Ao no Exorcist episodio 14

Dopo l’episodio precedente, Ao no Exorcist torna a uno stile rilassante e tranquillo, non ci sono grandissimi sviluppi o incredibili novità, però tutto porta a presagire un incredibile quindicesima puntata, infatti penso ne accadranno delle belle. In questo episodio i nostri Esquires andranno in campeggio per tre giorni ad allenarsi ed a combattere, sperduti in una montagna brulicante di spiriti non particolarmente aggressivi e potenti. Durante il giorno la foresta sembra un piccolo paradiso tranquillo, dividendosi in gruppi cominciano a creare un enorme sigillo sul punto dove si accamperanno per non permettere intrusioni impreviste, successivamente monteranno le tende. Avvicinandosi la sera Rin prepara la cena per tutti, stupendo i suoi compagni di classe stupiti dalla sua innata abilità culinaria. Rin si sente stranamente sereno, finalmente dopo un passato a cercare di aiutare gi altri e a non essere compreso, sempre fraintendendo il suo buon spirito, per una volta si sente parte di un gruppo e può realizzare le sue buone azioni senza fraintendimenti. L’allenamento di questa sera dovrà fare uscire il loro lavoro di squadra, senza di esso falliranno la missione. Ci sono alcune lanterne nascose nella foresta, chi riuscirà a riportare una lanterna illuminata evitando che il fuoco si spenga, nei prossimi tre giorni riceveranno il permesso di prendere parte ad una missione, però ci sono solo tre lanterne, questo vuol dire che solo tre di loro possono ottenere la missione. E’ una classica prova che metterà a dura prova la loro fedeltà, infatti tutti gli studenti bramano una missione per avanzare velocemente, però devono anche lavorare in squadra, vedremmo subito le mele marcie del gruppo. Appena gli studenti escono dalla loro base, vengono attaccati da un infinità di falene demoni che li attacca, non sono particolarmente forti però numerose e fastidiose, Rin sentendo Shiemi urlare, corre da lei. Vedendola svenuta a terra, con una goccia di sangue uscire dalla fronte, perde la pazienza facendo uscire le sue fiamme blu, allontanando gli spiriti maligni. Ryuji sentendo Shiemi urlare corre a sua volta da lei e in lontananza vede una strana luce blu, fortunatamente è stupido e non ha ancora scoperto il segreto di Rin. Piano piano il loro piccolo gruppo si fà numeroso, formato da Rin, Shiemi, Ryuji, Renzou e Konekomaru, quest’ultimo ha trovato la prima lanterna ed è chiaro subito il fatto per il quale non si possa completare la missione da soli, visto che la lanterna è gigantesca, una persona sola non ce la può fare, senza contare i continui demoni attirati dalla luce. Fortunatamente Rin è molto forte, così grazie ad un carro riescono a trasportare la lanterna, gli altri tre ragazzi dovranno allontanare i numeroso demoni mentre la trasportano. Raggiungono un ponte distrutto, non potranno salire con la lanterna, finirebbero nel fiume. Per l’appunto il fiume è pieno di insetti demoni, l’unica cosa da fare è entrare nel fiume portando Shiemi dall’altro lato del fiume, accendendo la torcia che sarà attratta dalla ragazza e poi sigillare il demone che racchiude, una volta raggiunto l’altro capo della riva completando questa prima difficoltà. Tutto và come i piani riuscendo a portare la lanterna dall’altra parte del fiume, però il ponte sembra crollare ed il sigillo che rinchiudeva qualche demone vola via. Subito appare dall’acqua un’ enorme falena che con i suoi piccoli tentacoli prende Rin tirandolo a sè. La puntata finisce così, però nell’anteprima della prossima puntata tornerà il fratello di Mephisto a rompere le scatole e questa volta forse Mephisto mostra la sua vera natura da demone, ed il suo interesse per la sua spada, finalmente un bel combattimento degno di tale nome.