Kaichou wa Maid-sama! episodio 5

Misaki come sempre è a lavoro e chiacchiera con Usui, vengono interrotti da Satsuki con una misteriosa scatola piena di oggetti per l’autodifesa, di recente si sono manifestati casi di molestie allo Staff dei Maid Cafè cosplay nelle vicinanze, così per sicurezza ha deciso di portarne un pò per ogni evenienza. Misaki per fortuna pratica l’Aikido, infatti la vediamo punire alcuni ragazzi del consiglio studentesco che a inizio puntata perdevano tempo con stupidaggini su internet e così gli ha puniti, per qualche motivo Usui era all’entrata della palestra e a visto tutto e gli fà la lingua e se ne va. Di sera Misaki si occupa dei suoi compiti del consiglio studentesco e quando ha finito tutto incontra Sakura che faceva i compiti a scuola, fanno un pezzo di strada in sieme e Misaki gli dice di fare attenzione che non si sà mai cosa possa succedere quando fà buio, e lei gli risponde che si comporta proprio come una mamma. Più tardi a lavoro Misaki decide di stare lei fino a dopo la chiusura del Maid Cafè e deve aspettare Satsuki che è andata ad un incontro dei grandi magazzini, Misaki chiude tutte le porte e viene bloccata da un misterioso tipo, Misaki però riesce a farlo cascare in una vasca, e scopriamo che il misterioso tipo non è altro che Usui che si giustifica dicendo “Imito uno Stalker” poi gli dice che la porta sul retro non era chiusa, deve fare più attenzione. Il giorno dopo vediamo dei clienti fanno cascare un bicchiere, sembrano avere qualche fissazione per Misaki, infatti il giorno prima avevano fatto cascare una forchetta, anche questa sera Misaki deve stare fino a dopo la chiusura, si assicura che tutte le porte siano chiuse e viene sorpresa da due tizzi che la legano, per fortuna Usui è appena fuori dal Maid cafè e sente delle strani voci, così scavalcando riesce ad arrivare al piano di sopra e vede questi due tizzi che si stanno avvicinando a lei e decide di sfondare la finestra. Misaki nel frattempo riesce a liberarsi e a picchiare i tizzi poi li lega, scopriamo che quei due ragazzi sono in realtà dei masochisti che vedevano in lei un personaggio carino ma violento. Poi Usui abbraccia Misaki e dice “Sfortunatamente, lei è la mia deliziosa maid e non è per nessun altro” lei chiaramente si incavola. Più tardi i due delinquenti vengono presi dalla polizia, poi Satsuki arriva vedendo Misaki e usui che si guardavano negli occhi, e si scusa dicendo che forse era meglio passare piu tardi visto che si stavano guardando negli occhi così intensamente.

Kaichou wa Maid-sama! episodio 4

In questa nuova puntata incontriamo un nuovo personaggio ovvero Aoi Hyoudou, una famosa Net Idol non che la sorella minore di Satsuki, Aoi vorrebbe lavorare al Maid Cafè, ma viene respinta da sua sorella perch’è Aoi và ancora alle medie. Aoi è una ragazza molto narcisista e sicura di sè, quando incontra Takumi decide di farlo cadere ai suoi piedi, anche se gli è stato detto di avere una relazione, una specie di relazione con Misaki. Al Maid Cafè manca il cuoco così si propone Takumi, che prima di accettarlo dovrà svolgere una prova, ovvero dovrà preparare un omelette di riso e verrà giudicata. Così la prepara, sembra molto bravo e veloce, le ragazze la assaggiano e restano stupite dalla bontà dell’omelette, così lo prendono per cuoco, Aoi cerca di fare la carina con lui ma senza risultati. Il giorno dopo Takumi viene come cliente e incontra Aoi che gli chiede se possono sedersi vicini, ma lui rifiuta l’invito, questo la fa incavolare parecchio, vede Misaki che stà per staccare dal lavoro e si è cambiata, e nota che ha dei vestiti normalissimi per niente sexy o atraenti, con questo si domanda come abbia fatto a conquistare il cuore di Takumi. Più tardi vediamo Aoi provarci con Takumi, lui gli chiede di spostarsi inizialmente si sposta poi lo abbraccia, lui gli chiede che cosa deve fare e lei gli dice che vuole lui, lui la spinge e gli chiede se capisce davvero il significato di quello che gli ha detto, poi Misaki vedendo la schiena tira un pugno a Takumi poi tira una sberla a Aoi, dicendogli di controllarsi e gli chiede urlando perch’è si sta spingendo a tanto comportandosi come se fosse una competizione, Misaki sà benissimo che lei è carina non c’è bisogno di fare cose del genere. Così Aoi tira fuori tutta la sua tristezza e racconta il suo passato in cui tutti i suoi compagni di classe ridevano di lei, e da quel giorno vuole far riconoscere alla gente che è carina; Misaki gli dice se davero vuole scuoterli allora deve affrontarli faccia a faccia, poi glio dice che è carina anche se è un ragazzo, e gli cade la parrucca. Aoi si chiede come mai nessuno è stupito della sua mania per le cose carine, e Misaki gli dice che non c’è niente di male nel adorare le cose carine e visto che gli stanno bene non c’è nessun probblema. Il giorno dopo Aoi viene vestito da studente perch’è non aveva altro da mettersi, poi vede Misaki e decide di portarla in giro per negozzi a comprare qualcosa di più adatto ad una donna, anche se alla fine Misaki si distrae più per stupidi negozzi, e alla fine Aoi fallisce il suo scopo principale. Tornando a casa, comincia a piovere e incontriamo un delinquente che ha rubato una borsetta, Misaki prontamente gli sferra un calcio e lo mette K.O, Aoi non capisce perch’è la fatto però ora capisce a Takumi cosa piace di lei, poi gli dice che gli farà dei vestiti su misura. Il giorno dopo vediamo Misaki con un vestito molto da LOLITA e Takumi gli dice “Quando arrossisci in quel modo sei ancora piu carina, e questo mi eccita” la puntata finisce con questa frase inizialmente carina e poi tutt’altro.

Angel Beats! episodio 6

Con il nuovo presidente del consiglio studentesco, Naoi Ayato, che ha imposto severi castighi; vediamo il gruppo SSS chiusi in una cella di isolamento, come punizione del loro precedente comportamento che abbiamo visto nella puntata precedente. Nel quartier generale degli SSS si discute sul fatto di come comportarsi da ora in poi, visto che non cè più Tachibana ma un presidente molto più severo, così decidonod i fare delle prove e ogniuno può fare quello che vuole durante le lezioni, per vedere come si comporterà Ayato; Yuri da a Otonashi una ricetrasmittente per sicurezza, anche se sà che Tenshi non ostacolerà più le loro operazioni. Così in classe c’è chi gioca a mahjong, c’è chi ogni minuto và in bagno, c’è chi fa l’equilibrista con vari oggetti, c’è chi dorme e naturalmente c’è chi chiacchiera. Ayato entra per ispezionare l’aula e vede questa situazione, così quasi tutti i ragazzi scappano però Noda, che è lo studente che dorme, non si accorge che sia entrato lui, ma per fortuna Otonashi e Hino lo prendono di peso per non farlo mettere in punizione. Il giono dopo Otonashi cerca di avere una conversazione con Tachibana e decide di offrirgli del Tofu Szechuan che tanto adora, e così vanno in mensa a mangiarlo assieme, però vengono interrotti da Ayato che gli ricorda che mangiare durante le ore di riposo è contro le regole così vengono chiusi in isolamento. Otonashi cerca di buttare giù la porta ma non ce la fà, intanto Tachibana che è assonnata si mette a dormire, Otonashi si ricorda di avere la ricetrasmittente così tenta di contattare Yuri ma non gli risponde. Più tardi Yuri lo contatta grazie alla ricetrasmittente, però sembra che non riceva la sua voce, lo informa che Ayato non è un NPC ma è un umano come loro, si scopre che nelle lezioni era uno studente esemplare ma di nascosto picchiava gli studenti e commetteva brutti crimini senza farsi beccare. Ad ogni modo la battaglia è iniziata, e Ayato usa i normali studenti come scudi umani, perch’è sa che gli SSS non attaccano mai gli studenti, così poi gli chiede se Tachibana sia con lei e se può portarla con se per mettere fine a questo terribile conflitto. Così Otonashi sveglia Tachibana e cerca di sfondare la porta con i suoi poteri, alla fine ce la fà, usciti dalla cella e dirigendosi all’aperto vedono Hino a terra in fin di vita, così corre a parlargli, sembra essere ancora vivo. Li c’è Ayato che gli ordina di tornare in cella, Tachibana vedendo sangue dappertutto attiva i suoi poteri per opporre resistenza, Ayate è convinto di essere Dio poi si dirige verso il corpo esanime di Yuri e facendolo alzare gli dice che ora può riposare in pace, scorpiamo che lui ha il potere del Ipnotismo, e la ipnotizza facendogli sognare i suoi fratellini, che in realtà sono morti, convincendola che sia tutto bello e felice. Per fortuna Otonashi sferra un pugno al viso di Ayato poi urlando gli dice di non sostituire i suoi ricordi con dei falsi perch’è hanno vissuto nel modo migliore in cui potevano, non importa che tipo di vite erano, erano le loro vite. Anche la vita di Ayato dev’essere stata reale, poi scopriamo il suo passato, suo fratello morì era il più talentuoso è portato, quindi veniva sempre trattato bene era il futuro della sua famiglia, in questo modo Ayato veniva sempre messo in disparte, quando un giorno il suo gemello morì. Obbligarono Ayato a prendere il suo posto e a fare finta che in realtà lui era morto e il fratello preferito era lui, così la sua vità cambio drasticamente, da una vita inutile ad una vita piena di significato, cominciò a lavorare sodo e a cercare di essere abile e bravo, come voleva il papà. Ma un giorno suo padre si ammalò e non potè più insegnarli niente così il significato della sua vita non ebbe più futuro. Così incolpò Dio di tutto questo e si rese conto che tutta la sua vità fu una menzogna inpersonando un altra persona, Otonashi abbracciandolo gli disse che anche la sua vita doveva essere stata reale, era lui quello che si era impegnato, chi ha lottato furiosamente era lui. Ayato gli chiede se lo accetteranno e Otonashi risponde che lo accetteranno ed è lui che sà stringendo, nessun’altro oltre a lui. Poi Ayato vede un pezzo della sua vita quand’era piccolo in cui i due gemelli cercano di prendere dei Cachi su un albero e vinse Ayato e suo padre disse anche Ayato può primeggiare, queste erano le parole che voleva sentire, lo ha riconosciuto e vedendolo piangere la puntata finì.