Shiki episodio 16

Tohru ad ogni vittima che fà mette una rosa fuori della casa di Natsuno, perch’è si sente in colpa nel uccidere un altra persona, cosè mentre è li a pregare viene interrotto da Seishirou dicendogli che Sukano vuole parlargli. Intanto Nao pensa al suo passato, dovete sapere che Nao ha avuto un passato molto tragico, nata da due genitori dediti all’alcool e al gioco d’azzardo, dopo aver commesso l’ennesimo reato sono scappati lasciandola da sola. perfortuna quando diventò grande conobbe Mikiyasu, che gli diede una famigli acogliente come avrebbe sempre voluto, e un figlio adorabile. Anche se non ha mai avuto una famiglia, quella che si creò con lui era una famiglia perfetta, dei nuovi genitori, e un marito amorevole, per questo morse tutta la sua famiglia, per farli diventare Shiki come lei e vivere la loro felicità per sempre, però nessuno dei suoi famigliari si risvegliò. Nao provava anche un pò di invidia verso Junko, che era ancora un umana senza aver perso alcun famigliare, quindi li odiava e chiaramente li attaccherà nel sonno. Intanto Tohru preoccupato per essere stato chiamato da un prezzo grosso come Seishirou, appena vide Sunkano gli raccontò del suo passato. Sunkano molto tempo fà soffriva quanto Tohru a dover uccidere la gente, un giorno si svegliò dentro il buio di una bara, pianse e urlò molto, fino a quando arrivò qualcuno e la salvà poi attaccò quella persona, perch’è aveva fame. Quando tornò a casa fu subito mandata in una città sconosciuta e rinchiusa in un buio magazzino. Ogni giorno qualcuno gli portava da mangiare e lei attaccò ogni persona che entrava da quella porta, è sicura che i suoi genitori la stessero nutrendo, nonostante ciò che era. In quel luogo buio imparò molte cose, comprese addirittura che creatura era, poi decise di scappare da li mordendo ogni persona che incontrò, fino a quando non vide che nella sua vecchia casa non c’erano più i suoi genitori ma persone diverse. Pensando che si erano trasferiti, cominciò a cercarli per tantissimo tempo. Nel frattempo passò talmente tanto tempo che sua madre doveva essere di sicuro già morta, comunque continnuò a cercare; Quando se ne rese conto era passato così tanto tempo che persino la mia sorellina doveva essere morta in modo naturale. Intanto la vita scorre tranquillamente, ma non passa giorno in cui Akira e Kaori non pensino al loro padre ucciso dagli Shiki. E all’improvviso il loro padre decise di tornare, ma non poteva entrare nella loro casa, bloccato da un muro invisibile, il loro cane continnuava ad abbaiare, non riconoscendo il suo vecchio padrone. Così sua mogli si svegliò e aprendo la porta vide suo marito, così cascando a terra, impaurita pensando che era uno spettro e cominciò a scappare, ma suo parito riuscì a prenderla per un piede e la tirò fuori, fino a che non la morse per cibarsi. La mattina seguente i due fratelli si svegliarono, stranamente non era la loro madre a svegliarli come faceva abitualmente, ma si svegliarono per i fatti loro, appena andarono nella stanza della madre per salutarla, visto che andavano a scuola, capirono subito che era stata morsa dagli Shiki. Akira decise di comprare qualche amuleto per proteggere la casa e mentre và al negozzio sente degli anziani che parlano di qualche misteriosa persona che è entrata nella casa della famiglia Maeda. Così dopo essersi preso un paletteo di legno, decide di entrare in quest’appartamento e di ispezionarlo, con gran stupore dietro ad una tenda trova il corpo morto di Iwao. Decise di trafiggerlo con il paletto, ma da dietro apparve Tatsumi che lo legò vicono al cadavere; Akira dopo essersi ripreso capisce di essere il pasto di Iwao. FIN

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...