NO.6 episodio 7

Shion mentre lava e pulisce i cani della “presta cani” per racimolare qualche soldo, Nezumi parla con la Presta Cani in privato chiedendogli informazioni sul penitenziario del braccio No.6. Nezumi cerca più informazioni possibili della prigione e dove sia imprigionata Safu. Dopo averla convinta con l’aiuto di parecchi soldi e la parola che in qualsiasi caso cercherà di aiutarla se si trovasse in difficoltà, riesce ad averla dalla sua parte ed accetta il lavoro. Però è chiaro che ci sia qualcosa sotto e ben presto la presta cani capirà che Safu che cerca è una cara amica di Shion. Intanto nel braccio No.6, la madre di Shion cerca Safu ma in qualche strano motivo è sparita, come se non esistesse. Come se non bastasse un’anziana fingendosi amichevole cerca delle informazioni e vuole sapere cosa ne pensi del No.6, poco dopo scopriremo che è una signora che lavora per le autorità e se nel caso ma madre di Shion avesse detto qualcosa di brutto del No.6 sarebbe stata etichettata come dissidente e imprigionata. Rikiga gira per la cittadina con Shion e dopo aver visto la sua gentilezza ed educazione gli vuole regalare dei vestiti dopo aver toccato il suo cuore, però mentre sono in un negozio, Shion nota una giacca bianca sembra riconoscerla, infatti è quella che portava Safu quando si erano visti. La presta cani trova Nezumi e si infuria dopo aver scoperto che in realtà Nezumi stia cercando le informazioni per trovare Safu l’amica di Shion, ma si arrabbia principalmente perché se ci tiene davvero a lui dovrebbe dirgli tutto e non lavorare alle sue spalle. Shion avendo capito che Safu si trova in pericolo decide di mangiare l’ultima sera con Nezumi, comprando una torta di mele e prima di andare a letto dà un bacio a Nezumi è una scena molto toccante, poi il fatto che lui dica che sia per la buona notte, ma invece è perché la mattina seguente tornerà al No.6 per cercare Safu, lo rende molto poeticamente come l’ultimo bacio, prima dell’addio. Il giorno dopo mentre Shion si prepara ad andarsene viene fermato da Nezumi che gli tira un pugno per averlo sottovalutato/mentito. Dopo Nezumi gli dà il biglietto di sua madre che dice che Safu è stata rapita, poi lo informa delle sue ricerche su dove sia imprigionata Safu. E questa volta è il turno di Shion che tira un pugno a Nezumi, giustamente sia Shion che Nezumi ha tenuto allo scuro l’altro per proteggerlo, sia Nezumi non gle l’ha detto per non farlo scappare nel braccio e farsi prendere facilmente dagli agenti; sia Shion non gli ha detto che andava al braccio per farlo vivere la sua vita ai margini della società, visto che è ancora un fuggitivo pericoloso per il No.6. Già si era intuito che nel primo episodio sia Shion e Nezumi hanno un certo legame, una specie di colpo di fulmine, infatti anche se mano a mano si sono fidati degli altri, addirittura mettendo a repentaglio la propria vita nel caso di Shion. La puntata finisce con Nezumi che ha qualcosa da mostrare a Shion, mi incuriosisce molto questo “qualcosa”, di certo nella Preview della prossima puntata sembra essere molto movimentata, non vedo l’ora di vederla alla prossima recensione.

Sacred Seven episodio 7

Avevo immaginato che Yuuji fosse il personaggio cattivo di questa storia, infatti, c’erano troppi dubbi e misteri sul suo laboratorio, in questa puntata si ha la certezza di tutto questo. Tutti cercano di recuperare Ruri e sfruttare queste ricerche per cercare i due fuggitivi Lau e Night, sperando di entrare nella loro base segreta. Dopo aver cercato una pista sbagliata Alma riesce a raggiungere il loro cobo, intanto Rin con la classica scusa di dover andare in bagno si fà liberare ed attacca Lau, però ben presto si capisce che Night e Lau non sono realmente avversari o cattivi. Lau ha lo stesso potere di Rin, ma non è sfruttata da Knight, infatti, è stata salvata dagli assurdi esperimenti di Yuuji. Alme incontra Night che lo porta al centro della base, incontrando Ruri e Lau, gli racconta subito che Kenni li stà ingannando per sfruttarli, nel laboratorio stanno facendo ricerche sul potere della Sacred e coloro che hanno i poteri li usa come cavie, come è successo a loro due, inoltre il fratello di Lau è stato ucciso dopo uno di questi esperimenti. Lo scopo di Night è uccidere Yuuji per essere libero una volta per tutte e vivere una vita normale, come dovrebbe essere. All’improvviso vengono attaccati e delle rocce bloccano Rin, Alma e Lau. Night libera il suo potere per combattere con una pietra malvagia, scoprendo che è il fatelo di Lau, però sembra aver perso qualsiasi legame da essere umano, interviene anche Yuuji a combattere contro Night. Lau riesce a liberarsi ed a raggiungere Night, ma suo fratello la blocca e sembra attaccarla, ma all’improvviso si blocca probabilmente dentro di lui è rimasta ancora della parte umana. Night in svantaggio prende Lau e scappa via, Alma grazie alle gemme di Rin richiama il suo potere per sconfiggere il fratello di Lau e lavorare con Yuuji. Dopo aver scoperto questa verità Rin e Alma sono un pò titubanti su cosa fare e a chi credere, Yuuji chiaramente ammette gli esperimenti ma non così crudeli come li nomina Night. Ma è chiaro che avrebbe risposto così, tornando tutto alla normalità Yuuji ha imprigionato il fratello di Lau in forma demoniaca, quindi abbiamo la certezza dei loro strani esperimenti.

Ao no Exorcist episodio 7

Come immaginavo cominciamo a conoscere Izumo è un personaggio che mi incuriosiva particolarmente, anche se in questa puntata non si scopre molto spero che dietro quel caratteraccio altezzoso e saputello si celi una fragile ragazza, dopo aver scoperto che la sua voce è quella di Kitamura Eri ne sono ancora più affascinato visto che è una delle mie doppiatrici preferite. In questo episodio veniamo alla conoscenza di un esame chiamato Exwires che ti rende candidato esorcista, però prima ci sarà un campeggio per esercitarsi. Dopo vediamo una lezione riguardante l’evocazione di un demone ed il professore fà vedere agli studenti come eseguire l’evocazione facendo uscire dal sigillo un Naberius una sorta di cane tutto bruciacchiato pieno di cicatrici. Dopo di che Izumo evoca due volpi senza alcun problema, decide di provare anche Shiemi e riesce ad evocare uno spirito Green Man molto carino e piccolo, poi cerca di avere una conversazione con Izumo per fare amicizia e lei con arroganza prende in giro il suo demone anche se Shiemi lo percepisce come un complimento. Dopo di che Shiemi chiede a Izumo di diventare amici ed accetta e per tutta la puntata Izumo la sfrutta per farsi tenere la borsa per portarli da mangiare o cose simili. Finalmente arriva il giorno del campeggio e non è in un posto bello come la montagna o il lago ma è nel dormitorio di Rin e Yukio, dopo la delusione del campeggio nel dormitorio ho capito che forse non era possibile farlo all’aperto, non bisogna dimenticare che Yukio continua a sorvegliare Rin quindi lasciarlo in un posto aperto potrebbe sempre essere attaccato da un demone o cose simili, anche se avrei preferito vedere un campeggio. Izumo e Paku la sua migliore amica decidono di andare a fare il bagno e Shiemi le segue per andare con loro. Però alla fine Izumo non vuole farsi vedere nuda da lei e gli chiede se gli porta qualcosa da mangiare e lei lo fà, anche se finalmente ha capito di essere sfruttata come schiava, anche se probabilmente lo aveva già capito. Rin vedendola li tutta sola gli dice senza mezzi termini di non farsi trattare come una schiava e subito dopo sentiamo un grido nel bagno. Un demone è entrato nel bagno e Rin va’ subito a salvare le ragazze, Paku viene presa di mira dal demone e Izumo evoca le sue volpi e sentendo il suo cuore vacillare si ribellano e la attaccano. Però rin gli stende con un pugno e Izumo strappa il sigillo per cancellare i suoi demoni, poco dopo Rin si occupa del demone e lascia l’opportunità a Shiemi di dare un antidoto a Paku del veleno del demone. Sembra che quel demone maligno è stato mandato li da qualcuno per ucciderlo, quando le cose si mettono male Yukio arriva e mette in fuga il demone, tutto finisce bene salvando Paku. L’unica scena che mi è piaciuta dell’antipatica Izumo è quando piange cercando di nascondersi, per paura che qualcuno lo vedesse piangere, vedendola debole per non essere riuscita a salvare la sua migliore amica e Rin gli dà la sua maglia per coprirsi ed andare da un’altra parte, è un gesto carino. Dopo scopriamo che il demone è del professore di evocazione, infatti si capiva era identico la sola differenza era che quando lo aveva evocato a scuola aveva una sola testa e quando li ha attaccati nel bagno ne aveva due. Mi ha stupito la personalità di Shiemi perché dopo tutte le volte che Izumo gli chiedeva qualcosa lei lo faceva sempre con il sorriso sulle labbra, come se l’amicizia fosse un valore enorme. Invece Paku mi sembrava un personaggio molto inutile infatti in questa puntata si capisce il suo scopo, ovvero quello di essere la migliore amica di Izumo per poi andarsene cambiando scuola e dirle che non gli piacciono le persone che si prendono gioco di chi è onesto, davvero inutile come personaggio.

Hidan no Aria episodio 7

La puntata comincia con Aria che porta un medicinale a Kinji e lo lascia sul cuscino del letto e poi se ne va a scuola lasciandolo riposare ancora un po’, appena Kinji si sveglia viene accolto da Shirayuki preoccupata per il suo raffreddore. Kinji la ringrazia per avergli dato un antibiotico, ma in realtà non sa che è stata Aria e Shirayuki fa finta di nulla prendendosi i ringraziamenti, mi sarei immaginato che Shirayuki giocasse pulito invece di fingere di essere stata lei. A scuola Kinji ed Aria si incontrano sul tetto della scuola per provare delle prove atletiche e coglie l’occasione per dare a Kinji una nuova missione, quella di guardare i messaggi sul cellulare di Shirayuki. Sembra che Durandal prima di rapire le sue vittime gli spedisca dei messaggi minacciosi e Shirayuki potrebbe averlo ricevuto, è una cosa che devono scoprire. Però Kinji non crede a questa storia di Durandal e finiscono per litigare, Kinji gli apre gli occhi dicendo che Aria voglia credere a questo personaggio che in realtà non esiste solo per scagionare sua madre. Mentre i due non sorvegliano Shirayuki se ne occupa Reki che viene pagata part time da Aria per coprirla sostanzialmente, anche se ha un sacco di cose da fare visto che è un abile cecchino, importante per lo stato Giapponese. Kinji decide di continuare a sorvegliare Shirayuki per conto suo, anche se non crede all’esistenza di Durandal e rimane da solo con lei. Anche se Shirayuki è cresciuta è ancora un uccello in gabbia visto che non può lasciare la scuola o il santuario senza permesso come quando era piccola, anche se avrebbe voluto vedere i fuochi d’artificio non può per questo motivo, mi sembra di vedere un Déjà vu in effetti è la stessa cosa che era capitato a loro due in passato, che alla fine Kinji ha fatto uscire Shirayuki di nascosto dal tempio, che poca immaginazione. Tornando a casa Kinji decide di portare Shirayuki alla spiaggia per vedere i fuochi d’artificio c’è un pò di silenzio fra i due però stanno benissimo in questa scena dove camminano in silenzio e sono felici di stare insieme. Però appena arrivano alla spiaggia i fuochi d’artificio sono già finiti, sono arrivati troppo tardi e Kinji compra dei piccoli fuochi d’artificio e Shirayuki riceve un messaggio sicuramente di Durandal ma appena Kinji torna fà finta di nulla. Shirayuki ha predetto il futuro di Kinji con le carte delle Miko e dicono che sarebbe scomparso e Shirayuki pensa che Aria lo stia portando via e viene a galla la sua gelosia nei confronti di Aria. Shirayuki dopo essersi buttata fra le sue braccia gli chiede se almeno per quel giorno può avere occhi solo per lei e gli chiede un bacio. Mentre si stanno per baciare dei ragazzi nelle vicinanze giocano con dei fuochi d’artificio e Kinji si gira di scatto pensando che siano degli spari, alla fine niente bacio. Il giorno dopo Kinji deve andare alla reception lasciando sola Shirayuki e chiaramente in quel tempo sparisce e gli manda un messaggio di Addio, Kinji corre a cercarla per fortuna che Reki l’ha vista dodici minuti fà vicino all’hangar della Logi. Kinji si reca subito li non trovando nulla, notando l’ascensore prova a vedere nei piani inferirori e sente la voca di Shirayuki parlare con un misterioso personaggio nascosto dall’oscurità del magazzino. Durandal gli porge la mano dicendogli di venire con lui al EU stessa associazione che vi fà parte Riko, mentre gli stà per porgere la mano Kinji corre per fermarla e schivando il Kunai di Durandal cade a terra rimanendo attaccato al terreno che per qualche strano motivo si è congelato. Ed arriva Aria che come aveva previsto sarebbe riuscito a trovare Durandal usando anche lui e non rimane che arrestarlo, però neanche alla fine della puntata vediamo il volto di Durandal, sono curioso di capire chi si cela dietro questa voce e forse capiremo gli EU che scopi hanno.

Ano Hi Mita Hana no Namae wo Boku-tachi wa Mada Shiranai episodio 7

Anaru vivrà per un po’ di tempo nel loro vecchio fortino visto che ha litigato con sua madre per quello che era successo, è bello vedere Jinta preoccupato per lei e gli consiglia di andare a scuola anche se potrebbe non andare, ma così facendo entrerebbe in un vortice senza uscita, trovandosi come lui che non và a scuola da mesi e mesi. C’è anche una scena molto divertente, diciamo un classico dell’animazione Giapponese dove Anaru scivola e sta per cadere addosso a Jinta e Poppo entra e vede una scena imbarazzante, come se i due si stessero per baciare è un classico ma mi fa sempre ridere. Finalmente il diario segreto di Menma lo aprono e leggono qualche pagina a caso, ripensando ai loro momenti divertente gli viene in mente quando andavano a fare visita alla mamma di Jinta che era sempre ricoverata in ospedale e a Menma era venuto in mente di mandare una lettera a Dio per fare stare meglio sua madre e per farlo avrebbero creato un enorme fuoco d’artificio che avrebbe raggiunto persino Dio. Se fossi stato in Jinta e gli altri avrei letto velocemente il diario segreto di Menma, soprattutto le ultime pagine per vedere cosa aveva scritto prima di morire, sicuramente ci sarà qualcosa di interessante. Questa puntata mi ha colpito parecchio, anche se è tranquilla come le altre è interessante vedere il riavvicinamento di Jinta e Anaru e la tenacia che Jinta ha nel voler realizzare il sogno di Menma. Jinta riesce a contattare un signore che fa fuochi d’artificio attraverso a suo padre ma per farlo gli servono parecchio denaro, così Jinta decide di lavorare part- time un po’ nel negozio dove lavora Anaru. Infatti qui abbiamo parecchie scene carine, una in cui Jinta protegge Anaru da dei ragazzi che avevano sentito parlare di Anaru e della sua scappatella in un Love Hotel così urlò “Benvenuti” tirando l’attenzione su di sè e poi altre scenette di timidezza. Menma ben presto capisce che ci sia qualcosa che sta nascondendo Jinta, infatti rispetto a prima che era sempre a casa ora va a scuola mattiniero e torna di sera esausto. Una conoscente del padre di Jinta viene a fargli visita per firmare qualcosa e gli chiede se suo figlio abbia abbandonato la scuola visto che lo ha visto lavorare part-time, Menma ha sentito tutto e lo và a cercare. Andando nella loro vecchia base sente Anaru che parla con Poppo per un lavoro part-time in un cantiere e dice che i razzi d’artificio sono alimentati a soldi. Menma ricorda di quel suo desiderio e capisce quanto lei e Jinta siano simili, entrambi si preoccupano degli altri più di loro stessi. La stessa sera Menma và a vedere Jinta lavorare al cantiere dandosi da fare al meglio, Menma commossa dalla sua tenacia gli sposta un faro per migliorare la luminosità della strada che percorre Jinta per scaricare del materiale. E’ interessante come scena, Jinta sembra vedere i capelli di Menma e tutti si chiedono come mai la luce si è spostata per i fatti suoi, è davvero ben ideata come scena visto che rende alla perfezione l’idea che un fantasma abbia spostato il faro, tanti anime magari queste piccole cose le fanno molto rozzamente che uno capisce che sia una cosa messa li per allacciare al meglio un discorso o un’azione, dandogli poco interesse, invece in questa scena rende perfettamente fluido l’anime. La puntata finisce con Jinta, Poppo e Anaru che mettono da parte un pò di soldi portandoli all’amico del padre di Jinta che però non può dargli una mano visto che era stato rimproverato dal direttore del festival, dando il nome del direttore che è Honma un parente di Menma. Oggi voglio chiudere questa recensione con un mio personale odio verso la coppia Tsurumi x Matsuyuki, allora in questa puntata lui gli chiede di uscire e anche se entrambi sono dei secchioni lei dice che deve studiare, ma lasciamo stare questo. Perché Tsurumi si mette in testa quel ferma capelli che Matsuyuki avrebbe regalato a Menma? Mi infastidisce un pò questo suo modo di fare, quando c’è una scena con loro due al cellulare lei se lo mette come rituale o come porta fortuna, di certo è odiosa.

IS: Infinite Stratos episodio 7

Nell’intero istituto la voce su chi vincerà il Torneo e potrà avere un appuntamento con Ichika sono trapelate molto velocemente, non cè ragazza che non lo sappia e spera di ottenere quell’ardito premio. Houki non capisce come mai proprio quando ha chiesto ad Ichika di uscire con lui qualora avesse vinto il torneo, come un premio e proprio ora si è diffusa questa strana voce. Così vediamo un pezzo del passato di Houki quando era in quarta elementare e nella competizione nazionale di Kendo si era promessa di aver vinto, ma dovette trasferirsi e non potendo partecipare perse di conseguenza. Tutto questo fu causato da sua sorella maggiore che annunciò la decisione di creare degli IS, tutti erano preoccupati che potessero diventare delle armi da guerra per via delle sue infinite capacità. La sua intera famiglia fu messa in un programma di protezione per persone famose, costringendoli a spostarsi periodicamente. Prima che lo comprese, stava vivendo separata dai suoi genitori e dalla sorella, era persino sotto stretta sorveglianza, tuttavia dopo tutto questo stress emotivo continuava ad allenarsi con il Kendo. Con tuta la rabbia che aveva dentro si sfogava con il Kendo, praticava uno stile di kendo nel quale doveva solo abbattere l’avversario, era pura violenza, in questo torneo spera di vincere con la forza e non confondendo la forza con la rabbia e vincendo per sè stessa e non per sfogarsi. Cecilia e Lin si cominciano a unzecchiare su chi fra loro due sia più forte, così finiscono col decide di sfidarsi e combattere fra di loro, prima che se ne resero conto qualcun’altro ha deciso di intralciarli. Laura con la sua solita arroganza e cattiveria, decide di combattere contro di loro due insultandole dicendo che stavano andando dietro ad uno stupido stallone. Il combattimendo è ad una strada unica, la potenza e la superiorità di Laura è troppo elevata, infatti anche se loro sono due contro uno non riescono a fargli nulla visto che Laura ha un potere chiamatao A.I.C che gli permette di cancellare l’attacco dell’avversario, in questo modo è quasi invulnerabile. Inevitabilmente Lin e Cecilia sono sconfitte ma a Laura non importa e facendo fuoriuscire dei filamenti dal suo IS, le tira colpendole al corpo e non alla macchina, provocandogli dolore. Le loro vite sono in pericolo ed Ichika decide di intervenire, trasformandosi ed entrando nal campo di battaglia, viene aiutato da Charlotte e appena può, allontana Lin e Cecilia. Laura è comunque troppo forte anche per Charlotte che riesce a fermare tutti i suoi colpi e usando la sua spada, stà per attaccare Charlotte ma Chifuyu riesce a bloccare il suo attacco con una spada da IS e ferma questo combattimento, dicendo che tutte le battaglie personali sono rinviate fino al torneo inter-classe. Cecilia e Lin sono in infermeria e non potranno combattere per il Torneo visto che le loro macchine sono danneggiate. C’è una grossa novità in questo Torneo, ovvero non sarà un combattimento 1 vs 1 ma sarà formato da Team 2 vs 2, chiaramente tutte le partecipanti del torneo vogliono combattere al fianco di Ichika, però lui preferisce fare Team con Charlotte. Finalmente è arrivata la sera, ed è finita la giornata, così Charlotte e Ichika si devono cambiare però essendo maschio e femmina decidono di farlo dandosi le spalle a vicenda, in questo modo non possono vedersi mentre si cambiano. Inevitabilmente Charlotte inciampa e finisce a terra, Ichika allora corre ad aiutarla e riceve un calcio in faccia. Ichika è svenuto e Charlotte veglia su di lui lasciandolo dormire nel suo letto, ricordando le parole di Ichika che promette di proteggerla e di mantenere il suo segreto, Charlotte si avvicina e gli dà un bacio sulla fronte e poi se ne và a dormire. Alla fine della puntata vediamo che i primi che combatteranno contro Charlotte ed Ichika sono Houki e Laura, chi non ha deciso di fare Team con qualcuno viene messo in coppia con una persona a caso e così è accaduto nel caso di Houki, però penso che nessuno avrebbe voluto fare coppia con lei per la sua rabbia e l’antipatia che ha creato, non vedo l’ora di vedere la prossima puntata ed il combattimento.

Yumekui Merry episodio 7

Dopo una mattinata a far esercitare Merry nel prendere le ordinazioni al ristorante della famiglia Tachibana, ed aver fallito miseramente decidono che sarebbe un ottima cosa andare tutti in spiaggia a prendere il sole e a divertirsi un pò. Però non solo Merry, Isana e Yumeji sono in spiaggia, ma organi qualcosa di grande invitando anche Mei, Saki, Chizuru e Takateru. Il gruppo comincia subito ad andare a nuotare, a giocare a palla e a chiacchierare, nessuno si sarebbe aspettato che Chizuru sarebbe mai andata con loro in spiaggia, invece sembra anche divertirsi, anche se è sempre triste e non fà uscire alcun sentimento nuota con Isana e chiacchiera chiedendogli se abbia mai detto a qualcuno del suo sogno, di voler diventare una pittrice, chiaramente Chizuru conosce i Demoni dei Sogni non penso sia una persona cattiva, nel caso fosse un contenitore. Merry nons apendo nuotere rimante con Yumeji a chiacchierare, dicendogli di aver paura di non poter tornare nel suo mondo, visto che Engi gli ha detto che una volta entrato nel mondo reale non si può più tornare in dietro. Yumeji gli dice che anche se Engi ha detto quelle parole non vuol dire che sia davvero la verità. Yumeji e Merry passeggiano per la spiaggia e sentono che stiano girando uno show di supereroi, così assistono alle riprese e incontrano Ijima Sensei che sembra fare parte di un ordine del Dipartimento dell’Educazione, nel weekend fà dei turni pattugliando le aree molto frequentate dai bambini. Un bambino riesce a chiedere al protagonista di questo Show l’autografo e riesce per fino a stringerli la mano, poco dopo Chizuru lo guarda e sembra essere entrato nel mondo dei Sogni dove il suo eroe lo protegge e viene attaccato da Treesea un Demone dei Sogni cattivo, infatti senza gran difficoltà riesce a distruggere il supereroe e a chiedere al bambino se vuole essere il suo contenitore, ma sembra che non sia interessata a quel bambino infatti vuole soltanto distruggere il suo sogno. Avvicinandosi la sera il nostro Gruppetto si è divertito, si prepara a tornare a casa ma Merry sembra essere sparita. Yumeji corre subito a cercarla impaurito, Merry per tutta la giornata non ha fatto altro che avergli detto dia ver perso la speranza nel tornare. Poco dopo vede Merry sull’acqua, pensando che forse sarebbe meglio lasciarsi portare da qualche parte dalle onde del mare, Yumeji la riesce a fermare dicendogli che se avrebbe mollato tutto non l’avrebbe perdonata, essere un eroe della giustizia è duro e doloroso e ci sono momenti in cui le speranze e i suoi sogni potrebbero vacillare, ma deve essere forte per soddisfare il suo sogno di tornare nel suo mondo.

Yosuga no Sora episodio 7

Eccoci alla settima puntata, in cui vedremo il passato di Nao e Haruka che ci riserva delle grandi sorprese, tutto comincia quando Sora si spoglia per farsi prendere le misure dal fratello Haruka, della divisa scolsatica. La mattina seguente Sora si sveglia urlando, spaventata da una zanzara e Haruka accorso per aiutarla riceve una sberla sul viso, però almeno ha colpito la zanzara. Dopo di che Haruka si prepara per andare a scuola e quando apre la porta per uscire incontra Nao, che è venuto per portargli un vaso che emana del odore contro le zanzare. A scuola Haruka e Ryouhei sono sul tetto e guardano le ragazze che puliscono la piscina scolastica, per prepararla all’estate che ora mai è imminente, però Haruka dice di non saper nuotare per questo non è molto interessato alla piscina. Ryouhei nota che Haruka abbia un debole per Nao e decide di andarglielo a dire, ma lei pensa che la odia. Così vediamo un pò del loro passato, Nao voleva scappare di casa stufa dei soliti litigi che facevano i suoi genitori, così scappa a casa di Haruka e li cominciano a coccolarsi finendo col fare sesso, però appena Nao se ne va vede Haruka perplesso e con un volto triste, così pensa di avergli fatto una cosa che non voleva e se ne và tenendo dentro di sè quel brutto ricordo. Intanto Sora chiede ad Haruka di cucirgli i bottoni dell’uniforme, così invita a casa Nao, per farsi dare una mano. Ryouhei, Haruka e Akira parlano di una leggenda chiamata “Zampe che svelano il tuo futuro” è una vecchia storia in cui devi accarezzare una zampa del gatto e e guardare i suoi polpastrelli, comunque Haruka casualmente lo fà e Akira gli legge il futuro e dice che fra non molto avrà l’accasione giusta per confessare il suo amore a qualcuno, Ryouhei dice di confessarsi a Nao ma lui rifiuta e se ne và. Ryouhei molto testardo e deciso di far innamorare Nao e Haruka gli invita alla piscina della scuola per insegnare ad Haruka a nuotare. Così il giorno in cui si incontrano sono solo loro due, chiaramente è tutto un imbroglio per fargli stare soli, dopo una breve lezione di nuoto i due si cambiano. Haruka sente gridare Nao, così corre nello spogliatoio delle regazze, perfortuna Nao si è spaventata solo di un gatto che si era intrufolato in una scatola. Dopo tutto quel trambusto il guardiano della scuola perlustra la stanza, i due ragazzi si nascondono dentro uno scatolone, visto che non potrebbero stare li. Mentre ridono e scherzano la scatola si strappa facendo cascare Nao addosso a Haruka, in quella posizione Nao ripensa a quella cosa successa nel passato e indietreggia scusandosi di quello che era successo allora, ma lui in realtà non era triste era solo che era la sua prima volta e non era riuscità a dire nulla, poi gli prende la mano e gli dice che finalmente possono continnuare la loro storia da adesso e i due si baciano. La puntata finisce vedendo Sora scrivere al computer ripetutivamente “Odio Nao”, uno strano comportamento capisco essere gelosa, ma così sembra pazza, va bè.. alla prossima puntata!

To Aru Majutsu no Index II episodio 7

Misaka Mikoto che pensava di aver ottenuto una vita normale, è nuovamente infastidita dall’oscurità, una misteriosa organizzazione si stà muovendo per i resti del Tree Diagram. La Level 4 che utilizza il Move Point Musujima Awaki e Shirai Kuroko combattono una battaglia per ottenere la valigetta contenente quei resti, come ben ricordiamo, nella puntata precedente Misaka combatte contro Awaki ma in poco tempo si teletrasporta lontano da lei. Si teletrasporta in una stanza di Hotel e appare Shirai che la colpisce con gli stessi oggetti che era stata colpita in precedenza, Awaki due anni fà ha subito varie ferite dopo essersi teleportata grazie a questo errore è ancora traumatizzata e avvolte non riesce ad usare i suoi poteri. Le due avversarie combattono senza sosta una guerra a colpi di teletrasporti e attacchia alle spalle, colpendosi a vicenda con qualsiasi oggetto che si trova in quella sala, in fine Shirai non riesce a Teletrasportarsi, probabilmente per il dolore che prova o per aver cosumato tutte le energie. Awaki decide di raccontagli una storia mentre Shirai è bloccata sotto cumuli di sedie e tavoli, un tempo c’era un potentissimo esper ad una organizzazione che credeva che con l’aumento di esper essi avrebbero ottenuto poteri immensi, così furono prodotti molti cloni, ma il risultato fù un disastro infatti i cloni non avevano neanche una parte del potere dell’originale erano completi fallimenti. Nel frattempo uno dei cloni di Misaka si veste per uscire, sembra avere in mente qualcosa, infatti appena esce si reca da Touma per chiedergli di salvare loro e la sorella. Intanto Awaki si chiede perch’è i cloni non raggiunsero lo stesso livello dell’originale? Forse perch’è c’è qualche altra cosa apparte il cervello che gli dona quel potere da esper, e se lo trovassero i non umani sarebbero in grado di usare i poteri, Awaki e la sua organizzazione mira a potenziare quella macchina e capire molte cose riguardo a questo potere. Touma in povo tempo riesce a raggiungere Misaka e decide di dargli una mano combattendo al suo fianco. Awaki chiede a Shirai se vuole lavorare per lei, e chiaramente lei rifiuta, perch’è Awaki pensa che loro esper siano dei mostri con quei poteri ma Shirai gli dice che un potere non sia altro che un potere, non importa come lo si veda ma come si utilizzi. Shirai raccogliendo tutte le forze si alza e prendendo una lampada si scaglia contro Awaki che estrae una pistola e gli spara, colpendola e facendola cascare a terra. Awaki non ragiona più e comincia a colpire Shirai nello stomaco, decide di farla a pezzi; grazie al suo potere Move Point può muovere un pesi di massimo 4520 chili infatti decide di distruggere questo edificio con lei al suo interno. Mentre l’edificio e tutto quello che c’è dentro comincia a volare e a disintegrarsi Shirai riesce a vedere Misaka e glid ice di allontanarsi visto che è troppo tardi, però Touma saltando da una pietra all’altra riesce a prendere Shirai e a bloccare il fulcro del Move Point bloccando quest’attacco e portando in salvo Shirai. Awaki ben lontana da quell’edifico incontra Accelerator, subito è impaurita visto che è di livello 5 ed è il più forte della città Accademica, però da quell’incidente non dovrebbe essere più di così alto livello, però questo non lo rende per niente debole. Accelerator con la sua solita pazzia e frenesia attacca Awaki mettendola al tappeto in pochissimo tempo, senza lasciare ad Awaki modo di contrattaccare. In fine Shirai all’ospedale con Misaka gli dice di continnuare a sorridere e grazie a quello riuscirà ad alzarsi ancora una volta, le due si sono riapacificate e sono tornate più amiche di sempre. Vi lascio con una Gif quando Accelerator comincia a colpire Awaki hehe FIN.

Bakuman episodio 7

Mashiro da pochi giorni è vicino di banco di Azuki e infatti fra i due c’è molta timidezza e non si parlano per niente, però hanno cominciato a comunciare con un metodo molto alternativo. Tutto è cominciato quando Mashiro ha disegnato il professore travestendolo da gallina, Azuki sorrise per il disegno comico sull’insegnante, da qui tutto ebbe inizio, poco dopo cominciarono a scriversi domande e curiosità senza mai parlare, ma scrivendole sul libro degli appunti. Finalmente la nostra coppietta carina ha cominciato ad avanzare ed a conoscersi, anche se è ancora un rapporto ancora molto strano. Intanto che Moshiro e Takagi sono nello studio per pensare ad un nuovo name, Takagi pensa a creare una nuova storia sul genere fantascentifico per far capire al loro editore di essere migliorati e maturati. Intanto Hattori l’editore ri legge il loro manoscritto e vede il caporedattore andare a casa di Niizuma Eiji, l’abilissimo ragazzo di 15 anni che ha vinto la loro competizione, sembra che non se lo vogliano far scappare facendole debuttare anche se è ancora al liceo, infatti il redatore e il suo segretario decidono di andare a casa sua per farlo trasferire a Tokyo, visto che è un città molto grande con molte scuole ad alto livello per deisegnatori e scrittori e potrebbero farlo migliorare ancora, anche se è ad un livello molto alto per la sua giovane età. a scuola Moshiro e Takagi sono sulla terrazza e assistono alla scena di due fidanzati che litigano perch’è dopo la maturità le loro strade si divideranno, avendo scelto istituti diversi, questo fà pensare Moshiro che avrà la stessa sorte ed ha paura di quel che succederà. Moshiro prende la forza per chiedere ad Azuki se devono attendere che i loro sogni si relizzino, lei comincia a piangere, attirando l’attenzione dell’insegnante e degli studenti, però inventa la scusa che il suo gatto sia morto anche se non è vero. Moshiro chiaramente si sente da schifo avendo fatto del male alla persona che ama, solo dopo averla vista piangere capisce di avergli calpestato i suoi sentimenti. Però stranamente Azuki dopo essersi ripresa scrive sul foglio la sua mail (In Giappone la Mail ha la stessa importanza del numero di cellulare). Moshiro racconta tutto a Takagi che cerca di tirarlo su di morale visto che alla fine ha avuto la sua mail che tanto voleva, però non cambia il fatto che l’ha fatta piangere. La stessa sera Moshiro pensa continnuamente a come scusarsi e non resiste a non andare a casa di Azuki anche se è solo per stargli più vicino, alla fine comunque Moshiro non gli citofona e non gli scrive niente via mail, però gli ha fatto bene per capire cosa dirgli. Così il giorno dopo gli scrive sul quaderno degli appunti che quando cambieranno posto si scriveranno via mail, una volta che sarà diventato mangaka potranno stare insieme per sempre, questò fa piangere Azuki però questa volta di felicità. Moshiro è più sereno di prima per aver fatto sorridere Azuki, decide di lavorare sodo per il prossimo premio Tezuka e vincerlo per far felice Azuki, inizialmente Takagi è contrario, visto che non vogliono nuovamente lavorare in fretta e commettere gli stessi errori, però dopo aver ricevuto una chiamata dal redatore che gli informa del loro lavoro non sia arrivato alla finale del premio mensile per un pelo, questo gli dà coraggio e decide di cominciare subito con un nuovo lavoro. FIN