Durarara!! episodio 23

La puntata comincia vedendo Celty che arriva a casa di Mikado, intanto Kida riceve una telegonata, è Horada che sembra aver preso il suo posto e gli dice che lui è licenziato, poi sembra sapere che Mikado è un suo amico non che leader dei Dollars, e pensano di occuparsi del capo dei Dollars e lo informa che c’è un ordine di esecuzione anche sulla sua testa; Mikado allora cerca di contattare Mikado ma subentra la segreteria telefonica. In casa di Celty si presenta Shizuo grondante di sangue, sembra che qualcuno gli ha sparato due colpi, Shinra non capisce come faccia a camminare e a non sentire male, lo fà accomodare sul divano e comincia a cucirlo intanto Shizuo gli racconta che inizzialmente pensava di essere scivolato grazie alla pioggia ma dopo vede del sangue uscire da lui così capisce che qualcuno gli ha sparato, Shizuo vuole uccidere quelli che gli hanno sparato e il tizio che ha dato l’ordine ovvero Kida Masaomi, Anri che sente tutto scappa forse per andare a parlare con Kida. Shinra contatta Celty e gli racconta quel che è successo, gli dice anche che Anri è scappata così con Mikado decidono di chiedere in giro se qualcuno l’ha vista o ha visto Kida. Kida intanto incontra Simon che gli dice di non avere una bella cera, e capisce dai suoi occhi che vuole uccidere qualcuno, cerca di fargli capire che uccidere non è mai buono e che non sia costretto, lui però dice di doversene andare. Horada che è nel covo dei Turbanti Gialli pensa che se toglie di torno i Dollars avrà il controllo non solo di Ikebukuro ma dell’intera Tokyo; Celty intanto incontra Simon e gli racconta di aver visto Kida molto serio, poi gli dice di non aver visto nessun giallo è sicuro che sia andato da loro. Kida entra nel covo dei Turbanti Gialli, Horada scerza e si prende gioco di lui poi quando fa il nome di Izumii, sembra che horada voglia cambiare Nome e Cognome alla banda facendo riferimento alla sua faccia bluastra, chiaro riferimento al Blue Squares che lui ne faceva parte, e chiaramente tanti membri dei Blue sono entrati nei Turbanti Gialli. Kida si sente meglio visto che ora è solo uno studente delle superiori a cui piace romorchiare, poi dice di non essere venuto per farsi ammazzare, bensì per uccidere Horada che gli tira un piede di porco colpendolo alla testa, facendolo sangunare, da qui Kida comincia a combattere con alcuni della banda. Quando si avvicina a Horada lui tira fuori una pistola, però un ragazzo della banda lo colpisce facendolo cascare, Kida si riesca ad alzare sembra che voglia colpire Horada ma poi casca a terra, probabilmente per aver perso tropo sangue. Horada vuole uccidere Kida uno dei Turbanti Gialli lo ferma, è comandato da Saika, poi Anri fà la sua entrata distruggendo l’entrata del covo, poco dopo arriva Celty con dietro Mikado. Qui tutti e tre si chiedono come mai sono li, nella prossima puntata ne vedremmo delle belle, anche perch’è sarà il grande finale.. FIN

RAINBOW: Nisha Rokubou no Shichinin episodio 7

Il viscido Ishihara continua i suoi meschini attacchi, ad ogni modo, nella morsa della morte Sakuragi si aggrappa disperatamente alla vita, Ishihara fà visita alla sua cella e lo vede immobile, pensa che sia morto perch’è non sà che Noboru gli ha portato del cibo, così si avvicina a Sakuragi che gli dice “ancora sei giorni”, Ishihara non capisce come sia sopravvissuto dopo dieci giorni senza mangiare, così contatta il dottor Sasaki che decide di usare dei metodi meno ortodossi. Intanto Ishihara nota Kumagai che sente il discorso che ha avuto al telefono con Ishihara, lui a sua volta riferisce tutto a Mario che vuole uscire per dare una mano a Sakuragi, anche l’infermiera Setsuko se ne preoccupa, anche perch’è non pensava assolutamente che il Dottore sia così cattivo. Kumagai promette che ne lui ne Sakuragi e chiunque altro muoia ancora, domani a mezzogiorno verrà a prendere Mario per portarlo al riformatorio con gli altri, ma il dottore riesce a sentire tutto. Il giorno dopo Kumagai và a fare visita a Sakuragi per portargli del cibo, e non sente nessuna risposta così apre la cella e lo vede disteso a terra legato, e con una pompa che lo bagna congelandolo, rimane un pò pietrificato da questa disgustosa scena e dietro di lui appare Ishihara. Arrivata la sera Mario non capisce come mai Kumagai non è venuto a portarlo al riformatorio, invece arriva Ishihara che gli fà vedere il giornale, c’è scritto che Kumagai è morto facendo un incidente ubriaco, cascando in un fiume, capisce subito che è una menzogna, Setsuko prima di darlo a Ishihara deve cambiargli le bende, così mentre i due sono soli vediamo Setsuko che piange e Mario che per tirarla su di morale gli chiede il suo nome, e poi gli chiede se gli piace Sakuragi. Mario prosegue dicendo che Sakuragi è in prigione da due anni, e non sà se quando uscirà ci sarà qualcuno ad aspettarlo, quindi vuole che sia lei ad accoglierlo, e di non preoccuparsi visto che ci penseranno loro a proteggerlo nel frattempo, non lo lascieranno morire. Mentre viene portato in riformatorio sentiamo i pensieri di Mario che dicono “non lascierò che Ishihara uccida il Fratellone, se morirà i nostri cuori moriranno con lui, giuro che lo salverò” nella luce mattutina Mario fece questo solenne giuramento. Mario arrivato nella cella, e incontrando i suoi amici gli racconta tutto perfino della morte sospetta di Kumagai così decide di aiutare Sakuragi in qualsiasi modo anche se la loro pena sarà aumentata, così Nomoto decide di scrivere un metodo per portarlo fuori dalla galera, anche se mancano quattro giorni tutti sanno che lo faranno uscire solo dentro ad una bara, e mai lo lasceranno uscire come uomo libero. Più tardi il dottor Sasaki sgrida Hishiara perch’è ha ucciso l’ispettore Kumagai, e invece con il suo potere poteva tranquillamente trasferirlo invece così a peggiorato solo le cose, comunque domani mattina Sakuragi dovrebbe morire. Sakuragi ha insegnato ai ragazzi il valore dell’amicizia e della fratellanza, i sei ragazzi della cella 2-6 hanno preso una decisione “Rischieremo tutto” i sei hanno fatto una scelta incuranti del rischio che corrono, e si preparano alla battaglia, così dopo pranzo il piano avrà inizzio.