Persona 4 The Animation episodio 2

Dopo il trasferimento di Narukami in questa nuova cittadina ed in questa nuova scuola, si è subito fatto degli amici e con loro hanno scoperto un mondo segreto all’interno delle televisioni, che sembra nascondere degli strani omicidi. Satonaka, Hanamura e Narukami sono ancora imprigionati in questo mondo e non sanno come uscire. Dopo aver trovato Kuma riescono ad uscire da questo mondo entrando a loro volta in delle televisioni che li riporta in dietro nel centro commerciale, rivedendo il poster che avevano visto strappato nella stanza che avevano usato come nascondiglio. Tornando a scuola Amagi, una loro amica viene importunata da uno strano ragazzo molto strambo che gli chiede di uscire con lei ma lei rifiuta. Un nuovo omicidio è avvenuto nella cittadina, Konishi Saki della classe 3B è stata trovato morta questa mattina, Hanamura aveva un debole per lei e dopo questa notizia vuole scoprire chi sia stato. Decidono di entrare nuovamente nella televisione e scoprire qualcosa, pensando che tutto questo sia inerente a quel mondo nascosto, anche per il fatto di averla vista in Tv a mezza notte, ed invece di mostrare l’anime gemella, potrebbe far vedere la prossima vittima o chi è rinchiuso li dentro. Hanamura e Narukami entrano in quel mondo ed incontrano Kuma, sembra aver visto quella ragazza e li conduce nel luogo dove sia sparita, ovvero il negozio dei suoi genitori. Quindi questo mondo è molto simile al mondo dove vivono loro, solo che più oscuro con dei mostri che vagano in tutta tranquillità, mietendo vittime civili, però chi li fà entrare in questo mondo? chi è l’artefice di tutto? Entrando nei negozi si sentono svariate voci, di persone gelose della ragazza, oppure di suo padre e sentiamo la voce della ragazza dicendo che Hanamaru era una spina nel fianco ed ha fatto la gentile solo perché è il figlio del proprietario del negozio. Da un angolo scuro della stanza esce una persona del tutto simile ad Hanamura. Il finto Hanamura è in realtà se stesso e conosce tutto di lui, poco dopo appare un robot gigantesco e Narukami difende il suo amico combattendolo. In sostanza chiunque entra in questo mondo, verrà costretto a combattere con sè stesso e le sue più grandi debolezze, fortunatamente in questo caso Hanamura non era solo, un pò facilitato rispetto alle altre vittime. Dopo aver capito di essere lui l’altra persona, grazie ad un pugno di Narukami, capisce che non importa le voci degli altri ma i suoi sentimenti per lei erano veri e l’averlo compreso indebolisce l’altro sè stesso dando l’opportunità a Narukami di finirlo. Avendo sconfitto una parte di sè stesso, Hanamura riceve una carta, così anche lui da ora in poi potrà combattere per difendere i suoi amici, formando un bel duo. Nel prossimo episodio vedremmo Amagi in pericolo, riusciranno i nostri eroi a difenderla e a portarla fuori da li sana e salva?

Annunci

NO.6 episodio 2

Shion dopo aver aiutato Nezumi, a curarsi le ferite e dandogli un posto dove riposare è stato interrogato da dei poliziotti, che avendo scoperto tutto lo hanno punito impedendogli di stare nel programma dei talenti, spogliato di tutti i suoi privilegi dell’élite e mandato a vivere in un monolocale sopra Bunkies. Questo è “Lost Town” potremmo chiamarla città degli scarti della n.6, ora Shion vive con sua madre una vita molto tranquilla, non più viziato e coccolato ma molto più semplicemente. La madre gestisce un panificio, invece Shion lavora in un parco della cittadina, tenendo d’occhio svariati parchi facendo lavorare dei Robot, per pulire le strade, raccogliere la spazzatura e controllare se nel caso succeda qualcosa di pericoloso. Infatti, in un giorno lavorativo come gli altri, Shion lavora con il suo collega Yamase notano qualcosa di strano, correndo sul posto pensano subito che sia un anziano che si sia sentito male, ma in realtà è morto ed uno strano animale si contorce nel suo collo. Poi assistiamo ad un uscita con la sua vecchia amica Safu e racconta di essere riuscita ad aver passato le selezioni per studiare nell’area No.5. E’ chiaro che la sua amica d’infanzia, che ha un debole per Shion, sia preoccupata per il suo futuro, che rispetto a prima sicuramente molto brillante, si è ridotto ad un lavoro molto sotto pagato con un futuro di scarsa felicità e poi non capisce come mai sia cambiato così drasticamente. Shion dopo tutte queste domande non risponde dell’accaduto e dell’incontro con Nezumi, sicuramente per paura di essere giudicato o altro. La loro rimpatriata finisce con Safu che gli chiede il suo sperma e fare del sesso con lui, probabilmente per avere un figlio, almeno spero. Lui però è impaurito, certo è una domanda un pò particolare avendo entrambi sedici anni, però anche se Shion è titubane nel rispondere ed insicuro gli dice di rifargli la stessa domanda fra due anni, quando avrà finito di studiare all’esterno. Mentre si salutano, uno strano topo salta addosso a Shion e con un microchip si sente la voce di Nezumi che gli dice di non essere cambiato per niente. Dopo aver pensato tutta la notte di essersi immaginato la voce di Nezumi torna a lavoro e scopre strani fatti su quel corpo che hanno trovato nel parco. Sembra essere molto più giovane di quello che sembri, proprio mentre ne parlano Yamase si sente male e dopo essere cascato a terra, il suo corpo si secca diventando un vecchio. In poco tempo muore e anche in lui s’intravede un verme nel suo collo, però questa volta esce e si mostra una strana ape. Shion si sveglia in una sala per gli interrogatori, accusandolo d’insoddisfazione verso il sistema. Quando raggiungono un ponte, si vede in fondo alla strana uno dei robot usati da Shion per il controllo del parco e Nezumi attacca tutti i poliziotti senza ucciderli e cerca di scappare con Shion con la loro macchina. Ma nella fuga è telecomandata dai poliziotti che la costringono a tornare in dietro così non rimane che buttarsi fuori dal mezzo. Nezumi fà saltare la macchina, proprio sul ponte per distruggerlo e prendere tempo, mentre scappano Shion deve fare una scelta drastica, buttare il suo braccialetto identificativo. Non è come la nostra carte d’identità, infatti ha i dati personali, però ha anche svariate informazioni come può essere usato come cellulare per contattare amici, famigliari ecc. Dopo una dura scelta, gettandolo dice addio a tutti i suoi cari e li lascia alle spalle, lo getta perché è controllato dalla polizia, un pò come i nostri cellulari che possono essere rintracciati dal GPS. Dopo un’incredibile corsa a una discarica, inseguiti dalla polizia, si gettano nell’acqua di scarico della discarica uscendo dalla città, raggiungendo il margine della città, meno confortevole e sicura. Con una diversa realtà, a primo impatto sembrano tutte baracche o una sorta di bidonville, sarà interessante conoscere le persone che ci vivono. Immagino che la popolazione sia prevalentemente fuggitivi e delinquenti, ma sarà interessante lo sviluppo della storia. La cosa che mi ha stupido di quest’ anime è la crescita dell’età di ogni personaggio, nella prima puntata Shion e Nezumi avevano 12 anni ed ora 16 anni. Di questa stagione è l’anime che più mi tiene sulle spine, infatti non vedo l’ora di saperne di più, è ancora tutto confuso. Poi non c’è da dimenticare che Shion sembra avere dentro di sè quel verme che ha ucciso la prima persona ed il suo collega di lavoro Yamase, sicuramente non farà la stessa fine, almeno lo spero, immagino una scena da un chirurgo non qualificato che gli tira fuori quell’animale che potrebbe ucciderlo, però forse è una scena troppo cruenta.

Kamisama Dolls episodio 2

In questa nuova puntata incontriamo un nuovo personaggio “Kuuko Karahari” fondatore del Club chiamato “Vera Scienza”, sembra che l’edificio che usano abusivamente come base del Club sia tronato utile alla scuola, visto che lo usano senza diritto lei e il suo assistente sono li per protestare contro questa decisione. Karahari e il suo assistente finiscono col litigare, siccome lui ha lavorato duramente per entrare in quell’università e non vuole per niente al mondo essere cacciato, per sbaglio Kuuko fa cascare la candela ad olio che incendierà tutto, creando una vera e propria esplosione, grazie al gas usato per fare esperimenti scientifici nella loro sede del club. Per fortuna tutto accade mentre Utao si sta allenando nelle vicinanze con il suo Kakashi e vedendo una piccola esplosione, decide di intervenire per vedere se ci sono feriti o meno. Fortunatamente Kuuko e il suo assistente sono illesi al riparo nella macchina e Utao deve solo riuscire a tirarli fuori, però non è così semplice controllare una cosa così grande, non resta che aprire la macchina come una scatoletta di tonno. Proprio in un momento così critico Utao comincia a dire che Kyouhei odia i Kakashi e non sarebbe dovuta venire. Kyouhei riesce a rassicurarla dicendo che gli ha fatto piacere che si sia fatta vedere, riacquistando sicurezza Utao riesce a portare in salvo Kuuko e il suo assistente, però Kuuko sembra aver visto il Kakashi e sicuramente la sua curiosità la porterà ad avere un’importanza nella storia come personaggio secondario. Infatti, a scuola scopriamo che Hibino conosca Kuuko e racconta la sua versione dei fatti, fatto stà che ha visto il Kakashi e come scienziata non la fermerà nessuno a continuare a cercare più informazioni su quella cosa. Più tardi Kyouhei racconta di essere stato un Seki (chi può utilizzare i Kakashi) ma è storia vecchia e non vuole più niente a che fare con quello e spera solo che sua sorella non si faccia del male, infatti torna alla mente il ricordo costante di Kyouhei e del male che ha fatto Aki usando il suo potere per scopi malefici, in realtà in origine i Seki utilizzavano i Kakashi per compiti semplici, usati per lo più per la loro forza, a trasportare cose pesanti oppure per difendere il villaggio da aggressori. Ancora non si capisce bene come mai Aki sia impazzito, ma spero solo che non sia solo perché è pazzo o ha una mente malsana, ma spero più che altro a una trama una pò intricata con qualcosa di nascosto riguardo il loro villaggio natale.

Sacred Seven episodio 2

Ecco la seconda puntata di quest’anime, finalmente qualcosa diverso dal solito anime di mecca con il solito scopo di guerre tra robot, almeno qui hanno integrato un pò la storia di Demoni; hanno un grande fascino i demoni della mitologia Giapponese, tutte le sue forme e le sue leggende. La puntata di oggi è una pò più lenta della prima, ma è giusto così visto che è importante capire la storia principale ed il passato di alcuni personaggi fondamentali. In questo caso scopriremo che la sorella di Ruri “Aoi” è stata pietrificata e sembra essere all’interno di un enorme diamante in un sonno eterno, per questo motivo Ruri ha creato la fondazione che combatte contro le gemme, sperando che un giorno potrà salvare sua sorella. E’ una cosa molto nobile voler salvare la propria sorella e per un certo senso è anche un pò banale un motivo del genere, famigliare. Mentre tutto avviene lentamente in una base militare Americana, un piccolo frammento del demone della prima puntata si intrufola nella base, con lui c’è un misterioso personaggio simile a Tandoji quando è trasformato. Il loro scopo è di rubare una Gemma dalle fattezze di drago e riuscendo ad intrufolarsi nella base facilmente ne prendono il possesso, liberando il suo immenso potere. Aver convinto Tandoji a lavorare per loro, dopo aver fatto vedere la sorella di Ruri, lo spediscono su un aereo che sorvola il fulcro di una grande nebbia rossa, dove al suo interno si cela il demone. Tandoji è un fifone e ha parua di buttarsi giù con il paracadute per poi combattere, mentre fanno passare del tempo, il demone drago li attacca finendo col far finire fuori Tandoji senza paracadute. Ruri si getta di suo volere fuori dall’aereo per aiutarlo, dicendogli che si fida di lui e insieme attivano il potere di Alma, che dopo essersi trasformato, sembra più sicuro, utilizzando un suo potere riesce a volare arrivando vicino al demone, che gli sputa delle palle di fuoco senza farlo avvicinare. E’ molto curata come scena, piena di schivate ben congeniate, grazie a Onigawara, la pietra demoniaca che usa per trovare gli altri demoni che è finita dentro il demone, mostra a Alma il punto debole di questa strana creatura con un fascio di luce. Al nostro protagonista non resta che colpire quel punto con un arma da fuoco, annientandolo e vincendo anche questa battaglia. C’è anche una scena carina, dove Alma ha ancora Ruri in braccio e lei gli chiede di metterla giù, però essendo in volo a kilometri dalla terra ferma è costretta a restare in braccio mostrando per qualche secondo un lato timido molto tenero. Alla fine della puntata vediamo un piccolo flash back dove Ruri è piccola e Alma la protegga da un pezzo di ferro di un impalcatura che avrebbe potuto ucciderla, quindi i due si conoscevano da molto tempo però come mai Alma non si sembra ricordarsi di lei? Ho tralasciato un piccolo flashback di Alma, situato circa a metà dell’episodio dove Alma è preso di mira da dei bulletti, probabilmente gli stessi che poi ha ucciso, che gli rubano la sua collana con una grande gemma e la gettano nel fiume, poi sembra che lui libera il suo potere e succede quello che tutti immaginano, da li incontra Wakana venuta al lago per cercare dei sassi, la sua passione; invece Alma cercava la sua gemma che gli era stata rubata. La storia potrebbe sviluppare in un modo interessante, sembra che la gemma non sia stata ancora trovata da Alma, quindi è dispersa, potrebbe essere che quel misterioso personaggio cattivo con lo stesso potere di Alma sia riuscito a prenderla in possesso acquisendo un enorme potere. Oppure potrebbe essere collegato con la sorella di Ruri, magari lei ha tentato di salvare una persona come Alma, con un grandissimo potere che non riusciva a controllare donandogli la sua pietra per dargli il potere per farlo e magarli l’ha imbrogliata, o qualcosa di simile, fatto stà che è ancora troppo presto per pensare ad una soluzione.

Ao no Exorcist episodio 2

Come già immaginavamo il passato di Rin è stato molto triste, mi viene in mente il passato di Naruto, visto che entrambi avevano un enorme potere racchiuso in essi, chi la kyuubi chi invece la fama di essere il figlio di satana. Per questo Rin ha avuto una pessima infanzia, la sua fortuna nel cacciarsi nei guai lo ha aiutato a farsi odiare dalle persone, facendosi pochissimi amici e diventando molto solitario. Rin in questo episodio cerca di scappare dai demoni che lo rincorrono, aiutato da Fujimoto il suo padre acquisito. Shiratori dopo aver preso conoscenza torna in versione demone e cerca Okumura per portarlo a casa nel mondo dei demoni, grazie a tutti gli spiritelli demoniaci che volano sulla città trova subito dove Okumura si nasconde. Fujimoto dona a Okumura la lama ammazza demoni chiamata Kurikara una spada leggendaria tramandata fin dai tempi antichi, i poteri di Okumura sono racchiusi in quella spada, sigillata dal fodero se la aprirà i suoi poteri demoniaci si risveglieranno e non tornerà mai più ad essere un umano. In poco tempo c’è una battaglia nella chiesa di Fujimoto che ha nascosto Okumura in una segreta, dandogli il suo cellulare con un solo numero di cellulare, il suo migliore amico, che dovrà chiamarlo per farsi dare una mano. Tutti i monaci combattono con tante bestie demoniache di scarso livello ma Shiratori ha un grandissimo potenziale che riesce a sconfiggere i monaci, riuscendo a spaventare Fujimoto, ma Okumura che non ha deciso di scappare esce dal suo nascondiglio colpendo Fujimoto con una forca (ma io mi chiedo, in una chiesa è facilissimo trovare una forca no? o.o ba) dopo non rimane che esorcizzare Shiratori. Come se non bastasse Okumura se la prende con Fujimoto dicendo che non è il suo vero padre e che per tutto questo tempo dev’essere stato solo un disturbo avere un figlio come lui, Fujimoto dopo avergli dato una sberla gli ordina di preparare le valigie per partire. Fujimoto sentendosi male cade a terra, è stato impossessato da Satana in persona, il vero padre di Okumura che sconfiggendo i sacerdoti dandogli fuoco con la sua fiamma blu, apre un portale per Gehenna il mondo dei Demoni. Okumura viene trascinato in quel portale e Fujimoto sembra riuscire ad avere la meglio contro satana, tornando in se conficcando il suo petto da un arma sacra togliendosi la vita per proteggere suo figlio. Però è troppo tardi il portale per Gehenna non si fermerà e continuerà a risucchiarli nel mondo dei demoni, così Okumura decide di sfoderare la lama ammazza demoni distruggendo il portale, però è tropo tardi per Fujimoto che è morto per proteggerlo. Al suo funerale Okumuro chiama l’unico numero che aveva nella rubrica Fujimoto per farsi dare una mano ed appare Pheles Mephisto un Esorcista molto stravagante che accetta di farlo diventare un Esorcista. Così nella prossima puntata vedremmo Okumura che entrerà nell’accademia Vera Croce per diventare un Esorcista, anche se è molto strano vedere il principe dell’inferno diventare Esorcista.

Ano Hi Mita Hana no Namae wo Boku-tachi wa Mada Shiranai episodio 2

Dopo l’incontro di Tetsudo Hisakawa (Poppo) che sembra non essere cambiato molto, infatti stima parecchio Jinta come ai vecchi tempi e sembra comportarsi ancora da ragazzino, anche se la sua stazza è cambiata parecchio, ora è parecchio alto, grosso e ha molti capelli, il contrario di com’era da piccolo. Quando è in Giappone usa la loro vecchia fortezza per viverci e mettere da parte i soldi per fare viaggi, alla fine tutte le persone cambiano. Menma incontra Naruko (Anaru) e Tsurumi che sembrano avere una discussione per la differenza di scuola che stanno facendo. Anche se Naruko è stata molto educata a portargli il quaderno degli appunti che aveva dimenticato Tsurumi si comporta freddamente nei sui confronti dandogli della facilmente influenzabile e dicendo che lei voglia imitare Menma. Anaru sembra darsi la colpa della morte di Menma, è davvero interessante come Anaru si mostra al pubblico come una ragazza forte e coraggiosa, ma in vece è una ragazza nerd con molta insicurezza. Jinta vuole esaudire il desiderio di Menma ma non capisce quale sia, anche se secondo me è quello di rivedere il suo gruppo di amici uniti come un tempo, ma questa è un idea mia. Jinta sotto il consiglio di Poppo pensa che Menma potrebbe voler trovare un Pokèmon raro così Jinta va’ a comprarle Pokèmon che qui chiamano Nokemon. Nel negozio incontra Anaru che lavora part time come dipendente, anche se raro riesce a comprare Nokemon Oro e ci va’ subito a giocare appena torna a casa. Menma non sa dove andare così torna a casa di Jinta e lo vede addormentato con in mano la console e lo ringrazia e si addormenta sulla sua spalla. Poppo e Jinta vanno a casa di Anaru per giocare con lei a Nokemon, alla fine giocano per tutta la giornata e sembra che Anaru non sia cambiata molto da com’era prima. E’ bella la scena dove Jinta ha ottenuto un Poison e batte le mani con quelle di Anaru e c’è un momento di timidezza e di nostalgia, grazie a quel Poison ora collegando le due console può ottenere il nokemon raro. Però alla fine non è stato il suo desiderio ma è stato un ottimo pomeriggio, si sono divertiti tutti e sono tornati amici. Rispetto al primo episodio colmo di emozioni e tristezza, questo è molto più tranquillo, riesce a darti un grande sentimento di benessere e ti permette di percepire il vero valore dell’amicizia spero che andrà avanti sempre così. Nel prossimo episodio sembra che Jinta tornerà a scuola, come gli era stato chiesto da Anaru e sicuramente sarà un altro episodio pieno di emozioni.

Hidan no Aria episodio 2

In questa puntata capiamo un po’ meglio che cosa siano questi Butei che continuano a nominare, sembrano essere una specie di poliziotti che affrontano gravi crimini ogni giorno e devono stare attenti a tre cose, il buio, i veleni e le donne. Il più grande problema di Kinji è senza ombra di dubbio Kanzaki che vuole essere servita da lui come una regina. Kanzaki in una scena in cui stà mangiando del momoman sembra avere un momento di serietà dicendo che forse Kinji è quello che cercava, chi sa a cosa si riferisce. Kanzaki si è ora mai trasferita in pianta stabile a casa di Kinji e come se niente fosse si sta facendo un bel bagno caldo, Shirayuki passa a casa di Kinji per portargli del cibo che ha preparato lei e per informarlo che per parecchio tempo sarà impegnata al campo di addestramento del monte Osore e non potrà preparare la cena per lui, questo gli fà pensare di essere sua moglie. Invece Kinji non vede l’ora che se ne vada via, per paura che scopra che in casa sua viva Kanzaki, dopo essersi liberato di lei cerca di nascondere le armi e le catane di Kanzaki. Per farlo deve entrare nel bagno e nel momento che cerca di prenderle Kanzaki apre la porta della doccia e lo vede frugare nella sua roba, come se non bastasse Kinji agitato cerca di giustificando mostrandogli che voleva prendere le due spade e tirandole su, fa’ sbucare anche l’intimo di Kanzaki. La mattia seguente è una nuova battaglia per il povero Kinji obbligato a preparare la colazione alla principessa Kanzaki, che per obbligarlo cerca di colpirlo, ma la sua piccola statura non la aiuta. In classe impariamo che c’è un corso di studio, con una vasta scelta di materie differenti. I periodi del 1° al 4° consistono in vari corsi non molto diversi da quelli che può offrire una normale scuola superiore. Dal 5° periodo in poi verrete suddivisi in vari corsi per la pratica, dove quelli di assalto si alleneranno nel combattimento e quelli della Logistica si alleneranno nel controllo dei veicoli, possono usare il tempo per la pratica anche per rispondere alle richieste dei civili, svolgendo piccoli compiti o missioni. Kinji decide di prendere una missione non particolarmente difficile, trovare un gatto scomparso, Kanzaki che è ad un alto livello non ha bisogno di eseguire missioni o altre cose per passare l’università, visto che i suoi voti sono già molto alti, così lo cercano assieme. Dopo una piccola pausa, dove hanno mangiato e bevuto del cibo proveniente dal McDonald’s riescono a trovare il piccolo micio lungo il fiume. Lo stesso giorno Kinji incarica Riko nel trovare informazioni su Kanzaki, infatti è un Butei Inquesta di livello A specializzata in ricerca, infatti la sua abilità nel trovare informazioni è incredibile. Ha trovato moltissime informazioni, dai suoi parenti Francesi e dalla sua nobile famiglia e alla sua incredibile abilità ed il suo livello S. Tornando a casa gli dice tutto quello che ha scoperto su di lei e Kanzaki lo obbligà a lavorare con lei all’Unità d’Assalto è interessata a vedere il suo potere, visto che lei ha scoperto che agli esami di ammissione era un livello S. Alla fine Kinji decide di lavorare come lei, ma solo per una missione visto che non vuole più essere un Butei con capacità elevate e chiaramente non vuole entrare nella modalità Hysteria Mode.

Steins;Gate episodio 2

La prima puntata si è interrota quando Okabe uscendo dall’ascensore vede Kurisu davanti a lui, senza un graffio, immaginate un personaggio parecchio pazzo che immagina che ci sia un organizzazione contro di lui e contro la sua piccola cricca che dopo aver visto una ragazza morta in un lago di sangue la rivede in vita, la sua follia dilaga. Subito non crede a ciò che vede e comincia a toccargli i capelli ed il viso, sembra quasi un maniaco se guardiamo le cose da un ottica diversa, dopoa vergli detto di averla vista tre ora fà morta alla conferenza del Dottor Nakabachi all’Edificio Radio, scopriamo che la conferenza è stata spostata, quindi è tutto frutto della sua immaginazione o grazie al suo cellulare viaggia nel tempo? Makise Kurisu stà eseguendo la lezione riguardante le macchine del tempo e dopoa ver detto che sono sciocchezze. Okabe si alza per obiettare, così Kurisu cambia il formato della lezione inuna discussione aperta dove chiunque può parlare liberamente o fare domande. Kurisu è una ragazza molto intelligente, non che un genio eccellente, che per tutta la lezione, dopo aver esposto la sua teoria contro le macchine del tempo, chiede ad ogni punto se Okabe ha da obbiettare, facendosi odiare dal povero Okabe. Okabe viene chiamato da Mayuri che ha delle borse piene di pannocchie da portare a casa, ma non ce la fà da sola. Incontriamo Ruka uno strano personaggio che dall’apparenza molto carina e femminile è in realtà un maschio, a vederla non sembrerebbe proprio, ha persino un debole per Okabe, sicuramente un personaggio strano. Tornando a casa incontra Mr.Braun che ha un dipendente part-timer, una giovane ragazza di diciotto anni “Amane Suzuha”, dopo aver sbolto un colloquio con tre domande di cui due gli chiedeva l’età e il nome, è stata assunta molto velocemente; Subito Amane è incuriosita dalla pazzia di Okabe che dopo aver visto il Mais nella borsa ne vorrebbe uno ed il buon cuore di Okabe decide di dargliene uno. Okabe passa tutta la notte cercando notizie su John Titor un viaggiatore del tempo, però cercando il suo nome su Google vede solo dodici risultati è molto strano che ce ne siano così pochi, non riesce a cercare nemmeno la collezione di libri su di lui. Decide di chiamare Hashida per chiederli se sapeva dove li aveva messi, ma sembra non conoscere questo John Titor e Okabe rimane a bocca aperta. La mattina seguente incontra una strana donna “Moeka Kiryuu” che dopo avergli fatto una foto gli chiede informazioni su un vecchio computer, promette di cancellare la sua foto se riesce a trovare quel computer, così si scambiano la mail e và a chiedere a Hashida. Come al solito Hashida si trova al May Queen Nyan un Maid Cafè dove lavora anche Mayuri. Li incontriamo Feiris Nyannyan una dipendente molto affettuosa verso Okabe, sembra addirittura credere alle sue teorie di gruppi che cospirano contro di lui. Okabe riesce a parlare con Hashida e gli chiede che cosa sia quel computer, subito lo ricononosce è un IBN 5100 un leggendario retro-PC sembra che nessuno lo trovi da nessuna parte, si sà che è stato venduto più di trent’anni fà. La puntata finisce con un ennesimo esperimento, mettendo una banana nel micronde che viene attivato dal suo cellulare e stranamente la banana nonsi trova più al suo interno, ma si è trova attaccata alle altre però tutta sciolta. Finalmente si è teletrasportata e dalle facce incredule di Okabe e di Hashida che ancora non credono che sia accaduto vedono nella loro stanza Kurisu. FIN

Yumekui Merry episodio 2

Merry si sveglia nella camera di Tachibana, Yumeji l’ha portata da lei visto che era svenuta, avevano pensato di portarla in ospedale ma suo padre disse “Falla riposare nella tua stanza, se è qui probabilmente c’è una ragione”. Così allora Merry resterà un po a casa di Tachibana, Yumeji pensa a tute le cose strane che sono successe i sogni e la realtà di essi, così decide di farsi la doccia e aprendo la porta del bagno vede Tachibana e Merry che si stanno lavando. Dopo questa scena abbastanza banale, tutti insieme mangiano e scherzano, Merry non ha mai pranzato con tanta gente allegra è una cosa strana per lei. Nella sera Merry chiede a Yumeji di chiamare di nuovo John del mondo dei sogni, ma lui non ha un simile potere e non sà come farlo. In quel mondo ci sono i demoni dei sogni per qualche strana ragione vogliono venire nel mondo reale, probabilmente per cerca un contenitore. Merry gli racconta che un giorno si svegliò e si trovo in questo mondo e da quando è qui, cerca altri Demoni dei sogni che la possano riportare indietro, ma fino ad ora nessuno l’ha aiutata, però questo John sembra sapere qualcosa di lei. Tachibana appare portando con se delle frittelle e Merry dopo averle assaggiate ne và pazza, nona veva mai assaggiato qualcosa di così delizioso e buono. Nella notte Merry si rimette il suoi vestiti e decide di andarsene da quella casa, però prima di farlo incontra il padre di Tachibana che gli chiede se se ne stia andando, non la fermerà ma Tachibana era così felice di aver trovato una sorellina ma sembra che Merry debba fare qualcosa, così l’uomo gli chiede se sia una cosa che può fare da sola, oppure che deve fare da sola e lei risponde entrambe le cose chiudendo dietro di se la porta. Il giorno dopo, mentre Tachibana e Yumeji sono in classe, il professore annuncia una nuova studentessa di nome Kawanami Chizuru subito sembra avere qualcosa di strano, sicuramente centra qualcosa con il mondo dei sogni, potrebbe anche essere un contenitore di qualche demone dei sogni, ma per ora apparte il suo comportamento silenzioso e poco amichevole nei confronti di tutti gli studenti, altri indizzi non ci sono. Intanto conosciamo Yumi una ragazzina che in un sogno, dopo aver parlato con un demone di sogni per niente cattivo anzi, di nome Serio, ha deciso di diventare il suo contenitore, anche se subito era spaventata ma poi accetto. Il tempo passò velocemente ed entrambi divennero grandi amici, Yumi grazie ai suoi consigli decise di fare qualche scuola per diventare un infermiera tutto è tranquillo. Fino a che un giorno Yumi vide una strana forbice arrugginita e toccandola, entrò in un sogno tristissimo e desolato, Yumi e Serio vengono bloccati con delle catene che li intrappolano, sembra che un Demone dei sogni sia riuscito ad entrare nel mondo reale e dopo aver ucciso Serio sembra far diventare Yumi una sorta di fantasma senza sentimenti ed emozioni. Merry in cerca di qualcosa pensa alle frasi del padre di Tachibana e dice di essersela sempre cavata da sola e in futuro sarà sempre così, però Yumeji pensando ancora a questi Sogni realtà è sicuro che Merry l’abbia salvato e decide di aiutarla anche se non sà cosa fare. Così finisce questo episodio molto tranquillo e un pò malinconico, sono sempre più convinto che questo sia uno degli anime migliori di questa stagione, secondo mè ha un grandissimo potenziale, una storia molto ben studiata, dei protagonisti interessanti e una musica stupenda adatta perfettamente a questo mondo Fantasy, non vedo l’ora di vedere la prossima puntata!

IS: Infinite Stratos episodio 2

Il duello del nostro protagonista Orimura contro Cecilia si stà avvicinando, speriamo che sia un combattimento strepitoso e con molti colpi di scena, peccato che il nostro protagonista sia un principiante. Orimura avrà il suo IS personale molto presto, dovete sapere che solo 467 IS sono presenti nel mondo, quandi averne uno è molto importante, il motivo di così pochi IS è che il Dr Shinonono Tabene produce i Cuori degli IS e solo lei sà come fare quindi è l’unica a farlo, scopriamo che lei è anche la sorella di Houki, però lei se lo tiene per se senza dirlo in giro ed ottenere qualche vantaggio. Orimura invita a pranzo Houki, ma lei non vuole andarci visto che stà bene così, ma sembra riuscire a farsi convincere e mentre mangiano Orimura gli chiede una mano e qualche insegnamento su come pilotare un IS. Così i due combattono nella palestra di Kendo, anche se Orimura è molto cambiato, da giovane si allenava molto spesso e da questi 6 anni è cambiato molto infatti non è molto in forma ed allenato, che richiede un duro lavoro, così ogni giorno franno un allenamento di Kendo. Dopo una settimana di Kendo l’IS di Orimura è arrivato e senza perdere tempo ci sale a bordo, subito sente una strana sensazione di familiarità. Byakku Shiki è il nome del suo IS invece la macchina di Cecilia si chiama Blue Tears è specializzato ad attacchi a distanza infatti usa prevelentemente il suo fucile. Il combattimento ha inizio subito Cecilia non risparmia colpi e comincia a bersagliare il povero Byakku che riesce a schivare tutti i colpi apparte quelli iniziale che lo ha colpito alla mano sinistra. Ma non si dà per sconfitto, ed estrae la sua arma, una spada però come sappiamo Cecilia combatte dalla distanza e non lo fà avanzare usando tutto quello che ha a disposizione per sparargli. Orimura usando la sua velocità si avvicina molto rapidamente e riesce a distruggere le sue armi che non gli permettono di avanzare, Cecilia però si è stancata, il match è durato anche troppo ed usa due missili teleguidati che sembra colpirlo, però l’IS lo ha protetto e senza avere una grande conoscenza la sua macchina usa la Prima Evoluzione. Cecilia è impressionata visto che fino ad ora aveva usato le impostazioni iniziali, molto deboli e non subito l’evoluzione. La spada di Orimura è cambiata ed ha un nuovo nome “Yukihira Nigata” anche l’arma che usava sua sorella. Orimura non vuole essere coccolato ancora e vuole proteggere la sua famiglia senza essere aiutato, per prima cosa vuole difendere il nome di sua sorella, grazie a questa evoluzione è incredibilmente rapido e forte si avvicina rapidamente alla macchina di Cecilia la stà per colpire e il match finisce, dando per vincitrice Cecilia Alcott. Ma come mai il match è finito così? E’ perch’è ha fatto un attacco senza variera, la specialità principale di Yukihira è attraversarie la bariera avversaria e fare danni al corpo principale questo è il punto forte, però questo ha un punto debole l’energia scudo di Byakku Shiki continnua a consumarsi e rapidamente arriva a 0, facendo così l’incontro viene sospeso per non distruggere la macchina e colui che la pilota. Anche se Orimura ha perso è arrivato quasi alla vittoria e la sua abilità è stata molto elevata per un principiante come lui, quindi come risultato è ottimale. Houki decide di allenarlo ancora un pò visto che deve migliorare nel combattimento a corpo a corpo. Intanto Cecilia che si stà facendo un bagno, mentre ripercorre i punti salienti della battaglia senbra essersi innamorata di Orimura, finisce così il secondo episoldio.