NO.6 episodio 9

Rikiga riesce ad essere in contatto con un grosso pezzo della sanità del braccio No.6 e conosce ogni angolo e stanza del luogo dov’è rinchiusa Safu, ma come tutti gli uomini, hanno un punto debole, ovvero il sesso. Così lo imbrogliano, portandolo in una stanza con una donna buona, ma in realtà è la presta cani con un parrucca e sotto al letto ci sono nascosti, Shion e Nezumi, che non appena l’uomo della sanità estrae la pisola intervengono e lo legano estorcendogli delle informazioni. Vediamo un lato che non abbiamo mai visto della presta cani, infatti è fragile e molto femminile, è spaventata e infastidito dopo essere stata leccata sul collo da quel disgustoso uomo, però alla fine tutto si risolve nei migliori dei modi. Dopo aver pensato ad un piano, l’unico metodo possibile per infiltrarsi dov’è rinchiusa Safu è quello di farsi prendere da dei militari. Prima del giorno santo del No.6, le bidonville ed il luogo dove vivono quelli scappati dal braccio vengono attaccati, per una così detta “Pulizia”, i militari uccidono e spazzano via tutto ciò che hanno d’avanti, donne, bambine o anziani. Nulla ha importanza, dopo aver decimato quel piccolo villaggio, Nezumi e Shion si costituiscono e si fanno vedere dai militari con le mani in alto. Loro due vengono portati in dei furgoni e convocati nella struttura dove si trova Safu, un enorme palazzo dove si studiano e si fanno svariati esperimenti. Nezumi e Shion si preparano a ciò che potrebbero vedere, i camion li scaricano come se fossero spazzatura buttati in un luogo scuro, forse un deposito è incredibile la brutalità in cui sono trattati, come se fossero degli animali o della semplice immondizia. Mentre accade tutto questo, Safu sente una voce nella sua testa, ed è Elyurias la divinità che il No.6 vuole controllare per i suoi scopi malvagi, sembra che si sia reincarnata in lei. Forse le persone prelevate dalle bidonville sono semplici cavie da laboratorio, oppure sono sacrifici per la grande dea Elyurias, non si capisce chiaramente fatto stà che finalmente sono entrati nel laboratorio e hanno la possibilità di portare in salvo Safu. Sicuramente questo incontro sarà fondamentale per questa storia, sarò interessante l’incontro di Elyurias e di Nezumi, l’ultimo superstite del popolo della foresta. Shion vorrebbe una vita tranquilla e libera, dove lui, Nezumi e Safu vivano la loro vita felicemente ma siamo ben distanti da quella realtà.