Persona 4 The Animation episodio 3

In questo nuovo episodio molto simile a quello precedente, visto che non ci sono particolari novità, potevano farlo fra un paio di puntate così sembra un pò noiosetto. La sparizione della migliore amica di Satonaka, Amagi e l’averla vista a mezza notte in televisione fà subito pensare che sia lei la prossima persona a dover morire, ma inizialmente non è così sembra che non sia semplicemente andata a scuola per dover lavorare. La notte seguente riguardano la televisione e riappare Amagi con una personalità completamente diversa, più simile ad un Idol in cerca di fidanzati. La stessa notte Satonaka corre subito dai genitori della sua amica e sembra sia sparita. Hanamura, Narukami e Satonaka entrano nel mondo dove dovrebbe trovarsi Amagi per cercarla, nel castello dove l’hano vista entrare, tramite la televisione vengono attaccati da dei mostri, in breve tempo li sconfiggono. Appare una copia di Satonaka come è accaduto a Hanamura e precisamente uguale la sua seconda personalità usa il suo potere, però viene aiutata dai suoi amici ricordandogli che l’importanza è essere amici ed il cuore che ci si mette per questo forte sentimento che è l’amicizia. La cosa pià interessante è che Narukami si ricorda di poter evocare un altro Persona, facendo apparire un piccolo mostriciattolo molto in stile con il periodo di Halloween che si stà avvicinando, con il viso a forma di zucca che usa il fuoco come suo potere. Satonaka riuscendo a comprendere che quella è solo un suo lato di sè stesso, lo accetta e così appare la sua carta per evocare la sua “Persona”, da ora in poi vedremmo anche lei combattere ed il Team si stà facendo sempre più numeroso, da dei semplici sconosciuti ad un Team che si aiuta e cerca di aiutare gli altri. Però riguardo Yukiko non si è capito ancora dove sia andata e se sia morta, nel mondo reale non si è ancora trovato ne il corpo ne la persona, probabilmente è ancora viva nell’altro mondo e stà combattendo anche lei contro la sua personalità? Per ottenere la sua carta Persona?

Annunci

Guilty Crown episodio 2

Shu è entrato in un mondo completamente diverso dalla sua monotonia e tranquillità, all’improvviso si trova a dover affrontare robot giganteschi, militari, però tutto questo lo ha reso un personaggio importante, scoprendo il suo posto nel mondo. Shu dopo aver combattuto con tutta la forza, ritrova Inori in terra svenuta e la porta subito in un posto sicuro, anche sotto comando di Gai, il capo degli “Undertaker”. Incontriamo un personaggio molto difficile, un certo Daryl Yan, anche se apparentemente sembra ben educato e simpatico, in realtà si cela un sadico fissato per i germi, un perfetto nemico, per quanto sia odiosa la sua personalità. Gli Antibodies comandati da un certo Guin hanno sequestrato dei civili e gli Undertaker hanno deciso di salvarli e di annientare i nemici con un semplice attacco perfettamente studiato. Il comandate Gai in questo è incredibilmente meticoloso ed ha studiato tutto nel dettaglio, ha un compito semplice per Shu, dovrà nascondersi nel condotto dell’aria con Inori, aspettare il momento giusto per agire. Sfortunatamente Shu e gli altri assistono alla morte di alcuni civili, per mano di Daryl che è stato toccato da una povera civile e per questo punita. Shu e tutti i membri degli Undertaker sono sconvolti di aver visto i civili giustiziati in tale modo e decidono di intervenire. Il piano va’ a buon fine come ha previsto Gai, Daryl viene distratto da una loro Jeap ed attirato in un posto lontano, solo per prendere tempo e prendere il controllo della loro base. Però gli Antibodies hanno un asso nella manica, un potente gas chimico che ucciderebbe tutti i civili, il leader degli Undertaker si mostra per trattare, ma è tutto nei programmi è solo per prendere tempo e permettere a Shu di usare il suo potere di nascosto sconfiggendo Daryl, mettendolo fuori gioco e creare un muro invisibile che protegge il capo rinchiudendo gli Antibodies in un quadrato, così facendo, al tempo scaduto spareranno al leader degli Undertaker e senza saperlo moriranno tutti, visto che il muro invisible fungerà come rimbalzo per i loro proiettili annientandoli. Shu finalmente ha trovato un posto dove è utile a qualcosa e capisce di appartenervi, finalmente per una volta si sente dia ver fatto la cosa giusto. Tornando alla sua tranquilla vita da scolastico, proprio mentre è in aula a fantasticare su tutto quello che gli è accaduto, proprio nella sua classe si è trasferita una nuova studentessa Inori; Shu non crede ai suoi occhi, infatti pensava di non vederla più e tornare nella monotonia della vita, ma immagino che ci saranno sempre più avventure per questi due protagonisti.

Persona 4 The Animation episodio 2

Dopo il trasferimento di Narukami in questa nuova cittadina ed in questa nuova scuola, si è subito fatto degli amici e con loro hanno scoperto un mondo segreto all’interno delle televisioni, che sembra nascondere degli strani omicidi. Satonaka, Hanamura e Narukami sono ancora imprigionati in questo mondo e non sanno come uscire. Dopo aver trovato Kuma riescono ad uscire da questo mondo entrando a loro volta in delle televisioni che li riporta in dietro nel centro commerciale, rivedendo il poster che avevano visto strappato nella stanza che avevano usato come nascondiglio. Tornando a scuola Amagi, una loro amica viene importunata da uno strano ragazzo molto strambo che gli chiede di uscire con lei ma lei rifiuta. Un nuovo omicidio è avvenuto nella cittadina, Konishi Saki della classe 3B è stata trovato morta questa mattina, Hanamura aveva un debole per lei e dopo questa notizia vuole scoprire chi sia stato. Decidono di entrare nuovamente nella televisione e scoprire qualcosa, pensando che tutto questo sia inerente a quel mondo nascosto, anche per il fatto di averla vista in Tv a mezza notte, ed invece di mostrare l’anime gemella, potrebbe far vedere la prossima vittima o chi è rinchiuso li dentro. Hanamura e Narukami entrano in quel mondo ed incontrano Kuma, sembra aver visto quella ragazza e li conduce nel luogo dove sia sparita, ovvero il negozio dei suoi genitori. Quindi questo mondo è molto simile al mondo dove vivono loro, solo che più oscuro con dei mostri che vagano in tutta tranquillità, mietendo vittime civili, però chi li fà entrare in questo mondo? chi è l’artefice di tutto? Entrando nei negozi si sentono svariate voci, di persone gelose della ragazza, oppure di suo padre e sentiamo la voce della ragazza dicendo che Hanamaru era una spina nel fianco ed ha fatto la gentile solo perché è il figlio del proprietario del negozio. Da un angolo scuro della stanza esce una persona del tutto simile ad Hanamura. Il finto Hanamura è in realtà se stesso e conosce tutto di lui, poco dopo appare un robot gigantesco e Narukami difende il suo amico combattendolo. In sostanza chiunque entra in questo mondo, verrà costretto a combattere con sè stesso e le sue più grandi debolezze, fortunatamente in questo caso Hanamura non era solo, un pò facilitato rispetto alle altre vittime. Dopo aver capito di essere lui l’altra persona, grazie ad un pugno di Narukami, capisce che non importa le voci degli altri ma i suoi sentimenti per lei erano veri e l’averlo compreso indebolisce l’altro sè stesso dando l’opportunità a Narukami di finirlo. Avendo sconfitto una parte di sè stesso, Hanamura riceve una carta, così anche lui da ora in poi potrà combattere per difendere i suoi amici, formando un bel duo. Nel prossimo episodio vedremmo Amagi in pericolo, riusciranno i nostri eroi a difenderla e a portarla fuori da li sana e salva?

Guilty Crown episodio 1 [Prime Impressioni]

Uno degli anime più interessanti di questa stagione, povera di prodotti che ne valgono veramente la pena c’è “Guilty Crown”, un opera apparentemente imponente, strutturata in una Tokyo del 2039 ed il design futuristico che ha questa città ai giorni d’oggi, non fà che migliorare l’aspetto di questa storia. In questo futuro, ben dieci anni prima, ovvero 2029 tutto il Giappone è stato invaso da un misterioso Virus chiamato ““Lost Christmas”. Dopo questo piccolo intro sul paesaggio ed il mondo che ci circonderà, sicuramente ricco di robot e strani poteri oscuri, un giovane studente di nome “Shu Ouma” si rende il perfetto protagonista di questa avvincente storia con una base post apocalittica. Questo giovane ragazzo non ha molta dimestichezza nel farsi degli amici, non sapendo mai di cosa parlare e cominciare una vera discussione. Per questo cerca sempre di adattarsi al meglio nelle conversazioni senza però, dire i suoi veri pareri o ideali, rendendosi solo simpatico agli altri, nascondendo il suo vero carattere, ma questo è l’unico modo per farsi degli amici. Il carattere del protagonista è lineare con molti anime, infatti il protagonista un pò associale o sfigato, non di certo la star o il più popolare con le ragazza sembra avvicinarsi e farsi piacere di più verso il pubblico, così spesso incontriamo questa tipologia di protagonista silenzioso e timido. Forse il mistero di Shu lo rende a modo suo, un personaggio interessante. Come tutti i giorni fa merenda in una vecchia fabbrica abbandonata ed incontra una strana ragazza dai capelli rosa ed uno strano abito, probabilmente la sua dolce voce che canta una canzone lo immobilizza per ascoltare questa soave canzone. Ma il contatto tra i due è inevitabile, finisce col dargli la sua merenda e lei senza dire altro continua a cantare. Ma la ragazza dice solo di dover portare il Gai da qualche parte e proprio quando stanno per parlare dei militari irrompono e la portano via. Shu è impotente, ed il suo carattere lo impedisce di fare l’eroe ed aiutarla, così l’unica cosa che può fare è nascondersi e lasciarla a questi uomini. Shu non fà che incolparsi della sua inutilità in tutto questo, ma il robot della ragazza si anima e gli mostra una mappa, probabilmente il luogo dove portarlo, per completare la missione della ragazza. Il buon cuore del ragazzo, lo convince nel portare il Gai nel luogo sulla mappa dandolo ad una strana ragazza con delle orecchie da gatto, apparentemente molto Tsundere. Poco dopo incontriamo il probabile capo di questa alleanza, un biondino incredibile abile con le arti marziali, senza girarsi molto in torno gli chiede se per codardia ha abbandonato la donna con il Gai. Prima di rispondere una guerra esplode nella città ed il ragazzo biondo dice a Shu di non permettergli di prendere la ragazza. Anche se non sà come fare a prelevarla, ora mai è coinvolto emotivamente con tutto quello che stà succedendo, probabilmente non se ne rende neanche conto. Ma fortunatamente riesce a raggiungere la ragazza, che si trova in grave pericolo, circondata da due robot. Questa volta reagisce e senza pensarci due volta corre verso di lei cercando di salvarla, il robot spara ad una boccetta che ha nel taschino e Shu e la ragazza entrano in un modo parallelo, dove Shu prende un sigillo sulla mano destra e la ragazza si offre come per essere usata e dal suo petto esce una spada enorme. Ma a parte questo Shu ha un piccolo flash back, qualche ricordo dentro di se di una ragazza molto somigliante a lei gli dice di usare il suo potere. In qualche modo il ragazzo riesce a formare uno scudo per proteggere se stesso e la ragazza dai missili dei robot, per poi annientarli in un sol colpo. Come primo episodio ha sicuramente un grande impatto, visto che ha tutto quello che serve per far venire una gran voglia di saperne di più riguardo la storia, visto le alte scene di combattimento che ci sono. Una delle cose che ho molto apprezzato sono le svariate inquadrature e scene curate incredibilmente bene, arricchite da giochi di luci che arricchisce questo ottimo prodotto. Però anche l’orecchio vuole la sua parte, tralasciando le sigle d’apertura e di chiusura, fatte con questa voce incredibilmente femminile ma soffice, le colonne sonore e le musiche sono anche esse ottimali, perfettamente congeniate rendendolo un grande capolavoro. Insomma, come avrei potuto abbandonare una serie di questo grosso impatto uditivo e visivo, con una storia che sicuramente sarà ricca di eventi impensabili, consiglio tutti di vedere questa opera.

Persona 4 The Animation episodio 1 [Prime Impressioni]

Premetto che non ne so nulla di “Persona” il video game che ha fatto impazzire milioni di giocatori, anche se ho sempre voluto giocarlo ma alla fine non ho avuto mai tempo e la determinazione nel mettermi a cercarlo, per questo motivo potrei fare delle previsioni, oppure farmi un’idea sbagliata sulla storia. La storia comincia con il trasferimento di Yuu Narukami in un sperduto paesino, per via dei suoi genitori che lavorando all’estero vogliono che viva con il fratello della madre, per un anno. Dopo averlo conosciuto in compagnia di Nanako la sua giovane figlia, gli sembra tutto così strano, dev’essere un pò scioccante vivere in un paesino così poco popolato rispetto alla grande Tokyo, pieno di persone e movimento. A scuola comincia subito a fare amicizia con Chie Satonaka e Yosuke Hanamura, andando un pò in confidenza spettegolano sullo strano omicidio di un ragazzino trovato sul tetto appeso sull’antenna della televisione. I suoi nuovi amici gli raccontano di una specie di leggenda che gira tra gli studenti chiamata Midnight Channel, coloro che guarderanno la televisione a mezzanotte da soli, in una notte di pioggia vedranno nello schermo l’immagine della tua anima gemella. Casualmente Narukami ci prova e vede un volto di una donna, assomigliante per qualche strana ragione a Konishi una sempai della loro scuola, sentendo un leggero svenimento appoggia la mano allo schermo della sua Televisione e il suo braccio entra dentro, come se facesse da portale per un altro mondo. Narukami lo racconta ai suoi amici e tanto per passare il pomeriggio in sieme vanno nel negozio di elettronica del paese per sperimentare quello che dice, per una sfortuita coincidenza ci finiscono tutti e tre dentro. In questo mondo giallastro pieno di impalcature, si spaventano sentendo e scorgendo uno strano mostro e cominciano a scappare, rifugiandosi in un appartamento. Ma questo non è una semplice stanza, infatti sembra che qualcuno si sia suicidato con il classico cappio al collo. Uscendo dalla stanza incontrano uno strano mostriciattolo di nome Kuma, stranamente parla con loro e gli dà un paio di occhiali che gli permette di vedere meglio, facendo svanire la fitta nebbia che ne è infestato questo mondo. Poco dopo vengono attaccati da degli Shadow, così li chiama il piccolo Kuma, sembrano essere dei mostri molto più aggressivi di lui. I tre ragazzi fuggono via, ma non sanno dove andare e rimangono ben presti intrappolati da loro. Narukami sente una voce dentro di sè e dopo aver detto “Persona” un mostro enorme somigliante ad un Samurai si mostra e combatte comandato da lui. Narukami prende subito dimestichezza con questo suo potere ed annienta gli Shadow. Come primo episodio ha molta carne al fuoco, c’è lo strano motivo di questi omicidi in questo paesino e questo mondo nella televisione, senza parlare di Kuma che gli stà aiutando; di sicuro sarà una serie molto epica, il primo episodio si lascia gustare perfettamente mischiando comicità ed Horror.

Fall 2011 Anime Preview

In questa stagione autunnale, dove ogni appassionato di Anime e Manga non vede l’ora di stare al calduccio a godersi qualche anime con affianco una tazza di tè caldo, ecco la nuova lista dele serie che ci propongono in questo periodo. Devo dire che è piuttosto deludente, in genere c’era sempre piu di tre o quattro anime che avrei voluto recensire, invece qui non ne ho proprio idea. Analizzando la lista tanto attesa, possiamo vedere montagne di seconde o terze serie come “Bakuman”, “HunterXHunter”, “Fate/Zero”, “Last Exile: Ginyo kuno Fam”, “Sekaiichi Hatsukoi”, “Shakugan no Shana”, “Shinryaku!?IkaMusume” e “Working!” Tutte serie inerenti ad una storia precedente, sicuramente sono tutti anime che meritano, infatti Bakuman, Fate/Zero e Last Exile le seguirò però volevo qualcosa di nuovo, non mi piace molto parlare di seconde serie dove sei un pò costretto a conoscere cos’è avvenuto prima. Spulciando in cerca di qualcosa di nuovo, sicuramente abbiamo Persona 4 che susciterà in molti fan, un grande interesse elevato a quella cerchia di appassionati del game. Anche se non ho mai giocato al videogame sembra un prodotto molto interessante e se la serie riuscirà a farsi adorare potrei pensare di giocare ai suoi Game. Persona 4 è stato il primo anime ad incuriosirmi in questa nuova stagione, infatti a breve recensirò la prima puntata avendola già nelle mie mani in lingua originale. Phi Brain: Kamino Puzzle è una serie che ha del curioso, però non vorrei che sfoci nella noia con tutti questi Quiz e Puzzle, recensirla potrebbe diventare ancora più noioso quindi scartata anche se la seguirò. Mirai Nikki sembra avere qualcosa di nuovo, anche se non mi sono messo a cercare notizie ma basandomi sulla trama e il video Trailer, potrebbe essere interessante, la mia scelta se recensirlo o no dipende molto da come si presenterà la prima o le prime due puntate di questa serie. Busou Shinki Moon Angel e Kyoukai Senjou no Horizon sono le solite due serie di Meccha che cercano di spopolando copiando strike witch e IS: Infinite stratos seguendo la loro popolarità, proponendo chi sà quante scene ecchi per tanto ci darò un’occhiata. Guilty Crown potrebbe essere una serie piuttosto interessante, in quanto la sua grafica ed il suo design ben curato e la storia non completamente banale ma con qualcosa in più, come per Mirai Nikki dipende dalli loro primi episodi se la serie sarà recensita da me. Le altre serie sono bene o male le solite, con storie scolastiche, belle ragazze ovunque, oppure piccole lolite in miniatura semi vestite. Per ora è tutto, ma è ancora presto per dire cosa meriti di essere visto e cosa no, questo è solo un mio piccolo pensiero sui nuovi anime della stagione autunnale, infatti sono uscito pochissimi anime nuovi e come dico sempre, la prima puntata potrebbe essere deludente ma bisogna guardarne più di una per farsi un’idea; speriamo che ci mi sbagli sull’idea deludente di questi anime.

Ao no Exorcist episodio 25 [END]

Eccoci al ultimo episodio di questo strepitoso Anime/Manga, dopo essere stata aperta la porta che collega il Gehenna con Assiah, migliaia di demoni hanno cominciato ad infestare il nostro mondo. L’idea di Satana per sè è anche buona, creare un mondo pacifico dove sia i demoni che gli umani possano vivere in tutta tranquillità in un mondo pacifico però forse bisognerebbe fare un passo alla volta. Mentre Okumura e Yukio cercano di chiudere il passaggio e sconfiggendo orde di demoni, i loro amici cercano di fare del loro meglio per portare al sicuro i civili, me i demoni sono troppi per tenerli distanti. Fortunatamente a Ryuji viene in mente di usare la chiave per andare velocemente nel Vaticano, dove è ancora giorno visto il fuso orario e con degli specchi convogliare la luce del sole nella True Cross facendo venire giorno. I demoni con la luce del giorno perdono l’orientamento e probabilmente è un loro punto debole, questa è il momento per Rin e Yukio di colpire il passaggio per il Gehenna. Yukio e Rin unendo i loro poteri creano un enorme fenice di fuoco blu che si scaglia con tutta forza nel passaggio, colpendo il cuore della porta e distruggendola. Tutto finisce con Rin e Yukio che fanno visita alla tomba della loro madre, proprio nel punto dove sono nati. Tutto tornò come prima e True Cross continuò le lezioni, però grazie a quello che hanno imparato dai loro genitori è ora di capire perché i demoni attaccano l’uomo cercando di capire anche le loro motivazioni cercando di creare un mondo migliore.

Ao no Exorcist episodio 24

In questo episodio, il penultimo vedremmo Yukio che come già sappiamo è stato impossessato da Satana, ma non è tutto affronteremo un imminente guerra fra gli umani ed i Demoni, forse la guerra più devastante che abbia mai incontrato il nostro pianeta. Yukio per tutto l’episodio o quasi, non riesce a riottenere il controllo sul suo corpo e Satana fà ciò che vuole, continuando la sua missione, quella di creare un nuovo mondo come avrebbe voluto anche la loro madre, un mondo dove demoni ed umani possano convivere. Rin e gli altri cercano di opporsi alla sua follia, però la potenza di Satana è fin troppo superiore, non possono fare niente per sconfiggerlo e sono costretti a nascondersi. Shura e Rin studiano una strategia per chiudere il Gehenna, anche se gli amici di Rin non possono aiutarli si renderanno ugualmente utili salvando gli umani prelevandoli e nascondendoli nella True Crose, mettendoli al sicuro. Shure cercherà di guadagnare più tempo possibile, distraendo Satana per permettere a Rin di agire alle sue spalle e chiudere il Gehenna. Ma non è così semplice, infatti la missione fallisce dopo aver visto Shiemi rischiare la vita. Rin non è riuscito ad ignorarlo e si intromette, decide di non combattere sapendo che se gli avrebbe fatto del male, sarebbe solo un dolore fisico per Yukio. Così cerca disperatamente di fargli prendere coscienza e farlo tornare con loro. Finalmente Yukio riesce a prendere il possesso di metà del suo corpo però mentre riesce a porgergli la mano, l’altra metà del suo corpo ancora in possesso di Satana gli spara un proiettile. Yukio decide di uccidersi, per fermare la follia di Satana ed impedirgli di prendere il suo corpo o fare ciò che vuole, ma Rin lo ferma facendogli prendere pieno potere con il suo corpo, dopo avergli detto di non volere restare più solo. Però il Gehenna è ora mai aperto ed il sogno di Satana è quasi completo. Ora manca un ultimo episodio e spero che non ci deluderà come molti anime di stagione, con i loro finali frettolosi e poco interessanti.

Sacred Seven episodio 12 [END]

Siamo giunti alla fine di questa opera, Kenbi dopo essersi trasformato in una pietra ed aver preso il potere del fratello di Fei vuole rubare i poteri di Tandoji, definendoli l’essenza finale della potere della pietra. Fortunatamente Night comincia a combattere contro Kenbi dando l’occasione a Tandoji di trasformarsi, Ruri questa volta sacrifica la Sacred Seven l’unico gioiello che racchiude i loro sentimenti dando una nuova trasformazione a Tandoji con un colore rosso e l’armatura leggermente diversa. Tornando al combattimento tra Night e Kenbi, come al solito quest’ultimo gioca sporco e usa come scudo umano Fei che sentendosi sempre più in colpa sentendosi impotente vuole essere uccisa da Kenbi per dare a Night la libertà di combattere. Tandoji con il suo nuovo potere strappa il braccio di Kenbi prendendo Fei e proteggendola. Ma non è finita qui Kenbi succhia il potere di Night con qualche strano potere finendo per esaurirlo e Night rimanendo senza potere perde i sensi e non riuscirà a trasformarsi. Tandoji ora ha un potere incredibilmente forte ma non abbastanza per annientare Kenbi, però Fei dopo aver visto Night finire a terra sprigiona il suo potere nascosto trasformandosi in una pietra demoniaca. Sparnado svariati proiettili contro Kenbi finisce con aiutarlo, infatti Fei ha un potere difensivo e rinforza la difesa di Kenbi. Tandoji capisce subito che non può più affrontarlo con semplicità e cominciando a correre in cerchio cerca di prendere più velocità possibile per poi sferrare un potente colpo sul corpo invincibile di Kenbi. Così avviene e Kenbi è sconfitto, ma finendo nelle vicinanze di Fei, gli dona la sua pietra malvagia con tutta la tristezza e la rabbia racchiusa nei due precedenti possessori. Fei finisce col trasformarsi nuovamente rivivendo tutto il dolore della sua vita e quella di suo fratello, la sua follia vuole distruggere l’intera umanità ponendo fine a tutta la tristezza che gli uomini causano ai loro simili. Aoi la sorella di Ruri, dona a Night il suo potere per dare una mano a Tandoji nel affrontare Fei, visto che da solo non potrebbe salvarla. Night si trasforma in una specie di angelo con delle ali dietro la schiena. Lavorando in coppia, Tandoji dovrà congelare il suo potere e Night dovrà infiltrarsi nella pietra e porre fine a questa follia. Grazie a Tandoji, che capisce come si sente, visto che anche lui era sempre stato al margine della società per paura del suo potere, ma non vuol dire che deve essere così poich’è ha trovato molti amici e che lo hanno invogliato ad usare il suo potere per salvarli. Night riuscito a penetrare la pietra abbraccia Fei e gli strappa dal petto la pietra malvagia distruggendola, ponendo fine a questo capitolo. Tutto è bene quel che finisce bene, Tandoji e gli possessori della pietra malvagia cercheranno di fare sempre del bene per proteggere i loro cari.

Ao no Exorcist episodio 23

Yukio dopo aver visto suo fratello Rin torturato e soffrire, decide di essere usato al suo posto, sacrificando il suo sangue per lo scopo di aprire un passaggio per Gehenna. Dopo averlo aperto e aver provato a distruggerlo per annientare l’inferno e con lui tutti i demoni del mondo, ma fallendo miserabilmente Yukio risveglia i suoi poteri da demone e Satana in persona parla con lui. Gli racconta come sia andata realmente la storia di sua madre, Yuri così si chiama era incaricata nel investigare su alcuni casi di autocombustioni umana e dopo aver visto tutti i suoi compagni bruciare dalle fiamme blu, anche lei viene colpita, ma non muore, per qualche strana ragione lei è immune a quelle fiamme. L’ordine della True Cross gli ha ordinato di tornare, ma lei restò li voleva incontrare l’artefice di quelle fiamme, dopo un lungo viaggio incontrò un lupo bianco circondato di fiamme blu. Yuri sentiva che il lupo si sentiva solo ed era solitario, così decise di offrirgli il suo corpo. Satana lo fece e cominciò a comprendere il senso della vita ed altre cose sul conto degli umani. Yuri lo aiutò perfino a tenere in grembo i figli di satana, per questo Shirou che era incaricato di riportarla alla True Cross viene arrestato e chiuso in cella per non averla uccisa dopo aver scoperto la sua vera storia. Yuri in seguito fù condannata a morte e come una strega messa al rogo, ma le fiamme blu riuscirono a proteggerle bruciando tutto e tutto, denominata la notte blu che ha ucciso molti innocenti, tutto per farla fuggire e dare alla luce i figli di Satana. Mephisto liberò Shirou e vennero incaricati nel cercare Yuri per ucciderla e fare lo stesso con i loro figli, però nel momento in cui li trovo Yuri morì dal grande sforzo e Shirou vedendo questi due piccoli fagottini decise di crescergli e rendere possibile l’amicizia fra demoni ed umani, cercando di creare un mondo migliore. Yukio dopo aver scoperto la verità perde la calma e dà libero sfogo alla sua doppia personalità demoniaca impazzendo e diventando a tutti gli effetti un demone con sete di sangue. Takara che non si è praticamente più visto negli ultimi episodi, in questo si mostra e gli hanno dato uno scopo alternativo, infatti è il narratore di quello che accade mentre si apre il Gehenna ed anche se ha una voce un pò particolare, devo dire che è adatta allo scopo, spero che gli diano uno scopo più adatto alla storia, magari combattere, mi ha sempre incuriosito questo personaggio silenzioso ed emarginato, però dubito che lo vedremmo nell’ultimo episodio dandogli fin troppa luce.