Ookami-san to Shichinin no Nakama-tachi episodio 3

In questa puntata scopriremo qualcosa in più della coppia Otohime + Urashima, infatti l’episodio comincia con il loro passato, alle elementari Otohime era grassa e tutti la prendevano in giro e gli facevano pulire l’aula anche se era il turno di altri studenti, e da li incontrò per la prima volta Urashima che si dimostrava da subito molto educato e rassicurante nei suoi confronti. Ringo oggi ha preparato il pranzo, il famosissimo Tamagoyaki e Ryoushi ne vorrebbe un pezzo, quindi fa tre giravolte per averne uno e Ryouko è infastidita da questo suo comportamento quindi gli dà un pugno. Vengono interrotti da Urashima spaventanto dall’aura maligna che emanano Mimi e Otohime, scopriamo che queste due si odiano per avere l’amore di Otohime. Anche per il fatto che Mimi era una di quelle persone che la sfruttava e la prendeva in giro, ma non sapeva che era cambiata in meglio grazie anche alle parole di Urashima che gli detterò il coraggio per migliorare il suo aspetto e il suo carattere. Otohime questa volta entra alla Banca Otogi per chiedere aiuto ed arrivare prima nella gara di Miss Accademia Otogi, così tutti i ragazzi del Club si mettono all’opera per infangare il nome della sua principale avversaria, ovvero Mimi. Così diffondono strani fontomontaggi, strane voci sul suo conto e quant’altro, abbassando la sua popolarità. Majo ha iscritto a questa competizione anche gli altri membri del club, passati tre giorni, alcuni membri del Club vengono chiamati per fare un set fotografico in stile Fantasy, questo aumenterà i loro voti. Però questi fotografi sono i fam di Mimi, e chiaramente non se ne stà con le mani in mano, e irrompe sul sett fotografico e comincia ad insultare tutti usando anche molte parolaccie, per noi censurate. Questo spaventa parecchio i fan, che la pensavano una piccola Lolita educata, ma così non sembra. La sera prima della competizione Otohime non sà che costume scegliere e si addormenta, Urashima la sveglia dolcemente dicendogli che è tardi e che dovrebbe tornare a casa. Otohime gli promette di vincere e di arrivare al primo posto, per dimostrargli di essere degna di lui. Arrivati al giorno della fara, vediamo che è una gara in costume da bagno come già sappiamo e Ryoushi già fantastica su Ryouko con il costume da bagno, ma chiaramente tutte le sue fantasie sono smontate visto che lei indossa i soliti abiti. Dopo che ogni ragazza fà la sua sfilata per mostrarsi al pubblico, e dopo che tutti gli studenti siano andati a votare, in poco tempo scopriamo i risultati. E Otohime non è arrivata prima come sperava, però almeno non è stata battuta dalla sua rivale Mimi, e arrivata la sera Otohime amareggiata per la sconfitta è seduta vicino al palco della sfilata. Kiriki il presidente del Club gli fà vedere che ha ottenuto un solo voto, e gli consegna anche il biglietto di colui che l’ha votato, scoprendo che è Urashima, questo la fà commuovere, visto che il voto del suo amato è molto significativo per lei. E così la battaglia tra le lepre (Mimi) e la tartaruga (Otohime) è finita, e Otohime è diventata ciò che è ora. FIN

Arakawa Under the Bridge episodio 13 END

Molte persone vivono sotto il ponte del fiume Arakawa, prima di tutto i soliti personaggi, Hoshi, il kappa, La sorella, i fratelli Tetsujin, Stella, P-ko, Shirai, Maria e i nostri protagonisti Nino e Kou. Poi ci sono delle persone che non c’entrano molto ma ogni tanto appaiono in alcune scene, anche queste persone hanno il loro modo di pensare e il loro stile di vita ed è per questo che oggi ci concentreremo su questi tre. Così inizia l’ultima puntata di questo divertente anime mischiato di amore, comunque per chi spera in una seconda serie, sul sito ufficiale dell’anime dicono che stanno lavorando alla seconda stagione, e se riuscirò a seguirla spero di recensire la nuova stagione per voi. Nino questa notte camminando nel sonno è andata a dormire a casa di Kou però quando accade questo i suoi capelli sono stranamente spettinati, Kou gli consiglia di tagliarli visto che potrebbero essere più comodi per lei. E Hoshi irrompe in casa sua dicendo che non deve tagliarli, anche il Kappa si vede, dice che anche lui dovrebbe tagliarsi i capelli, così tutti vanno a tagliarsi i capelli. Kou non vuole andarci visto che ha il suo parrucchiere di fiducia, capiremo in seguito che in realtà non è per questo ma perch’è ha paura del barbiere ovvero “L’ultimo Samurai”. Sembra che oggi anche gli altri vogliono tagliarsi i capelli così sono tutti li da lui, Kou ha paura che gli faccia la Crocchia (ovvero una pettinaura molto vecchio stile che usavano i lottatori di arti marziali, samurai ecc era molto in voga nel 1868) visto anche che L’ultimo Samurai è anche un appasionato amante dei Samurai come già si capiva. Dopo aver messo a sedere tutti quanti, in un battito di ciglio taglia i capelli a tutti. Però manca una persona la Sorella, che a lei dà un attenzione speciale infatti e cerca di tagliarli i capelli come ha fatto con gli altri, ma visto che la sorella è molto agile e sempre prota a schivare proiettili e quant’altro la catana dell’ultimo samurai non riesce a tagliarli neanche un capello. Ora incontriamo Billy e Jacqueline, e vediamo quest’ultima che gli dice “ti amo” così kou pensa che gli stia insegnando a parlare, e Billy gli dice di stare zitta visto che ha passato il periodo in cui copiava le parole degli altri. Scopriamo che questo è un amore proibito, visto che Jacqueline è l’ape regina e tutto questo dev’essere segreto visto che 30.000 api dell’alveare e 10.000 fuchi non lo devono sapere. Jacqueline vuole sapere i suoi sentimenti, lo prega di dirgli “ti amo” ma lui non dice bugie e se dicesse una cosa del genere mentirei, poi prosegue dicendo che “ti amo” non può esprimere nemmeno l’1% dei sentimenti che prova per lei. Più tardi kou cerca di svolgere la sua lezione ma Stella e i due fratelli Tetsujin sentono un bambino felice di essere andato in un parco divertimenti, così anche loro vogliono andarci Kou decide di costruirgli un Parco divertimenti li. Dopo aver passato 3 giorni e 3 notti per cercare di progettare un parco divertimenti per i suoi studenti, bussa alla porta P-ko e Nino che gli dicono che tutti hanno sentito che lui voleva creare un parco divertimenti, e tutti si sono impegnati per crearlo. C’è una piccola giostra, un teatro in 3D e delle montagne russe, che in realtà erano montagne russe modello Vergine di Norimberga, una specie di tomba piena di spuntoni dove ti rinchiudevano. A Kou viene in mente quando è andato alle giostre per la prima volta con suo padre, bei ricordi che lo rendono felice. Di sera c’è la parata e tutte le ragazze si sono vestite bene per sfilare seguite da tutti i maschi con costumi strani di animali che spaventano a morte i bambini. La puntata è finita, e cito le ultime cose che Kou narra verso la fine “Affondando in un ruscello fangoso, alla deriva in un piccolo torrente le emozioni che si distaccano, qualcosa che viene a mancare nell’universo che si espande, i confini svaniscono e tutto diventa circolare. Così come dei pezzi di puzzle ci sono dei frammenti piccolissimi, questo preziosissimo frammento sicuramente insieme a te sarà il frammento che ci lega assieme. The END

Arakawa Under the Bridge episodio 12

Kou è in difficoltà visto che non sà se chiamare o no suo padre, e Stella, i due Tetsujin e Hoshi se la prendono con lui per questa paura nel chiamare suo padre, però arriva Nino che dice che tutti hanno paura di qualcosa. Hoshi ne aprofitta dicendo che in passato se qualcuno aveva un desiderio da realizzare lo chiedeva alle stelle, Maria arriva e gli ricorda che le stelle devono essere cadenti, quindi lo porta nel punto piu alto per buttarlo giù e far esaudire il desiderio a Nino. Kou si prende gioco di Hoshi dicendo che ora è lui quello ad avere paura, infatti ha paura di buttarsi di sotto, Maria prende la maschera di Hoshi e la infila alla testa di Kou dicendo che è meglio se siano due stelle cadenti, i due persono tempo, perch’è hanno paura di buttarsi e quando Maria si stufa di tutti questi battibecchi con dei calci li butta giù. Seki il padre di Kou riceve una chiamata, e scopriamo che il progetto di ricostruzione del letto del fiume è stato spostato, chiama altre persone incaricate di questo lavoro, e cerca di far proseguire i lavori ma sembra che nessuno riesca a dargli una mano. Così decide di andare da Kou, qui vediamo un degiavù a Seki sono stati rubati i pantaloni proprio come in passato a Kou e Nino con la sua canna da pesca gli riesce a sganciare da dove dei bulletti li avevano appesi. Come suo figlio, Seki non rivuole i pantaloni, perch’è se li accettasse andrebbe contro i principi della sua famiglia, ovvero “Mai essere in debito con qualcuno”. Nino dice che assomiglia molto a Kou, che quando lo aveva appena incontrato ogni volta gli offriva del cibo, ma lui faceva sempre un putiferio pur di restituirmi il favore, Kou dice che è normale e dice che dovrebbe chiedergli qualcosa in cambio altrimenti non sarebbe giusto; ma Nino dice che ogni qual volta è sazio è come se anche lei lo fosse. Nino gli racconta che Kou stà lavorando molto duramente per il loro bene, e con la sua stessa vita stà cercando di fare tutto quello che può pur di non fargli perdere la loro casa e il luogo dove vivono. Nino fà vedere a suo padre quanto Kou si stia impegnando, e lo vediamo appeso ad un filo, manovrato da Maria, possiamo solo immaginare cosa abbia fatto, però si capisce che lo faceva immergere in acqua per poi ritirarlo su, per torturarlo. A Seki viene il dubbio che non sappiano che in realtà loro non sappiano di essere salvi visto che i lavori sono stati rimandati, poi decide di andarsene senza però prendere i suoi pantaloni. Dai pantaloni esce una musichetta, è il suo cellulare che suona, Seki ricorda di aver impostato quella suoneria apposta se suo figlio lo avesse chiamato, anche se suo padre fa il duro dicendo che non vuole rispondere per non perdere tempo, anzi dice a Nino di rispondere; anche se sembra così duro in realtà è felice di essere stato chiamato da suo figlio. Seki dentro di se elogia Nino visto che è molto graziosa e carina, dice anche che da ora in poi per Kou sarà tutto molto piu duro, e si domanda se riuscirà a sopportare un peso così grande fino alla fine, poi lo vediamo prendere una collanina con la foto della madre di Kou dicendo di aver fallito e di non essere stato in grado di sopportare un perso così grande fino alla fine; poi viene arrestato perch’è andava in giro senza pantaloni. Nino risponde al cellulare, ma non sa come usarlo pero riesce a sentire la voce di Kou che dice “Anche se non posso più stare sotto il ponte per questo problema, io ugualmente starò per sempre al fianco di Nino, poi Nino appare alle spalle di Kou dicendo che staranno sempre insieme. Poco dopo gli racconterà come ha avuto quel cellulare, in realtà questa è la vera e propria puntata finale, la prossima sarà più che altro uno speciale, a mio avviso meritava molto di piu questa come finale e la prossima come OAV, comunque bel anime pieno di affetto.