Arakawa Under the Bridge episodio 11

Uscire fuori è come, uscire dal ventre di mia madre, per la prima volta, sentire l’aria fredda e gelida e il calore delle mani dell’uomo; è come se mio padre mi portasse in braccio, fuori di casa e mi rendo conto diquanto lontano sia il cielo e quanto grande il mondo. Come se stessi camminando sul percorso che faccio tutti i giorni sorridendo come non ho mai fatto prima; fuori da questo mondo al fine di cercare cose che non ho mai conosciuto, farò un altro passo verso il mondo esterno per trovarti. Inizia così la nuova puntata di Arakawa Under the Bridge e vediamo Nino che non vuole andarsene dalle sponde del fiume e non vuole separarsi dai suoi amici, come abbiamo visto nella puntata precedente. I due fratellini Tetsujin, quelli con la testa di latta, si chiedono come tutto questo possa essere successo, e Rec sà che il motivo per cui è successo tutto questo è suo padre, e il motivo probabilmetne è Rec, quindi dice a tutti che se lasciasse questo posto i lavori probabilmetne verrebbero interrotti, Nino vuole stare con lui e tutti gli altri in quel posto, e gli chiede di aiutarla a realizzare il desiderio della sua ragazza. Così Rec torna battagliero e decide di passare all’arma segreta ovvero chiamare Takai. Rec allora torna alla sede della società GOES, la compagnia creata da lui e dopo aver convocato i suoi collaboratori ed esposto il nuovo progetto che dovranno realizzare, ovvero “Progetto per risviluppare il letto del fiume Arakawa” tutti sono commossi e felici di questi. Rec per 3 giorni non tornerà alle sponde del fiume, però ha dato vari consigli agli altri come ad esempio alla Sorella di travestirsi da Orso così che non la mettano in Prigione, e a Shirai di vestirsi bene, gli ha anche dato una parola magica, così và dagli operai e gli dice “Ottimo lavoro, per oggi è tutto” e gli operai se ne vanno, pensando che lui sia un capo o un superiore. Però ad un operaio viene un dubbio, pensa che lui non sia un superiore e torna indietro, assomiglia parecchioa a Rec e infatti Nino lo confonde per lui e gli infila in bocca 3 pesci, poi Hoshi ammette che lui sia l’unico a soddisfare i desideri di Nino e gli ha anche scritto una canzone, e suonandola gli fà andare in corto il cervello; poi arriva Stella che lo ringrazie per imegnarsi molto per questo posto e decide di dargli un dono, e mettendosi in posa da combattimento con le dita gli colpisce il collo facendolo cadere a terra, in realtà è un colpo che dà una finta morte fermandogli il cuore, poi i tre si accorgono che in realtà non è Rec. Nino và sulla riva del fiume e pensa a Rec, dicendo che deve tornare presto e lo disegna sulla sabbia con un bastoncino, ma pare essersi già dimenticata com’è fatto. Tornando in ufficio Terumasa si complimente per il suo bellissimo lavoro, ma si chiede perch’è non lo avesse chiamato per sistemare tutto, e Rec risponde che se fosse una persona compressiva non starebbe a gettare cemento dove vive suo figlio, così Terumasa dice che potrebbe essere lui suo padre e comincia ad impazzire, però suo padre sembra vedere tutto, si vede che ha messo qualche telecamera nascosta nel suo ufficio. Rec e Terumasa tornano sulla sponda del fiume e tutti sembrano salutare gioiosamente Terumasa, Rec infastidito dice che non importa se tutti lo ignorano ma almeno la sua ragazza avrebbe dovuto salutarle, così lei gli infila un pesce in bocca. Rec espone il suo progetto, sembra voler creare un parco giochi sulle sponde del fiume e tutti sembrano avere delle insolite richieste, Tooru vorrebbe che le piastrelle per indicare la strade fossero bianche, Hoshi vuole un posto per fare i live, P-ko vuole della terra fertile per la sua coltivazione, la sorella invece è negativa perch’è un pezzo di giardino è troppo esposto all’acqua aiutando le persone che attaccano perch’è facilitate dall’acqua, Nino dice a tutti che dovrebbero accontentarsi fin che cè una piattaforma di lancio per razzi, però chiaramente quella cosa non cè. Rec viene chiamato dalla compagnia di cotruzione, che sembra intimorita da suo padre e pertanto non vuole lavorare a questo progetto, così pensa all’opzione di chiamare suo padre, anche se gli tremano le gambe dalla paura, perch’è non pensa di essere degno di prendere un pò del suo tempo, comunque si fà forza e chiama, sfortunatamente scatta la segreteria telefonica e Rec sviene per la troppa tensione. FIN

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...