Ao no Exorcist episodio 23

Yukio dopo aver visto suo fratello Rin torturato e soffrire, decide di essere usato al suo posto, sacrificando il suo sangue per lo scopo di aprire un passaggio per Gehenna. Dopo averlo aperto e aver provato a distruggerlo per annientare l’inferno e con lui tutti i demoni del mondo, ma fallendo miserabilmente Yukio risveglia i suoi poteri da demone e Satana in persona parla con lui. Gli racconta come sia andata realmente la storia di sua madre, Yuri così si chiama era incaricata nel investigare su alcuni casi di autocombustioni umana e dopo aver visto tutti i suoi compagni bruciare dalle fiamme blu, anche lei viene colpita, ma non muore, per qualche strana ragione lei è immune a quelle fiamme. L’ordine della True Cross gli ha ordinato di tornare, ma lei restò li voleva incontrare l’artefice di quelle fiamme, dopo un lungo viaggio incontrò un lupo bianco circondato di fiamme blu. Yuri sentiva che il lupo si sentiva solo ed era solitario, così decise di offrirgli il suo corpo. Satana lo fece e cominciò a comprendere il senso della vita ed altre cose sul conto degli umani. Yuri lo aiutò perfino a tenere in grembo i figli di satana, per questo Shirou che era incaricato di riportarla alla True Cross viene arrestato e chiuso in cella per non averla uccisa dopo aver scoperto la sua vera storia. Yuri in seguito fù condannata a morte e come una strega messa al rogo, ma le fiamme blu riuscirono a proteggerle bruciando tutto e tutto, denominata la notte blu che ha ucciso molti innocenti, tutto per farla fuggire e dare alla luce i figli di Satana. Mephisto liberò Shirou e vennero incaricati nel cercare Yuri per ucciderla e fare lo stesso con i loro figli, però nel momento in cui li trovo Yuri morì dal grande sforzo e Shirou vedendo questi due piccoli fagottini decise di crescergli e rendere possibile l’amicizia fra demoni ed umani, cercando di creare un mondo migliore. Yukio dopo aver scoperto la verità perde la calma e dà libero sfogo alla sua doppia personalità demoniaca impazzendo e diventando a tutti gli effetti un demone con sete di sangue. Takara che non si è praticamente più visto negli ultimi episodi, in questo si mostra e gli hanno dato uno scopo alternativo, infatti è il narratore di quello che accade mentre si apre il Gehenna ed anche se ha una voce un pò particolare, devo dire che è adatta allo scopo, spero che gli diano uno scopo più adatto alla storia, magari combattere, mi ha sempre incuriosito questo personaggio silenzioso ed emarginato, però dubito che lo vedremmo nell’ultimo episodio dandogli fin troppa luce.

Annunci

Steins;Gate episodio 23

Prima di cominciare la mia solita recensione, devo dire che Steins;Gate è davvero un anime incredibile, probabilmente il migliore uscito in tutto il 2011, ha tutto ciò che rende un anime perfetto e rimarrà bene impresso nella mia mente. In questa penultima puntata, che mi ha lasciato a bocca aperta per il finale straordinario. Ma come al solito, facciamo le cose per ordine, Okabe decide di entrare nella macchina del tempo con Suzuha solo per il fatto di poter salvare Kurisu. Facendo questo tornano nel 28 Luglio 2010, ed Okabe ha una missione molto importante, quella di impedire la morte di Kurisu senza farsi vedere dal Okabe di quello spazio temporale. Così come un militare dei servizi segreti agisce nell’oscurità, continuando a nascondersi ed assistendo al suo vecchio passato senza poter fare niente, dopo aver incontrata Kurisu sulle scale si nasconde dove Kurisu dovrebbe morire. Ben nascosto Okabe vede Kurisu parlare con suo padre il professore Nakabachi e dargli una lista, molto dettagliata sulla teoria di una macchina del tempo. Il padre decide di prendere i suoi studi ed usarli mettendoci il suo nome, dopo una litigata Nakabachi strozza sua figlia e Okabe interviene vedendola in pericolo. Nakabachi estrae perfino un coltello, che prontamente viene disarmato da Okabe che fà l’errore di porgergli le spalle, in questo piccolo frangente di tempo il padre strozza Kurisu e stà per infilzarla con un cacciavite. Okabe si precipita per salvare Kurisu ed uccidere il padre, però Kurisu riesce a spingere il padre e viene uccisa da Okabe. In questa scena sembra che Kurisu voglia salvare il padre con quella spinta e non ne capisco il motivo, dopo tutto quello che gli ha fatto. Okabe e Suzuha tornano indietro, nel tempo corrente di Okabe, mentre lui è sconvolto, pensando che sia successa la stessa cosa che era accaduta a Mayuri di dover vedere più volte Kurisu morta senza poter fare niente, visto, che hanno un solo viaggio nel tempo da poter fare. Suzuha dice ad Okabe di avergli mentito, visto che tutto questo era nei piani ed il suo fallimento serviva per mostrargli un video dove Okabe in una diversa linea temporale gli racconta l’ultima missione denominata Operetion Skuld. Okabe dovrà tornare nel 28 Luglio 2010 distruggendo la relazione sulla macchina del tempo di Kurisu, per non permettere a suo padre di non iniziare una guerra mondiale e lasciare Kurisu morire. Non riesco a capire completamente cosa debba fare Okabe oltre a distruggere quel documento per salvare Kurisu, sicuramente lasciano un pò di mistero ed incomprensioni per farti scervellare, probabilmente quella conversazione con Okabe del futuro la possono comprendere solo loro due, fatto stà che nell’ultimo episodio sicuramente ne vedremmo delle belle e comprenderemo a pieno cosa vogliano dire quelle parole “Salvare Kurisu senza cambiare il passato dove muore”.

To Aru Majutsu no Index II episodio 23

Ed eccoci finalmente al penultimo episodio di questo anime, se devo essere onesto solo negli ultimi episodi mi ha suscitato parecchio interesse, inizialmente era parecchio monotono e tranquillo, con pochi combattimenti, invece ora che la città di Academy City è in parte distrutta è diventato parecchio interessante. Finalmente Kazakiri si risveglia e si sente subito in colpa dopo aver visto l’enorme voragine che ha creato, distruggendo anche gli edifici circostanti, dicendo di essere un mostro e di aver ucciso chi sà quante persone, chiedendosi perch’è è nata. Touma senza rispondere gli sorride, tranquillizzandola dicendo che non ucciderebbe mai nessun suo amico con la sua mano destra, piuttosto la mozzerebbe. Touma gli fà capire di aver protetto più persone possibili, ha fatto del suo meglio e questo dimostra quanto sia umana, infatti ha lottato per salvare persone che neanche conosce e non c’è motivo di essere triste. Ancora una volta Touma e questo anime, ci fà capire quanto sia importante il rapporto fra amici e quanto sia speciale. Intanto Acceleretor è esausto e viene contattato con la telepatia da un misterioso tizzio che non si mostra ai nostri occhi, gli chiede semplicemente di lavorare con loro per una probabile guerra, finisce inevitabilmente per andare allearsi con loro. La vita torna alla normalita e Touma si trova in classe a mangiare con Himegami che dopo avergli oggerto una crocchetta si sente male, Touma allora gli massaggia la schiena ma non basta e per sbagli gli slaccia il reggiseno e riceve un bel pugno nello stomaco e poi corre via. Fukiyose avendo visto la scena si chiede cosa sia successo e finisce col mangiare un panino in compagnia di Touma. Inevitabilmente in tutta la scuola, compresa la loro classe, gli studenti non fanno altro che parlare di un inevitabile guerra che ci sarà ad Academy City. Pensando ai prezzi che si alzeranno sul cibo in generale e sulla benzina, alcuni studenti colgono l’occasione per andare tutti a mangiare del Sukiyaki alla fine delle lezioni, tutti assieme, una tipica cena di classe. Infatti tutti mangiano assieme, viene invitata anche Index e la Sensei Tsukuyomi, tutti mangiano parecchio visto che il prezzo per ora è attualmente lo stesso dei giorni prima, conviene aprofittarne fin che è così. Finita la cena Touma pensa di dover fare qualcosa ed incontra Tsuchimikado che gli fà capire che non è colpa sua quello che è successo e che ha fatto il meglio che poteva per aiutare i suoi amici. Tsuchimikado gli dice che di questo passo le battaglie si faranno sempre più dure da fronteggiare, così Touma con un aria da eroe dice di aver deciso cosa fare, chiaramente tutti pensano che sia qualcosa inerente alla guerra e invece lui dice di voler cominciare a studiare Inglese deludendo parecchio Tsuchimikado. Acceleretor nel nuovo centro di addestramento prova diverse armi da fuoco ed incontriamo Unabara Mitsuki un esper in grado di mimetizzarsi ovunque. Acceleretor vuole imparare ad unsare un arma da fuoco perch’è il suo potere ha un tempo molto limitato, di soli 30 minuti e sarebbe comodo poter usare un altro metodo di persuasione. Il primo incarico di Acceleretor è eliminare il capo degli Skillout Komaba Ritoku distruggendo questo grande gruppo, che nella guerra sarebbe davvero fastidioso. Mentre Acceleretor dà sfogo a tutto il suo potere in quel desolato posto in rovine rivediamo un volto famigliare Awaki Musujime, che si era sontrata con Shirai che possiedeva il suo stesso potere però leggermente più potente. Awaki sembra essere nello stesso posto di Acceleretor ed avere lo stesso scopo, uccidere il capo degli Skillout e dopo aver ucciso diverse persone incontra Komaba il suo obiettivo.

Bakuman episodio 23

Dopo il terremoto, lo Tsunami e la paura per la Centrale nucleare Fukushima il Giappone è in una brutta situazione però sembra stabilizzarsi piano piano, io ho molta fiducia nel popolo Giapponese e sono sicuro che si riusciranno a rialzare sistemando tutti i problemi attuali. Ho deciso di non commentare nulla riguardante tutto quello che è successo, inizialmente perch’è i media Italiani giocano parecchio su ogni cosa triste e devastante, basta vedere il caso di Yara Gambirasio oppure un altro delitto digurdante Sarah Scazzi, sinceramente penso che bisogna parlarne ma i media hanno ingigantito la cosa ed è diventata quasi più economica che altro e non mi piace per niente, per tanto il mio blog non parlerà mai di cose attuali o politiche, anche perch’è ci sono bloggher che ne sanno sicuramente meglio di me e di certo non voglio che il mio blog si faccia pubblicità su le disgrazie altrui, posso solo dire che in quanto bloggher appassionato del giappone ho pregato ed ho fatto una donazione per aiutare il popolo che tanto adoro e stimo, sicuramente non è molto, avrei voluto fare qualcosa di più, questo è il minimo che ogni persona possa fare. Anche se non si è un appassionati del Giappone, una cosa del genere, di tale devastazione và sempre aiutata indipendentemente se si è Neri, Bianchi o Gialli. Dopo questa piccola parentesi, ecco che incredibilmente è uscita la puntata di Bakuman e come già sappiamo dalla puntata precedente Mashiro e Takagi decidono di riscirvere il loro manga, tenendo in considerazione la valutazione di Eiji, che dopo aver letto i tre name dei concorrenti del Kin-Mirai-Hai ha detto che il terzo posto l’ha deciso ma gli altri due sono a pari merito. Così tutta la puntata mostra i vari mangaka che modificano, ricreano il loro name avendo anche letto quelli dei concorrenti, principalmente tutti lo rendono un pò più Shonen, visto che la rivista Jack è specializzata in questo genere, pieno di combattimenti e violenza. Invece Koogy non fà che andare in onda nelle varie televisioni, radie e quant’altro solo per farsi pubblicità ignorando completamente il lavoro che dovrebbe fare per il suo manga. I giorni della scadenza per la consegna del loro manoscritto completo si avvicinano e tutti quanti stanno rileggendo, apportando gli ultimi ritocchi. Mashiro e Takagi si recano nella redazione di Jack per consegnare il loro lavoro. Hattori inizia subito a leggerlo, comprendendo subito che l’hanno molto cambiato e vede uno stile molto più shonen, ed è molto felice del loro miglioramento e della loro crescita e con “L’infido Detective TRAP” l’ultimo lavoro è finalmente consegnato e pronto a scontrarsi con gli altri partecipanti del Kin-Mirai-Hai ed essere pubblicato sulla loro rivista settimanale. Comse già si sapeva Fukuda è il primo ad essere pubblicato ed è molto più violento e sanguinoso del lavoro precedente, il suo editore lo contatta per informarlo nel essere stato serializzato. Finalmente esce anche il manga di Ashirogi Muto, dei nostri protagonisti che vengono chiamati da Hattori per informarli di preparare un name per la serie di “Trap”, sembra che il loro sogno si sti avverando. Il terzo manga è disegnato da Nakai e la storia è di Yuriko, i disegni sono ad un altissimo livello rendendo il manga un capolavoro della grafica, perfettamente adatto alla storia Fantasy di Yuriko; anche i loro sforzi sono stati ricambiati e sono chiamati dal loro editore per preparare a loro volta un loro name per la serializazione. L’ultimo manga, non che l’ultimo partecipante al Kin-Mirai-Hai è “Colorfusical” di Koojy e sembra molto confusionario, non sembra quasi un manga, chiaraemnte sotto gli occhi dei concorrenti fà schifo, però dopo tutta la publicità che si è fatto sarà comunque in una buona posizione classificata. Prossimo Episodio “Chiamata e Vigilia” ci vediamo alla prossima puntata ^^.

RAINBOW: Nisha Rokubou no Shichinin episodio 23

Spugna fa il suo solito lavoro, vende sigarette ai vari commercianti, e dopo aver convinto un suo cliente a comprargli un pò di stecche di sigarette si mette a contare in soldi che ha fatto nella giornata, in disparte, ed un anziano si avvicina per chiedergli una sigaretta, sembra che ne voglia solo una, di primo momento cercava di vendergli almeno un pacchetto poi gli offri una sigaretta. L’anziano lo ringrazziò poi quando Spugna se ne andò, gli chiese se poteva dirgli dove abitava, perch’è prima di morire avrebbe voluto un altra sigaretta, pensò a non dirglielo, o a mentire, ma il suo cuore gentile, e gli occhi di quell’anziano gli dettero fiducia e gli diede l’indirizzo. Spungo tornò a casa, e fece i conti dei suoi affari, le stecche di sigarette erano quasi finite, quindi dovrà andare da Lily a rifornirsi, ma all’improvviso si sentì male, non era la prima volta. Il giorno dopo Spugna andò da Lily per rifornirsi di sigarette, e il marito di Lily, un militare, dovette tornare in America così doveva andare anche lei, Lily pensò subito che gli affari di Spugna non andranno molto bene visto che il suo fornitore se ne doveva andare. Ma Spugna non si perse d’animo, dicendo che sicuramente trovò qualcuno, Lily disse che tra un mese andò in America prima doveva andare suo marito, serve tempo per mettere tutte le cose in regola. Mentre Spugna tornava a casa si sentì di nuovo male, era uno strano dolore che gli riportava in mente la bomba atomica che devastò il suo paese, e che uccise tutta la sua famiglia lasciandolo solo. La mattina seguente si svegliò con gli incubi di quei brutti ricordi, e poco dopo una signora busso alla sua porta, è stata mandata da un certo signor Sugi, decise di andare ad incontrarlo. Venne portato all’interno di un locale, dove c’era un immensa fila ordinata che faceva a capo a un anziano, quel signore che gli aveva fatto fumare una sigaretta. Scopriamo che il signor Sugi prestava soldi, fino ad un massimo di 3000 yen senza chiedere assicurazioni con un tasso dell 1%, finalmente riuscì a parlare con lui e gli spiegò molte cose, gli fece vedere la sua casetta, una maestosa villa in stile Giapponese, grazie ai debiti restituiti, in soli 10 anni. Sugi gli chiese se poteva lavorare con lui per 3000 yen al mese. Poco dopo con tutti gli altri ragazzi compresa la sorella di Jou e Lily festeggiarono bevendo sul giardino della casa di Lily, e gli raccontò questo probabile nuovo lavoro. All’improvviso entrò l’amministratore dell’edificio e un ufficiale, e gli disse che doveva essere disabitato l’appartamento visto che il contratto d’affitto è scaduto la scorsa settimana, subito l’amministratore capì che era l’ennesima donna Giapponese che era stata presa in giro da stupide promesse, come quelle di venire in America con lui. Lily era stata soggiogata da questo ufficiale ed abbandonata promettendogli finte speranze, ma non si era persa danimo infatti aveva nascosto dei soldi dietro ad un quadro, ma appena lo mosse scese un biglietto con scritto “Good Bye Lily” e li perse tutte le speranze, essendo senza fissa dimora e soldi. Lily finì per ubriacarsi, cavolgiore gli offri il suo appartamento per un pò visto che lui doveva andare a combattere all’estero e Spugna decise di trovare un modo per aiutarla visto che era una loro amica. FIN

Durarara!! episodio 23

La puntata comincia vedendo Celty che arriva a casa di Mikado, intanto Kida riceve una telegonata, è Horada che sembra aver preso il suo posto e gli dice che lui è licenziato, poi sembra sapere che Mikado è un suo amico non che leader dei Dollars, e pensano di occuparsi del capo dei Dollars e lo informa che c’è un ordine di esecuzione anche sulla sua testa; Mikado allora cerca di contattare Mikado ma subentra la segreteria telefonica. In casa di Celty si presenta Shizuo grondante di sangue, sembra che qualcuno gli ha sparato due colpi, Shinra non capisce come faccia a camminare e a non sentire male, lo fà accomodare sul divano e comincia a cucirlo intanto Shizuo gli racconta che inizzialmente pensava di essere scivolato grazie alla pioggia ma dopo vede del sangue uscire da lui così capisce che qualcuno gli ha sparato, Shizuo vuole uccidere quelli che gli hanno sparato e il tizio che ha dato l’ordine ovvero Kida Masaomi, Anri che sente tutto scappa forse per andare a parlare con Kida. Shinra contatta Celty e gli racconta quel che è successo, gli dice anche che Anri è scappata così con Mikado decidono di chiedere in giro se qualcuno l’ha vista o ha visto Kida. Kida intanto incontra Simon che gli dice di non avere una bella cera, e capisce dai suoi occhi che vuole uccidere qualcuno, cerca di fargli capire che uccidere non è mai buono e che non sia costretto, lui però dice di doversene andare. Horada che è nel covo dei Turbanti Gialli pensa che se toglie di torno i Dollars avrà il controllo non solo di Ikebukuro ma dell’intera Tokyo; Celty intanto incontra Simon e gli racconta di aver visto Kida molto serio, poi gli dice di non aver visto nessun giallo è sicuro che sia andato da loro. Kida entra nel covo dei Turbanti Gialli, Horada scerza e si prende gioco di lui poi quando fa il nome di Izumii, sembra che horada voglia cambiare Nome e Cognome alla banda facendo riferimento alla sua faccia bluastra, chiaro riferimento al Blue Squares che lui ne faceva parte, e chiaramente tanti membri dei Blue sono entrati nei Turbanti Gialli. Kida si sente meglio visto che ora è solo uno studente delle superiori a cui piace romorchiare, poi dice di non essere venuto per farsi ammazzare, bensì per uccidere Horada che gli tira un piede di porco colpendolo alla testa, facendolo sangunare, da qui Kida comincia a combattere con alcuni della banda. Quando si avvicina a Horada lui tira fuori una pistola, però un ragazzo della banda lo colpisce facendolo cascare, Kida si riesca ad alzare sembra che voglia colpire Horada ma poi casca a terra, probabilmente per aver perso tropo sangue. Horada vuole uccidere Kida uno dei Turbanti Gialli lo ferma, è comandato da Saika, poi Anri fà la sua entrata distruggendo l’entrata del covo, poco dopo arriva Celty con dietro Mikado. Qui tutti e tre si chiedono come mai sono li, nella prossima puntata ne vedremmo delle belle, anche perch’è sarà il grande finale.. FIN

To Aru Kagaku no Railgun episodio 23

All’inizio della puntata capiamo che è stato tutto risolto e i Children error li ha Telestina, però Mikoto è ancora preoccupata per Kiyama Harumi e si chiede se hanno fatto la cosa giusta. Saten convince Uiharu ad andare da Haruue, all’ospedale per fargli visita, però alla fine prima va da Kiyama e riesce a convincerla a portare i dati che ha raccolto alla MAR e forse gli faranno vedere Edasaki e le altre ragazze, così si convince e porta tutti i dati a Telestina che li butta a terra e li rompe di proposito, e rifiuta di fargli vedere i bambini del Children Error. Kiyama sente che un collaboratore chiama Telestina con il nome di “Kihara” così perde la pazienza e comincia un piccolo scontro che perde Kiyama. Uiharu chiama Saten al cellulare, e capisce subito che qualcosa non cè infatti Uiharu continnua a piangere, vengono a sapere, facendo un po di ricerche che Telestina è la prima cavia degli esperimenti sull’essenza cristallizzata degli Esper, e scopriamo anche che Telestina è la nipote di Kihara Gensei. Uiharu è disperata continnua a piangere e Shirai gli dà schiaffo dicendogli quanto ancora intende starlsene li a piangere, e così torna la Uiharu di sempre e comincia a fare delle ricerche, intanto Misaka è sparita. Misaka è andata al centro MAR e vediamo dei furgoni che trasportano i bambini, che stanno trasferendo, ma lei è concentrata su sconfiggere Telestina. Misaka gli chiede dove vuole arrivare, e perch’è sta proseguendo con gli esperimenti di Kihara Gensei, Telestina si prende gioco di lei e gli dice stupida ridendo come una malata di mente, così Misaka perde la pazienza e cerca di attaccarla con il suo potere, ma viene bloccata dal Capacity Down, che abbiamo visto nel episodio 16, ovvero un suono che disturba i poteri degli esper, scopriamo che questo suono l’ha scoperto Telestina grazie hai dati che ha rubato dagli Skillout. Telestina gli spara un missile, e manovrando il suo Robot cerca di colpirla, anche Misaka cerca di colpirla con il suo potere elettrico ma non ce la fà e viene presa da Telestina, che strozzandola gli dice qual’è il suo oviettivo che è perfezionare l’essenza cristallizzata di esper, e Misaka perde i sensi. Per fortuna Kongo assiste alla scena e riesce a portarla in salvo. Misaka si sveglia all’ospedale con le sue amiche al suo fianco e tornano al quartier generale per contattare Yomikawa Aiho per dirgli le loro informazioni e per farsi dare una mano. Uiharu cerca di trovare la direzione dei furgoni della MAR per scoprire dove porta i Children Error e scopre che Kiyama li stà seguendo, la puntata termina vedendo tutte le ragazze che si preparano per il combattimento nella prossima puntata.