fuga. Poco prima di questa scena ci sarebbe stata la pubblicità e come di consueto viene tagliata e si vedono le classiche immagini dell’anime, prima Aria e poi un misterioso personaggio. E’ evidente che quella ragazza con gli occhi azzurri, i capelli d’argento e l’armatura sia Durandal, non riesco a capire perché in due episodi non lo fanno mai vedere e tutt’ora che non si è visto lo fanno vedere con questa stupida immagine, penso che sarebbe stato meglio non rovinare la sorpresa, chiamiamola così, con questa immagine. Tornando all’episodio Durandal questa volta non cerca di scappare anzi congela tutto il magazzino e vuole combattere, Aria però ha le mani indolenzite dal ghiaccio di Durandal che ha colpito le pistole e gli ha fatto del male. Questa volta è ora di vedere in azione Shirayuki che facendo uscire il suo potere diventa molto più aggressiva e forte, infuocando la sua spada combattendo alla pari contro il suo avversario. Aria e Kinji decidono di farle stancare per poi entrare in azione e catturare Durandal sfruttando la sua stanchezza e per dare ad Aria la possibilità di riutilizzare le sue mani per usare le spade. Durandal usa il resto della sua energia con un ultimo colpo ed Aria decide che è il momento di agire, riuscendo a concentrare il suo attacco sul suo vecchio travestimento che ha usato per essere Shirayuki e Kinji blocca la sua spada con le mani. Però non è finita qui Durandal fa’ congelare la spada mettendo in pericolo Kinji che potrebbe rimanere congelato e Shirayuki usa il suo ultimo colpo “Doppio Dio Scarlatto” spezzando a metà la spada di Durandal. Ora non rimane che ammanettare Durandal e portarlo in prigione, sembra che questo trio sarà destinato a combattere ancora insieme. Infatti la puntata finisce che Aria chiede anche a Shirayuki di diventare la sua schiava formando un ottimo trio davvero potente e come ricompensa Aria dona a Shirayuki la Keycard della stanza di Kinji. Come degli ottimi amici Shirayuki chiede scusa a Kinji di avergli mentito, prendendosi i ringraziamenti per avergli dato la medicina per farlo stare bene, dicendo che non era stata lei ed in realtà era opera di Aria. La puntata non poteva finire con un combattimento tra Shirayuki e Aria dopo aver detto che anche Shirayuki ha baciato Kinji e come un Déjà vu Kinji scappa buttandosi fuori dal poggiolo finendo nell’acqua e rischiando di prendersi il raffreddore ancora.

Hidan no Aria episodio 7

La puntata comincia con Aria che porta un medicinale a Kinji e lo lascia sul cuscino del letto e poi se ne va a scuola lasciandolo riposare ancora un po’, appena Kinji si sveglia viene accolto da Shirayuki preoccupata per il suo raffreddore. Kinji la ringrazia per avergli dato un antibiotico, ma in realtà non sa che è stata Aria e Shirayuki fa finta di nulla prendendosi i ringraziamenti, mi sarei immaginato che Shirayuki giocasse pulito invece di fingere di essere stata lei. A scuola Kinji ed Aria si incontrano sul tetto della scuola per provare delle prove atletiche e coglie l’occasione per dare a Kinji una nuova missione, quella di guardare i messaggi sul cellulare di Shirayuki. Sembra che Durandal prima di rapire le sue vittime gli spedisca dei messaggi minacciosi e Shirayuki potrebbe averlo ricevuto, è una cosa che devono scoprire. Però Kinji non crede a questa storia di Durandal e finiscono per litigare, Kinji gli apre gli occhi dicendo che Aria voglia credere a questo personaggio che in realtà non esiste solo per scagionare sua madre. Mentre i due non sorvegliano Shirayuki se ne occupa Reki che viene pagata part time da Aria per coprirla sostanzialmente, anche se ha un sacco di cose da fare visto che è un abile cecchino, importante per lo stato Giapponese. Kinji decide di continuare a sorvegliare Shirayuki per conto suo, anche se non crede all’esistenza di Durandal e rimane da solo con lei. Anche se Shirayuki è cresciuta è ancora un uccello in gabbia visto che non può lasciare la scuola o il santuario senza permesso come quando era piccola, anche se avrebbe voluto vedere i fuochi d’artificio non può per questo motivo, mi sembra di vedere un Déjà vu in effetti è la stessa cosa che era capitato a loro due in passato, che alla fine Kinji ha fatto uscire Shirayuki di nascosto dal tempio, che poca immaginazione. Tornando a casa Kinji decide di portare Shirayuki alla spiaggia per vedere i fuochi d’artificio c’è un pò di silenzio fra i due però stanno benissimo in questa scena dove camminano in silenzio e sono felici di stare insieme. Però appena arrivano alla spiaggia i fuochi d’artificio sono già finiti, sono arrivati troppo tardi e Kinji compra dei piccoli fuochi d’artificio e Shirayuki riceve un messaggio sicuramente di Durandal ma appena Kinji torna fà finta di nulla. Shirayuki ha predetto il futuro di Kinji con le carte delle Miko e dicono che sarebbe scomparso e Shirayuki pensa che Aria lo stia portando via e viene a galla la sua gelosia nei confronti di Aria. Shirayuki dopo essersi buttata fra le sue braccia gli chiede se almeno per quel giorno può avere occhi solo per lei e gli chiede un bacio. Mentre si stanno per baciare dei ragazzi nelle vicinanze giocano con dei fuochi d’artificio e Kinji si gira di scatto pensando che siano degli spari, alla fine niente bacio. Il giorno dopo Kinji deve andare alla reception lasciando sola Shirayuki e chiaramente in quel tempo sparisce e gli manda un messaggio di Addio, Kinji corre a cercarla per fortuna che Reki l’ha vista dodici minuti fà vicino all’hangar della Logi. Kinji si reca subito li non trovando nulla, notando l’ascensore prova a vedere nei piani inferirori e sente la voca di Shirayuki parlare con un misterioso personaggio nascosto dall’oscurità del magazzino. Durandal gli porge la mano dicendogli di venire con lui al EU stessa associazione che vi fà parte Riko, mentre gli stà per porgere la mano Kinji corre per fermarla e schivando il Kunai di Durandal cade a terra rimanendo attaccato al terreno che per qualche strano motivo si è congelato. Ed arriva Aria che come aveva previsto sarebbe riuscito a trovare Durandal usando anche lui e non rimane che arrestarlo, però neanche alla fine della puntata vediamo il volto di Durandal, sono curioso di capire chi si cela dietro questa voce e forse capiremo gli EU che scopi hanno.

Hidan no Aria episodio 6

Shirayuki avendo una cotta per Kinji e vederlo con Aria, scoprendo che vivono in sieme pensa che sia tutta colpa di Aria e sfoderando la sua catana comincia un combattimento fra un Butei ed un Choutei. Il Choutei è molto simile ad un Butei però con super poteri, si capiva che era molto simile visto la similitudine anche nel nome; scopriamo anche il passato di Shirayuki che viveva nel Santuario Hotogi nella periferia di Aomori. Shirayuki è una Hotogi Miko una tradizione tramandata da generazioni che le addestra aiutandole a far uscire il loro potenziale, rendendole delle assassine silenziose. Le Choutei sono addestrate in una divisione di ricerca per super poteri conosciuta come SSR ed incredibilmente la migliore dell’istituto è Shirayuki, non pensavo fosse così forte avevo sempre pensato che Shirayuki fosse un personaggio con una cotta per Kinji ma con nessun potere, invece così potrebbe essere un personaggio importante visto che la sua forza potrebbe aiutare kinji in qualche missione o qualcosa di più serio, come fare evadere la madre di Aria. Ma per ora non accadrà infatti dopo aver scoperto che Aria e Kinji si sono baciati ed Aria dice “non sono rimasta incinta” la sconvolge e per tutto l’episodio cerca di ucciderla. Quando aria pensa di rimanere in cinta dopo un solo bacio, mi ha fatto venire in mente la gente idiota che chiede su Yahoo answer se dopo un bacio si può rimanere incinti hehe che ridere. Aria stufa di tutti questi scherzi che mettono a dura prova la sua vita si intrufola con Kinji nel condotto dell’aria, dopo aver sentito che Shirayuki era convocata in aula insegnanti. Sentendo che Shirayuki potrebbe essere stata presa di mira da Durandal esce allo scoperto e si offre come guardia del corpo, però Shirayuki vuole anche Kinji come guardia del corpo e vuole persino vivere in casa sua. Ed ecco che la nostra famigliola si ingrandisce, mi sembra quasi “Kore wa Zombie Desu Ka?” che piano piano col passare degli episodi personaggi nuovi venivano ad abitare la casa del protagonista, ed in effetti è molto simile. Chiaramente vivendo in tre in questo trio amoroso è inevitabile qualche gelosia e qualche litigio, poi Shirayuk al contrario di Aria è molto brava come donna di casa, nelle pulizie e nel fare da mangiare. Ripercorriamo un pezzo del passato, dove Kinji porta fuori dal tempio Shirayuki per fargli vedere i fuochi d’artificio, ed anche se poi era stata sgridata molto duramente perché era proibito uscire lei era felice di aver passato una bella serata con Kinji. E’ brutto sapere che gli adulti chiamavano Shirayuki e le sue sorelle “Uccelli in gabbia” è un po’ troppo triste. Shirayuki riceve una chiamata da Kinji dicendo che è in pericolo e subito corre in bagno e lo vede sano e salvo, chiaramente non è stato lui a chiamarla ed è sicuramente Durandal o qualche prossimo avversario. Poi la puntata finisce con Kinji semi nudo e Shirayuki che vuole spogliarsi perché lo ha visto nudo e Aria entra in casa vedendo questa scena e comincia a sparare a tutti.

Hidan no Aria episodio 5

Aria è stata sconfitta e rischia la morte per mano di Riko, la causa della sua sconfitta è l’incapacità di Kinji nel aiutarla non avendo usato l’Isteria Mod, riesce a farla sopravvivere iniettandoli del liquido con una siringa nel petto. La medicina gli ha fatto uno strano effetto come se fosse iper attiva e se la prende con Kinji che gli dà un bacio sulla bocca, facendo uscire il suo potere. Riko trova Kinji e comincia una battaglia ma ora è molto più forte di prima che riesce a tagliare un proiettile dividendolo in due senza farsi colpire, grazie all’aiuto di Aria sembra che riescono a sconfiggerla. Ma non è così semplice, l’aereo sembra che stà per precipitando dando l’occasione a Riko di fuggire. Decidono di dividersi, Aria deve pilotare l’aereo ma è comandato a distanza da un dispositivo nei capelli di Riko però Aria distrugge il macchinario nella cabina di pilotaggio che gli permette di manovrarlo. Kinji trova Riko circondata da degli esplosivi tutt’intorno a lei, gli chiede se vuole entrare nel EU un associazione segreta dove potrebbe trovare suo fratello e fa saltare l’esplosivo permettendogli di uscire dall’aereo usando i suoi vestiti come paracadute, ma non è finita qui e l’EU gli lancia due missili che colpiscono i motori dell’aereo non che i serbatoi. Kinji ed Aria contattano il quartier generale della forza aerea di autodifesa Giapponese per informargli della situazione in cui si trovano. Kinji trova un telefono satellitare e lo usa per chiamare un suo vecchio collega Butei che capisce che stanno perdendo del carburante e salta la comunicazione. Gli altri Butei capiscono subito che c’è sotto qualcosa, infatti vogliono far schiantare il loro aereo nel mare e se non ubbidiranno gli spareranno. Poco dopo il quartier generale gli ordina di andare verso il mare e Kinji capisce che effettuare un atterraggio d’emergenza sarebbe impossibile. Mutou il butei che aveva chiamato prima, riesce ad entrare nella comunicazione radio dell’aereo. Kinji decide di eseguire un atterraggio di fortuna nell’isola vicina a quella Accademica, grazie agli sforzi dei suo compagni Butei che hanno messo a disposizione un sacco di macchine per fare luce su quell’isola e facilitargli l’atterraggio, tutto si conclude per il meglio. Quanto tutto è tranquillo la tristezza torna e vede Aria e Kinji dividersi un ennesima volta, Kinji non vuole più essere un Butei e Aria vuole cercarne uno per conto suo, anche se preferirebbe avere lui. Ma alla fine finisce tutto bene, come le migliori storie e Kinji corre da Aria e gli dice che vuole lavorare con lei e torna anche nel suo appartamento. La puntata finisce vedendo Shirayuki infuriata perché Kinji non gli ha mai risposto alla mail e ha scoperto che vive con una ragazza e fa la sua entrata distruggendo la porta con una spada piena di ira.

Hidan no Aria OP Single – Scarlet Ballet

Title: Hidan no Aria OP Single – Scarlet Ballet
Artist: May’n

Tracklist:
1. Scarlet Ballet
2. Smile:D
3. Scarlet Ballet (without May’n)
4. Smile:D (without May’n)
5. Kimi Shinitamou Koto Nakare -BIG WAAAAAVE!! Live Ver.-
6. Deep Breathing -BIG WAAAAAVE!! Live Ver.-

Download

Password:wantedlife.wordpress.com

Hidan no Aria episodio 4

In questa puntata scopriremo molte cose dei protagonisti, sia di Aria che Kinji e assisteremo ad un bel combattimento contro un avversario che conosciamo molto bene, anche se personalmente pensavo che avesse avuto uno scopo diverso e fosse un alleato, invece che un nemico. Kinji si sveglia dopo aver avuto un incubo di una nave che è stata attaccata da un Butei Killer, però non è solo un incubo ma è il suo passato. Il fratello di Kinji è stato coinvolto nell’incidente della nave da crociera, riuscendo a far evacuare gli ospiti e l’equipaggio ed ha finito per essere l’unico a morire, ma anche dopo il suo ottimo comportamento altruista, aiutando gli altri e sacrificando sé stesso, la società lo ha criticato. Kinji ha imparato che i Butei vengono criticati anche se perdono la vita salvando le persone ed è il motivo per qui non vuole essere un Butei. Kinji incontra Aria e sembra essersi vestita di tutto punto, per un appuntamento? No, semplicemente per andare al dipartimento di polizia dove è stata rinchiusa sua madre. Kanae la madre di aria è stata arrestata per dei crimini ma aria è sicura che sia stata incastrata quindi cerca un partner per risolvere i casi, dando la colpa al vero colpevole. Assistiamo ad una scena molto ecchi, Riko è in una stanza privata con Kinji e gli fa delle avance, provocandolo, saltandogli in braccio e dandogli una leccata ad un orecchio. Gli mostra un documento del dipartimento di polizia che riguarda sua fratello coinvolto nel dirottamento di una nave ad opera di un Butei killer che ha per l’appunto ucciso suo fratello. Dopo tutte queste provocazioni di Riko il suo sangue ribolle e la fase Hysteria Mode si è attivata, cambiando personalità. Kinji è convinto che ci sarà un nuovo dirottamento, però questa volta di un aereo puntando ad Aria. Così sfruttando i suoi privilegi di Butei riesce ad entrare nell’aereo, anche se non riesce a fermare l’aereo ed incontra Aria. E’ una scena parecchio poetica, fuori piove e tuona ed Aria è terrorizzata dai fulmini che si spaventa di continuo, però Kinji gli stringe la mano per proteggerla, non come compagno ma come amico è molto sdolcinato come momento ma è comunque sempre carino. All’improvviso l’aereo viene dirottato, comunicandolo in tutte le cabine e Aria e Kinji vedono una donna che beve un bicchiere di vino, il probabile dirottatore e con stupore si toglie la maschera ed è Riko. Sembra che sia ossessionata dal essere la numero Quarta ed ha deciso di uccidere Aria, scopriamo che Riko per fare tutto questo ha messo la bomba sulla sua bicicletta e sull’autobus, ha addirittura ucciso suo fratello. Aria e Riko combattono entrambi con doppie pistole, è un combattimento molto avvincente molto stile matrix e rapido, anche se le loro pistole non sono armi letali, i loro colpi devono essere sparati a bruciapelo per essere efficaci. Aria e Kinji riescnono a fermare Riko lavorando assieme, ma Riko riesce ad estrarre un coltello con i capelli e a tagliare aria per poi sparare un colpo a bruciapelo ferendo Aria. Forse tutto questo non sarebbe successo se Kinji non avesse usato il suo potere nascosto “Hysteria Mode”, però nel prossimo episodio vedremmo il combattimento finale.

Hidan no Aria episodio 3

Questo episodio è molto malinconico verso la fine, inizia molto allegro e simpatico come è questa seria, infatti Riko regala un coupon di una sala giochi che può scambiare per gettoni gratis e giocare, la scena divertente è che questo Coupon lo tira fuori dal seno così Kinji vede il suo reggiseno giallo. Come ricordiamo Aria e Kinji lavoreranno assieme per una missione nell’Unità d’Assalto e tornando negli uffici incontra un sacco di ragazzi che lo conoscono, sembra che Kinji sia parecchio famoso, al contrario Aria sembra molto temuta, infatti appena la vedono se ne vanno. Aria e Kinji vanno alla sala giochi sfruttando il Coupon gratuito, anche se Kinji voleva andare da solo, Aria sembra stranamente affascinata da un gattino peluche, provano a prenderlo ma Aria è piuttosto sfortunata in quei giochi in cui devi manovrare un braccio meccanico, infatti spende quasi tutti i gettoni. Ne rimane solo uno e Kinji riesce ad ottenere addirittura 2 pupazzetti, tornando a casa Kinji rimane piuttosto stupito dalla felicità di Aria e dalla sua spensieratezza, in genere è sempre rigida e severa non pensava che riusciva ad essere spensierata e felice per dei piccoli Peluche. Aria come ricompensa per averli vinti dà uno dei due gattini a Kinji. La mattina seguente Kinji perde l’autobus, colpa del suo orologio che è in ritardo così gli tocca andare a piedi. Aria lo chiama subito dicendo che il pullman è stato dirottato con una bomba che lo obbliga ad andare a quella velocità se no esploderà. Come era già successo a Kinji una misteriosa macchina senza pilota equipaggiata di una mitraglietta spara al pullman cercando di uccidere gli studenti al suo interno, sicuramente è opera del Butei Killer. Finalmente Kinji e Aria riescono a raggiungere il pullman, mettendo fuori uso la macchina salgono sull’autobus cercando la bomba che si trova sotto al mezzo. Aria cerca di raggiungere la bomba, intanto Kinji trova sul tetto un ricetrasmittente e la distrugge. Una nuova macchina con mitragliatore incorporato li raggiunge e cerca di sparare a Kinji che viene protetto da Aria che riesce a salvarlo distruggendo il mezzo, ma Aria è stato colpita di striscio e perde i sensi. Un elicottero sorvola la zona e Reki, sembra una conoscente di Kinji, armata di fucile da cecchino spara alla bomba facendola cascare in mare e salvando i civili. La puntata finisce con Kinji che va da Aria a fargli visita ed incontra Reki che dice di lavorare per Aria. Infatti in questa missione Aria sentiva che qualcosa sarebbe andato storto e l’aveva avvertita, sembra quasi che Aria possegga uno strano potere, Kinji ha il potere di cambiare personalità e diventare più forte e più abile con la sua arma, ed in questa puntata in ben due occasioni sembra che Aria riesca a sapere sempre quello che accadrà, anche appena i due si erano trovati per rintracciare il pullman aveva intuito dove stava andando. All’ospedale Aria e Kinji finiscono col litigare, perché pensava che lui era l’uomo che cercava e non capisce perché ha usato l’abilità che possiede, sembra che per qualche motivo Kinji non vuole uttilizzarlo come se ci fosse qualcosa di sbagliato, forse qualche esperienza passata che gli ha fatto decide di non essere un Butei, alla fine i due si salutano tornando alle loro rispettive vite.