RAINBOW: Nisha Rokubou no Shichinin episodio 3

Joe come abbiamo visto nella precedente puntata, non è riuscito a scppare anzi ha passato due settimane in cella d’isolamento; pazientemente ha atteso di ritornare nel Blocco 2 cella 6 dove c’erano i suoi compagni, amici. Quando tornò fu accolto dai suoi amici, in particolare da Sakuragi che disse “il tuo viso è ferito, è un peccato per un brav’uomo” e con uno sguardo amichevole lo fece commuovere fin che non pianse dalla gioia di essere tornato dagli amici. Joe gli racconto che ha visto sua sorella e si scuso con gli altri per essere stati puniti per causa sua, Nomoto lo insultò dicendo che tutto quello che ha tentato di fare è stato inutile e che ha sofferto per niente; Sakuragi lo fermò chiedendogli perch’è stà dicendo che è stato tutto inutile, non sono i risutati che contano. I tipi come loro rischiano la vita per la più sottile delle occasioni, anche se falliscono; per questo motivo il loro coraggio è il loro ultimo raggio di speranza le parole dette da Sakuragi sono state sepolte nelle profondità dei loro cuori. Ishihara una delle guardie del penitenziario vede Nomoto molto solitario così decide di parlargli, per farselo amico e incastrare Sakuragi, così gli dice che Sakuragi è in galera per aver ucciso i suoi genitori. Così in mensa Nomoto racconta tutto al resto del gruppo, chiaramente Sakuragi se la prende e gli mette le mani addosso, viene richiamato dalla guardia e successivamente viene punito. Tornato in cella cerca di parlare con Nomoto ma lui chiama la guardia e gli chiede se può andare in biblioteca, Mario gli chiede se quello che ha detto Nomoto è vero e riceve un pugno da Sakuragi che dopo aver detto di non ficcare il naso in cose altrui va anche lui in biblioteca. Lividi e ossa rotte possono guarire nel tempo ma un cuore segnato da parole non si può semplicemente ricucire, una miserabile cella infernale, dove l’amore e la fiducia non possono crescere, questo è ciò che si cela dietro a quelle sbarre. Nomoto viene beccato a nascondere delle sigarette in un libro, e Ishihara lo minaccia dicendo di dare la colpa a Sakuragi se non vuole essere giustiziato al posto suo. Sakuragi sente tutto il discorso, intanto spicca un incendio fuori dalla biblioteca causato dalla sigaretta buttata da Nomoto, la guardia viene incaricata di far uscire dalle celle tutto il blocco 2, dove ci sono anche i nostri amici. La guardia butta via la chiave della loro cella, pensando che Sakuragi era all’interno, Ishihara dice a Nomoto di fargli da testimone che la chiave della loro cella non c’era così che non li può far evacuare. Nomura fuori dalla prigione piange sentendosi in colpa e vedendo la cella in fiamme, con stupore della guardia vedendo Sakuragi fuori dalla cella, infatti lui era in biblioteca e non nella cella. Sakuragi chiede a Nomoto dove siano gli altri e lui dice di non sapere niente, poi vede la loro cella in fiamme e comincia ad andare a salvarli. Nomoto gli chiede se vuole andare a salvarli, poi prosegue dicendo che nessuno di loro crederà il lui, inutile tentare di fare il figo per poi morire provando a salvarli, secondo Nomoto loro non non lo considerano nemmeno più un amico; Sakuragi gli risponde che forse sarà come ha detto, ma lui gli ha considerati sempre suoi amici. Nomoto non capisce perch’è lui si stia spingendo così oltre, lui è sempre vissuto senza aver dato fiducia agli altri e che a lui importava solo sopravvivere, e pensa ad un dubbio “e se il suo stile di vita non fosse giusto?” Sakuragi potrebbe non farcela in tempo, potrebbe non essere in grado di salvarli, ma se non tena ora non avrà una seconda possibilità, csì corse tra le fiamme e il fumo in una situazione senza speranza per salvare i suoi amici.

Annunci

RAINBOW: Nisha Rokubou no Shichinin episodio 2

Questi ragazzi hanno iniziato il loro percorso verso la salvezza a Gennaio ora hanno nuovi soprannomi e sono diventanti molto più amici, infatti li vediamo che si allenano nella loro cella, Ryuuji e Noboru hanno un diverbio e cominciano a bisticciare Noboru dice di essere stato solo da quando aveva 10 anni, non ha mai fatto affidamenteo su qualcuno per sopravvivere. E qui viene nominato Joe, anche lui ha vissuto sempre da solo ma lui non era solo ha una sorella e cominciamo a scoprire il passato di Joe; Joe e sua sorella non hanno legami di sangue ma all’orfanotrofio sono stati insieme, Megu il nome della sorella è ciò che lo tiene in vita e gli dà la forza. All’improvviso arriva una guarda e dice a Joe di avere visite, è la direttrice del orfanotrofio è venuto per dirgli che ha trovato una famiglia per Megu; Joe da quando ha ricevuto quella notizia torna parecchio triste e vediamo un pezzo del passato di Joe. Joe insieme a sua sorella, è stato abbandonato dalla madre all’ingresso dell’orfanotrofio; soli, senza amore, i due ragazzi si resero conto che potevano contare solo su loro stessi. Tornando al carcere è il giorno per i detenuti di lavarsi, così formando una fila ordinata, in gruppi di 10 vanno nelle doccie per lavarsi, Joe vede un mercante che porta della roba in carcere è sulla soglia della porta, e gli viene la brillante idea di fuggire così Noboru si morde il braccio e comincia ad urlare che è stato morso da un serpente, poi Sakuragi spinge Joe dicendogli di non tornare più indietro e tutti gli altri ragazzi in cella con lui cercano di distrarre le guardie per dargli la possibilità di fuggire. Joe è riuscito a fuggire e così le guardie del penitenziario sono subito corse in giro a cercarlo, mentre Joe scappa giorno e notte verso l’unica cosa che gli dà la forza di vivere ovvero sua sorella, vediamo un altrò pò del suo passato dove Joe è con sua sorella abbastanza felice che gli canta una canzone e arriva la direttrice del orfanotrofio che abusa di lui. I compagni di Joe sono stati puniti per averlo aiutato a scappare sono stati divisi e rinchiusi in celle di isolamento, Ryuuji tirando un pugno al muro si chiede perch’è deve venir picchiato per quel ragazzo, e Sakuragi gli chiede perch’è lo hai aiutato sapendo che saresti stato picchiato e messo in isolamento, facendolo riflettere gli fà capire che tutti loro, hanno aiutato joe a scappare perch’è in fondo è loro amico. Vediamo anche un pò del passato di Noboru, suo padre tornava spesso ubriaco dopo il lavoro picchiando sua madre e sua sorella minore, così lui ogni volta prima che lui tornava a casa andava a fare un giro con sua sorella minore, fin quando un giorno uscì da solo mentre suo padre era ubiraco quando un flash incandescente illuminò per un isntate quel giorno d’estate, formando un enorme fungo grigio. Tutti erano scomparsi, le case, le strade, le persone; non riuscì a trovare neanche sua sorella e da quel giornò rimase da solo. Intanto Joe riuscì a raggiungere l’orfanotrofio, si presentò la direttrice che gli disse che loro lo stavano aspettando, e 4 guardie lo bloccarono amanettandolo. Joe ricordò i momenti in cui veniva seviziato da quella donna e cominciò a sfogarsi chiamandola vecchia pervertita o via dicendo, poi arrivò Megu che gli chiese perch’è era venuto, e proseguì dicendo che non sono imparentati e che nessuno sarebbe mai venuto a salvarli, così possono solo fidarsi di loro stessi, poi se ne andò dicendo di non cercarla più. Joe si mise a piangere, di nascosto vediamo anche Megu piangere e poi con uno sguardo felice ringraziò il fratello che si era sempre preso cura di lei. La puntata finisce con la voce di una narratrice che dice “Ci sono motivi perch’è le persone scappano, è per seguire i loro sogni; un sogno di riunire un fratello e una sorella. Un giorno quando uscirà di qui si rivedranno ancora?”

Angel Beats! episodio 4

Con questa nuova puntata conosciamo un nuovo personaggio, ovvero “Yui” una strana ragazzina pazzerella con i capelli rosa che vuole essere la nuova cantante delle Girls Dead Monster, che però sembra venir respinta dagli SSS. Yuri propone di partecipare ad un torneo di baseball, dovranno creare dei Team e quelli che perderanno saranno sottoposti a un terribile gioco punitivo. Otonashi entra nel team di Hinata e vanno a cercare il resto del gruppo, 3 persone rifiutano perch’è sono entrate in altri team così Yui che li vede in difficoltà gli propone di entrare nel loro team per dare una mano e per fare numero, loro chiaramente accettano. Dopo vanno a cercare Shiina che dopo l’ultima sconfitta nell’operazione discesa alla Guild, è stata superata dal nuovo membro Otonashi si sente inferiore, però alla fine la convincono e decide di entrare nel loro team. Riescono a far entrare nel loro team anche Noda anche se odia Otonashi riescono a convincerlo dicendogli che se partecipa a questo torneo potrò mostrare a tutti che è più bravo di lui a baseball e ottenere le attenzioni di Yurippe. Mancano ancora tre membri e sono parecchio disperati per fortuna Yui ha tre amiche che può farle unire al team, stranamente Hinata ha delle strane visioni; continnua a vedere sè stesso giocare ad una partita di Baseball però è ancora parecchio confusa questa visione. Ed eccoci sul campo da Baseball al torneo la prima partita del nostro team fondato da Hinata vince facilmente la prima partita senza troppe difficolta, anche gli altri Team della brigata SSS hanno la meglio sugli studenti. Ecco entrare in gioco Tenshi con un team fondato dai giocatori di baseball più bravi dell’istituto, in poco tempo svonfiggono quasi tutti i team delle brigate SSS. Ed eccoci alla finale, vediamo il team di Tenshi vs. Hinata Team, se la cavano parecchio bene sono in vantaggio di un punto, quando Otonashi chiede il Time Out e vediamo Hinata distratto che rivive un pezzo del suo passato quando in una partita molto importante di Baseball la sua squadra perde perch’è non è riuscito a prendere la palla del ultimo punto. Così Otonashi ripensando alla sparizione di Iwasawa gli chiede se anche lui scomparirà se vinceranno la partita. La partita continnua e vediamo la palla volare verso la secondo base, verso Hinata proprio come quella volta, e si domanda se la prenderà tutto finirà? Questo pezzo è parecchio toccante però viene rotto da Yui che lo colpisce facendo cascare la palla a terra e così dichiarare la loro resa.

Ichiban Ushiro no Daimaou episodio 4

Oggi a scuola c’è una lezione importante su come controllare meglio il mana, e l’esercizio è creare una palla con del proprio mana e passarla al proprio compagno senza farla esplodere o distruggere. Così Akuto che fa coppia con Hattori inizialmente esmbra riuscire a controllare il proprio mana ma appena lo passa a Hattori esplode e fa un enorme fascio di luce. Dopo aver ferito la sua compagna ed averla portata in infermeria, la Sensei Mitsuko gli propone un allenamento nella Camera di Autodisciplina Mentale. Così più tardi in camera prepara le cose che gli ha detto di portare la sensei, ovvero una borraccia e una borsa impermeabile, poi va in questa camera e viene seguito dalla sua osservatrice Korone, appena entrano la porta si chiude e resterà tale per 12 ore. Appare dal nulla Soga che gli ha portato del Bentou ed è rimasta chiusa dentro, mentre Akuto si appoggia alla parete si sgretola un pà il muro ed esce una mappa del tesoro. Comunque Akuto chiede alle due ragazze se possono stare in silenzio per provare ad allenarsi nel controllo del Mana, ma a Soga scappa la pipì così comincia a bussare la porta per cercare aiuto e viene aperta da Fujiko e mentre lei scappa fuori, a Fujiko casca l’occhio sulla mappa e decide di prendersela. Quella mappa ha la caligrafia del fratello, ma questo non ricorda di averla scritta, il giorno dopo a scuola scopriamo che dappertuto è stata attaccata la fotocopia della mappa del tesoro, lartefice di tutto questo è Soga. Tanti studenti dell’accademia provano a seguire la mappa per trovare i tesori ma tornano tutti feriti, e il numero continnua ad aumentare così Akuto come rappresentante del comitato disciplinare fa una comunicazione dicendo che è severamente vietato la ricerca del tesoro, gli studenti non la prendono bene anzi dicono che sia tutta una farsa ed opera sua, all’improvviso una studentessa misteriosa di nome Eiko che gli consiglia di andare lui a controllare la situazione, così dopo l’approvazione del capo del consiglio studentesco si reca nel primo punto sulla mappa del tesoro, e viene seguito e accompagnato da Eiko, Hiroshi e Korone e cominciano ad entrare in questo posto.

Durarara!! episodio 15

Questa puntata racconta la vita a Ikebukuro di Shuji Niekawa un brillante giornalista che vuole scoprire qual’è l’uomo più forte su questa città, e così comincia a cercare indizi e informazioni si imbatte in Shizuo che facendogli troppe domande lo fa irritare, e finisce per fare un bel volo. La storia di Shuji comincia dal episodio 07 che per chi si ricorda lo vediamo venir picchiato da Shizuo. Da questo giorno il giornalista venne travolto dalla curiosità verso Shizuo, così continnuò la sua ricerca verso l’uomo più forte. Facendo uno spuntino nel locale di Simon riceve delle informazioni che lo portano da Shiki un mafioso di vecchio stampo che gli consiglia di rivolgersi a Izaya. Quest’ultimo vuole essere l’unica persona che può avere informazioni su Shizuo però poi decide di farlo incontrare con una sua amica ovvero Celty; Gli racconta che secondo lei è molto forte Shizuo, è paragona la sua forza a quella di una pistola, il giornalista non si sarebbe aspettato di incontrare una leggenda metropolitana, men che meno immaginarsela così eloquace. Shuji tornando a casa venne accoltellato da quella che sembra il laceratore e dopo essersi svegliato all’ospedale sentiva il bisogno di tenere d’occhio Sonohara così la seguì fino a casa e tentò di accoltellarla, per fortuna passavano di li Kadota, Erika, Saburo e Walker che vedendo il giornalista con gli occhi rossi seguirla si sono insospettiti e seguendolo videro la scena e lo tirano sotto il loro furgone, però l’uomo si rialzò agitando il suo coltello a destra e a manca, poi vide Sonohara, ciminciò a dirigersi verso di lei, però perfortuna Celty che passava di li la salvò colpendo Shuji con la moto. Anche questa volta il giornalista si alzò e vedendo Shizuo cominciò a dare i numeri e cominciarono a combattere FIN.

  1. Una puntata un pò più lenta del solito, però almeno ha spiegato bene questo personaggio “Shiki” che vedendolo parecchie volte mi aveva incuriosito, come abbiamo visto nelle puntate precedenti, sua figlia è il Laceratore; in questa puntata non capisco come mai proprio quando vuole riappacificarsi con sua figlia, questa lo colpisce con il coltello e diciamo che gli diffonde un pò della sua pazzia.
  2. E’ stato molto divertente quel pezzo in cui Celty è sulla moto e Shizuo come un bambino si dondola sulla moto e continnua a ripetere “Lo ammazzo, lo ammazzo …” e poi và a scaricare la tensione su dei piccoli delinquenti.
  3. Una cosa da notare è i pochi indizi che abbiamo scoperto di Sonohara ovvero grazie al sogno che faceva ogni giorno sappiamo che i suoi genitori sono morti in un incidente cinque anni fa, e forse questo fatto la rende simile al laceratore, che sembra che sua madre sia morte e suo padre non ha eseguito il ruolo di padre nei suoi confronti, questo forse è il motivo per l’accanimento su di lei?.

Kaichou wa Maid-sama! episodio 3

Misaki in questa puntata cerca di capire come dovrebbe comportarsi una sorellina e quindi da sua sorella cerca di capirlo ma non gli è di molto aiuto dato che non è molto elocuace, Misaki fà tutto ciò perch’è al suo lavoro dovrà impersonare una sorellina minore. Al Maid Caffè cercano di aiutarla, iniziando da come chiamare il cliente e decidono che gli deve chiamare Onii-Tan, poi proseguono con delle frasi per esercitarla nel entrare nella parte, ma Misaki non sembra molto a suo agio infatti fà molta difficolta. Honoka la sgrida dicendogli che cerca una scusa per non avere questo compito, poi gli dà della viziata ragazzina. Misaki se ne va e incotnra Usui, li Satsuki gli chiede che colore rappresenta Misaki che servirà per un evento chiamato “Maid Rangers Day” ma lui non sà che colore dargli e così gli dice per scherzare trasparente. A scuola nella pausa pranzo Misaki chiede alle sue amiche se hanno sorelle, e per capire come si comportano per prendere più informazioni per il suo lavoro al Maid Caffè. In un aula Misaki svolge i suoi compiti da presidente del concilio studentesco quando arriva Usui che cerca di tirarla su di morale dato che la vede parecchio tesa per il progetto di diventare una sorella minore e gli dice che se lei fosse la sua sorellina ne sarebbe felice, e poi scherza dicendo che gli farebbe una foto ogni giorno mentre dorme e poi farebbe un album. Così arrivò il giorno che Misaki deve fare la sorellina ed è molto brava, ha lavorato sodo per recitare così, poco dopo arrivò Usui che la mise un pò in agitazione così sbagliò un paio di battute, e lui gli dice che con gli altri era così felice e con lui si comporta diversamente e non lo ha chiamato Onii Tan, poì Usui fà perdere la pazienza a Misaki che si arrabbia parecchio e poi il ragazzo decide di andarsene ma lei con voce timida lo chiama Onii-tan e gli dice che non gli dispiace se torna a fargli visita, così non è più la sorellina loli ma è diventata la sorellina Tsundere, per chi non lo sa è uno stereotipo che indica una persona arrogante e combattiva che in seguito si rivela genersona e amorevole. Finito il lavoro Misaki e Usui tornano a casa e chiacchierando lui gli dice che sarebbe la sorella migiore al mondo. Il giorno dopo una ragazza si dichiara a Usui e vediamo Misaki che rimprovera dei ragazzi che giocano con delle scale, uno casca ma viene protetto dal braccio di Misaki, Usui che ha visto tutto dice alla ragazza che si è appena dichiarata di essere un Otaku e va subito da Misaki. Usui la porta in infermeria e si prende cura del suo braccio rosso, Misaki non capisce come mai sia sempre vicino a lui, e lui risponde che è il destino a fargli incontrare sempre. Misaki gli dice che se sarebbe capitato a lui avrebbe cercato di salvarlo, Usui gli risponde che gli fà piacere sentirlo. Più tardi al Maid Caffè Usui parlando con Satsuki gli dice che il colore per Misaki è il bianco e il motivo è perch’è che vuole smorzare il suo colore col suo. F.I.N

Arakawa Under the Bridge episodio 3

Nino ha l’abitudine di andare a cercare il posto più caldo per dormire, così finisce sempre nella stanza di Rec così la vediamo svegliarsi nel suo divando e tornare in camera sua, e mentre lo fà viene vista da Hoshi uno dei personaggi che volevano picchiare Rec nella puntata precedente, e la cosa particolare di questo strano personaggio è che ha la faccia a forma di Stella, non solo la forma ma anche il colore, insomma è una stella. Più tardi la Suora gli chiede di andare nella stanza della confessioni per parlare, così ci và e li incontriamo Hoshi che è stato lui a chiedere alla Sorella di mandarlo li. Siccome Hoshi è geloso di Nino, racconta a Rec che ha visto tutto ovvero Nino uscire da casa sua e Rec gli risonde che non c’è niente di sbagliato che che lei viene spesso nella sua stanza. Hoshi chiaramente va subito a pensare che abbiano passato la notte insieme e che hanno fatto qualcosa, e Rec gli risponde che non è successo niente, chiaramente Hoshi si aspettava questo genere di risposte infatti chiama la Suora che capirà se dirà la verita o farà il contrario. Così Hoshi gli chiede se sei sono già dati un appuntamento, Rec risponde che non si sono dati nessun’appuntamento, cosi Hoshi pensa che Rec sia omosessuale e decide di chiedere a Nino di uscire. Rec ringrazia Hoshi per avergli ricordato che è compito del suo ragazzo quello di invitare Nino ad un appuntamento, e quindi dato che lui è il suo ragazzo è compito suo. Più tardi Rec si veste in modo più elegante e decide di invitare ad un appuntamento Nino, ma lei non sa cosa sia un appuntamento così gle lo spiega con un disegno e un paio di foto dovè ci sono raffigurati i posti dove la vorrebbe portare e lei pensa che sia una storia drammatica e se ne va, Rec la ferma e cerca di spiegargli che non è una storia e che loro due faranno quelle cose, ma lei essendo Venusiana non può lasciare qusto posto per via della forza di gravità, così Rec decide di cambiare piano e gli chiede di dirgli dove vorrebbe andare, e lei dice alla Foce del fiume. La puntata finisce vedendo Rec che regala a Nino un vestito e dopo che siano passati 20 minuti vediamo Nino con in dosso il vestito che gli calza a pennello e da li Rec viene incuriosito dal passato di Nino.

Arakawa Under the Bridge episodio 2

Kou finalmente abita in una casetta molto confortevole anche se ancora sotto il ponte e mentre pensa a cosa succederebbe se suo padre lo venisse a sapere, arrivò Nino che dato che Kou non mangia da diverso tempo gli dà un pesce del fiume. A Kou viene in mente che lei sia la sua ragazza, e solo ora si accorge che Nino è davvero carina, cosi con la timidezza di un ragazzino pensa che è tutto solo con lei nella sua stanza e così si comporta molto timidamente. Cerca di avere una conversazione ma è troppo teso e timido per farlo, e gli vengono in mente solo domande banali e poi Nino è una ragazza stramba quindi non sà bene come affrontare il discorso perch’è le cose normali magari a lei non vanno bene e quindi bisogna parlare di cose al suo libello, così alla fine gli chiede se su Venere ora è primavera, e lei gli risponde un pò freddamente, a modo suo “non so”. Più tardi, proprio quando a Kou viene voglia di farsi un bagno, vediamo Nino che si fa un bagno in un barile e lui pensa subito che lei sia li dentro nuda, ma appena si alza per uscire vediamo che ha un asciugamano che gli copre le parti intime, alla fine ha del buon senso anche una stramba come lei. Più tardi Kou si fa il bagno in quel barile e Nino decide di insaponargli e lavargli i capelli, lui inizialmente è commosso poi gli viene in mente il suo motto, così pensa di essere in debito ma Nino che ha capito il suo modo di pensare gli dice che gli ha lavato i capelli solo perch’è lo voleva e lui si commuove. Kou incontra un altro strano tipo “Shiro” che lo porta alla sua festa di benvenuto e li incontriamo molte persone strane, scopriamo che Shiro cammina solo sulle linee bianche che fa lui con un carrello. Kou poi si presenta agli altri, inizialmente lo fa in modo superiore dicendo che è l’erede e prossimo presidente della Società Ichinomiya, iscritto all’università di Tokyo, ma il Kappa lo colpisce e Nina gli dice che loro vogliono sentire chi sia, quello che ha non importa, così capisce di aver sbagliato e di aver ricordato a questi ragazzi i loro rimpianti, così ci riprova e dice di chiamarsi Recluta e che è l’amante di Nino. Il giorno dopo Nino e Rec (Kou da ora in poi lo chiameremo Rec, ovvero l’abbreviazione di RECluta) vanno a messa e li incontriamo una suora che in realtà è un uomo travestito da suora che fà delle messe che durano 5 minuti e che impugna sempre un mitra. La Suora punta il mitra alla testa di Rec e gli chiede se il suo amore per Nino è reale, lui gli rispone che la sua determinazione è reale e la suora gli dice di rendere Nino felice, poi gli dice anche che certe persone che sono andate da lui a confessarsi hanno detto che vogliono picchiarlo. La puntata finisce con le parole della Sorella ” A chi ti precuote sulla guancia, porgi anche l’altra.. Se stringi i denti riuscirai ad ottenere qualcosa, così da stare bene”

Durarara!! episodio 14

In questa puntata si torna a parlare del Laceratore che ha aggredito alcune studentesse della Raira dopo la Stazione della Metropolitana di Ikebukuro Est, così Celty va ad investigare, lo fa anche Mikado preoccupato che non sia stata coinvolta Sonohara, per fortuna non gli è successo niente. Più tardi vediamo il padre di Shinra, Shinra e Celty che fanno una chiacchierata e vediamo che Celty si è innamorata di lui. Mentre chiacchierano al padre esce per sbaglio che sia stato lui a rubargli la testa e a tagliarla. Decide di raccontare tutto, così dice di essere stato lui a rubare la testa e a consegnarla a quella compagnia farmaceutica, poi gli dice di seguirlo e scappa, Celty cerca di seguirlo, però incontra Mikado al parco che pensa al Laceratore e Celty gli dà la sua parola per scoprirne di più, e ricordiamo che tra lei e il Laceratore ci sono dei conti in sospeso. Così Selty si reca da Izaya perch’è vuole sapere qualcosa sul laceratore e gli racconta che questi incidente hanno a che fare con degli spiriti malvagi. E gli racconta una leggenda, una katana demoniaca chiamata “Saika” che risiedeva a Shinjuku ha un’anima che può prendere il controllo di un essere umano, poi su internet nella chat appare spesso il nick di Saika che è quella che doveva essere bannata e che scrive sempre cose senza senso. Shinra sembra nascondere qualcosa, è stranamente informato su questa Saika. Il giorno dopo il padre di Shinra minaccia con una pisola giocattolo Namie e si introduce in casa di Izaya e chiacchierando sentiamo che Izaya ha in mente di fare qualcosa con la testa di Celty, vuole piazzare la testa in mezzo a una lotta per il potere e farla risvegliare autonomamente, vediamo che Izaya e Kishitani il padre di Shinra, si mettono d’accordo per collaborare e prima di andarsene gli da un consiglio, se ha intenzione di dare il via a una guerra per risvegliare la testa di Selty piuttosto che coinvolgere il suo corpo dovrebbe trascinare dentro tutti coloro che la circondano, Izaya dice che è esattamente quello che stà facendo, quindi tutto stà andando secondo i suoi piani. Più tardi vediamo Sonohara, Mikado e Kida che finite le lezioni si salutano e tornano a casa, Kida và dalla strana donna che abbiamo visto tempo fa parlare con Izaya che è all’ospedale e ha una foto con lei e Kida, invece Sonohara stà tornando a casa e sembra che il Laceratore l’abbia puntata per ucciderla. La puntata finisce con Shinra che gli racconta che la katana Saika è in grado di tagliare l’anime e che suo padre l’ha usata per rubargli la testa.

Ichiban Ushiro no Daimaou episodio 3

La puntata comincia con un pò del passato di Fujiko, quando aveva un fratello che poi è morto e lei si promette di mettercela tutta, sembra che voglia mettere le mani su Akuto sicuramente per qualche scopo malefico. Scopriamo che la magia nera è proibita ed è per quello che Hattori Junko con il suo forte senso della giustizia sia diventata il leader della scuola, e probabilmente cè anche un leader del movimento oscuro però non si sà chi sia. Più tardi Akuto viene contattato da Etou che gli dice che ha trovato il modo per farlo incontrare con Hattori, si dovranno incontrare al terzo piano della cantina nei vecchi alloggi dopo le lezioni. Incontriamo Lily Shiraishi il presidente del consiglio studentesco che ha sentito da Etou che Akuto vorrebbe unirsi al comitato disciplinare, e dice che sia un lavoro perfetto per un guturo signore dei demoni. Tornando agli alloggi ha un problema ovvero tirare la coda a Korone per disattivarla, cerca di farlo ma viene interrotto da Soga che irrompe nella sua camera e gli racconta che ama un sacco il riso, è un po ossesionata, decide di lascare la sua pentola per fare il riso da lui e se ne và, poi Akuto riesce a spegnere Korone. Arrivato ai sotteranei incontra dei ragazzi che lo agrediscono, lui sembra cambiare personalità e li batte tutti rompendogli le gambe o le braccia, poi arriva Junko che chiaramente fraintende e pensa che Akuto abbia fatto uscire la sue personalità così scomparve grazie ad una nube e tornò in stanza dicendo tutto a Korone e alla coordinatrice Mitsuko, lei lo informa che saranno usati dei metodi drastici per punire questo fatto. Così il girono dopo in tutto l’istituto viene mandato un comunicato che dice che è stato confermato che Sai Akuto, della classe 1-A abbia intenzione di prendere il controllo della scuola e dominare il mondo, come risposta la scuola ha permesso che vengano attuate misure punitive e avrà la durata di un’ora esatta. Akuto inizialmente scappa perch’è non vuole fare male a nessuno, ma viene intrappolato e rimane senza vie di fuga e arriva Hattori che combatte contro di lui, e all’improvviso comparì Soga che gli ferma e gli dice che non potrà cambiare il suo carattere ma potrebbe provare a cambiare la sua mentalità, inoltre sà che piace anche a lui Junko, Così gli altri studenti sentendo questo pensano che sia solo una lite tra due fidanzati allora Kunko e Akuto si alleano e combattono contro gli studenti.