Highschool of the Dead episodio 11

DEAD storm rising
Saya ha una piccola disussione con le persone che vivono nella loro villa, pensano e vogliono un mondo nella pace, in cui armi o violenza non esista, però sfortunatamente fanno finta che fuori non ci sia nulla di malvagio o di pauroso, così imbrogliando la realtà cercano di fare finta di nulla. Saeko viene convocata dal padre di Saya, vuole regalargli una Katana più adeguata a lei, visto che ha sentito la sua abilità e conosce quella della sua famiglia, pensa che sia la persona più adatta per regalarli tale arma. Saeko appena sfodera la Katana capisce subito che non è una spada comune ma è leggermente curvata, è una Kissaki Moroha con lama a doppio taglio, ovvero una spada Murata, una spada in grado di tagliare in due un maiale, compreso le ossa, senza riportare alcun graffio, o alcuna curvatura alla lama. Saeko non può accettare tale regalo, però insiste e viole darla a lei come segno di riconoscenza, sia per aver salvato Saya da quegli zombi sia perch’è lui è stato allenato da suo padre. Dopo di che parlano di Komuro, Saeko pensa che il leader del loro gruppetto sia lui, anche se il padre di Saya nota che il suo cuore sia ancora titubante, quindi non ancora pronto per tale scopo. Hirano e Saya dicono la stessa cosa, pensano che sia lui la persona adatta da fargli da Leader, quiesto continnua a pensare Komuro mentre è nella sua stanza, è arriva Rei che dice che sia molto ideale a questo compito anche se lui non se la sente, poi Rei cerca qualche segno d’affetto, poi dice che dopo tutto quello che è successo è cambiato, è maturato, poi gli dice che farà qualsiasi cosa pur di restare al suo fianco anche se si dovesse innamorare di un’altra ragazza, non è molto difficile in questo Harem. Poco dopo Komuro prende una decisione, e và a dire al padre di Saya che entro due giorni, andranno a casa dei loro cari per vedere se sono vivi oppure no, infatti fra due giorni tutti si sposteranno in un altra abitazione, però se Komuro e gli altri dovessero fare tardi vorrà dire che hanno trovato un posto sicuro e non devono aspettarli. Il professore Shidou chiede aiuto alle guardie che difendono l’enrata per la villa e chiedono aiuto, e vengono accolti, però appena Rei vede la brutta faccia di Shidou gli corre contro, avvicinando la baionetta del suo fucile al suo volto. Come sospettavamo è successo qualcosa fra Rei e Shidou, infatti il professore l’ha bocciata per ordine di suo padre che era in politica, visto che la sua famiglia era molto potente e influente. Rei questo non se lo dimentica e vuole ucciderlo, il padre di Saya assiste alla scena e dice che ora non ci sono influenze politiche o altro, è una semplice persona se vuole può ucciderlo. Però alla fine non lo uccide, e il padre di Saya lo manda via visto che sà del marciume della sua famiglia, portando con se gli studenti ormai corrotti dalla malvagità. La puntata finisce vedendo parecchi stati, America e Russia hanno lanciato missili nucleari verso alcune città per uccidere tutto e tutti, visto che non si è ancora torvata una cura alcuni stati hanno preso questa crudele decisione.