Ao no Exorcist episodio 18

Tutti gli esorcisti compresi gli Esquires sono stati convocati per cercare il Demone di nome Gale che si è infiltrato nell’Accademia ed ha attaccato Rin, questo demone sembra essere riuscito ad entrare nell’accademia, però è un fatto molto strano visto che ci sono potenti barriera del signor Pheles che anche ai demoni più forti sarebbe impedito l’accesso, in questo caso ci dev’essere qualcuno che ha distrutto una barriera ed ha fatto entrare il demone. Gli Esquires sono incaricati nel cercare ed accertarsi che tutte le barriere, circa 12.000 siano ancora attive. Per tutta la mattina Konekomaru non si è visto, infatti, il demone cerca di continuo ad allearsi con lui sfruttando le sue debolezze. Mentre Rin si allena nel controllare il suo potere incontra Konekomaru ed il demone è al suo fianco. Rin cerca di uccidere il demone, però sembra mostrarsi solo a lui, Ryuji che assiste alla scena di Rin trasformato pensa che sia impazzito ed il potere delle fiamme blu lo stiano controllando, però non è così. In realtà tutto quest’imbroglio è solo per aumentare la paura di Konekomaru verso Rin ed unirsi a lui. Intanto Shura ha trovato un furgoncino sospetto dove esce uno strano fascio di luce ed entrando si trova in un altro posto, probabilmente questo è il passaggio che ha usato il demone Gale per entrare nell’accademia. Sotto gli occhi di Ryuji, Konekomaru si trasforma in un enorme corvo nero e vola via; ben presto attacca Rin con tutta la sua forza, il demone ha fatto un ottimo lavoro sfruttando le debolezze di Konekomaru. Il demone Gale è anche molto forte rispetto ai demoni che abbiamo visto fino ad ora. Konekomaru sotto il controllo del demone pensa di fare del suo meglio per impedire una nuova notte blu, però Rin riesce a fare breccia nel suo cuore dicendo che se aveva paura di lui, avrebbe dovuto chiedere aiuto ai suoi amici. Il demone capendo di star per perdere Konekomaru cerca di scappare con lui e Rin gli dice di fidarsi di lui e si getta verso di lui. Rin prontamente lo prende e con la sua spada uccide il demone Gale. Come in tutte le belle fiabe, tutto finisce bene, Konekomaru si scusa con tutti e con Rin e la mattina seguente decide di tornare al tempio ed abbandonare l’accademia. Ma nuovamente, Rin gli fà cambiare idea, visto che sono amici anche se Konekomaru ha tentato di ucciderlo ma dopo la fiducia che hanno sono ufficialmente amici e questo basta a Rin come patto, naturalmente Konekomaru torna all’accademia anche se per me avrebbe fatto bene ad andarsene, non è un personaggio che mi piace moltissimo o mi dia grande simpatia, invece Takara in questa puntata non si è visto per niente è molto strano.

Annunci

Steins;Gate episodio 18

Questa volta è il turno di Ruka, di eliminare la sua D-mail che l’avrebbe fatta diventare donna, costringendola a tornare uomo, di certo è una puntata un pò meno ad impatto, rispetto quella precedente con Fery. Forse perché Fery è un personaggio più carino e simpatico e a mè personalmente mi piace la sua personalità. Allora Okabe cerca di dirlo a Ruka, chiaramente senza tanti giri di parola ed è evidente la sua emotività nel aver scoperto di essere un maschio e dover tornare come prima. Per qualche strana ragione Ruka lo vuole incontrare e gli chiede di diventare il suo fidanzato per un giorno solamente e poi esauidirà il suo desiderio. Infatti, Okabe sà cosà ha scritto Ruka a sua madre, semplicemente di mangiare tanta verdura per far nasce una donna, però non sappiamo il numero del cercapersone. Okabe allora decide di avere un appuntamento con lei, dopo svariate ricerche e consigli, infatti, lui ha una esperienza in queste cose pari a zero. Alla fine vediamo un Okabe completamente diverso dal solito, con un vestito diverso dal solito camice, sembra quasi un vero appuntamento, lui è vestito bene camicia, cravatta ed hanno quella timidezza dei primi appuntamenti. La sua inesperienza è abbastanza evidente, cerca di fare di tutto per essere un gentiluomo però è molto timide poiché è un appuntamento. Dopo essere andati in un locale carino ed aver fatto una lunga camminata a Ruka viene in mente la prima volta che si sono incontrati. Dove degli strani tipi volevano fare delle foto a Ruka ed Okabe è intervenuto aiutandola, come era già accaduto a Fery riesce a ricordare il suo passato da maschio ed ha una strana sensazione, forse i ricordi che affiorano. Arrivata la sera l’appuntamento conclude e Ruka è felicissima di essere stata la sua ragazza per un giorno soltanto e gli dà un biglietto con il numero del cercapersone di sua madre. Non resta che mandare la D-Mail cambiando il passato, però Okabe sente di non aver esaudito a pieno il desiderio di Ruka e comprende di non essere se stesso in quell’appuntamento. Così torna al tempio recitando come sempre, costringendola ad allenarsi con la spada con lui, fingendo che la spada abbia una grande leggenda dietro. Ruka dice di aver rotto l’IBM mentre faceva le pulizie e chiede ad Okabe di salvare Mayuri, inaspettatamente lo abbraccia dicendo che se torna in dietro dovrà tenere sigillati i sentimenti che ha per lui visto che sarà maschio. Però ad Okabe non importa, che sia maschio o femmina non cambierà niente visto che Ruka sarà sempre Ruka. E’ davvero triste come puntata, forse grazie all’episodio precedente non mi fà un grandissimo effetto, però alla fine Okabe ha annullato già due D-Mail, ne rimane solo una; quella che ha salvato la vita a Kurisu, ovvero la prima D-Mail.

To Aru Majutsu no Index II episodio 18

Eccoci alla puntata 18, dove vedremmo parecchie vecchie faccie, come ad esempio Accelerator, Last Order e una delle sorelle di Misaka, ora mai è già da un paio di episodi che vediamo un anime molto tranquillo senza avere grandi avventure o novità, infatti nella prossima puntata “Ricercatore” ci sarà un combattimento e grandi novità. La puntata comincia con le suore Lucia, Angelene, Agnese e Orsola assieme a Cromwell e Kaori alle prese con una lavatrice, sono molto impedite in questo, infatti non capiscono bene come funziona, ma alla fine riescono a farla andare però hanno messo un capo colorato, rovinandolo, di proprietà di Kaori, che si arrabbia e cominciando a tirare pugni alla lavatrice questa si ferma e aprendosi lava completamente Kaori. Dopo una scenetta comica, torniamo alla prese dell’appuntamento fra Misaka e Touma, lei è distratta dal Gekota che ha avuto dalla compagnia telefonicha e Touma incontra una delle sorelle di Misaka alla ricerca dei suoi occhiali, più che occhiali li chiamerei visori. Ma comunque i due passano del tempo assieme, mangiando dei dolcetti assieme e Touma gli regala una collanina, poco dopo la vera Misaka infastidita nel vedere Touma con una sua sorella gli interrompe. La sorella di Misaka gli chiede come mai è qui e sentendo la giustificazione su aver vinto una sfida e come penitenza può fare quello che vuole con Touma, dice che non è onesta con sè stessa. Poi la sorella decide di percorrere un cammino differente dall’originale abbracciando Touma, all’improvviso appare Last Order che abbracca a sua volta Touma. Fra le due sorelle non corre buon sangue visto che Last Order gli ha rubato gli occhiali e comincia un inseguimento. Intanto Last Order chiama la casa in cui vive per dire di essere andata a divertirsi fuori, tutti si preoccupano per lei anche Acceleretor che finge di non interessarsi, ma è il primo che comincia le ricerche. Grazie al lavoro di Yomikawa riesce a scoprire che Last Order si trovi in un centro commerciale e contatta Acceleretor per andare a dare un’occhiata se si trovi ancora li. Touma rimanendo solo pensa a quanto è sfortunato e Last Order giocherella con lui, Acceleretor recandosi al centro commerciale incontra Index e gli offre da mangiare, i due si danno una mano nel cercare coloro che hanno perso. La Mini Misaka racconta a Touma di essere una sorta di Host per le altre sorelle e nell’essere indispensabile, poi gli racconta di essere venuta fino a li per ringraziarlo per averla salvata da quell’incidente, nella prima serie, per tranquillizzare gli offre dei pop corn. Mini Misaka dice di essere fuggita via con gli occhiali però non riesce ad indossarli perch’è troppo larghi e Touma riesce a mettergli una misura più adatta a lei. Ora Mini Misaka è felice per poterli indossare però deve tornare a casa, è molto tardi e non vuole farlo preoccupare, riferendosi a Acceleretor e non vuole causarli problemi, visto che è molto debole ed ha sofferto così tanto per non essere riuscito a proteggere chi teneva tra le sue braccia e si è pure fatto male, lei non vuole più farlo sforzare e vuole proteggerlo, poi se ne corre via. Proprio in quell’istante sia Index che la Mini Misaka hanno trovato coloro che cercavano, in questa puntata si nota un enorme somiglianza fra le due coppie, Index e la Mini Misaka sono molto simili, sia perch’è parlano tanto che per la voglia incredibile di mangiare. Al Prossimo episodio.

Bakuman episodio 18

Mashiro continnua a fare l’assistente per Nizuma, lavorando sodo migliorando con le sfumature e il gioco delle ombre che c’è in ogni manga che leggiamo, Yujiro che era venuto a prendere i manoscritti sta per andarsene e viene fermato da Fukuda. Vuole parlargli su come mai sulla rivista Jack, nelle prime pagine ci sono sempre capitoli molto popolari e famosi, il pubblico sicuramente rimane affascinato da quei capitoli, senza dare grandi attenzioni a quelle successive, Fukuda proponeva una sorta di rotazione, per dare spazio anche ai manga di meno successo di stare fra le prime pagine, in effetti è un pò ingiusto mettere fra i primi i favoriti e i più famosi oscurando gli altri, così è davvero difficile per un novellino essere preso in considerazione, dovrebbe creare un manga di alto livello per riuscire a farsi vedere, ma non è molto semplice. Quando Yujiro se ne va tutti sono daccordo in quello che ha detto Fukuda, persino Nizuma che viene messo sempre nei primi posti, poi cominciano a discutere su vari manga come “To Love Ru” e “100% Fragola” dei grandi manga/anime che hanno avuto molto successo anche grazie al loro contenuto ecchi, però prendendo come esempio Jack se avesse avuto fra le mani questi manga non gli darebbe abbastanza luce. Infatti Jack è diventata una rivista per storie fondamentalmente di combattimento e commerciali, anche perch’è loro hanno deciso di etichettarsi così e storie ecchi con contenuti sessuali, dove spesso si mostrano mutandine e reggiseni non verrebbe tollerato. Poi Fukuda vorrebbe che nella rivista Jack ci fosse un poster di qualche Idol, visto che tutte le riviste di manga ha dà spazzio anche a le Idol e ai video game, ma sono tutte idee molto commerciali, forse Jack cerca di concentrarsi sui manga senza distrarsi su altre cose. Dopo aver lavorato per tutta la sera Nizuma racconta ai suoi collaboratori che fin da piccolo disegnava manga creando storie anche molto stupide, addirittura Crow l’aveva ideato da piccolo e ora l’ha sistemato per un pubblico più adulto molto migliorato. Come tutti i mangake fin da piccoli imparano ad avere del talento nel disegnare o nel creare storie, infatti Mashiro ricorda quando era piccolo e dopo aver visto l’anime di suo zio si metteva sempre a disegnare qualche sua storia, sia a casa che nello studio dello zio. Mashiro dopo aver finito di sistemare il nuovo capitolo di Crow decide di aver finito il suo lavoro, anche grazie a quelle parole gli è venuto in mente che da qualche parte aveva qualche buona storia cominciata da piccolo. Sia Fukuda che Takuro capiscono che gli sia venuto in mente una storia e decidono di lasciarlo andare, promettendo di mettercela tutta e di coninnuare a lavorare per creare un loro manga, così Mashiro se ne và avendo imparato moltissime cose utili. Intanto Takagi viene invitato da Kaya a casa sua, dicendo di avere una storia per lei, infatti dopo aver pubblicato la storia prendendo come spunto Mashiro e Azuki ed averla pubblicata su un sito, gli è arrivata una mail da una compagnia che la invita a scrivere ancora attendendo il seguito della storia. Mashiro chiama Takagi e sententolo inc ompagnia con Kaya è forse un pò geloso del rapporto che hanno e si preoccupa per il name che dovrebbe fare invece di perdere tempo con lei e c’è un piccolo bisticciamento. Mashiro inizialmente voleva chiamarlo avendo trovato un vecchio schizzo che aveva fatto da piccolo, un giallo, ed era felice di comunicarglielo visto che Takagi è un appasionato di questo genere, però dopo aver avuto questa conversazione molto distaccata non gli dice niente e si salutano. Takagi forse sbaglia nel avergli detto che lei e kaya sono una coppia perfettamente normale visto che se si amano è normale passare del tempo assieme e che la coppia anormale sia lui e Azuki, è un colpo basso in effetti. Mashiro ha paura di perdere i suoi amici, visto che è ha litigato con Takagi ed ha paura di perdere Azuki visto che non si vedono e sentono da parecchio tempo. La puntata finisce con Mashiro che decide di provare a fare un name tutto da solo, visto che Takagi non gli dà una mano e non trova spunto su niente, ci prova da solo e si reca nel suo studio senza farsi deprimere da tutte queste cattive notizie.

Shiki episodio 18

Tatsumi và all’appartamento di Natsuno e appena suona il campanello viene attaccato da suo padre Yuuki, che lo colpisce con un coltello e lo taglia però non si è fatto niente, anche se lo ha realmente tagliato. Tatsumi è venuto a parlare con Natsuno del fatto che lui sia un Jinrou, una sottospecie degli Shiki con una forza incredibile, possono andare al contatto con la luce e per cibarsi possono mangiare roba normale, non per forza sangue, ma per essere forti devono succhiare il sangue. Tatsmi gli racconta che Akira sia sparito, anche se noi sappiamo che era il pasto di un nuovo Shiki, dopo Tatsumi perde la pazzienza e gli stringe il collo alzandolo di peso. Natsuno non stà bevendo il sangue e quindi non è molto in forze, quasi un essere umano però molto debole, Natsuno vorrebbe ucciderlo ma Sunako non vorrebbe questo, anzi vorrebbe che la loro specie aumentasse, così se ne và. Intanto nella notte, nel nascondiglio degli Shiki vediamo Tohru chiacchierare con Yoshie un altra Jinrou, dicendogli che Sunako lo rispetta molto e questo potrebbe aiutarlo ad avere dei vantaggi. Poi vanno assieme sulle montagne orientali a controllare le baracche, per vedere se qualche cadavere è risorto, infatti Ritsuko appena si sveglia capisce subito di non avere alcun battito cardiaco e riesce a parlare, grazie alle sue conoscenze mediche. Tohru gli spiega che da ora in poi per vivere dovrà cibarsi del sangue delle persone, ma lei con molta sincerità è contraria nel fare del male agli altri, specialmente nel ucciderli, ma lui gli spiega che la loro fame è incontrollabile e che tutti appena diventano Shiki non vorrebbero fare del male alle persone, ma poi la loro fame è talmente incontrollabile che poi mordono le persone; ma a lei non importa fin che riuscirà a resistere non farà del male a nessuno. Poco dopo il dottore Ozaki ha la visita di Chizuru che è venuta a prendere i ducumenti che gli ha ordinato di bruciare, è un pò curiosa di una festa che c’è in paese “Kagura”. Il dottore riesce a convincere Chizuru nel andare a vederla più da vicino, addirittura fasciando una mano alla donna per usarla come giustificazione per il motivo loro stiano assieme. Così i due vanno alla festa e tutto è tranquillo, addirittura Chizuru riesce a conversare e ad ottenere delle simpatie da alcuni paesani, tutto fila liscio fino a quando si sente male, perch’è la festa ha luogo vicino ad un templio, chiaramente contornato di telismani sacri, che a lei in quanto Shiki potrebbe fargli del male. Però decide di andare a vanti, anche se gli tremano le gambe, grazie anche ad Ozaki che la convinta ad andare avanti, vengono subito accolti da un sacco di persone, anche monaci, da qui in poi Chizuru non riesce ad andare avanti, così decide di andare a casa, ma il dottore non gle lo permette facendosi aiutare da un monaco. Il monaco subito sente la sua pelle bianca e il dottore gli chiede di poterla portare all’ufficio del tempio per farla riposare, stranamente Chizuru gli ordina di farla andare a casa, ma lui non esegue i suoi ordini, infatti vediamo che è stato morso una seconda volta sul braccio, quindi è immune ai suoi ordini. Appena Chizuru capisce di essere in serio pericolo non riesce a camminare e il monaco sente che non ha alcun battito e altre persone provano a cercarlo, poi il dottore dice che sia una Shiki e che sia lei ad uccidere le persone che sono morte recentemente nel villaggio. All’improvviso arriva una Jeap guidata da Atsushi, con a bordo Seishirou armato di fucile. La Jeap viene fermata da Tomio il padre di Atsushi e appena vede la furia e la sua rabbia il figlio fa retromarcia e se ne và dicendo di non poterlo battere. Così Chizuru è indebolita dal tempio sacro e tutti i cittadini sanno che è una shiki e cominciano a lapidarla. FIN

RAINBOW: Nisha Rokubou no Shichinin episodio 18

Mario si è da poco trasferito nel nuovo appartamenteo a Tokyo, e Cavolfiore gli fà visita, dicendogli che anche lui si è trasferito, e vive proprio nell’appartamento di fianco, poco dopo arriva Spugna con una bottiglia di Sakè per brindare al suo trasferimento. Mentre brindano e festeggiano, Spugna gli aggiorna raccontandogli che finalmente Jou è riuscito a cantare sul palco, anche se per sole due canzoni, ha dato il massimo e tutti erano entusiasti dalla sua bravura. Intanto Jou dopo aver fatto sesso con la sua manager, gli chiede come mai ha voluto fare il cantante, e lui risponde che ha deciso di farlo per sua sorella minore, visto che sono stati abbandonati entrambi, e vuole diventare famoso per poterla ri incontrare. il giorno dopo Spugna incontra Jou per la città, Jou è in compagna della manager, sembra che lo ignori per un primo tempo, poi gli dice che da ora in poi deve stare lontano da lui. La sera Spugna e tutti gli altri, tranne Jou festeggiano il capodanno, e Spugna dopo essersi ubriacato si lamenta del suo comportamento, tutti gli dicono che è normale, e che probabilmente la Manager gli ha detto di lasciare perdere i vecchi amici. La mattina seguente Mario incontra Jou di proposito, gli vuole parlare, anche se Jou dice di avere altro da fare, ma alla fine riesce a convincerlo. Mario ha sentito quelle cose da Spugna, comunque lui ci tiene a dire che nessuno ce l’ha con te, è una sfida che deve vincere da solo, lo sanno tutti, ecco perch’è non deve preoccuparsi per loro, poi gli dice di fare del suo meglio e gli dà un biglietto con il nuovo indirizzo di casa, nel caso avesse bisogno di qualsiasi cosa, casa sua è sempre aperta inoltre quando finalmente salirà sul palco di un grande concerto ricordati solo di riservare un posto in prima fila per Spugna, poi se ne va. Jou riesce a stento a trattenere le lacrime, e ripensa a tutte le battaglie e le avventure che hanno passato in sieme. Jou torna in forma per cantare, motivato anche dalla grande amicizia che ha promette anche al fratellone (Sakuragi) di cantare anche per lui, dopo un paio di concerti la manager ha iscritto Jou in un vero e proprio debutto in un spettacolo importato chiamato Western Festival. La vecchia band per cui lavorava Jou è infastidita da lui, vogliono farla finita con lui, però il vecchio manager cerca di costringere la manager a chiamare la vecchia mand, per aiutarlo. Però la Manager rifuta, dicendo che sia divertente vedere quelli che facevano i bulli con Jou venire a implorarlo, però ha già una band, e alzandosi se ne va. Il vecchio manager dice di poter rovinare il Western Festival se solo lo volesse e stà per prendere la pistola, e la manager gli urla di mettere via quel giocattolo, la manager ha le spalle coperte dalla gang dei Fukumoto, poi gli chiede se davvero ha le palle si sparargli e lo chiama Mezza Faccia, il vecchio manager però è impaurito troppo per estrarre la pistole e se ne vanno. Uno che non è ne uno Yakuza ne un normale cittadino viene chiamato “mezza faccia” proprio come le iene, opprimono e sfruttano la gente comune, il fatto di essere completamente al servizio dei veri Yakuza e di compiere per loro efferate violenze nei confronti della fente indifesa li rende particolamente temuti. La vecchia mand studia un piano per interferire con il debutto di Jou, intanto Mario riceve il biglietto per lo spettacolo di Jou e lo da a Spugna, quest’ultimo è felice, finalmente il suo caro amico è arrivato dove voleva. Poco prima dell’inizio dello spettacolo Meg, la sorella di Jou è molto cresciuta, lavora come intrattenitrice in un club privè nella periferia della città, e sente parlare di un certo Jou, e vede il biglietto dello spettacolo con il suo nome e cognome così decide di comprare un biglietto e vedere se quella persona sia davvero lui. Mentre Jou e la menager entrano nella loro stanza, per attendere il loro turno, irrompono i veccih membri della band facendo casino e chiamando Jou, prima di raggiungerli chiede un favore al Shigo, il figlio del pianista, gli dice di andare ad un certo indirizzo dicendo tutto a Mario, allora lo fa uscire da una finestra di nascosto. FIN

Durarara!! episodio 18

Kida finalmente fece visita a Mikajima Saki, e in questa puntata scopriremo anche che legame ha con Izaya ma sopratutto con Kida; Saki scopre che Kida è venuto all’ospedale per fare visita ad un altra ragazza e Kida se ne và quando Saki gli chiede se voleva tornare ancora come ai vecchi tempi. Kida se ne và anche perch’è non voleva sentire queste frasi dette da lei: Anche se dovessi uscire con decine di ragazze diverse, alla fine torneresti sempre da me, dopo tutto gle lo ha detto Izaya e questo era il fatto che gli dava più fastidio. Ora scopriamo il loro scuro passato, Kida era il capo dei Tubanti Gialli e passava tutto il tempo a fare a botte fu allora che incontrò per la primva volta Saki. Lei fece i complimenti a Kida poi gli presentò Izaya che è il suo tutore non che un informatore che sà tutto di tutti, fu allora che conobbe per la prima volta quella persona che non avrebbe mai voluto conoscere. Da allora in poi, ogni volta che era in certo su qualcosa Saki gli consigliava di chiedere a Izaya e così fece anche se non riusciva a fidarsi di lui. Un giorno Kida passeggiando con Saki capì che lei adorava in un certo senso Izaya e Kida voleva liberarla da quell’uomo pericolo, a Saki piace Kida e gle lo dice chiaramente poi chiede a lui se gli piace, e lui risponde che se smettesse di adorare Izaya potrebbe anche piacergli, così decide di aiutarla in questo e così cominciò la loro relazione. Kida passo quasi tutti i giorni con lei, faceva sul serio e i Turbanti Gialli erano troppo impegnati a combattere i Blue Squares; fin quando i Blu non attaccarono in massa alcuni piccoli gruppo dei Turganti gialli così molti dei suoi amici rimasero feriti, così decise di chiedere il consiglio di Izaya. Le sue informazioni cambiarono profondamente i Turbanti Gialli fin e da quel momento non persero più contro i Blue Squares, prima che se ne accorgesse era arrivato a fidarsi completamente di Izaya. Ma un giorno il capo dei Blue Square prese in ostaggio Saki rompendogli una gamba, e se Kida non fosse arrivato entro venti minuti in un luogo previsto potrebbe succedere di peggio alla sua ragazza, così tento subito di contattare Izaya ma non rispose e cominciò a correre più forte che poteva per salvarla. Appena arrivato sul luogo non riusciva più a muoversi era invaso dalla paura, pensava di poter fare qualsiasi cosa per lei ma era solo un piccolo studente delle medie e non riuscì a raggiungerla. Per fortuna Kadota membro dei Blue sentì che avevano rapito la ragazza del capo dei Turbanti gialli, e così decise di fare qualcosa. Con l’aiuto dei suoi amici riuscì a prendere Saki e la portò subito in ospedale dato che aveva perso i sensi e vide Kida immabile d’avanti al capannone; di li a poco Saki si risvegliò, il leader dei blue venne arrestato grazie alla sua testimonianza, la gang dei Blue Square si sciolse. Kida voleva fare visita a Saki ma non sapeva come affrontare il discorso di quello che era successo, così non saliva mai, un giono Kadota vide Kida e gli disse che Saki dalla finestra lo vedeva e lo ringrazia per essere venuto, Kadota gli ha raccontato che era stato fermato da un gruppo di Blue Squares e non era riuscito ad arrivare la in tempo. Kida gli chiede perch’è lo ha fatto dato che non gle lo ha chiesto, e poi sà che in realtà era spaventato, Kadota dice che sta scappando ancora da lei poi lo tira per la maglia dicendogli che se prova rimorsi per essere scappato, per ilr esto della sua vita, dovrebbe convivere con il dolore di averle mentito, solo così potrà espiare alla sua colpa e se non le vuole mentire allora non deve scappare e deve dirle la verità. Kida nonostante tutto non riuscì ad andare, più e più volte cercò di farlo ma non ci riuscì, lasciò i Turbanti Gialli. Cominsiò a sentirsi solo e da li venne aiutato da Mikado che lo faceva sentire rilassato e da li conobbe Anri e comincò una pacifica vita da studente. Però tornò indietro per sconfiggere il Laceratore che ha ferito Andri, questa volta non si bloccherà; tornando ai giorni d’oggi vediamo che c’è qualcuno che si aggira per la base dei Turbanti gialli è Anri che sembra aver scoperto che Kida è in realtà il Capo di quella Gang e la puntata finisce con una notte piovosa.

To Aru Kagaku no Railgun episodio 18

Vediamo Misaka e Shirai che bevono in un bar, il solito bar che vediamo in quasi tutte le puntate, e parlano del fatto che la responsabile del dormitorio se la prenda sempre con lei, e all’improvviso la vedono, decidono di inseguirla, perchè secondo Shirai ha un appuntamento con qualche uomo. Cosi vediamo La responsavile del dormitorio che prende delle pizze e le porte in un orfanotrofio “Orfanotrofio di Cypress Park” e li incontrano Saten e Uiharu che fanno volontariato perchè hanno preso dei brutti voti. Mentre le ragazze chiacchierano vedono la responsabile che parlando con Daigo, in insegnante del orfanotrofio, e diventa tutta rossa. Così Decidono di studiare un piano per aiutare la Responsabile a fidanzarsi con Daigo. Cosi il giorno dopo Saten, Uiharu, Misaka e Shirai fanno volontariato a quel orfanotrofio per usare il piano che ha ideato Shirai, per prima cosa fanno andare la Responsabile in cucina per preparare una torna, Daigo naturalmente gli da una mano a prepararla, intanto Misaka si prende cura dei bambini, e sembra divertirsi. All’improvviso sentiamo un urlo della responsabile che ha cercato di aprire il sacco della farina e ha fatto un casino in cucina, per fortuna Shirai ha un piano di riserva, che consiste nel far andare la Responsabile e Daigo a comprare la torta, cosi stanno insieme soli soletti. Alla fine festeggiano il compleanno di Meg-chan e Kei-chan con la torta che i due hanno comprato, anche se non è stato facile. Allimprovviso cè un terremoto e la responsabile del dormitorio con moltà autorità dice ai bambini di nascondersi sotto il tavolo, sfortunatamente un bambino sta per essere colpito da un, sembra un elettrodomestico, però la responsabile salva il bambino però viene colpita lei. Dopo la responsabile sta lavorando nel dormitorio e viene chiamata da Daigo, cosi si trovano in un ristorante, e chiaramente vengono seguiti da Saten, Uiharu, Misaka e Shirai che sono le solite curiose, e sembra che le cose stiano andando per il verso giusto, Daigo gli chiede se secondo lei ci sono problemi a sposare una persona piu grande di lui, lei risponde con la classica risposta “Non conta l’età”. Il giorno successivo la responsabile si veste bene per dichiararsi a lui, cosi va all’orfanotrofio e chiacchiera con Daigo, e scopriamo che Daigo in realtà è innamorato della anziana, responsabile dell’orfanotrofio. Con un pò di amaro in bocca gli augura di essere felice con lei e va a occuparsi dei bambini.