Ano Hi Mita Hana no Namae wo Boku-tachi wa Mada Shiranai episodio 7

Anaru vivrà per un po’ di tempo nel loro vecchio fortino visto che ha litigato con sua madre per quello che era successo, è bello vedere Jinta preoccupato per lei e gli consiglia di andare a scuola anche se potrebbe non andare, ma così facendo entrerebbe in un vortice senza uscita, trovandosi come lui che non và a scuola da mesi e mesi. C’è anche una scena molto divertente, diciamo un classico dell’animazione Giapponese dove Anaru scivola e sta per cadere addosso a Jinta e Poppo entra e vede una scena imbarazzante, come se i due si stessero per baciare è un classico ma mi fa sempre ridere. Finalmente il diario segreto di Menma lo aprono e leggono qualche pagina a caso, ripensando ai loro momenti divertente gli viene in mente quando andavano a fare visita alla mamma di Jinta che era sempre ricoverata in ospedale e a Menma era venuto in mente di mandare una lettera a Dio per fare stare meglio sua madre e per farlo avrebbero creato un enorme fuoco d’artificio che avrebbe raggiunto persino Dio. Se fossi stato in Jinta e gli altri avrei letto velocemente il diario segreto di Menma, soprattutto le ultime pagine per vedere cosa aveva scritto prima di morire, sicuramente ci sarà qualcosa di interessante. Questa puntata mi ha colpito parecchio, anche se è tranquilla come le altre è interessante vedere il riavvicinamento di Jinta e Anaru e la tenacia che Jinta ha nel voler realizzare il sogno di Menma. Jinta riesce a contattare un signore che fa fuochi d’artificio attraverso a suo padre ma per farlo gli servono parecchio denaro, così Jinta decide di lavorare part- time un po’ nel negozio dove lavora Anaru. Infatti qui abbiamo parecchie scene carine, una in cui Jinta protegge Anaru da dei ragazzi che avevano sentito parlare di Anaru e della sua scappatella in un Love Hotel così urlò “Benvenuti” tirando l’attenzione su di sè e poi altre scenette di timidezza. Menma ben presto capisce che ci sia qualcosa che sta nascondendo Jinta, infatti rispetto a prima che era sempre a casa ora va a scuola mattiniero e torna di sera esausto. Una conoscente del padre di Jinta viene a fargli visita per firmare qualcosa e gli chiede se suo figlio abbia abbandonato la scuola visto che lo ha visto lavorare part-time, Menma ha sentito tutto e lo và a cercare. Andando nella loro vecchia base sente Anaru che parla con Poppo per un lavoro part-time in un cantiere e dice che i razzi d’artificio sono alimentati a soldi. Menma ricorda di quel suo desiderio e capisce quanto lei e Jinta siano simili, entrambi si preoccupano degli altri più di loro stessi. La stessa sera Menma và a vedere Jinta lavorare al cantiere dandosi da fare al meglio, Menma commossa dalla sua tenacia gli sposta un faro per migliorare la luminosità della strada che percorre Jinta per scaricare del materiale. E’ interessante come scena, Jinta sembra vedere i capelli di Menma e tutti si chiedono come mai la luce si è spostata per i fatti suoi, è davvero ben ideata come scena visto che rende alla perfezione l’idea che un fantasma abbia spostato il faro, tanti anime magari queste piccole cose le fanno molto rozzamente che uno capisce che sia una cosa messa li per allacciare al meglio un discorso o un’azione, dandogli poco interesse, invece in questa scena rende perfettamente fluido l’anime. La puntata finisce con Jinta, Poppo e Anaru che mettono da parte un pò di soldi portandoli all’amico del padre di Jinta che però non può dargli una mano visto che era stato rimproverato dal direttore del festival, dando il nome del direttore che è Honma un parente di Menma. Oggi voglio chiudere questa recensione con un mio personale odio verso la coppia Tsurumi x Matsuyuki, allora in questa puntata lui gli chiede di uscire e anche se entrambi sono dei secchioni lei dice che deve studiare, ma lasciamo stare questo. Perché Tsurumi si mette in testa quel ferma capelli che Matsuyuki avrebbe regalato a Menma? Mi infastidisce un pò questo suo modo di fare, quando c’è una scena con loro due al cellulare lei se lo mette come rituale o come porta fortuna, di certo è odiosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...