RAINBOW: Nisha Rokubou no Shichinin episodio 22

Smascherato dopo essere picchiato da Soldato, si risvegliò a casa di Mario che si era preso cura di lui bendandolo ecc, poi gli diede una busta con dei soldi che gli erano stati dati da Soldato, per riparare gli occhiali che aveva rotto; Spugna gli disse di dirgli di non farsi più vedere, visto che lo voleva ricordare come un amico, poi Mario disse che saranno per sempre amici, ovunque andranno. Smascherato dopo essere tornato a casa, decise di continnuare con la sua idea, uscendo di casa si recò nel posto prestabilito con Eri, arrivò in anticipo e aspettò. Intanto Eri che in quel giorno doveva fare vari esami, quando era il suo turno scomparve, ma non correva da Smascherato, correva da un altro uomo misterioso. Smascherato aspettò e aspettò, anche dopo ore e ore sotto la pioggia, ma lui voleva crederci ancora, anche se alla fine perse le speranze, e mentre pensava a tutto il male che aveva fatto ai suoi maici, chiedendogli continnuamente soldi, Spugna arrivò e lo coprì con un ombrello, Smascherato poco dopo svenne cadendo a terra. Spugna lo portò a casa di Mario, si era preso la febbre dopo essere stato per ora e ore sotto la pioggia, quando si svegliò non parlò con nessuno, dev’essere difficile vedere i propri sogni che si infrangono. Mario doveva andare a lavoro così chiede a Cavolfiore di fargli compagnia, però dopo un pò andò a fare la spesa e Smascherato leggendo il giornale cominciò a tremare, dopo aver letto che uno studente universitario e una prostituta si suicidarono. Andò subito al bordello per chiedere cosa sarebbe successo a sua sorella, e il pappone disse che non aveva alcuna sorella, aveva solo una madre drogata, era orribile che qualcuno debba vivere una vita privata di alcun tipo di felicità, questo lo faceva intristire. Di sera Mario, Cavolfiore e Spugna lo cercarono dappertutto, ma di Smascherano non c’era traccia, però sapevano anche che era un ragazzo intelligente e non si sarebbe mai suicidato per una cosa del genere. Smascherato intanto vagava senza meta per la città e si trovò d’avanti all’albero bruciato dove si sarebbe dovuto incontrare con Eri, e fu li che vide un ramo germogliare da quell’albero. Poco dopo Spugna si presento a casa sua per dire che gli dava una mano a lavoro, mentendo a sua madre, per faròa stare tranquilla, e incredibilmente Smascherato tornò, portando dei soldi alla madre e ammettendo le sue colpe, dicendo di aver speso tutti i soldi e aver fatto preoccupare i fratelli, però alla madre non importò era felice perch’è fosse tornato, quel calore trasmesso dal viso della madre felice di aver ritrovato il figlio che si era smarrito diete da forza a Smascherato per vivere ancora. Smascherato poi restituì i debiti ai suoi amici, mentre era scomparso era riuscito a lavorare come operario, lo aveva fatto appunto, per restituire i debiti. Smascherato e i suoi amici brindarono felici e contenti, e Smascheratò gli raccontò che mentre vide sbocciare di nuovo quell’albero sentì la voce di Eri che gli diceva di VIVERE, quel germoglio diede a Smascherato la forza per continuare a vivere e si giurò di vivere.

RAINBOW: Nisha Rokubou no Shichinin episodio 21

Dopo aver assistito ad un concerto di Jou tutti tornano a casa, Smascherato invita Spugna a casa sua, e lui accetta ben volentieri, anche se era solo un invito si senti sentì comunque felice, era tanto contento quanto imbarazzato. Incontro la sua famiglia, due fratelli minori uguali identici a Smascherato, e incontrò anche sua madre, gli offrirono la cena, poi quando Spugna se ne doveva andare, Smascherato lo accompagnò raccontantogli che la sua famiglia era povera, visto che il loro padre non c’era e la madre doveva badare a tre figli. Smascherato si voleva iscrivere a Legge ma i soldi dei libri erano parecchi, non voleva chiederli alla madre, visto che già faceva molto, così Spugna gli prestò dei soldi, Smascherato ne fù molto grato. Il giorno dopo Spugna andò a casa di Smascherato e sua madre gli disse che aveva capito che gli avrebbe dato una mano al lavoro, invece non era così, ma Spugna per coprirlo disse che si erano confusi nel luogi di ritrovo. In realtà Smascherato era al bordello, con una certa Eri, se ne era davvero infatuato. Eri gli raccontò che doveva coprire i debiti della sua famiglia, che erano molto ati vendendo il proprio corpo, e con quello che gli rimaneva cercava di darli alla sorella che doveva studiare per non finire come lei. Spugna incontrò i fratelli minori di Smascherato che gli dissero che si era infatuato per una prostituta e spendeva tutti i soldi, persino quelli della famiglia per lei. Così Spugna si incontrò con Smascherato per parlarne, Smascherato si arrabbiò quasi subito visto che era innamorato di leri e avrebbe fatto qualsiasi cosa per aiutarla; gli disse perfino che non aveva una famiglia, e neanche una ragazza e quindi non poteva capire nulla. Spugna si andò a ubriacare al bar di Mario, era molto silenzioso, poi arrivò Soldato e disse a Mario che ha incontrato Smascherato che gli ha detto che andava all’università e che gli servivano di soldi, così Spugna gli racconto quello che era successo anche a lui e quello che sapeva. Smascherato tornò ancora da quella prostitua e riuscì a convincerla di scappare assieme a lui e andarsene via, anche se Eri non sembra completamente sincera, si nota un’ombra di incertezza, sembra che lo sfrutti ma non vorrebbe, comunque è daccorto con lui nello scappare e si incontreranno martedì prossimo alle 2 al Tempio di Senso. Smascherato andò al vari di Mario per chiedergli degli altri soldi, ma Mario sapeva già a cosa gli sarebbero serviti così gli disse di essere al verde, e appena uscì dal bar incontro Soldato, che lo prese in disparte e lo cominciò a picchiare. Poco dopo arrivarono Mario e Spugna, Soldato lo picchiava per cercare di farlo tornare in sè, se non gli aprono gli occhi adesso finirà per rovinarsi la vita, ma a Smascherato non importava se era una prostituta, lui ci credeva e continnuava per la sua strada. Nessuno può biasimare Smascherato, mettendo in gioco tutto per il suo primo amore, grazie a questo comportamento è diventato un uomo, speriamo che finisca bene.

RAINBOW: Nisha Rokubou no Shichinin episodio 20

Mario, Cavolfiore e Spugna riportano la macchina che gli era stata prestata per correre a portare Jou al concerto, anche se come sappiamo è stato tutto inutile, consegnando la chiave e ringraziandoli, incontriamo il capo del clan dei Fukumota ha sentito che gli hanno dato una lezione a quell’imbeilli di Tsubouchi, e se vogliono fare un lavoro con loro, rifiutano anche se Cavolfiore sembra molto curioso di quel lavoro. Tutti i ragazzi bevono e brindano per l’incontra frà Jou e Megumi e Cavolfiore ha la mente altrove, pensa che tutti hanno un lavoro, Mario fà il BarMan, Soldato fà il militareo, Spugna ha un lavoretto, Jou cerca di diventare un cantante e Smascherato studia, tutti hanno qualcosa da fare apparte lui, così stà pensando seriamente di andare a lavorare per il clan Fukumota. Spugna e Smascherato lo convincono di non andare, e gli propongono dei lavoretti, in cui Cavolfiore deve vedere cose fasulle imbrogliando la gente ma non è molto bravo così fallisce. Cavolfiore decide di andare a lavorare per il Clan Fukumota, inizialmente lo incaricano di pulire la base del clan o di pulire le scarpe dei membri del clan cerca di dare il meglio, ma non sembra molto abile e intelligente. Infantti lo considerano un buono a nulla, il giorno dopo Tanaka l’osservatore di Cavolfiore rimangono a sorvegliare la villa del Clan, visto che il resto della Gang ha altro da fare. Ad un tratto viene un tizzio che si finge un vicino, alla porta si avvicina Tanaka e appena apre la porta viene colpito con una katana, Cavolfiore esce e vede la scena. Il giorno dopo Spugna e Smascherato sentono che il clan dei Fukumoto è stato attaccato e alcune persone sonos tate ricoverate in un ospedale. Mario, Spugna e Smascherato vanno all’ospedale Watanabe dove pensano ci sia Cavolfiore, ma le infermiere dicono che Mansaku Matsuura, il vero nome di cavolfiore, non sia li. Tanaka si avvina a loro sentendo il nome di Cavolfiore, e parlando con loro capisce che sono dei veri amici che avrebbero fatto qualsiasi cosa per un amico in difficoltà, così gli dice dove trovarlo e gli dà appuntamento alle 7 all’Hibiya Park. La stessa sera Mario e gli altri non fanno tardi e vedono Cavolfiore in un incontro di ProWrestling, così dopo il lavoro gli racconta tutto. Il capo del clan Fukumota voleva ucciderlo, per aver chiamato lambulanza nel covo del clan, però un altro uomo decise di occuparsene e gli propone di fare quell’altro lavoro però in cambio non si sarebbe dovuto far più vedere dal clan. Così alla fine tutti i nostri eroi hanno trovato un lavoro e sono momentaneamente felici ^^