Sacred Seven episodio 12 [END]

Siamo giunti alla fine di questa opera, Kenbi dopo essersi trasformato in una pietra ed aver preso il potere del fratello di Fei vuole rubare i poteri di Tandoji, definendoli l’essenza finale della potere della pietra. Fortunatamente Night comincia a combattere contro Kenbi dando l’occasione a Tandoji di trasformarsi, Ruri questa volta sacrifica la Sacred Seven l’unico gioiello che racchiude i loro sentimenti dando una nuova trasformazione a Tandoji con un colore rosso e l’armatura leggermente diversa. Tornando al combattimento tra Night e Kenbi, come al solito quest’ultimo gioca sporco e usa come scudo umano Fei che sentendosi sempre più in colpa sentendosi impotente vuole essere uccisa da Kenbi per dare a Night la libertà di combattere. Tandoji con il suo nuovo potere strappa il braccio di Kenbi prendendo Fei e proteggendola. Ma non è finita qui Kenbi succhia il potere di Night con qualche strano potere finendo per esaurirlo e Night rimanendo senza potere perde i sensi e non riuscirà a trasformarsi. Tandoji ora ha un potere incredibilmente forte ma non abbastanza per annientare Kenbi, però Fei dopo aver visto Night finire a terra sprigiona il suo potere nascosto trasformandosi in una pietra demoniaca. Sparnado svariati proiettili contro Kenbi finisce con aiutarlo, infatti Fei ha un potere difensivo e rinforza la difesa di Kenbi. Tandoji capisce subito che non può più affrontarlo con semplicità e cominciando a correre in cerchio cerca di prendere più velocità possibile per poi sferrare un potente colpo sul corpo invincibile di Kenbi. Così avviene e Kenbi è sconfitto, ma finendo nelle vicinanze di Fei, gli dona la sua pietra malvagia con tutta la tristezza e la rabbia racchiusa nei due precedenti possessori. Fei finisce col trasformarsi nuovamente rivivendo tutto il dolore della sua vita e quella di suo fratello, la sua follia vuole distruggere l’intera umanità ponendo fine a tutta la tristezza che gli uomini causano ai loro simili. Aoi la sorella di Ruri, dona a Night il suo potere per dare una mano a Tandoji nel affrontare Fei, visto che da solo non potrebbe salvarla. Night si trasforma in una specie di angelo con delle ali dietro la schiena. Lavorando in coppia, Tandoji dovrà congelare il suo potere e Night dovrà infiltrarsi nella pietra e porre fine a questa follia. Grazie a Tandoji, che capisce come si sente, visto che anche lui era sempre stato al margine della società per paura del suo potere, ma non vuol dire che deve essere così poich’è ha trovato molti amici e che lo hanno invogliato ad usare il suo potere per salvarli. Night riuscito a penetrare la pietra abbraccia Fei e gli strappa dal petto la pietra malvagia distruggendola, ponendo fine a questo capitolo. Tutto è bene quel che finisce bene, Tandoji e gli possessori della pietra malvagia cercheranno di fare sempre del bene per proteggere i loro cari.

Ao no Exorcist episodio 12

Finalmente una puntata avvincente e piena di azione e scopriremo il segreto di uno dei personaggi che mi ha sempre incuriosito, finalmente è venuto alla luce, avevo pensato che potrebbe essere una donna però me l’ero immaginata leggermente diversa, comunque basta con questi piccoli spoiler cominciamo seriamente la recensione. Oggi i nostri futuri esorcisti avranno una missione nel parco divertimento di Mephisto e dovranno trovare un demone che sembra fare continui dispetti, con le sembianza da bambino e che importuna le ragazze. Però non prima di aver visto Shiemi con un abito diverso dal suo solito Kimono, infatti, oggi indosserà un uniforme con una mini gonna forse un pò troppa corta, però gli mette alla luce il suo seno, che subito fà strage di cuori nei nostri eroi maschi. Dopo aver formato dei gruppi da due e scoprire che Shiemi e Rin sono stati assegnati insieme cercano questo fantasma nel parco divertimento. Shiemi sembra avere il sogno di venire a divertirsi in un posto come quello, però di non esserci mai stata per la sua timidezza, così rinforza l’amicizia con Rin che si promettono di andarci insieme quando è aperto. Poco dopo riescono a trovare il fantasma da sembianze di bambino, che dopo aver detto di essere morto e di avere il sogno di andare ad un parco divertimenti, gli tocca il seno e scappando la chiama stupida. Shiemi e Rin lo rincorrono e cercano di raggiungerlo dividendosi. Shiemi lo vede entrare nella casa degli specchi così lo segue, ma intanto Rin viene attaccato dal fratello di Mephisto “Amaimon” che gli ruba la spada e subito comincia a giocherellarci, scoprendo che quando la sfodera il suo potere esplode e quando la spada è rinchiusa è un normalissimo essere umano. Comincia un combattimento fra i due, però Rin è troppo debole e non riesce neanche a impadronirsi della sua spada per combattere. Invece Amaimon è incredibilmente forte, riesce a metterlo al tappeto con una sola mano, continuando ad infierire su di lui. Mentre Rin non riesce a fare niente Shiemi capisce che forse quello che vuole veramente il fantasma è giocare con qualcuno al parco di divertimenti così lo lascia giocare, prendendosi gioco di lei. Rin riesce a contrattaccare e per un pò lo colpisce distruggendo svariati giochi ed edifici, mettendo in pericolo Shiemi. Rin vedendola in pericolo lancia una potente onda di fuoco blu e distrugge tutto quello che gli poteva cadere. Ed in fine il fantasma la ringrazia per aver giocato con lui e sembra andare in paradiso, all’improvviso il ragazzino che mi ha sempre incuriosito, quello vestito di nero con un cappuccio che gli nasconde il volto si mostra e fà uscire dal suo petto una spada viola e attacca Amaimon. Quel misterioso personaggio sembra proteggerlo e Amaimon si mette in fuga restituendoli la spada, Rin non fà altro che pensare di essere debole e di essersi fatto rubare così facilmente la sua spada. Dopo il ritorno di Shiemi e di Yukio, il misterioso personaggio si mostra levandosi la felpa e scopriamo che è una donna chiamata dalla sede del vaticano, si chiama Shura Kirigakura ed è un alto ispettore esorcista di Prima Classe. Mi ha parecchio stupito scoprire che in realtà è un’ incredibile donna con un seno prosperoso e con un livello così alto di esorcismo. Penso che nella prossima puntata vedremo Shura allenare Rin al combattimento corpo a corpo e con la spada, visto che apparentemente sembra molto abile.

Steins;Gate episodio 12

La puntata comincia subito alla grande, con una specie di sogno o visione, in cui Mayuri para con Okabe in un mondo deserto e senza edifici o persone, solo loro due e parla di settanta milioni di anni fa. Dicendo che Okabe è stato mandato li con una macchina del tempo e li ha cercato moltissime volte di di inseguirlo è un pò un discorso strano, poi dice che sono entrambi le loro forme originali e loro due moriranno in questo mondo privo di suoni e di vita. Poi continua l’episodio e finalmente la macchina salta tempo ideata da Kurisu è finalmente terminata. Incredibilmente il personaggio di Okabe non ha avuto la forza per continuare i prossimi esperimenti che potrebbero avere pessime conseguenze. Okabe alla fine è spaventato e debole, anche se finge di essere coraggioso e forte, infatti si preoccupa più che per sè stesso per i suoi assistenti, soprattutto Mayuri che è molto legato. Okabe decide di vendere la loro macchina salta tempo ad un vero gruppo di scenziati. Il resto della puntata è parecchio tranquilla, tutto gira attorno alla paura di Okabe ed a quei pensieri strani che ha avuto di Maturi. Forse ha qualche sorta di presentimento, che in effetti alla fine della puntata le parole di Mayuri prendono forma e finisce inaspettatamente con molta tristezza. Però c’è una scena sdolcinata dove Okabe dice a Kurisu di essere la sua preziosa compagna ed entrambi sembrano così timidi e sdolcinati. Kurisu poi fà la solita dura e Okabe finisce per fare il solito stupido chiamandola Tsundere, però le scene di questo tipo le apprezzo molto, danno sempre un grande legame frà i protagonisti dell’anime. Mayuri per qualche ragione porta allo studio Amane ed è inevitabile uno scontro con Kurisu e molto presto il silenzio cala, lasciandole bisticciare per un pò. Fortuna che Mayuri e la sue dolcezza riesce a placare le loro parole, dicendo che odia i bisticci e pensa che sarebbe più divertente se fossero tutti amici. Grazie a lei la serata finisce allegramente senza altri inutili bisticciamenti ed Okabe si prende una pauda dopo essere stato battuto da Amena ad un gioco da tavola. Mayuri lo raggiunge e fanno una breve conversazione che mette il buon umore ad Okabe che per tutta la puntata è tra le nuvole. Mi piace questo lato di Mayuri e questo loro legame, Mayuri dice che Okabe era così solo ma grazie al tempo e ai suoi esperimenti ha cominciato a conoscere nuovi amici, Hashida, Kurisu, Ruka ecc. Hashida distrugge questo piccolo momento, per qualche strana ragione tutte le linee della metro sono state chiuse per causa di un allarme attentato. Amane per qualche strana ragione chiede parecchie cose a Hashida riguardante la SERN e soprattutto la sua infiltrazione. Dopo si alza in piedi all’improvviso e sembra quasi dirgli di andarsene subito, forse ha notato le luci fuori dalla finestra del loro laboratorio spente, non saprei dirvi cosa l’ha scossa. E poi scappa via, subito dopo un gruppo di uomini armati irrompe nello studio, ed Okabe capisce il tempo si sia fermato, la clessidra vicino a lui è ferma e l’orologio di Mayuri è fermo. In quell’istante gli uomini irrompono con le armi puntate verso di loro e scopriamo che a capo di quel misterioso gruppo sia Moeka che vuole sequestrargli la macchina salta tempo portando con sè Hashida, Kurisu e Okabe. Con estrema freddezza punta la pistola a Mayuri e gli spara, visto che non gli serve, è una scena parecchio sconvolgente, per tutto l’anime non mi sarei aspettato cose di questo tipo morti di protagonisti, posso solo pensare e sperare che Okabe riesce a cambiare il passato avvertendo il sè stesso del passato in qualche modo. Vorrei concludere con una piccola curiosità, inizialmente l’anime comincia con una conversazione tra Okabe e Mayuri dove si vede un enorme clessidra, a parte essere un indizio visto che quando muore Mayuri, Okabe la prende in mano, sembra quasi che loro due siano dentro questa clessidra non ci avevo fatto caso inizialmente però sembra essere un messaggio ancora più toccante e forse ci ricorderà qualcosa alla fine dell’anime.

IS: Infinite Stratos episodio 12 [END]

Eccoci all’ultima puntata di Infinite Stratos, finalmente un’anime chenon ha una fine insoddisfacente con un probabile seconda serie o enormi incognite, di certo non è l’anime migliore dell’anno però è finito alla grande. Houki, Laura, Cecilia, Charlotte e Lin decidono di combattere quella misteriosa macchina senza pilota, è incredibilmente forte e veloce, riesce agilmente a schivare ogni colpo e anche se le nostre eroine hanno studiato una tattica non riescono a distruggerlo completamente, riescono solo a fargli dei lievi danni. Mente il combattimento continnua inesorabilmente quel misterioso Is senza pilota sta eseguendo il Second Shift aumentando drasticamente il suo potere e le sue abilita. Intanto che Ichika è addormentato sogna una misteriosa ragazza con i capelli bianchi e poco dopo appare una misteriosa macchina che gli chiede se desidera potere, Ichika gli risponde che lo vorrebbe per proteggere le sue compagne e riappare quella donna con i capelli bianchi che gli dice che deve andare e dandosi la mano Ichika sembra risvegliarsi. Intanto la misteriosa macchina riesce a sconfiggere uno alla volta tutte le ragazze, senza grandi difficoltà, infatti ora che è diventato più forte non lo ferma più messuno. Ichika fà il suo rientro svegliando Houki, svenuta dal attacco di quella macchina e subito si preoccupa per lei, ma lui stà bene e vuole combattere, dà a Houki un fazzolettino visto che oggi è il suo compleanno e lei ne ho molto felice. Lo scontro ricomincia, però questa volta Ichika sembra più motivato del solito, tutte le ragazze si rialzano combattendo tutte assieme riuscendo a mettere alle strette il loro avversario, ed al momento giusto Ichika colpisce la macchina sbattendola sul terreno e distruggendola. Chifuyu è felice che sono tornati tutti sani e salvi senza essersi fatti male ed aver portato a compimento la missione. Così si godono l’ultimo giorno della loro gita, abbuffandosi e riposandosi, chiaramente le altre compagne di classe sono curiose di sapere chi era quella macchina e come mai era impazzita, però sono tutte discussioni proibite che non gli diranno, stranamente però Houki e Ichika non ci sono. La puntata finisce vedendo Houki e Ichika sulle sponde del mare che parlano un pò timidamente, felici di essere tutti sani e salvi ed Houki si arrabbia perch’è lui si è dovuto fare male per colpa sua. Siccome Houki si sente in debito con lui Ichika gli dà una punizione, dopo avergli fatto chiudere gli occhi gli dà un colpetto sulla testa con il dito dicendo di essere pari così. Però Houki non lo accetta, pensando che lei si stia prendendo gioco di lei, alla fine finisce con Houki che gli prende la mano e gle la mette sul suo petto, chiedendogli se la considera una donna e mentre i due si stanno avvicinando per baciarsi la testa di Ichika viene bloccata da un pezzo del Is di Cecilia e tutte le ragazze se la prendono con lui, decise ad ucciderlo e i due scappano via. FINE

Yumekui Merry episodio 12

Dopo la battaglia contro Mistletine Yumeji, Merry e Chizuru portano Isana all’ospedale di Yui perch’è è svenuta, colgono l’occasione per discutere sul da farsi dopo aver raccontato a Yui e a Engi quello che è successo. Engi decide di combattere con loro alla fine degli esami, però Chizuru gli fà capire che Mistletine è un avversario molto forte più di quanto possa immaginare, Merry se nè accorta subito della loro differenza di forza. Chizuru allora li accoglie nel suo sogno e gli presenta Lestion che racconta il suo passato, metre aveva formato un bel gruppo per combattere contro Mistiletine ma la sua forza era incredibilmente superiore che li ha divorati tutti, forse è un caso oppure è stato un capriccio ma lui è sopravvissuto continnuando a vivere per cercare vendetta. Gli racconta persino della sua pistola che l’unico modo che ha per sparare è accumulare le munizioni create dall’angonia della morte dei demoni dei sogni e dalla disperazione degli umani i cui sogni sono stati infranti. Per questo in tutto questo tempo è rimasto a vedere tantissimi demoni morire, senza aver mosso un muscolo, ma non solo per questo, Lestion ha compreso la superiorità di Mistletine e ha capito che senza quell’arma non può fare nulla. Il gruppo comunque non vuole vedere i sogni di Tacibana distruggersi, quindi faranno di tutto per difenderli proteggendola, Lestion sembra voler agire di testa sua andando a cercare l’ultimo pezzo per poi avere la sua pistola utilizzabile per poi uccidere Mistletine. Engi cerca di far capire a Lestion che anche se Mistletine è un demone diverso dagli altri, anche loro hanno dei personaggi insoliti, infatti Merry riesce gira nel mondo degli umani senza dover avere un involucro e Yumeji riesce ad entrare nei sogni, forse dentro di loro hanno un potere anche superiore a Mistletie. Alla fine degli esami la battaglia è imminente, infatti Iijima non perde tempo per dire a Isana che nel pomeriggio andrà al bar di suo padre. Yumeji capisce subito che sia il momento della battaglia, così si fa trovare puntualmente al bar, con tutti i membri, Yui, Chizurue Merry. Dopo essersi punzecchiati un po entrano nel sogno di Engi, un grande campo di grano e la battaglia ha inizio Engi e Merry combattono al meglio ma la superiorità di Mistletie è troppo superiore per loro, Riesce addirittura a parare tutti i colpi con un dito e crea un albero scuro con Isana e Palate il suo demone inprigionati da una corda. E’ incredibile il suo potere ma non si danno per vinte e continnuano a combattere, inevitabilmente Mistletie uccide Engi facendo uscire dal terreno una pianta che la trapassa in un colpo solo. Merry si rialza più motivata di prima, ma non basta per batterla, la loro differenza di forza è completamente diversa, Yumeji decide di combattere anche se è un essere umano e prende la spada di Engi deicdendo di combattere, visto che farebbe di tutto per proteggere i suoi amici. Alla prossima puntata ^^

To Aru Majutsu no Index II episodio 12

Nella scorsa puntata Touma, Stiyl e Tsuchimikado sono ancora sulle tracce di Oriana, che per qualche strano motivo continnua a muoversi e a scappare, intanto Himegami è stata attaccata da Oriana però grazie ai poteri di Stiyl è riuscito a non farla morire. Touma dopo aver visto un’altra sua cara amica soffrire si è stufato ed è deciso di fermare Oriana e tutto quello che stà facendo. Scopriamo che la corce di Pietro debba essere usata in un determinato posto, senza alcuna fonte di luce e sembra interessi anche la luminosità o la posizione delle stelle. Touma mentre sta parlando con Tsuchimikado viene interrotto da Index che si chiede coma mai sia li e non con il resto della sua classe a fare qualche competizione pomeridiana, Touma non vuole dirgli la verità così si inventa una scusa e gli chiede se può aspettarlo più tardi alla prossima competizione. Intanto Oriana contatta Lidvia dicendogli che le ragazze che ha attaccato, ovvero Himegami e Fukiyose, sono delle semplici civili, Lidvia sis ente in colpa per aver fatto del male a delle civili però la sua incredibile fede fà si che per la loro missione sia inevitabile questa cosa. Tsuchimikado e Touma riescono a trovare il punto che interessa a Oriana, ovvero l’areoporto sperimentale del 23esimo distretto, i due vengono raggiunti da Stiyl ed il nostro gruppo decide di andare all’areoporto a fermare Oriana, prendono il treno per recarsi li, ma prima di farlo Stiyl chiede a Touma se sia sicuro di volergli dare una mano, visto che è una missione molto pericolosa, potrebbe perfino morire; Touma vuole farla finita e non vuole più vedere i suoi cari amici soffrire. Lidvia nella sera raggiunge il posto prefissato per posizionare la Croce di S.Pietro, intanto Touma e gli altri raggiungono l’areoporto e in poco tempo trovano trappole messe da Oriana. Tsuchimikado viene preso in pieno dalla prima trappola, ed essendo resistito al combattimento precedente con lei, è pracchio malconcio e sfinito che non riesce ad alzarsi. Touma grazie al suo braccio sinistro distrugge la prima trappola e riesce a raggiungere Oriana, che usa tutte le sue tecniche magiche per contrattaccare e grazie all’aiuto di Stiyl riescono a sopravvivere. Però Oriana è parecchio abile sia nella vasta conoscenza di tecniche magiche sia nel combattimento corpo a corpo, riesce ad avere la meglio su entrambi, pero Touma è motivato e non vuole permettergli di usare la Corce di Pietro. Non vuole dargli soddisfazione nel mettere a soqquadro la città Accademica e tanto meno di rovinare il Daihaseisai, dopo che tante persone si sono impegnate nel realizzarlo. Oriana però è convinta che dopo aver usato la Croce di Pietro si distruggerà il muro tra scienza e magia, portando il mondo alla felicità. Però le sue parole non fanno nessun effetto su Touma che vuole proteggere Academy City e il Daihaseisai decidendo di distruggere le sue ridicole illusioni di un mondo più felice. FIN

Bakuman episodio 12

Hattori l’editore della rivista Jack non che editore di One Piece, invita Mashiro e Takagi per andare in un ristorante tutto offerto da lui, inizialmente i nostri futuri mangake si aspettavano qualche brutta notizia o qualcosa di simile, per fortuna non è niente di negativo. Dopo aver mangiato tantissima roba tornano in riunione per discutere sulla strategia per battere Nizuma Eiji. Dopo essere tornati allo studio della rivista Jack, Hattori guarda e consiglia pagina per pagina del loro manostritto cosa aggiungere o cosa togliere, per migliorare il loro manga, anche perch’è avranno solo 45 pagine ed è inevitabile cominciare con molto testo narrativo, però non troppo senza lasciare poco spazio ai disegni. Poi Hattori gli dice che se anche battessero Eiji preferirebbe asepttare 3 anni per serializzarli, per darli modo di migliorare e fare molta più esperienza, però Mashiro vorrebbe diventare un Mangake a tutti gli effetti per poi realizzare il suo sogno con Miho e cerca di convincerlo chiedendogli, se potrà considerare l’idea di serializzarli nel caso riusciranno a battere Niizuma e conquistare il primo posto su “Next” e Hattori risponde che se succederà ne riparleranno. Intanto Miho e Kaya spettegola ed inevitabilmente parlano del suo rapporto con Mashiro e scopriamo che non gli ha mai scritto una e-mail e non gli ha dato nemmeno il suo indirizzo però Miho anche se dentro è molto frustata per il fatto che dovrà trasferirsi e poi andare in un Università lontana ha deciso che per il bene di entrambi è meglio concentrarsi sui loro sogni. Kaya dopo essere uscita con Takagi gli racconta dei imminente trasferimento di Miho, anche se dovrebbe essere un segreto, ed entrambi cercano di dirlo a Mashiro, visto che mancano pochi giorni al diploma, la scuola stà finendo e loro non si vedranno più. Come i veri amici cercano di fargli almeno concludere l’anno scolastico con dei bei ricordi fra Mashiro e Miho, così Takagi racconta tutto a Mashiro ma lui anche se dentro è molto triste e turbato nasconde i suoi sentimenti e continnua a giustificarsi dicendo che prima devono realizzare i loro sogni e qui salta fuori Kaya che si infuria, dicendo che non capisce niente dei sentimenti delle donne e poi se ne và. Il giorno dopo Mashiro non fà altro che pensare a Miho e vuole incontrare Kaya per scusarsi, alle fine entrambi si scusano per il pessimo caratteraccio che hanno fatto uscire ed è tutto tranquillo. Dopo aver portato il Name corretto grazie ai suggerimenti di Hattori ora devono fare il manoscritto e cè ancora parecchio lavoro, anche se Kaya avrebbe voluto uscire con Takagi e Mashiro gli dice di andare visto che anche lui voleva tornare presto e da domani cominceranno con il manoscritto. Kaya comincia a capire Mashiro infatti non sarebbe tornato a casa presto e quella che ha detto era una bugia, anche se lei aveva promesso di non preoccuparsi per loro due non fà altro che parlare di loro e cercare di fargli passare l’ultimo anno assieme con bei rircordi. Ed eccoci al giorno del diploma e dei discorsi degli studenti più bravi del liceo, dopo aver salutato tutti gli amici Mashiro vede Miho e appena i loro sguardi si incrociano lei dice a Kaya di andare a casa. Mashiro si chiede si Miho sia già tornata a casa, dentro di se vorrebbe parlargli almeno un pochino, così Takagi gli dice che Kaya e Miho torneranno a casa piano piano, infatti Kaya cerca di fargli perdere tempo per andare piano e sperare che Mashiro le raggiunga. E in fatti così accade, Mashiro riesce a raggiungerle e Kaya toglie il disturbo lasciandoli soli, inizialmente Miho evita Mashiro che non reisce a dirgli niente per la timidezza, ma prima che Miho apra il cancello di casa gli chiede per quanto lo aspetterà, lei risponde che aspetterà per sempre. In effetti sembra la storia sputata di suo zio e del suo amore alla fine non corrisposto, però è molto simile, chi sà se a questi due andrà meglio, alla prossima puntata ^^.

Shiki episodio 12

E’ passato un pò di tempo dall’ultima recensione di Shiki, ho avuto un pò di problemi ad ottenere la puntata, come sappiamo Natsuno è stato morso da il suo grande amico, in questa puntata Natsuno parlerà con Kaori e Akira dicendogli che è stato morso, e che se ne devono andare via da questo paese, però loro vogliono aiutarlo e sconfiggere questi mostri, Natsuno poi se ne và dicendo di non avvicinarsi più così tanto a loro visto che la prossima volta potrebbe essere diverso, ovvero essere affamato di sangue umano. Nella notte Natsuno aspetta fuori casa, ben nascosto, Tohru che dovrebbe passare a casa sua per morderlo ancora, ma appena lo vede fuori dalla finestra di casa sua sembra impaurito nel entrare, ad un primo momento sembra rinunciare a fargli visita. Però Natsuno si fà vedere chiedendogli di lavorare assieme per non fargli mordere e magari far morire altre persone, ma lui non vuole uccidere nessuno è solo che è troppo affamato per fermarsi, Natsuno gli mostra il braccio per donargli il sangue, ma lui non vuole morderlo, ma quando sente il sangue pulsare nelle sue vene non riesce a resistere che gli salta addosso, come un vampiro assetato di sangue. Intanto Megumi guardava il paesino dall’altro e viene interrotta da Tatsumi che ha un lavoro per lei, deve mordere il padre di Kaori, dicendo anche che Kaori si è molto avvicinata a Natsuno e quindi ci penserà lui a morderla, questo chiaramente è chiaramente un metodo per imbrogliare Megumi, dandogli quelle informazioni lei eseguira il suo lavoro di mordere il padre, però poi vorrà uccidere anche Kaori, visto che è molto gelosa di Natsuno. Comunque le giornate successive, vedono Natsuno sempre più stanco, e chiaramente ammalato, il padre non sà come comportarsi, chiede anche alla moglie che si vede chiaramente, che è stata morsa anche lei. Il padre di Natsuno Yuuki, tornando a casa incontra Kaori e Akira, che gli chiedono se possono far vistia a Natsuno, è ancora infastidito dalla volta scorsa, in cui una bambina continnuava a voler entrare in casa sua, così non li prende molto in simpatia, comunque Natsuno riesce a farli entrare, e tappezzano la camera di Sutra e Manta per non far entrare i vampiri. Il giorno dopo i Kaori e Akira tornano a fargli visita, e vengono subito mandati via da Yuuki, visto che Natsuno è parecchio stanco e vicino alla morte, gli invita ad uscire di casa, anche se si comportano educatamente, il padre non vuole capire che Natsuno è in pericolo di morte, dopo averglelo detto sembra capire e decide di sorvegliare Natsuno nella notte. Calata la notte il padre di Kaori torna a casa e incontra Megumi, un pò sovra pensiero la saluta come se niente fosse, e dopo ricorda che era morta, ma è troppo tardi e Megumi lo morde. La puntata finisce vedendo Natsuno chiedere al padre di aprirgli la finestra, e Yuuki gli dice che passerà ogni tanto a controllarlo, comunque nascosto fuori dalla finestra c’è Tohru pronto a dargli l’ultimo morso che lo ucciderà, alla prossima puntata.

Highschool of the Dead episodio 12 END

All DEAD’s attack
Sfortunatamente è l’ultima puntata di questo strepitoso anime, speriamo diano il massimo anche se è l’ultima puntata; la puntata comincia subito alla grande i vari sottomarini nascosti nel oceano lanciano svariati missili che sembrano andare a segno, però subito non si intuisce che facciano visto che fanno solo una luce abbagliante e non uccide nessuno. La dottoressa Marikawa corre tutta agitata dai suoi amici, sembra avere buone notizie, si è ricordata il numero della sua migliore amica Rika, quella che aveva quell’appartamento pieno di armi e aveva anche l’hammer, così la chiama subito, naturalmente è felice di sentirla poco dopo salta la comunicazione senza riuscirgli a dire dove sia, e subito dopo un’esplosione sembra far saltare e disattivare tutte le cose alimentata dall’elettricità. E’ un attacco EMP detto anche HANE (high Altitude Nuclear Explosion) cioè un esplosione nucleare ad alta quota, quando viene fatta esplodere una testata nucleare nell’atmosfera si viene a creare una potente pioggia di raggi gamma che collide con le molecole d’aria creando elettroni Campton, questi elettroni subiscono un’accelerazione e cadono a spirale verso il campo magnetico terrestre generando impulsi elettromagnetici che viaggiano per distanze immense. Questo effetto è letale per ogni tipo di apparecchiatura elettronica, un impulzo elettromagnetico viagga attraverso qualunque strumento che funga da antenna e figge i circuiti, quindi gli strumenti elettronici non vanno più. Subito dilaga il panico, gli zombi riescono ad avvicinarsi alla villa, prontamente alcuni uomini chiudono i cancelli, ma gli zombi continnuano ad ammassarsi e a spingere il cancello, sempre di più, riuscendo a sfondarlo. I superstiti indietreggiano trovando un nascondiglio nella villa, ma per molti è la fine e vengono divorati, ben presto si intuisce che sia la fine e il padre di Saya “Takagi Souichiro” decide di combattere fino alla fine, e ricorda a Komuro di andare per la sua strada e di portarsi con se Saya, i ragazzi se ne vanno e gli adulti combattono con ogni mezzo. Fortunatamente i protagonisti trovano un mezzo militare che ha resistito a questo attacco ed è solo leggermente danneggiato, però sembra ancora funzionante così se ne vanno. Souichiro vede la macchina andarsene, e allontanarsi velocemente, capendo che è al sicuro con quelle persone meravigliose ora può morire senza aver alcuna preoccupazione. I nostri eroi raggiungono l’autostrada, ma come c’è da aspettarsi è piena di zombi, ma a loro non importa, sono felici di essere ancora tutti uniti, è solo questo che importa. La puntata finisce con la solita sigla, vedendo un grande muro con varie foto dei nostri protagonisti, e i ragazzi che camminano verso un centro commerciale, di Taiei la città dove vive Kamouro e Rei. Finisco la recensioni con le testuali parole di Komuro “Quel giorno ebbe inizio la fine del mondo, c’era la possibilità che tutto quello che conoscevamo fosse finito in malora ma anche se così fosse stato, anzi, proprio per questo motivo, Noi..” vi lascio indovinare come prosegue ^^. This is the way the world ends, not with a bang but a whimper!..

  • Secondo mè questo è uno degli anime meglio riusciti di questa stagione, sicuramente le sue scene ecchi hanno attirato molti fan, ma il suo grande punto a favore è senza dubbio una serie piena di fantastiche scene e con una grande morale “l’amicizia”. Apparte questo molti fan di questo anime, non sono esclusivamente appasionati di horror o zombi, infatti è proprio l’opposto, anche se personalmente amo Horror e zombi, ma il regista e l’autore Daisuke Sato ha realizzato un opera degna di essere trasmessa in TV.
  • La cosa che mi dispiace è che sia finita così, penso che tutti noi “fan” vorremmo un seguito, o una fine più epica o contorta, per questo c’è il manga che và avanti con la storia, però devo essere sincero, anche se è stata una fine così un pò silenziosa è stata molto bella, anche se questa fine che fà pensare, fà immaginare a un seguito è forse l’arma segreta del Regista, insomma se vuoi sapere il seguito compra il MANGA, hehe questo mi fà capire.

Ookami-san to Shichinin no Nakama-tachi episodio 12 END

Himura Machiko una giovane ragazzina, che consegna i giornali di casa in casa vede Ryoushi uscire da un appartamento e portare fuori due cani, lei pensa che sia ricco e pensa di sposarlo per avere una vita felice. Così il giorno dopo, di mattina presto Ryoushi come tutti i giorni và a scuola e inciampa contro Himura che casca e gli mostra le mutandine, con sopra il suo nome; Himura lo ha fatto apposta per cominciare a conoscerlo casualmente. Poco dopo in classe Himura si scusa per il precedente accaduto fingendo che non sia tutto di proposito, ma Ryoushi lo capisce e Himura decide di tagliare corto dicendo che devono uscire assieme e poi si sposeranno. Arrivano Tarou e Otohime che dicono che Ryoushi abbia già Ookami, e Ryouko finge di non aver nessun interesse verso di lui, così prosegue con il suo piano e Ringo è incuriosita da tutto questo, sicuramente ne aprofitterà per spingere Ookami a dire i sentimenti che prova verso Ryoushi. Poco dopo Himura si presenta alla sede del club per fare una richeista, ovvero uscire con Ryoushi, e viene accordata, di sera, finita la scuola tutti tornano a casa, Ryouko è infastidita da questa storia, intanto Himura prepara una busta con dentro i soldi per l’affitto di questo mese. Ringo aprofittando di questa storia riesce a convincere Ryouko a spiare l’appuntamento fra Ryoushi e Himura, il giorno dopo puntualmente la coppia si incontra in orario, Himura comincia subito a mostrare la sua tattica aprendo la sua camicetta e mostrandogli il seno, poi gli ha preparato un Bento, la tattica seguente è quella di spingerlo a noleggiare delle barche per stare soli soletti in mezzo al lago. In fine i due decidono di andare a casa di Himura, però si ricorda di avere un altra cosa da fare, così si dividono ma appena Ryoushi se ne va, arrivano degli strani tipi, probabilmente Strozzini, che dicono di non aver ricevuto i loro soldi questo mese, in realtà lei aveva preparato i soldi ma suao padre è scappato con quelli. Quando le cose si mettono male Ryoushi con la sua fionda spara una pallina fumogena verso i tizzi, e riesce a scappare con Himura, Ringo e Ryouko li seguono da lontano. Himura poi gli racconta di essere povera, e che si era immaginata una vita felice con lui visto che è ricco, cercando di avere un migliore futuro, ma è andato tutto storto, Ryouko comincia a chiamare qualcuno per avere delle informazioni su Himura, manda anche un messaggio, poi i delinquenti tornano con altri compagni, e Ryoushi sfodera la sua fionda colpendo tutti, però Ryouko si fà vedere e combatte al suo fianco, e li riescono a mettere al tappeto. Dopo che la polizia ha arrestato gli strozzini Himura viene accolta nel ostello Okashisou, dove ci sono anche gli altri del club, perfino i suoi debiti sono stati saldati. Himari e Ryoushio riescono ad appartarsi per chiacchierare, ma prima che Himari disse qualcosa viene rifiutata perch’è Ryoushio ama Ookami, poco dopo se ne và e Ookami e Himari restano sole. Finalmente Ookami riesce a dire che Ryoushi non sia per niente male, poco dopo Ryoushi si dichiara davanti a lei ma questa volta non se la prende, e tutto il club festeggia con i Tamayo. Finch’è Ookami non deciderà di togliersi la maschera da lupo la storia fra Ryoushi ed Ookami continuera e questa è la fine di quest’ANIME ^^.