Ao no Exorcist episodio 17

La puntata è molto bella anche se il combattimento non è proprio epico e non dura tutto l’episodio, anzi dura solo una decina di minuti, però è davvero bello, ogni secondo te lo gusti al meglio. Mephisto come al solito cerca di far diventare Rin un arma della chiesa, per usarlo sicuramente ad uno scopo malvagio, intanto suo fratello stà irrompendo nell’edificio della riunione ecclesiastica e stà distruggendo tutto e tutto. Infatti, serve l’intervento di Angel e Shura, che sembrano vincere fino a che Amaimon si trasforma in un enorme Golem di pietra. Raggiungendo Rin riesce a distruggere la pieta che lo sigillava al suo interno, liberandolo. Però gli manca la sua spada, fortunatamente Ryuji è riuscito a fare in tempo a riportargliela, ed è riuscito a farla riparare dalla sua amica d’infanzia. La scena in cui i suoi compagni di classe e Yukio cercano di dargli la spada facendo dei passaggi e poi risvegliando il suo potere, è molto curata e quando Rin rivela la sua vera forma è parecchio epico. La cosa bella è come Rin riesce ad uccidere Amaimono con una schivata ed un fendente al suo corpo trapassando la resistente roccia e poi perdendo i sensi. Alla fine i grandi ecclesiastici, anche se sostanzialmente sono stati li immobili a guardare il combattimento hanno deciso di usare Rin, forse hanno capito che è l’unico asso nella manica per uccidere una volta per tutte Satana. Sostanzialmente tutto torna come un tempo, però i suoi amici hanno una paura di Rin, ed è comprensibile, per quanto Rin cerchi di comportarsi come sempre da amico e dando le sue solite confidenze, tutti hanno paura, in particolare Konekomaru il debole del gruppo. Più tardi Rin viene portato in palestra per un allenamento segreto, dove deve riuscire a controllare le fiamme per accendere le fiamme di tre candele, ma è molto complicato. Continua a provarci, ma fallisce, non è così semplice come sembra. Izumo incontra Rin e gli dà il consiglio di non avere paura del suo potere, così potrebbe usare le fiamme a pieno controllo. Proprio in quel momento sono attaccati da un demone misterioso, che in precedenza ha attaccato Konekomaru, solo nella prossima puntata scopriremo di più e avremmo una buona dose di azione e litigi fra amici. Konekomaru è il personaggio più debole sia fisicamente che mentalmente, per un demone sarebbe quello più facile da imbrogliare, visto che i demoni di basso livello cercano di manovrarti psicologicamente mostrandoti le tue debolezze. Per questo sapevo che sarebbe arrivato il momento, prima o poi che Konekomaru affronti le proprie paure per diventare più forte, se non lo fà non diventerà mai un Paladino o qualcuno di importante, non che confidi in lui un grande potere.

Steins;Gate episodio 17

Non si può stare un attimo tranquilli in questo anime, infatti dopo aver pensato che Suzuha abbia cambiato la linea del tempo ed aver salvato la vita di Mayuri scopriremo ben presto che non è affatto così, infatti appena la puntata inizia Mayuri ed il tempo si ferma e vengono attaccati dagli uomini che lavorano per Moeka. Quindi siamo punto a capo, nulla è cambiato e Suzuha non ha cambiato proprio niente, non gli ha neanche portato l’IBM. L’unica idea che gli è venuta in mente, interpellando Kurisu è quella di non inviare le D-Mail sperando che non accada niente. Così cominciano dalla D-Mail di Feyris, dopo averla trovata ad una fiera, viene rincorsa da degli strani tipacci ed insieme ad Okabe continuano a correre, finendo picchiato. Fortunatamente il padre di Feyris fà scappare i delinquenti e li salva, curando le ferite di Okabe. Mentre tutto questo accade, cerca di far ricordare a Feyris che D-Mail avrebbe mandato ed a chi, chiaramente lei non lo ricorda, così prova a dirgli di venire dal futuro dove c’era un Akihabara completamente diversa da ora, molto più Moe e lavorava ad un Maid Cafè chiamato “May Queen”, dopo averla portata nel luogo dove c’era il suo locale, comincia a ricordarsi di quel presente e del mondo com’era prima. Così ricorda di aver mandato la D-Mail a suo padre, per impedire che morisse, infatti dove lavorava sarebbe accaduto un incidente e suo padre sarebbe morto. E’ una scelta molto difficile, pensare di far morire il proprio padre per salvare una cara amica come Mayuri, però pensando a tutto questo tempo con suo padre, dove tutto sembrava un sogno, decide una scelta molto dura ovvero salvare Mayuri. Forse è l’episodio più triste della serie, sicuramente il più malinconico, questo è certo, infatti per tutto la puntata si sente nell’aria una tristezza incredibile. Alla fine riescono ad annullare la D-Mail sapendo che suo padre morirà, però come è avvenuto ora, che alla fine Feyris si ricorda dell’altro presente, probabilmente Okabe riuscirà a fargli ricordare di tutto quel tempo con il padre anche se sarà una specie di sogno non reale. Quindi Akihabara è tornata come la conosciamo oggi, il tempo degli Otaku e degli appassionati di anime e manga, fatto stà che l’IBM non è al tempio dove lo aveva trovato la prima volta e non può cancellare le informazioni su di loro per impedire la morte di Mayuri. Quindi la linea del tempo è nuovamente cambiata, non basta cancellare una D-mail per tornare in dietro e trovare l’IBM, probabilmente nella prossima puntata dovremmo annullare un’altra D-Mail, forse quella di Ruka dove è riuscita a diventare una donna, come ha sempre voluto.

To Aru Majutsu no Index II episodio 17

Dopo aver visto Misaka che fantasticava su cosa avrebbe potuto far fare a Touma, visto che lei ha vinto la scommessa, intanto Shirai visibilmente gelosa si chiede a chi Misaka stia pensando e dopo vediamo la nuova Opening cantanta da Kawada Mamii intitolata See visionS [ジェントル]. La piccola Misaka, la copia piu piccola che và sempre in giro con Accelerator è in macchina per trasferirli in un nuovo appartamento, giunti sul posto programmato scopriamo chi ospiterà questi due giovani ed è Yomikawa e Tsukuyomi. Accelerator molto permaloso e suscettibile non perde l’occasione per prendere in giro la piccola Sensei Tsukuyomi, chiedendosi se sia una bambina delle elementari. Nel frattempo Touma, Tsuchimikado e Aogami pensano e sperano dia vere una ragazza, così decidono di regarsi in aula di Fukiyose entrando di corsa urlando di farglele toccare, chiaramente lei li mette tutti e tre al tappeto senza dargli un secondo di tregua. Poi le quattro sorelle Misaka sembrano essersi trasferite nello stesso istituto di Touma e degli altri, assistiamo ad una scenetta buffa in cui loro quattro dovrebbero essere perfettamente uguali, sia nel peso che nell’aspetto, però la numero 19090 sembra essere un pò più magra delle altre, così le altre tre la rincorrono con un pizzico di gelosia. Finite le lezioni Misaka incontra Touma, che finge di non ricordarsi della promessa che aveva fatto, così dopo averglielo ricordato si danno un appuntamento per più tardi appena prima dell’arivo di Shirai chiaramente gelosa di Touma. Nel momento dell’appuntamento di Touma, Index è stufa di mangiare somen, una varietà di noodles composti da farina bianca, perfortuna alla sua porta bussa Maika, la sua salvatrice che verrà convinta ad insegnarli delle nuove ricette per il somen. La piccola Misaka e Acceleretor visitano il loro nuovo appartamento mettendosi immediatamente a loro agio. Intanto Touma e Misaka hanno il loro appuntamento, Misaka lo porta in un negozio di cellulari, dove modificano il suo dispositivo in un antenna di trasmissione di supporto, il suo scopo è iscriversi per il contratto di coppia ottenendo un grande sconto ed un Lovely Mitten Gekota. Però per ottenere questo devono fare finta di essere una coppia e dopo aver firmato tutte le carte e per completare il loro contratto, devono fare una foto di coppia, fingendo di essere fidanzati. Con molta timidezza fanno un paio di scatti, tutti molto deludenti visto che non sono realmente fidanzati, anche se i due si concentrano più che possono a fingere di essere fidanzati non sembra abbastanza. E proprio quando i due si abbracciano e riescono quasi a vincere la timidezza arriva Shirai teletrasportandosi dietro a Touma e colpendolo facendogli fare un volo a terra, la missione della foto è fallita e Shirai si porta via Misaka lasciando libero Touma. Acceleretor sembra essersi addormentanto sul divano del nuovo appartamento, appena si sveglia pensa di andare a farsi una doccia e quando apre la porta del bagno vede la piccola Misaka, Yomikawa e Kikyou nude nel bagno che si stanno asciugando, è anche colpa di Yomikawa che è abiutuata a vivere da sola e a non chiudere la porta del bagno a chiave, poi Acceleretor se ne va senza far trasmettere nemmeno un sentimento. La piccola Misaka contatta una delle sorelle di Misaka rubandogli il misterioso apparecchio che ha sulla testa e scappa, Misaka 10032 a cui è stato rubato, prende dalla sua borsa un P-90 modificando dicendo “l’ora della rivoluzione è arrivata”. La puntata finisce qui, ci vediamo alla prossima puntata intitolata “Numero Seriale” dove vedremmo Touma incontrare sia la piccola Misaka che una delle sorelle Misaka.

Bakuman episodio 17

Mashiro come sappiamo ha deciso di aiutare Nizuma col diventare suo assistente, inizialmente Nizuma non si accorge per niente di lui forse per la musica ad alto volume così lo ingora e poi conosciamo Fukuda, un altro assistente che ha vinto due volte il premio Tezuka. Mashiro ricorda il suo manga sulla rivista Next, poi si presenta dicendo di essere stato pubblicato solo una volta su Next con “A questo mondo contano solo soldi e idee” e subito riconosce la sua bravura, Fukuda in quella competizione è arrivato quinto e Mashiro terzo. Fukuda gli dice che la sua storia non era adatta per una rivista come Jack, l’ambientazione era troppo limitata e una storia del genere non avrebbe pubblico ma visto che è andato meglio, forse è solo geloso. Takuro un altro assistente che conosciamo, è un 33enne che non è riuscito a farsi pubblicare mai niente, però è quasi un professionista assistente visto che ha dato una mano a molti mangaka. Nizuma dopo un pò riconosce Mashiro e subito gli chiede come mai sia li, lui non vuole fargli perdere tempo diventando un assistente, ma dovrebbe lavorare al suo prossimo manga. Mashiro gli spiega che visto che non hanno una storia da disegnare ha deciso di dargli una mano cercando di imparare qualcosa da lui e Nizuma lo fà accomodare affianco al suo tavolo da disegno per fargli vedere da vicino come lavora. Intanto Takagi dà una mano a Kaya col suo romanzo, inevitabilmente non fà che pensare a Mashiro e a come stia andando il suo lavoro da assistente com Nizuma. Mashiro e Fukuda hanno una discussione, visto che secondo Fukuda il terzo capitolo del manga di Nizuma sia come al solito e potrebbe risultare noioso ai lettori, gli consigliano di pensare anche ai suoi lettori cercando di inserire qualcosa di più divertente e più piacevole da leggere, senza annoiarlo. Così Nizuma decide di cambiare il nemico principare, farlo piu forte e il protagonista scoprirà essere un suo amico, così almeno ha qualcosa di nuovo. Mashiro e Fukuda riescono a convincerlo a fare il name del prossimo capitolo e in un secondo crea quel capitolo, entrambi dopo averlo letto sono invidiosi sia del poco tempo che ci ha messo e del potenziale che ha Nizuma. Di sera tardi Mashiro và nella sua stanza in quel nuovo apparatamento che condivide con Nizuma e Takuro e lo sente piangere, è stanco di essere solo un aiutante e vuole avere un suo manga, sà che la sua età è avanzata troppo per creare un manga di successo e supplica a Mashiro di non rimanere un assistente per il resto della vita. La mattina seguente il manoscritto è quasi pronto, non resta che far lavorare gli aiutanti disegnando gli sfondi e migliorando gli effetti di luce. Yujiro l’editore di Nizuma arriva per prendere il manoscritto e con suo stupore gli dà un name, cosa che non ha mai fatto fino ad ora, Nizuma si scusa dicendo che da ora in poi farà quello che dice lui, venendo anche alle riunioni. Poi lo informa che il secondo capitolo sia arrivato secondo, forse Fukagi e Mashiro si sono sbagliati a sistemare il terzo capitolo pensando che era noioso, forse ai lettori và bene così. La puntata finisce con Mashiro sempre più motivato ad imparare qualcosa da Nizuma, per poi batterlo e farsi serializzare la sua serie. FIN

Shiki episodio 17

Il giovane monaco Muroi passeggia nella fitta foresta pensando a cosa dovrebbe fare, e incontra Tohru che senza mostrarsi, gli dice di non guardarlo e gli racconta dia ver ucciso il suo migliore amico, anche se non voleva realmente ucciderlo ma gli hanno detto che se non lo avrebbe attaccato la sua famiglia sarebbe stata tutta uccisa, così è stato costretto a farlo. Però anche se non vuole uccidere, continnua ad attaccare le persone, è costretto dalla sua fame di sangue poi dice al monaco di andarsene e di dimenticarsi di lui, Muroi gli dice che le persono possono anche chiamare ciò che ha fatto “peccato”, eppure chi potrebbe rimproverarlo per il desiderio di voler vivere? Poi comincia a pensare alle parole di Sunako quando diceva “La morte è una cosa terribile per tutti, Giovani vecchi, buoni e cattivi è lo stesso per tutti”. Il giorno dopo un amico del Monaco lo informa che Tsurumi è morto, ma ha detto alla sua famiglia di non voler andare in clinica e nel caso morsse di farsi organizzare il funerale alle Pompe Funebri, degli Shiki. Poco dopo Muroi sente sua madre e scopriamo che Shinmei, il padre del monaco è sparito, così subito dà un’occhiata al suo portatile e trova un documento con scritto che la sua porta è sempre aperta, ma se perpiacere lasciano stare sui figlio e sua moglie. I giorni seguenti, il monaco riceve la visita di Kaori, è parecchio trasandata, tutta sporta di terra, sembra che suo fratello Akira non sia tornato, e i suoi famigliari siano morti, così ha deciso di scavarsi la fossa, visto che sarà la prossima. Muroi cercando di tirarla su col morale, non riesce visto che lui non si sente in pace con sè stesso. Così Muroi decide di andare alla vecchia casa in stile ocidentale, intanto sua madre chiama Ozaki dicendogli che Muroi è sparito se en sapeva qualcosa. Nella notte Hashiguchi chiama Ritsuko dicendogli che c’è qualcuno che gli tiene chisi in casa e non gli fà uscire. Ritsuko chiama Ozaki, dicendogli che stà andando a casa di Hashiguchi, Ozaki capisce che sia una trappola, però Ritsuko non sà nulla di questo Shiki, se solo gle ne avesse parlato. Così Ritsuko mentre vede un camion con dentro Hashiguchi viene morsa da dei misteriosi Shiki, Ozaki che è andato subito a cercarla la vede luno la strada visibilmente pallida e capisce che sia troppo tardi. Ozaki torna nello studio e incontra Chizuru, appena la vede cerca di ucciderla ma suo marito dalla distanza gli distrugge l’arma grazie al suo fucile di precisione, i due chiacchierano Ozaki si lamenta della stupidità dei paesani che fanno finta di non vedere nulla e accettano tutte queste morti, poi lei si avvicina dicendo di amare gli uomini come lui, così lo morde e gli ordina di bruciare tutti i documenti sulle morti che ha certificato. FIN

RAINBOW: Nisha Rokubou no Shichinin episodio 17

Mario incontra Setsuko ed è chiaramente tristo, per il fatto che lei si voglia sposare, comunque Setsuko prova ad avere una conversazione ma capisce subito che non possono essere amici come prima, così decide di dirglielo, poi cerca in qualche modo di dirgli che è felice di questo rapporto, anche se un pò sembra non crederci veramente. Mario senza farla finire di parlare la prende e la bacia, Setsuko dopo gli dice che è passato un anno e mezzo ma ancora pensa a Sakuragi anche se si stà per sposare, poi gli dice che merita una ragazza migliore non come lei, ma a Mario non importa perch’è la ama, è l’unica cosa che importa. Poco dopo i due fanno l’amore, Setsuko pianse perch’è sapeva che l’amore che provavano l’uno per l’altro era come un bellissimo fuoco d’artificio, uno spettacolo che mentre vi assisti sai bene che non vedrai mai più nulla di così straordinario. Intanto Spunga incontra Smascherato, poco prima l’ho ha portato in un Bordello per diventare un vero uomo, peccato la sua prostitua non sia una vecchia, e Smascherato scappo rischiando di perdere la verginatà con quella racchia. Poco dopo i due tornano a casa, ma Smascherato vede una splendida ragazza che invita i clienti nel suo bordello, Smascherato è infatuato da quella donna così Spunga deve pagare per il servizio. Il girno dopo Mario si sveglia senza accanto Setsuko, così la cerca per casa ma trova solo un suo biglietto, più tardi scopriremo cosa c’è scritto, ora non ce lo mostrano. Jou incontra Mario, oggi è la tanto attesa giornata del matrimonio di Setsuko, e Mario decide di andare a vedere come stà con il vestito delle nozze, appena i due si vedono Mario ripensa a tutto quello che ha passato, e quando i loro sguardi si incontrano Mario risponde con un sorriso, approvando per il suo matrimonio, dicendo addio a Setsuko. Arrivata la sera tutti brindano chi per la felicità per Setsuko chi per aver perso la verginità, e quando tutti se ne vanno Mario rilegge la lettera, c’è scritto “A Rokurota Sakuragi e Mario Minakami: grazie di tutto, addio. Setsuko Koike. Il capo del bar da la possibilità a Mario di andare a Tokyo per aprire un locale con un suo amico, e lui accetta visto che anche Spugna e Jou lavorano in quella zona. Intanto Jou lavora per una Band, anche se viene trattato come uno schiavo, infatti gli chiedono di comprargli le sigarette, portare da bere e cose così, ma a Jou non importa essere trattato da servo, lui diventerà un cantante a qualunque costo, finito il lavoro corre per sentire un altra Band, e si porta Spugna, sentono che alla prossima Band manchi il cantante e si offre volontario di aiutarli, così per la prima volta sale su un palco per cantare, e da subito fa impazzire la folla grazie alla sua bellissima voce. Jou però dopo deve fare i conti con la Band con cui lavorava, che lo picchia dicendo che non sia ancora pronto per cantare, e non doveva cantare con dei loro concorrenti, dopo averlo picchiato Mickey rimane solo con lui, sembra molto amichevole, ma alla fine si rivela il più perfido, gli chiede se ha mai ingoiato del mercurio, dicendogli che chi lo beve può dire addio alle proprie corde vocali. Poi gli mette un termometro in bocca e gli dice che se si mettera di nuovo sulla sua strada potrebbe non essere così buono da lasciarli le sue corde vocali. Jou con la faccia tumefatta incontra Naoko Yamauchi, una donna che gli promette che entro 3 mesi sarà una Stella però come sempre nella vita, qualcosa gli devi dare in cambio, e questa tizzia vuole del Sesso, Jou ripensa alle parole della sorella ovvero “La nostra unica possibilità è lasciare che gli altri ci usino” e sotto questo punto di vista Jou non può che dargli ragione, visto che i loro genitori gli hanno abbandonati, questo è l’unico modo che hanno per sopravvivere, a jou non importa quanto ci vorrà, 3 mesi o 6 mesi, farà qualsiasi cosa pur di realizzare il suo sogno di diventare famoso.

Durarara!! episodio 17

Vi ricordate l’ultima puntata? Bè eravamo rimasti con Shizuo che affrontava un sacco di persone contaminate da Saika che le controllavano, così vediamo Celty che rimane sbalordita dalla sua forza non si sarebbe mai aspettata di vedere una persona con una tale forza distruttiva, sapeva che era forte ma così non ci avrebbe mai pensato. Intanto Sonohara che possiede la Katana, anche chiamata Saika, stà affrontando verbalmente Haruna e scopriamo che il padre di Sonohara era un tipo violento e picchiava lei e sua madre, ma un giorno sua madre proteggendo sua figlia con tutto quel amore e odio mischiato in sieme fa nascere Saika che uccide il marito e poi la madre si toglie la vita. Sonohara toccando con la spada Haruna gli fà sentire la voce di Saika, è un insieme di voci di un sacco di persone che dice ti amo, voglio te cose di questo tipo, che la fà impazzire così gli chiede come fà lei a sopportarle e Sonohara gli risponde che è un umano con molte carenze e che per rimediare vive come parassita di molte cose diverse, lei dice di non avere un cuore per amare quindi può ascoltare quella voce senza esserne dominata. Haruna prendendo il coltellino cominci a sferrargli colpi e provocandogli dei lievi taglietti, poi Sonohara gli avvicina la katanna alla gola e lei si ferma, decide di fargli qualcosa di terribile ovvero fargli sentire Saika che in questo modo prenda il controllo della sua mente. Questo fà fermare tutte le persone che stanno combattendo con Shizuo facendole tornare umane, Celty vide Sonohara e decide di portare Haruna all’ospedale e Nasujima scappò prendendo il coltellino che usava Haruna. Mikado fà visita a Sonohara che si trova all’ospedale, lei gli racconta di essere stata aiutata da Celty e da Shizuo, alla fine la ragazza tornò alla sua vita ordinaria o forse no? Vi ricordate di Nasujima che scappò da Celty e dal potere di Sonohara? bè incontrò Shizuo che logicamente gli dette un bel pungo in faccia mettendolo K.O. Mikado che è il capo dei Dollars chiede a tutti i suoi membri delle informazioni sul laceratore, più tardi scopriamo anche chi è il capo, lo Shogun dei Turbanti Gialli che è Kida e vediamo che è tornato nella sua banda e ordina a tutti di togliere di mezzo i Laceratori e se dietro di loro ci sono i Dollars, toglieranno di mezzo anche loro.. FIN

  1. Puntata strepitosa pieno di cose curiose e interessanti, finalmente conosciamo un pò meglio il passato di Sonohara, immaginavo avesse subito qualche violenza visto il suo comportamento da “parassita” ma non pensavo che non aveva più i genitori, non vedo l’ora di vedere la prossima puntata per capire quale scelta ha deciso, se usare il suo potere per il bene o se Saika la porterà nela strada malvagia.
  2. Ho sempre pensato che Kida fosse in qualche modo immischiato della gang dei Turbanti Gialli era troppo evidente, non solo perch’è ha i capelli Biondi ma per il suo modo di essere, c’erto in qualche puntata fà si poteva capire facilmente che contava parecchio nella banda visto che dei membri volevano che tornasse ecc. Però non capisco perch’è nel pezzo finale dichiara di combattere anche con i Dollars e poi voglio vedere che legame ha con Mikajima Saki, che ancora è un mo grande punto interrogativo, poi visto che conosce anche Izaya sarà un personaggio fondamentale? O sarà solo una bella chicca per il finale?
  3. Ora mai vediamo che l’anime stà piano piano piano arrivando alla fine, sempre più cose si scoprono, sempre più combattimenti si svolgono e sembra che nelle prossime puntate ci sarà anche una bella battaglia, dato che qui come narra Izaya ci sono 3 team, chiamiamoli così avversari; ovvero Dollars, Turbanti Gialli e l’armata di Saika, c’erto che però Izaya, Celty, Shizuo e altri personaggi che ultimamente nons i sono fatti vedere secondo mè sarà molto importante dove si schiereranno per l’ultima battaglia ^^.

To Aru Kagaku no Railgun episodio 17

In questa nuova puntata cominciamo a conoscere un insegnante “Tessou Tsuzuri”, che anche se sono le vacanze estive ha ancora un sacco di lavoro, così la vediamo correre per il suo turno di Anti-Skills, con Yomikawa l’insegnante di educazione fisica che spesso vediamo. Yomikawa riceve una chiamata, una rapina in corso e si recano subito sul posto, in men che non si dica Tsuzuri viene presa come ostaggio, per fortuna tutto finisce bene. Nel frattempo, Misaka e il resto della banda, stanno giocando in una sala giochi ad un gioco che calcola il punteggio del proprio pugno. Yomikawa avverte tutti gli studenti che è quasi ora del coprifuoco, vediamo anche un ragazzo solitario che sembra non volersene andare, così Yomikawa si avvicina e gli dice di andare a casa e se ne va in tutto silenzio. Più tardi finito il loro turno di lavoro, si fanno un bagno nella vasca da bagno pubblica, e li troviamo anche la mitica Sensei Komoe, Yomikawa rimprovera Tsuzuri perè è arrivata in ritardo, si è fatta prendere come ostaggio e quasi si faceva confincere a giocare in salagiochi in orario di servizio. Dopo di che, tutte e tre le insegnanti mangiano e bevono in un piccolo stand. Il giorno successivo Tsuzuri e Yomikawa si incontrano come sempre per il turno di Anti-Skills ma questa volta lavoreranno separatamente. Tsuzuri come al solito, con la sua goffaggine, quasi si perde nel arrivare alla sua area da sorvegliare, come prima cosa aiuta una bambina che si è persa, poi cerca di dirigere il traffico, ma fa un casino. Stancha dal lavoro, ritorna a casa e passa vicino alla salagiochi, e incontra quel ragazzo taciturno che aveva incontrato il giorno prima, e gli dice che è quasi ora del coprifuoco e se ne va via in silenzio. Il giorno seguente, Tsuzuri chiamò Yomikawa e gli chiede se poteva prendersi la giornata libera, aveva delle cose scolastiche da fare. Finito il lavoro, tornando a casa, come al solito passava vicino alla salagiochi, questa voltà entrò, e c’era sempre quel ragazzo, ma questa volta invece di farlo andare a casa gli da dei consigli su come giocare. Poi si siede a giocare lei, e gli fa vedere un trucchetto per sbloccare un personaggio del gioco, nascosto, all’improvviso riceve una telefonata da Komoe che gli dice che cè un emergenza e corre subito. L’emergenza era Yomikawa ubrica, e allora la portarono a casa, nel cammino Komoe gli raccnta che dei ragazzi gli hanno fatto saltare in aria il tetto, ma anche se si sono comportati cosi, gli adora comunque, come tutti gli studenti dell’accademia. Il giorno seguente, Tsuzuri sembra motivata nel suo lavoro, questa volta lei incontra Index, Aisa e un altra ragazza che ha perso il suo ciondolo. Più tardi Tsuzuri tornando a casa molto delusa, entra nella sala giochi per svagarsi un po, e gioca a Gekisho 9, usando il suo personaggio nascosto, viene sconfitta. Scopriamo che è stata battuta da quello studente silenzioso, Tsuzuri decide di accompagnare il ragazzo, anche perchè avevano sforato l’orario del coprifuoco, e chiacchierano. Il giorno dopo, facendo il turno con Yomikawa passano alla sala giochi per ricordare a tutti gli studendi di rincasare e non fare tardi, e scopriamo che il ragazzo silenzioso, Kounoe, si sia trasferito dalla scuola così all’improvviso, e sia andato in una scuola che si chiama Zassou, una scuola di programmatori di video giochi, e scopriamo che è stata quella scuola a sviluppare Gekisho 9. Vediamo Tsuzuri molto felice e orgogliosa da questa cosa cosi con una nuova grinta prosegue il lavoro.